The Big Bang Theory

Recensione | The Big Bang Theory 8×01, 8×02 e 8×03

Ben ritrovati amici Pelati e benvenuti a questa nuova recensione!

In realtà è una tripla recensione e mi dispiace infinitamente, ma l’ispirazione ha fatto i capricci questa settimana e non riuscivo a mettere insieme due frasi di numero >.<’

Dopo mesi di attesa, finalmente è arrivata l’ottava stagione di The Big Bang Theory: continuano le folli avventure dei nostri nerd preferiti.

Nell’ultimo finale di stagione, avevamo lasciato Sheldon sul punto di fare un passo che gli avrebbe cambiato la vita, accompagnato alla stazione dai neo promessi sposi Penny e Leonard.

8×01 “The Locomotion Interruption”

Sheldon è davvero partito e il suo viaggio alla ricerca di se stesso è durato la bellezza di quarantacinque giorni. Niente male, quarantacinque giorni in più rispetto a quello che mi aspettavo, ma alla fine è stato derubato di tutti i suoi averi e, dopo aver provato a farsi aiutare da degli sconosciuti in stazione, è costretto a chiamare Leonard per farsi venire a prendere. Che gentaglia, come si fa a non aiutare un povero barbone in mutande?

Comunque, Leonard va a prenderlo accompagnato da Amy, che è arrabbiata con il fidanzato perché non ha chiamato lei invece di Leonard, ma poi Sheldon spiega che ha scelto l’amico perché non voleva deludere Amy ammettendo la sconfitta. Durante il viaggio in macchina racconta delle sue avventure, così scopriamo che Sheldon ha visitato tutto il paese, ma non è mai uscito dalle stazioni.


Penny, intanto, ha un nuovo taglio di capelli che, per quanto stia benissimo a Kaley Cuoco, l’attrice che la interpreta, su di lei è un po’ strano. Sembra aver davvero abbandonato l’idea di diventare un’attrice e Bernadette le ha procurato un colloquio di lavoro come rappresentate farmaceutica. Penny, però, non si prepara per il colloquio come vorrebbe l’amica e tra le due inizia una piccola faida, con la conseguenza che Amy viene messa in mezzo. Le due riescono a chiarirsi entro fine giornata, ma il colloquio di lavoro di Penny non va benissimo, almeno fino a quando la bionda non accenna al fatto di aver accettato di presentarsi solo perché ha paura di Bernadette. Salta fuori infatti che anche il capo di Bernadette ha paura di lei, così Penny ottiene il lavoro. Tutto sommato una storyline divertente quella che coinvolge le tre fanciulle, forse la migliore della puntata.


Howard è alle prese con un piccolo problema: nonostante la madre si sia ristabilita, Stuart non accenna ad andarsene da casa sua, anzi, tra la donna e il ragazzo si è instaurato un sincero legame d’amicizia e complicità, di cui il povero Howard è geloso.

La puntata si conclude con una cena nell’appartamento di Leonard e Sheldon, ma quando questi arrivano e Sheldon vede il nuovo taglio di Penny se ne va, perché non riesce a sopportare quel cambiamento. Non posso dargli torto, io ho avuto la stessa identica reazione la prima volta che l’ho vista.

Tirando le somme, la puntata è un po’ sottotono e non ci sono scene veramente divertenti, ma se non altro riprende le fila dello scorso finale di stagione.

8×02 “The Junior Professor Solution”

La seconda puntata si apre nell’appartamento di Leonard e Sheldon, dove i nostri eroi si stanno godendo una cena in santa pace, anche se c’è ancora un po’ di tensione tra Penny e Bernadette. Amy si ritrova di nuovo in mezzo alle due amiche, che a turno si sfogano con lei dell’altra. Amy non può ammetterlo ad alta voce, ma adora essere al centro dell’attenzione per una volta e quasi ci rimane male quando Penny e Bernadette fanno pace.

A farla da padrone in questo episodio è la storyline di Sheldon e Howard, e questa da sola è riuscita a farmi rimangiare tutte le lamentele per il primo episodio: adoro vederli insieme e la loro amicizia è una delle più divertenti della serie dal mio punto di vista. A Sheldon viene proposta una soluzione perché possa cambiare la sua materia di studio, ma per poter fare come vuole lui e abbandonare la teoria delle stringhe deve accettare il ruolo di professore e tenere un corso. Dopo qualche tentennamento e lamentela, Sheldon accetta, ma nessuno studente si iscrive al suo corso. Arriva Howard a salvare la situazione: lui sarebbe interessato a seguire il corso di Sheldon e continuare gli studi, ma ormai lo sappiamo, sono sette stagioni che Sheldon si prende gioco di lui, ritenendo gli ingenieri inferiori ai fisici.


Howard, però, stupisce tutti e risponde correttamente alle domande che Sheldon gli pone per metterlo in difficoltà, così l’altro, seppur a malincuore, è costretto ad accettarlo come studente. Sheldon non demorde e prepara le lezioni in modo che siano incomprensibili per Howard, ma l’uomo ha la sua rivincita quando fa delle domande a Sheldon che non sa rispondergli.

Incrocio le dita e spero che gli sceneggiatori continuino con questa storyline ancora per molti episodi, perché le risate sono assicurate.

E così eccoci qui, due puntate sono già andate e, sebbene la prima sia un po’ meh, la seconda si riprende alla grande e ci riporta a pieno nel tipico clima cui The Big Bang Theory ci aveva abituato.

8×03 “The First Pitch Insufficiency”

Il terzo episodio si sviluppa attorno a due storyline principali: da una parte Howard è stato scelto per fare il primo lancio ad una partita di baseball in quanto scienziato della NASA, ma il nostro Howie non è proprio un atleta, quindi farà un po’ di pratica con la moglie come allenatrice, mentre la seconda vede nascere una competizione per la coppia meglio tra gli #Shamy e i #Lenny.

Non saprei dire quale delle due mi ha divertito di più, quindi andiamo con ordine:

Partiamo da questa shipwar interna al telefilm stesso.  Se fate parte di almeno un paio di fandom, è quasi matematico che vi siate imbattuti in quella situazione spiacevole che affligge il 90% dei fandom del mondo, in cui due fazioni si affrontano per eleggere la coppia migliore, più figa, più tutto, perché il personaggio X ama solo il personaggio Y e Z puzza BUHUUU!

In questo caso, gli sceneggiatori hanno deciso di giocarci intelligentemente sopra e la shipwar è già dentro il telefilm: Sheldon e Amy sono convinti di essere la coppia migliore, visto che hanno ottenuto un ottimo punteggio alla versione scientifica dei test di Cioè, e durante un appuntamento a quattro con Penny e Leonard propongono ai due di testare anche la loro relazione, mandando in panico la povera Penny. Qui le cose si fanno meno divertenti, perché la futura sposina ammette di avere dei dubbi dato che lei e Leonard hanno ben poco in comune.

Calano le risate e arrivano i feels, perché a noi la #Lenny piace dalla prima stagione, ma anche Leonard ha gli stessi dubbi della fidanzata e non per questo la ama di meno o è meno intenzionato a sposarla.


Il resto della gang è intanto impegnato a insegnare ad Howard come lanciare una palla da baseball, ma nonostante le battutine di Raji e i metodi un po’ bruschi di Bernadette, per Howard sembra un’impresa impossibile.

Tralasciando il fatto che Kontrappali è una delle cosine più gay che io abbia mai visto, anzi no, non tralasciamolo: ormai The Big Bang Theory è uno dei due show rimasti che non prevede un personaggio canonicamente omosessuale, ma con lui è abbastanza evidente che gli sceneggiatori strizzano l’occhio a quella soluzione. Se così fosse, io non mi lamenterei di certo, non ho mai pensato che Raji fosse etero in ogni caso, ma mi chiedo se sia possibile inserire tutta la storyline che servirebbe per fargli ammettere la propria eventuale omosessualità e inserirla poi nelle dinamiche del gruppo. Decentemente intendo, con la sensibilità e il tatto che una scelta del genere richiederebbe.

Ma andiamo avanti con la puntata: Howard ammette più o meno la sconfitta; lui non è un atleta, ma uno scienziato, decide quindi che a fare il lancio non sarà lui, ma uno dei prototipi dei robottini che vengono spediti su Marte. L’idea sarebbe geniale, non fosse che il robot ha una velocità massima di una tartaruga in coma, quindi alla fine Howard i fischi del pubblico se li becca lo stesso.

In conclusione, forse la storyline più divertente è proprio la seconda, ma solo perché nella prima ci sono stati dei momenti infarciti di feels e la momentanea paura che il matrimonio potesse andare a monte.

Vi lascio con la speranza di non accumulare MAI più così tanto ritardo, al prossimo episodio!

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Serie Tv e film time | Serial Lovers – Telefilm Page | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | ∞ Telefilm addicted | 365 Giorni di Telefilm | Cinema.it | Talk About Telefilm | Addicted to telefilm. | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...