Rookie Blue/Telefilm

Recensione | Rookie Blue 5×08 e 5×09 “Exit Strategy” e “Moving Day”

Buonsalve a tutti cari Rookies !!
Nonostante io sia ancora in trauma perenne dalla puntata della settimana scorsa, per me conclusasi al “Goodnight Gail” di Holly e nonostante l’immensa rabbia che mi fa guardare gli episodi di uno show canadese alle prese con giacconi col colletto di pelo di montone mentre noi stiamo soffocando immersi nella morsa del caldo africano, recupero la buona volontà settimanale per tenervi compagnia con le (dis)avventure dei poliziotti del quindicesimo distretto di Toronto.

.5x08_”Exit Strategy”

Tanto per bruciare immediatamente il mio argomento preferito anche perchè delle Golly non si è vista nemmeno l’ombra in queste puntate, o almeno di una delle due metà dedichiamoci a Gail.
Di cosa ne è stato dello stralcio di relazione fra lei e la patologa forense non ci è dato sapere, tuttavia la vecchia Peck sta tornando a galla più che mai e addirittura si concede il lusso di crogiolarsi davanti ad una potenziale nuova adepta della cattiveria e del cinismo: Andy McNally, la quale da prava pampina di cinque anni continua ad avercela col papà, non quello vero però, il babbo del lavoro, papà castoro…per intenderci il caro Oliver.

Vi è mai capitato di odiare con tutto voi stessi un giorno specifico della settimana ? Un giorno che il 95% delle volte vi delude ?
Per me è generalmente la domenica, il giorno che mi fa più schifo, il giorno dei pranzi con i parenti, il giorno in cui cadono la maggior parte delle festività, il giorno delle pulizie in casa, insomma un giorno che sarei così felice di saltare che sono arrivata a chiedere al mio capo di farmi fare il turno lungo a lavoro pur di scappare da quella barbosa quotidianità domenicale.
Se non si è capito “Domenica da Coma” di J-Ax è uno dei miei inni personali e se si intitolasse “Mercoledì Della Brutta Notizia” sarebbe la canzone perfetta per Oliver Shaw.
Sì perchè l’orsetto abbracciatutti del quindicesimo crede di avere un conto aperto con il mercoledì, e in questo soleggiato (strano !) mercoledì canadese, il distretto di cui lui è ormai completamente responsabile gli fa passare le pene del’inferno.
L’intero episodio è per lui una raffica di cattive notizie che lo porta a riempire i suoi occhioni di lacrime negli ultimi minuti davanti a McNally; ma andiamo con ordine e seguiamo questo climax crescente grazie al quale la giornata di Oliver è passata da “Ok è mercoledì, ma posso sopravvivere” a “E’ sempre la stessa storia, il mercoledì è proprio una giornata di m***a”.

Quando si diventa capi di qualcosa la burocrazia è sempre una spina nel fianco e il paladino numero uno della scomoda burocrazia del distretto, l’Ispettore Jarvis, giunge nell’ufficio di Oliver per la sua quotidiana dose di cattive novelle: il blitz capitanato dal detective Peck non può essere supportato in quanto costa troppo secondo i piani alti…insomma la politica fa schifo ovunque, che si tratti di Italia o Canada.
Mentre Oliver inizia a prendere consapevolezza del mercoledì da incubo che gli si prospetta davanti, Chris e Dov vengono chiamati per andare a controllare un veicolo acceso e fermo da troppo tempo davanti al vialetto di una residenza.
A dimostrazione che quel che all’inizio può sembrare stupido si potrebbe rivelare noncuranza se non si risponde alla chiamata, quel che trovano è una casa svaligiata con il proprietario intrappolato nel suo studio di registrazione e il figliastro legato e imbavagliato in camera sua.
Ammetto di aver creduto lo avessero legato per tagliargli quei capelli orribili contro la sua volontà, tuttavia è stata tutta una messa in scena sua e del suo amico, entrambi ladri della casa, cercando di far ricadere la colpa sul patrigno o eventualmente ignoti.

Tralasciando il padre che nasconde chili di maria in studio di registrazione e una madre che non ammette di essere in bancarotta, vorrei soffermarmi sulle “prodezze” dei nostri eroi del quindicesimo, in particolare Diaz ed Epstein.
Come abbiamo visto ad inizio puntata Chris ha ceduto alla richiesta dell’amico di frequentare incontri per liberarsi della dipendenza da cocaina, ma è recidivo !
Durante il servizio alla ricerca di nuovi indizi per chiudere il caso del furto, Dov si imbatte nel cellulare del suo migliore amico e con la discrezione di una fidanzata gelosa della ex legge il messaggio appena arrivato sullo schermo, scoprendo che lo spacciatore di Chris è pronto con la sua dose e attende solo di essere pagato.

Cat-fight degno di una coppia sposata da anni che ha appena scoperto un tradimento e in sottofondo il suono di uno sparo.
No, non si sono uccisi a vicenda anche se tutto lasciava credere il contrario, bensì non si sa come, una squadra di almeno venti agenti che ha setacciato la casa fino a due ore prima non si fosse accorta che era rimasta una pistola in quella casa, precisamente nello studio del patrigno, pistola alla quale ha avuto accesso il ragazzino con i capelli agghiaccianti che si è appena sparato un colpo alla tempia.
Anche questa volta il movente non è la sua orribile capigliatura ma, nella speranza che il prima possibile capisca che deve tagliarseli, manca il cervello e i due sposini impegnati nel litigio in soggiorno accorrono per fermare l’emorragia.

Come ho sempre ribadito, siamo dentro un telefilm e quindi ogni situazione che sembra senza uscita non può far altro che peggiorare, infatti non era forse il momento giusto per scoprire che il proiettile aveva forato una tubatura del gas e ogni piccola scintilla li avrebbe fatti saltare in aria ?
In questo momento di casino e tumulto più totale per tutti e tre i maschietti imprigionati nello studio di registrazione, assistiamo ad uno di quegli errori di attenzione da parte di registi e attori che solo l’occhio attento dello spettatore può cogliere durante la visione della puntata montata e ultimata.
Ricorderete che il patrigno del ragazzo era rimasto ostaggio nel suo stesso studio perchè la porta di quell’ambiente non si riesce ad aprire dall’interno, ma solo dall’esterno. Fin qui risulta tutto logico, fino a quando quella porta si chiude alle spalle di Chris e Dov mentre cercano di soccorrere il ragazzino dentro lo studio.
Nel tentativo di poter uscire di lì senza usare le pistole e senza causare eventuali scintille, Chris con un paio di calci riesce a sfondare il muro dello studio (le case in America sono fatte di sputo e carta velina, si sa, basta guardare “Extreme Makeover Home Edition”), ma sviene per le inalazioni di gas.
Uno svenimento da poco visto che Dov ha giusto il tempo di finire il lavoro iniziato dall’amico e infilare la gracile manina nel varco per poter raggiungere la maniglia della porta dall’esterno ed aprirla.
Va a soccorrere quindi Diaz, ma nel tirarlo su da terra la porta SI CHIUDE.
Quindi a rigor di logica dovrebbero aprirla nuovamente dall’esterno infilando la manina nel buco giusto ? E invece Chris con la normalità con cui si alzerebbero due grammi come pesi, si appoggia alla maniglia da dentro lo studio e PUFF!, la porta SI APRE DALL’INTERNO !!

Se non lo avete notato NOTATELO e non fatemi sentire l’unica maestrina che osserva con dovizia ogni particolare della puntata.

Fortunatamente però questo non è il tema primario della puntata; una volta usciti dalla casa senza l’aiuto di due camion dei pompieri e almeno tre volanti della polizia che stavano praticamente giocando a carte, lasciano il ragazzo nelle mani dei paramedici e una volta tornati in centrale Dov capisce che, a rischio di perdere la fiducia del suo migliore amico e farlo licenziare, deve confessare ad  Oliver la dipendenza di Chris.
Messo davanti alla determinazione del piccoletto Diaz non può far altro che salvarsi almeno la faccia e andare a dirlo di persona a Shaw, comportandosi da uomo e soprattutto da persona che prende finalmente in mano questa brutta situazione.
Prima di ricevere Diaz tuttavia papà castoro sa di dover conferire con Jarvis e dare una spiegazione al fallimento del blitz che ha deciso di supportare nonostante l’alt arrivato dai piani alti.
Di certo Peck non è stato così stupido da dargli la verità come motivazione, ovvero la soffiata di Dex, ex-marito di Traci, il quale era implicato nel giro losco di gioco d’azzardo e sarebbe stato arrestato insieme agli altri sospettati se solo Nash non si facesse sempre annebbiare dalla faccenda della custodia di suo figlio Leo.

Ultima a giungere nell’ufficio di un Oliver Shaw già preso abbastanza a sberle in faccia da questo mercoledì di brutte notizie è Andy, decisa a confessare al papà che vorrebbe riempirli di piccoli pugni in faccia per averla sgridata davanti alla commissione per il caso Duncan.
A volte l’aprirsi e spiegare cosa c’è che non va nei confronti di qualcun’altro è davvero un modo per crescere e poter andare avanti, soprattutto se chi si ha davanti è un adulto e un uomo di cuore come Oliver, che elogia così tanto Andy da eleggerla ad unica cosa che gli ha salvato quello schifoso mercoledì maledetto…

 

 

.5×09 _ “Moving Day”

Non ci è dato capire se Oliver ha licenziato o solo sospeso dal servizio Chris nonostante i suoi occhioni pieni di lacrime davanti ad una notizia del genere (è come se una delle sue figlie andasse da lui e gli dicesse “papà, mi faccio di cocaina e poi esco ad arrestare i drogati e gli spacciatori”), ma gli autori ci fanno almeno sapere per vie traverse che è entrato in ricovero per disintossicarsi, questa volta facendolo come si deve e infatti il buon Diaz è completamente assente durante questo nono episodio.

Dall’altro lato invece Dov resta pur sempre un uomo, ovvero un essere incapace di fare due cose contemporaneamente e quindi se si dedica alla sua ragazza (come abbiamo visto parecchi episodi fa) non vede quel che succede al suo migliore amico, mentre se si occupa di Chris trascura Chloe, rinunciando alla loro serata e lasciandola sempre in sospeso, senza farle capire cosa non va per colpa della sua famosa incapacità di tenere per sè qualcosa che invece non tutti al distretto dovrebbero sapere.

Ma spesso trascurare una donna porta grosse conseguenze, conseguenze che verranno svelate da alcune telecamere, nuovi “giochini” in dotazione al distretto.
Usati UFFICIALMENTE per registrare eventuali dettagli che all’agente che le indossa possono sfuggire durante un’indagine, vengono usate UFFICIOSAMENTE per fare altri tipi di “annotazioni”.
Dunque vediamo quali sono stati i primi secondi registrati dalle nuove telecamere in dotazione agli agenti:

1. Gail che si strafoga di cibo come se non ci fosse un domani;

2. Le caccole del naso di Dov;

3. Le caccole del naso di Chloe;

4. e il dolce fare da camionista di Andy.

Come se non bastasse, la luce che indica quando la telecamera è spenta è VERDE, mentre la spia dell’accensione è ROSSA.
Non posso che dar ragione a Chloe, questi cosi funzionano al contrario e ciò causa qualche problemino proprio alla logorroica ma adorabile poliziotta che lotta durante l’intero turno contro hamburger e hot-dog super aggressivi e i fogli del divorzio con l’ex-marito Wes, fino a che non deve incontrarlo nuovamente per firmare l’ultimo punto del documento legale e fra i due ci scappa un bacio, bacio che viene appunto registrato dalla telecamera di Price, dimenticandosene fino a fine turno, quando sembra riuscire a correre dal suo amato Dov giusto in tempo per farlo andare a cambiarsi prima di finire di visionare tutti i video della giornata e cancellare prontamente la prova del misfatto.
Nel frattempo tutti gli agenti (tranne Dov che a quanto pare è l’unico che se ne intende di tecnologia in centrale e viene segregato lì da Oliver per poter visionare i filmati inviati al pc dalle telecamere) sono impegnati di ronda per un trasloco collettivo in un complesso di case.

Gail odia aiutare la gente a traslocare (diciamo ad aiutare la gente in generale), mentre Andy quasi prende a pugni un uomo fin troppo agitato per aver perso la sua bicicletta arancione, “bolide” infine ritrovato da Nick e Gail nella casa di due ragazzini che si pagano l’affitto rubando e rivendendo bici.
Spuntano come funghi i casi umani in mezzo a tutti quegli scatoloni, Andy e Chloe infatti si ritrovano con un brasiliano picchiato a sangue e un secondo uomo in fuga, scopertosi poi essere il fratello del brasiliano.
Loschi figuri ? No, solo restii a parlare anche davanti al portoghese fluente parlato dalla dolce agente Price, ma il motivo si scopre poco dopo grazie all’astuzia di McNally, la quale lascia la dottoressa brasiliana interagire con il sospettato.
Capita quel che sarà capitato un po’ a tutti una volta all’estero o in presenza di stranieri che non capiscono la nostra lingua, come fare commenti rudi sui nostri vicini di marciapiede o in ogni caso parlare la nostra lingua dicendo cose che si pensa (o si spera) non siano comprese da chi ci può ascoltare.
Purtroppo per la dottoressa Pavia (non Povia eh !), la 15 division di Toronto ha la super bad ass Chloe Price, capace di parlare almeno un centinaio di lingue mondiali, compreso il portoghese appunto.
Tradotto il discorso in portoghese con Aldo, Swarek e Traci effettuano l’arresto della dottoressa e scoprono che suo marito è un trafficante di esseri umani.
Rintracciato il suo furgone e la sua azienda, salvano anche il terzo fratello brasiliano e via, “Carràmba che Sorpresa !”, grandi ricongiunzioni familiari e tanta commozione da parte dei poliziotti.

Nick nel frattempo ha preso a cuore la faccenda dei due ragazzini ladri di bici e per la stessa logica con cui è stato messo in giro il rumor della possibile adozione della piccola Sophie da parte di Gail, ora Collins dovrebbe adottare questi due bambini delle medie, ma non funziona proprio così…
Decide di arrestarli entrambi per poterli mettere in una casa famiglia mista, in modo da non doverli separare come da loro desiderio, assicurandosi di persona di consegnarli alla donna che allevò anche lui quando aveva la loro età, in seguito alla morte dei suoi genitori in un incidente stradale.
Alla fine della calorosa cena, Nick sente un impellente bisogno di comprare gli spazzolini per i ragazzi al Minimarket lì accanto ed ecco che entra in scena per la prima volta il nuovo personaggio interpretato dalla tanto attesa Erin Karpluk.
Non ne sappiamo molto, nemmeno il nome, ma solo che è una donna molto gentile o forse molto attratta da un Nick Collins di passaggio, visto che si offre di pagare in contanti anche l’acquisto del poliziotto.
Che sia un nuovo amore per lui ? Lo spero davvero, perchè in questa stagione Nick è stato meraviglioso, ha imparato a prendere le distanze dalle relazioni con Gail e Andy e sembra essersi dedicato a se stesso ed alla bella amicizia che nutre nei confronti di Chloe quindi sì, sarebbe proprio il momento giusto per farlo innamorare di nuovo non credete ??

Finalmente, dopo un corto ma intenso episodio di Steakout fra Steve e Gail, possiamo goderci i fratelli Peck anche in mainstream, entrambi col cuore che piange ed entrambi agonizzanti all’idea di dover affrontare la cena di famiglia senza i rispettivi partner.
Quel che mi ha riempito di gioia però, è rivedere finalmente Steve fare da fratello maggiore e Gail lasciarsi coccolare leggermente, semplicemente raccontandogli come è andata la giornata e sottolineando di aver compiuto una buona azione.

L’unica coppia che gode di piena salute sembrano essere quindi i McSwarek e che salute !!
Miele, miele e ancora miele !
In questi due episodi ci siamo fatti un’overdose di momenti pucciosi fra questi due e quasi non li sopporto più, se non fosse che Sam è diventato l’uomo più romantico e affabile di questo universo ed Andy non è più quella che deve farsi carico di ogni momento buio nella relazione.
Siamo sicuri che siamo gli stessi personaggi di qualche stagione fa ?
A quanto pare sì, parlarsi, confidarsi, supportarsi l’un l’altro è stato un toccasana personale e per la coppia.
Swarek è passato dal dirle che non era il suo tipo nella prima stagione a dirle ora che è il suo tipo di ragazza; cerca di prenotarle una serata romantica in un ristorantino carino e si prende cura di lei nei momenti di nervoso al lavoro…donne, uomini è arrivato il Pincipe Azzurro!…ed è un detective !

  

Vi lascio con il promo della 5×10, “Fragments”, prima parte di questo finale di stagione, anche se va considerato Mid-Season Finale.
La 5×10 e la 5×11 sono collegate fra loro, rivedremo Duncan Moore e incroceremo tutti le dita, sperando che i rumors riguardo la non disponibilità della Global a mandare in onda la seconda placca di episodi di questa quinta stagione nel 2015 siano infondati.

Ringrazio : Rookie Blue Italy: McSwarek – La storia di Andy e Sam | Serve, protect and don’t screw up – Rookie Blue |TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Tv shows, my alternative reality. | All you need is Telefilm • | Serie Tv Mania

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...