Resurrection/Telefilm

Recensione | Resurrection 2×03 “Multiple”

Buon mercoledì, eccomi di nuovo qui a recensire Resurrection.
Allora, arrivati al terzo episodio della seconda stagione, sebbene nessun episodio mi faccia gridare allo scandalo per l’orribilità o la noia come fanno altri show, qualcosa comincia a scricchiolare.
Il problema principale è che gli autori non fanno che aggiungere e aggiungere nuovi misteri, informazioni e domande, ma senza portarne a compimento nemmeno uno.
Vi ricordate com’era cominciata? Con Jacob e sua zia Barbara, morti in un fiume perché Barbara era caduta spinta da qualcuno. La cosa – solo per il momento, spero – è stata accantonata ormai da parecchio e noi non abbiamo mai scoperto come si sono svolti davvero i fatti.
Hanno tirato fuori il dottorino e sarà perché l’attore è andato a fare la marionetta in Revenge, ma anche la sua storia è stata completamente accantonata.
Nel season finale c’erano quelli strani insetti nell’ultima scena e boh, mai più nominati nemmeno loro.
Hanno ipotizzato che il fiume c’entrasse qualcosa, ma nemmeno di quello è stato più detto nulla. Gli autori di Resurrection hanno gettato ami su ami, ma non hanno davvero mai pescato nulla e non capisco se continuano a buttare dentro nuovi misteri per sviare l’attenzione dalle domande irrisolte o si tratta tutto di un grande piano che verrà svelato a tempo debito (spero che in questo caso sia presto, però, perché una terza stagione non sembra più tanto una certezza, ormai).

Superata la fase delle critiche, parliamo più da vicino di questa puntata.
Prima di tutto: il fiume.
Tom, seguendo il consiglio della moglie, mette su un nuovo posto dove svolgere il suo lavoro di parrocco, in altre parole in mezzo all’acqua del fiume. Sorvolando sul fatto che, sembrerò insensibile, ma a me la scena è parsa ridicola e mi veniva voglia di ridere in faccia a Tom e accantoniamo anche il fatto che speravo non facesse troppo freddo – vi immaginate prendere un raffreddore ad ogni funzione? -, tra quelle persone c’era anche Barbara! Che ci è morta, in quel fiume. Al posto suo, avrei un trauma e mi terrei alla larga.
Comunque, questa scenetta umida e fredda è solo uno specchietto per le alloddole, visto che il vero scopo è il ritrovamento delle ossa che la cara Margaret Langston ha dissotterrato dalla fabbrica e ha pensato bene di gettare nel fiume.

Naturalmente – sempre perché ad Arcadia c’è un solo medico che si occupa di tutto. Mi chiedo che razza di università Maggie abbia frequentato -, Maggie viene chiamata subito per cercare di scoprire qualcosa di più su quelle ossa misteriose e in breve tempo scopriamo come esse non siano di sei persone diverse nonostante i sei teschi, ma solo di due che sono ritornati più volte. Fantastico che finalmente si siano accorti che forse Jacob non era il primo caso di Ritornati della storia.

In realtà, questa cosa dei sei scheletri mi ha un po’ confuso, perché, in pratica, una persona è morta negli anni trenta, poi è sta uccisa, è ritornata di nuovo e poi è stata uccisa un’altra volta e così via? Spero diano una spiegazione più articolata nel corso delle prossime puntate, anche se il governo si è portato via le ossa dopo che Marty ha fatto la spia.

A proposito di Marty: da una parte capisco il suo comportamento, perché voleva assolutamente vedere il suo corpo per poter accettare la scoperta di essere un Ritornato e di essere stato ucciso, però è veramente triste che per farlo abbia dovuto tradire la fiducia di Maggie. Spero, visto che ora ha fatto pace con se stesso, che si faccia perdonare imparando ad essere un doppiogiochista migliore, anche se devo dargli atto di essere almeno riuscito ad ottenere il suo scopo.

La probabile storiella stand-alone di Carl e di suo fratello

Inizialmente, non avevo capito il senso d’inserire questa storiella nello show se non per riempire la puntata con trame verticali per non consumare tutte le cartucce orizzontali prima del season finale (e series, se Resurrection continua a perdere rating a questa velocità, purtroppo).
Invece, riflettendoci sopra, mi sono accorta che ci hanno fatto vedere una panoramica diversa di cosa vuol dire riabbracciare un proprio “caro” defunto, vale a dire che non è sempre rose e fiori e a volte potrebbe trattarsi di riprecitare nell’inferno in cui doveva vivere Carl insieme a suo fratello che lo tratta come se fosse Cenerentola e lui una delle sorellastre perfide. Quando Carl spara… era talmente prevedibile che me lo aspettavo da almeno dieci minuti, però… Ebbene, ho visto Carl talmente tranquillo che per un momento pensavo che il messaggio subliminale fosse: “non fate i bulli o il vostro fratellino diventerà un serial killer”, mentre invece il finale ha dato un ulteriore prospettiva della cosa – sempre per il discorso della scorsa settimana che il significato della vita e della morte in Resurrection è andato a farsi friggere.
Carl spara sapendo che poco dopo suo fratello tornerà di nuovo e il suo gesto sembra più un modo per avere un po’ di pace per un po’ di tempo. Una versione più creepy del: “levati dalle palle che voglio cenare in santa pace”, azione che mi ha ricordato tantissimo l’atteggiamento di Klaus in The Vampire Diaries o The Originals, dove con il paletto impregnato di cenere di quercia bianca uccideva i vari fratelli, ma solo per un po’.
Poi, Carl fa sparire il corpo in cantina – e da come l’hanno inquadrata temo non sia il primo cadavere che è stato sotterrato lì -, in tempo per l’ennesimo ritorno del fratello.
Mi è rimasta solo una domanda riguardo Carl e suo fratello: è come penso e questa storia non avrà alcun proseguimento o tireranno fuori la misteriosa morte dei genitori?

VARIE ED EVENTUALI

– Mi piace il fatto che Henry voglia tornare ad occuparsi della fabbrica, anche se voglio vedere come farà a rimetterla in moto dopo trent’anni, più che altro perché voglio vedere se scopre cosa nasconde la sua cara mamma.
A parte questo, Henry e sua moglie rimangono la ship migliore di tutto lo show.

– Vedremo veramente Jacob a scuola o era solo il mezzo per far decidere a Henry che era il caso di tornare a lavorare?

– Interessante il discorso fatto da Margaret sul fatto che “chi l’ha deciso che loro meritano di aver avuto una seconda opportunità”. Credo che tra le righe intendesse dire che è lei non la merita, perché ne deve aver combinate quando era in vita la prima volta.

Promo e i ringraziamenti:

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Resurrection Italia | Diretta Telefilm | 365 Giorni di Telefilm | – Telefilm obsession: the planet of happiness – | Talk About Telefilm | Telefilm. ϟ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...