Gotham/Telefilm

Recensione | Gotham 1×01 Pilot

Buonasera, pelatini! ❤
Non vedevo l’ora di recensire questo pilot, e a ragione!
Uno dei pilot migliori che abbia visto fino ad ora.
*Tutti: Nooo, possibile? Ci sono tantissime serie TV che hanno avuto un pilot fenomenale*
Ok, d’accordo, si potrebbe discutere a riguardo, ma proverò a spiegarvi le mie motivazioni a riguardo.

La trama dell’intero telefilm sembra rispecchiare perfettamente quella del pilot: cresciuto nella periferia di Gotham City, James Gordon è un detective promettente, fidanzato della bellissima Barbara Kean. Coraggioso, onesto e pronto a dare il massimo, il detective, accompagnato dal collega Harvey Bullock, si troverà a catturare l’assassino dei miliardari locali Thomas e Martha Wayne. Unico superstite della tragedia, il figlio dodicenne Bruce, verso il quale James si sente in qualche modo responsabile. Mentre cerca di combattere il sistema di giustizia criminale di Gotham, Gordon affronterà l’imponente capo di una banda, Fish Mooney e molti altri personaggi, che diventeranno alcuni dei più famosi avversari di Batman, tra cui un’adolescente Seilna Kyle/Catwoman e Oswald Cobblepot/il Pinguino.

Chiarito l’aspetto puramente tecnico, passiamo alla puntata.

Ce ne sarebbero di cose da dire, ma mi limiterò a quelle essenziali (non si è capito che voglio che corriate a vedere la puntata, vero?) e spero di non fangirlare troppo a riguardo, perché davvero, sono esaltata da questa serie.
Sono super soddisfatta dell’inizio della puntata in medias res, cioè nel bel mezzo dell’azione; niente preamboli inutili, niente tentativi stravaganti di razionalizzare quello che sta per succedere.

Apprezzatissima l’apparizione fin dall’inizio di Seilna Kyle/Catwoman e la sua straordinaria abilità di ladruncola (ed io che pensavo che con il coltellaccio in mano avrebbe ucciso qualcuno, quando invece ha solo voluto rubare un cartone del latte per dar da mangiare ad un gattino randagio, ma non è adorabile? Ok, no, la smetto).

L’assassinio dei genitori di Bruce l’ho trovato sconvolgente a sufficienza, nel senso che, da un lato ovviamente me l’aspettavo, dall’altro, ho quasi sperato che non succedesse.


Ottima anche la scena al distretto, in cui ci vengono presentati James Gordon e Harvey Bullock e molto significativa la relazione tra i due, quasi da poliziotto buono e poliziotto cattivo.


Per un secondo, ho pensato che Gordon fosse già capo del distretto, cosa ovviamente impossibile vista la sua giovane età, senza considerare che all’epoca dei fatti era solo un pivello (tsk! Pivello! Ancora nessuno si è accorto che è il migliore di tutti e il più faigo di tutti? Solo io? Vabbé…), ma come è riuscito ad imporsi sulla scena mi ha lasciata di stucco, non me l’aspettavo da Benjamin McKenzie, sono sincera.
Non ho seguito molto la sua carriere, se non parliamo dei tempi di O.C, ma non me l’aspettavo così calato nella parte e, soprattutto, in un ruolo così duro.
Poi, ammettiamolo, il fatto che non sia un brutto ragazzo aiuta, no?
Beh, comunque la sua prova è da 8 e 1/2 a mio avviso e poi, c’è poco da fare, Jim Gordon, rimane sempre Jim Gordon: leale, onesto, corretto, con un gran senso della giustizia, anche nel voler salvare uno psicopatico come il futuro Pinguino (ma qui ha una scusante, che ne poteva sapere lui che avrebbe dato filo da torcere a tutti, un giorno?).


Le scene d’azione si sprecano e non posso e non voglio dire di più, perché altrimenti che gusto ci sarebbe, poi, a vedere la puntata se vi racconto tutto io? *inserire velata minaccia di correre a guardare suddetta puntata*

Insomma, riepilogando il tutto, non trovo davvero un punto a sfavore di questo pilot, tralasciando il fatto che è finito troppo presto e che sento già la mancanza di Benjamin McKenzie in canottiera (fa tanto O.C., che nostalgia…).

Se siete ancora incollati allo schermo a leggere questa recensione, male, dovreste essere già davanti alla puntata, perché ne vale davvero, davvero la pena e qualsiasi mia parola non sarà mai sufficiente a tracciare un quadro splendido-splendente dell’insieme.
Quindi, scegliete da che parte stare e… BENVENUTI A GOTHAM!

Ringraziamo: Ben Mckenzie Italia | Ben McKenzie & Colton Haynes Italian Source | Gotham ITA | Gotham Italia | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | So many fandoms, so little time | 365 Giorni di Telefilm | Talk About Telefilm | My wonderland of Series & Movie | Addicted to telefilm. |  – Telefilm obsession: the planet of happiness –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...