Arrow/Telefilm

Recensione | Arrow 3×04 “The Magician”

Dopo lo spumeggiante finale dello scorso episodio – e la meravigliosa trasferta di Felicity di ieri nella 1×04 di The Flash -, Arrow ritorna questa settimana con un episodio non eccelso, ma lo stesso piuttosto buono (qualche sbavatura a parte). Apre tante porte interessanti, senza dubbio, sembra proprio che lo show stia preparando il terreno per qualcosa di grosso.

Nyssa è arrivata a Starling City, per cercare Sara, visto che alla Lega degli assassini non hanno più sue notizie da settimane.
Purtroppo, Oliver è costretto ad informarla della dipartita di Sara, mentre io imploravo a Nyssa con gli occhi di abbassare arco e freccia e di non trafiggere il povero Oliver.
Nyssa prende molto male la morte di Sara, anche se penso che qualcosa la sospettasse già. La conferma, comunque, è sempre l’ultima cosa che uno vorrebbe avere dei propri timori.
Decisa a rintracciare il suo assassino e consegnarlo alla giustizia giustiziarlo, il Team Arrow – più Nyssa – riapre la caccia all’uomo, che si era fermata a causa del raffreddamento delle varie piste.
Vorrei parlare un momento del foglio di carta vergato da Sara, seguendo gli insegnamenti della lega degli assassini.

L’INCHIOSTRO SIMPATICO?!” – cit. la sottoscritta, urlando allo schermo.

Diciamo anche che non ho preso bene che la famosa Lega degli Assassini, con addestramenti duri, un codice e un capo che non vedo l’ora di vedere in azione, utilizzi l’inchiostro simpatico (ripetetelo ad alta voce un paio di volte e provate a non ridere) come codice segreto per non far scoprire i suoi loschi piani. A me viene da ridere solo a scriverlo, pertanto mi chiedo come mai la Lega degli Assassini sia tanto temuta. Che colpo basso.
Comunque, grazie al super segreto, impossibile da svelare (perché qualcuno dovrebbe tenere un foglietto bianco in tasca? MA DAI!) messaggio di Sara, finalmente si scopre una nuova pista, che conduce dritti dritti, manco a dirlo, a Malcolm Merlyn. Come ti giri, sempre lui c’entra.
Malcolm, il quale è casualmente (?) tornato in città insieme a Thea.
Eppure, quanto Oliver e Malcolm si trovano faccia a faccia, in un incontro organizzato proprio da Merlyn – chiamalo scemo – questi afferma di essere completamente estraneo ai fatti, perché non sarebbe mai così idiota da uccidere la donna amata dalla figlia del grande capo che già vuole la sua testa per altri motivi. In altre parole, lui è a Starling City solo per Thea, perché è sua figlia e vuole proteggerla come ha fatto dalla prima volta che è successo alla stazione (bella scena, quella. Ero stata contenta che fosse venuto per Thea, almeno fino a che non me l’ha traviata).
Oliver gli crede – e anch’io -, ma Nyssa non è dello stesso avviso. Oliver gli crede perché vede in Malcolm lo stesso desiderio di proteggerla che sente lui – se solo sapesse… –, quindi visto che lui non deve concentrarsi anche sulla città e Thea trovarsi di nuovo in pericolo, gli sembra una buona idea permettere a Malcolm di stare vicino a Thea, anche se da lontano – se solo sapesse...

A voi sembra una buona idea permettere ciò ad una persona che ha assassinato 502 persone (e potevano essere di più)?
Risposta: NO.
Magari, forse, capisco i motivi di Oliver – sicuramente capisco la scelta di lasciare Malcolm in vita, visto che ha scelto di non uccidere più -, ma forse lasciare Malcolm nelle mani della Lega degli Assassini non sarebbe stata poi una cattiva idea – e se tra qualche tempo Malcolm tenterà di conquistare il mondo, saranno cavoli di Oliver. Tralasciando poi il fatto che si è anche messo la Lega contro.

Thea mi ha decisamente sorpreso in questo episodio, perché assume comportamenti che non capisco e non riesco affatto a prevedere quello che vuole fare.
Mentre da una parte sembra che – addestramento duro a parte – stia tentando di rimettere in piedi la sua vita facendo ripartire il locale – scommetto che ha un solo investitore: Malcolm -, dall’altra fa comunella con paparino e mente spudoratamente a suo fratello.
Se c’è una cosa che Oliver non sa fare, è mentire. Oliver ci prova, ma finisce sempre per inventare balle assurde, Thea, invece, è bravissima – scommetto che tra i due sarebbe lei a vincere a poker -, lo fa con naturalezza. Forse pure troppo, ma non mi sorprenderebbe se nell’addestramento di Malcolm ci fosse pure la voce: imparare a mentire.
E Oliver l’adora al punto che nemmeno si accorge che lei non sta facendo altro che mentirgli da mesi, anche se dovrebbe averne almeno il sentore visto che gli nascose pure il luogo in cui si trovava “in vacanza”.
Pertanto, Oliver sta tentando, per quanto possibile, di essere sincero con Thea, mentre lei gli sta nascondendo praticamente tutto, non volendo assolutamente fargli sapere quanto Malcolm faccia parte della sua vita, ormai.
Se ripenso a quando Thea ha ringraziato di nuovo Malcolm per averla protetta! Io avevo la mascella a terra per lo stupore!

Parliamo invece di Laurel, perché era troppo bello che avessi dovuta elogiarla per tre episodi di fila, quindi arrivata al quarto doveva per forza farmi girare le scatole.
Io capisco che sia arrabbiata e triste per la morte della sorella, per il fatto che stia mentendo a Quentin e che quindi non possa dividere il dolore con lui, ma ci sono due cose in particolare che non ho apprezzato.
Prima di tutto che abbia accusato Nyssa all’inizio di aver trascinato Sara nell’oscurità – di averla rovinata, in pratica -, quando lei stessa sa poco o niente di quello che è successo nei cinque anni di scomparsa, né tantomeno di quello che sia stata la relazione tra Sara e Nyssa. Laurel ha questo vizio: quando le cose non vanno come lei vuole, comincia ad accusare la prima persona che le capita a tiro. Lo fece con Oliver – cioè Arrow -, per non essere riuscito a salvare Tommy e ora la storia si ripete. Sarà anche un modo per svicolare dolore e senso di colpa, ma non uno dei più… gentili. Insomma, moderati.
Per non parlare dell’insistenza con cui è andata in giro per Starling a raccattare serial killer per Malcolm. Che Malcolm sia un poco di buono e che il mondo sarebbe un posto più sicuro senza di lui è un dato certo (io però lo preferisco in vita perché è un buon cattivo, grazie!), però Laurel non può costringere Oliver ad ucciderlo facendolo andare contro i suoi principi. Perché Oliver dovrebbe sacrificare la sua umanità dopo aver faticato tanto per riottenerla? Se ci tiene tanto, che prema lei il grilletto!

Secondo me Laurel sta precipitando sempre di più nello stessa oscurità da cui Sara voleva disperatamente uscire – le scelte che ogni tanto fa mi preoccupano -, ma Nyssa purtroppo non è d’accordo con me e oltre a promettere che ucciderà Malcolm comincia a vedere in Laurel la forza che vedeva in Sara – credo sia chiaro dalle parole che le rivolga e che le dia anche la sua approvazione -.
Staremo a vedere, ma credo che Laurel stia seriamente mettendo in gioco la sua umanità pur di diventare la nuova Black Canary e vendicarsi di Sara.

I finali di Arrow sono sempre meravigliosi, ogni volta lasciano la voglia di vedersi l’episodio successivo e questo non fa eccezione. Finalmente incontriamo faccia a faccia Ra’s Al Ghul, di cui sentiamo parlare da almeno un anno.
Per ora abbiamo visto poco di lui, a parte il suo viso e la teatralità con cui si veste e si mostra, ma la sua fama lo precede e sicuramente dà i brividi sapere che ha praticamente dichiarato guerra al Team Arrow, visto che Oliver ha scelto di compiere la follia di proteggere Malcolm per sua sorella (il ragionamento di Oliver era abbastanza assurdo, tanto che era difficile seguirlo).

This is WAR.”

HONG KONG

Hong Kong non ha ancora preso piede. Per il momento Oliver continua a venir manovrato come un burattino da un’Amanda che risulta una persona peggiore ogni minuto che passa (rammento anche che Lyla lavora per lei).
Alla fine dei conti, Oliver viene solo usato come sicario e ci sono troppe cose che hanno poco senso, per esempio… nessuno ha fatto caso al fatto che superava ogni abitante di Hong Kong di tutta la testa in altezza? Sembrava un gigante in mezzo a tanti nani e non mi viene in mente nulla di più sbagliato per un sicario del non riuscire a confondersi in mezzo alla folla – non farsi riconoscere, insomma -, inoltre Oliver era ed è un tipo conosciuto, possibile che nessuno guardandolo in faccia lo riconosca come Oliver Queen? Anche ad Hong Kong ci sono internet e la tv.
Alla fine, l’unica scena che ho trovato degna di nota – la storia dell’aereo aspetto che l’approfondiscano – è la scena con il bambino, visto che mi ha fatto sinceramente sorridere. Se Oliver è così incapace a contrattare con un bambino, immagino quanto vizierà i suoi futuri figli (potrei o non potrei già avere tutto un programma in mente in proposito).

VARIE ED EVENTUALI

– Le risate quando Roy fa il figo con quella mossa e poi viene anestizzato da Nyssa. Secondo me anche Thea stava ridendo davanti alla stupidità del suo ex.

– Come chiunque segua The Flash sa che Felicity ha passato la settimana a Central City da Barry e che quindi di lei questa settimana abbiamo potuto assistere solo al suo trionfale ritorno. La mia collega che recensisce The Flash si è già ampiamente espressa sull’argomento, quindi voglio solo aggiungere che ho trovato il punto di vista di Felicity riguardo la sua (per ora) non-relazione con Oliver molto illuminante. Anche se in Arrow è difficile vederlo perché ci si concentra quasi sempre su Oliver, in realtà anche Felicity sta soffrendo molto.

– Non avete idea di quanto mi abbia spezzato il cuore vedere Quentin telefonare alla figlia per sentire la sua voce.
Mi ha stritolato il cuore e mi ha fatto commuovere vedere questo povero padre che ha perso la figlia per la seconda volta e nemmeno ne ha conoscenza. Quante altre telefonate farà ad una segreteria telefonica prima di rendersi conto che qualcosa non va, che forse c’è un motivo se passeranno settimane, mesi senza che Sara richiami nemmeno una volta? Laurel sta facendo un gioco pericoloso a non dire niente a suo padre, perché prima o poi lo scoprirà o lo capirà e allora farà male, molto male.

– Davvero un terrorista come Malcolm può girare per il centro senza che nessuno faccia caso a lui?

Promo e ringraziamenti:

Ringraziamo:  Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | My name is Oliver Queenϟ Arrow Italy | Arrow: I’m not the same person. | • Telefilm Dependence •| Oliver Queen « Arrow « | Serial Lovers – Telefilm Page | Olicity ღ If you are not leaving, I’m not leaving. | Arrow • Oliver & Felicity • | Felicity, you αre remαrkαble. | Telefilm Addicted ϟ | Telefilm Revelations | Serie Tv e film timeTelefilm Italia | Film e telefilm ossessione. | • Holland Roden & Colton Haynes Italia • | The Amell Mania | Serie Tv Mania | 365 Giorni di Telefilm | Talk About Telefilm | My wonderland of Series & Movie | The World of Olicity Italia | The CW Mania | Arrow Source Italia

9 thoughts on “Recensione | Arrow 3×04 “The Magician”

  1. Una cosa che ho capito da questo episodio è che Felicity è la stella! Sembrerà pazzesco e assurdo perchè è Oliver il personaggio principale e per carità ci sta, è un bel personaggio e mi piace molto ma vedere una puntata intera senza Felicity e rendersi conto che è sì, è stata una bella puntata ma che mancava qualcosa, c’era un vuoto, un non so che, qualcosa che mancava. E capire che questo qualcosa è il personaggio di Felicity e l’interpretazione dell’attrice mi ha fatto capire che ha una parte importantissima nel portare Arrow e le sue puntate ad un livello superiore. È lei, non c’è nient’altro da dire, altrimenti l’intera puntata non sarebbe stata sotto tono. Ripeto, bella, ma non così bella come quando in “campo” c’è anche Felicity. Spero non la facciano mancare più 😉

    xx

    Piace a 1 persona

    • Devo dire che a me è piaciuto l’episodio anche se Felicity mancava (sarà che l’avevo comunque vista il giorno prima), però è vero che è un personaggio davvero importante e che la sua assenza si nota, sarà che lei rappresenta la luce di Arrow.
      Speriamo di no. Per intanto, godiamoci il prossimo episodio che sarà finalmente su Fel! 😀

      "Mi piace"

  2. La puntata mi è piaciuta più della precedente, nonostante la mancanza di Fel. Laurel non è il mio personaggio preferito, ma non l’ho trovata poi così insopportabile come nel passato, anche se mi fa innervosire quando da ordini come se fosse una importante… cara, stai al tuo posto. Nyssa come personaggio mi piace, ma è stata adottata? lei e suo padre hanno dei tratti COMPLETAMENTE diversi. Sicuri che la mamma non gli abbia fatto uno scherzo? La storia che abbia dichiarato guerra al team arrow intriga anche me. Roy, caro Roy: non puoi fare capriole e svolazzi vari e poi mi caschi in quel modo eh. Thea e Malcolm mi incuriosiscono. Il fatto che fingano di non essere stati pappa e ciccia negli ultimi mesi mi fa sospettare che abbiano un grosso piano in mente e non vedo l’ora di scoprire quale sia. L’unica parte non proprio piacevole è stata quella dei flashback, di solito mi piacciono tanto invece stavolta li ho trovati noiosi e messi lì per arrivare a quaranta minuti.
    Concludo dicendo che la tua ultima frase è incredibilmente vera: nessuno nota che un grosso criminale vaga per la città tranquillamente come George Clooney a Venezia?

    Piace a 1 persona

    • Nelle ultime puntate mi era piaciuta sebbene nemmeno in un universo parallelo sarebbe mai il mio personaggio preferito, però in questa devo dire che mi ha fatto innervosire. Si è imposta troppo, dando ordini a destra e a manca come se fosse la padrona. Dando ordini terribili, tra l’altro, dettati solo da un misto di dolore ed egoismo.
      Non mi sorprenderebbe se Nyssa sia stata adottata, anche perché Ra’s Al Ghul non ha tipo abbandonato la sua famiglia per diventare lo spietato che è attualmente? Se avesse adottato Nyssa come figlia sostitutiva da addestrare non mi sembrerebbe poi così strano. O forse semplicemente non sanno scegliere degli attori che si assomiglino tra di loro. Chi lo sa.
      Può darsi, però davvero Malcolm e Thea, se hanno un piano comune in mente, sono sullo stesso piano di conoscenza o uno dei due (o entrambi) nasconde qualcosa all’altro.
      Purtroppo la parte di Hong Kong ancora non ingrana. Speriamo nelle prossime puntate.
      Malcolm era famoso prima quando era solo ricco, figuriamoci ora che è anche terrorista.

      "Mi piace"

  3. Puntata con un paio di “MACCOSA???” terrificanti:
    1) Sara conservava quel bigliettino bianco (con l’inchiostro simpatico 😀 ) e tu Oilver non lo analizzi neanche ??? ma complimenti genio eh…
    2) Malcom che cammina per strada così come niente fosse…miliardario ultrafamoso/terrorista (manco di un’altra città ma proprio di Starling) e nessuno ci fa caso ? °_°
    Per quanto riguarda il resto: Nyssa rimane un bel pezzo di figliola, ad un certo punto speravo cominciasse a lesbicheggiare anche con Laurel (non me ne vogliate per la mia mancanza di poesia ma quando l’ha fatto con Sara partì l’applauso 😀 )
    Roy che azzecca la figura di palta davanti a Thea è stato grandioso XD.
    Oliver che si beve tutte le balle di Thea mi è sembrato un pò strano.
    Ras sembra un barbone.
    Che non ci sia stata Felicity mi è quasi piaicuto (il personaggio in se mi piace ma se deve essere piazzato in faccia costantemente solo per fanservice no, tantopiù che nella prossima puntata avrà spazio abbondante) mi meraviglia però che non ci sia stato neanche Ray (lo stanno centellinando).
    Puntata nel complesso moooolto “meh” degno di nota giusto lo scontro Oliver vs Nyssa vs Malcom
    p.s.tra l’altro pure il fatto che Oliver abbia messo Malcom sotto la sua “protezione” mettendosi contro la Lega mi è sembrata un GROSSISSIMA forzatura (per carità non lo vuoi uccidere ci sta ma qui è l’esatto opposto)

    Piace a 1 persona

    • In effetti, ci sono dei grossi “ma cooosa?!” in questo episodio. Esigenze di trama fino ad un certo punto.
      Invece, tra le tante cose che non tornano per più motivi – tra cui forse hai ragione che la protezione di Oliver nei confronti di Malcolm sia un po’ forzata, solo per far sì che scoppi una guerra tra lui e Ra’s Al Ghul – non c’è, secondo me, Oliver che si fida di Thea. Sì, gli ha raccontato solo balle, ma lui non vede perché dovrebbe mentirgli, vede davanti a sé solo la sorellina, l’unica famiglia di sangue che gli sia rimasta. Insomma, secondo me ci sta che le creda. Vediamo fino a quando, però.
      Non capisco, invece, cosa voglia dire che Felicity è messa per fare fanservice. Per l’Olicity? Perché io quella la ritengo una trama dello show; una romantica, ma pur sempre una trama, il fanservice è ben altro, tipo Oliver che fa gli addominali. Se invece lo pensi perché rappresenta un lato più leggero dello show, non mi trovo d’accordo nemmeno in questo caso, visto che Arrow come serie è molto, molto drammatica e alleggerire le scene con qualcuna più divertente non mi sembra sbagliato. Credo che ultimamente si gridi un po’ troppo facilmente al fanservice.

      "Mi piace"

  4. Per Felicity intendevo dire che è appunto è stata gestita bene (ho detto “mi è piaciuto”), non è stata messa in mezzo quando non ce ne era bisogno (in quel caso sarebbe stato fanservice perchè anche se il protagonista è Oliver lei è il personaggio più amato di tutti, di gran lunga…e come dargli torto 😉 )
    Che Oliver si sia bevuto le balle di Thea ci sta, infatti mi ha fatto un pò strano ma non l’ho messo tra i grandi “maccosa???” della puntata (anche perchè rivaleggiare con quelle due che ho elencato ce ne vuole…)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...