Game of Thrones/Telefilm

Recensione | Game of Thrones 4×08 “The Mountain And The Viper”

Aspettavo questa puntata dall’inizio della quarta stagione. Davvero. E non perché sotto sotto io nasconda molto bene una natura sadica o da amante dello splatter, tutt’altro: questa puntata rappresenta un punto di svolta, secondo me, e vedrete presto quanto le conseguenze di quello che è accaduto in questo episodio influenzeranno tutto quello che succederà a venire.
Ma andiamo con ordine.

Al Castello Nero – “How do 102 men stop 100,000?”

A Città della Talpa le cose per Gilly vanno alla grande. Avevo qualche dubbio all’inizio, ma adesso ho avuto la conferma che Sam ha fatto davvero bene a lasciarla lì. In quale altro luogo la ragazza avrebbe potuto assistere gratuitamente alla versione ruttata de “l’orso e la fanciulla”? Per di più, l’esempio di prorompente femminilità che si è appena esibito, tra una canzone e l’altra ha anche il tempo di minacciare la giovane bruta dicendole che se non farà stare zitto il suo bambino, ci penserà lei. Bene. Comunque, neanche finisce di dire quella frase, che arrivano i bruti a fare piazza pulita: Città della Talpa diventa Città di Nessuno. Queste scene sono state un “pccchfff” – sarebbe la mia interpretazione del rumore delle spade che tagliano la carne – di massa. Non si sentiva altro. Mi stupisco che Ygritte sia riuscita a udire il pianto del figlio di Gilly – mi rifiuto di chiamarlo Sam. I bruti non danno un nome ai loro bambini prima dei due anni, perché per loro porta male. – oltre tutto quel massacro. La Baciata dal Fuoco mostra pietà e lascia vivere Gilly, intimandole però di fare silenzio. E intanto alle sue spalle una gran quantità di sangue cola dal soffitto, al che se io fossi stata al suo posto altro che silenzio: quell’orrore mi avrebbe spinta a scavarmi una fossa e a nascondermi sotto terra, proprio come una vera talpa. Chissà che ha fatto Gilly, invece.
Poco dopo al Castello Nero vediamo Sam distrutto dal senso di colpa, mentre i suoi compagni cercano di rassicurarlo dicendogli che Gilly è una ragazza forte, che è sopravvissuta a Craster e agli Estranei e così via quindi cosa saranno mai quattro bruti assetati di sangue. L’unico che capisce quale sia il vero problema è Jon: se i bruti sono appena passati da Città della Talpa, loro saranno i prossimi. E sono ancora completamente impreparati ad affrontarli. 102 corvi contro 100.000 bruti. In effetti le proporzioni non sono a loro favore: ogni guardiano dovrebbe uccidere mille bruti prima di concedersi di soccombere, per vincere. Vedremo nel prossimo episodio

Daenerys, i “pilastri” e le “rocce”. E le “corna”.

Missandei ha i suoi problemi. Verme Grigio la guarda mentre si fa il bagno e lei, per aiutarlo, da accovacciata che era si alza in piedi così da farsi guardare meglio. Poi, in uno slancio di pudicizia si copre con una mano, e al povero Immacolato non resta altro che affogare i suoi bollenti spiriti andando sott’acqua.
Ripeto, non so cosa pensare di questi due. Continuo a essere combattuta tra la parte di me che si è un pochino commossa durante il discorso di lui che cerca di scusarsi per averla guardata, e quella che non riesce a dimenticare che gli Immacolati sono soldati senza sentimenti, che è impossibile per loro aver rimosso in così poco tempo tutta l’insensibilità alla quale sono stati abituati a vivere. Dovrebbero essere senza cuore, e invece adesso Verme Grigio è innamorato? Non lo so, non sono convinta.
Però devo dire che oggi mi è piaciuta molto Daenerys, sia quando ascolta le confidenze di Missandei, sia dopo.
Mi piace vederla acconciare i capelli della sua scriba, quasi fosse una sua pari. Poi Dany pone una domanda che mi sono sempre posta anche io: quando gli Immacolati vengono evirati, cosa gli viene tolto esattamente? Sarà una domanda cretina, ma me lo sono sempre chiesta. Certo, io non avrei usato termini quali “pilastri” e “rocce”, nel parlarne. A quanto pare la nostra Mhysa è abituata fin troppo bene.
Ma veniamo alla parte più triste della sua storia: in questa puntata finalmente Daenerys scopre del tradimento di Jorah. È stata tradita dal suo migliore amico, da lei sempre considerato il più fedele, per ottenere il perdono di Robert Baratheon. Ho apprezzato la sua reazione, le sue parole: era risoluta, eppure addolorata, arrabbiata e delusa. Ma nonostante questo, mi sembra che tutto si sia svolto un po’ troppo velocemente: sì, il cavaliere l’ha tradita per molto tempo, ma da ancora di più le è completamente fedele, complici quei sentimenti che l’uomo nutre nei suoi confronti. Pensavo che si sarebbe presa del tempo per ponderare la sua decisione, magari per lasciare sbollentare la rabbia, ma al contrario gli da fino al tramonto per lasciare Meereen. Daenerys non perdona. Doreah insegna.

Reek, former Theon Greyjoy – “Remember what you are, and what you’re not”.

Siccome questa puntata non mostrava già abbastanza sangue e interiora, ci hanno piazzato anche il buon Ramsay Snow, che quando si tratta di uccidere qualcuno non ci delude mai. Racconta a Theon…Reek, una bella storiella: i kraken sono forti in mare, ma una volta fuori dall’acqua non hanno scheletro e si sciolgono come neve al sole. Il che è, più o meno,una bella metafora di quello che ha fatto a Theon: l’ha massacrato psicologicamente e fisicamente, togliendogli il suo vero essere, la sua sicurezza, lasciando soltanto un guscio vuoto.
Quando il ragazzo arriva al Moat Cailin, dove vediamo cadaveri di uomini e cavalli ovunque, devo dire che mi ha colpita: sembrava davvero rinvigorito mentre si rivolgeva ai suoi compagni. Gli assicura che se si arrenderanno con loro Ramsay sarà giusto e leale come lo è stato con lui. E io avrei risposto con una pernacchia. Theon, sicuro di sé fino a quel momento, quando capisce che gli uomini di ferro non si arrenderanno inizia a tremare. Ha paura, teme di aver fallito e sa che le conseguenze non saranno affatto piacevoli, e conoscendo Ramsay come potremmo dargli torto? Comunque, ci pensa un’ascia in testa al capo degli uomini di ferro a salvarlo, e il ragazzo riacquista sicurezza. Uno degli uomini gli domanda se, arrendendosi, la loro vita verrà risparmiata, e Theon glielo conferma. Che colpo vedere subito dopo tutti quei corpi scuoiati: per quanto mi ripeta che è tutto finto, mi fanno troppa impressione. Ecco comunque l’ennesima prova che Ramsay mantiene sempre le sue promesse.
Rivediamo anche Bolton Senior: il sorridente Roose ha portato un regalo al figlio. In una scenetta che ricordava tanto il Re Leone, quando Mufasa mostra il regno a Simba, gli annuncia di essere stato legittimato: Ramsay Snow non esiste più. Ecco a voi Ramsay Bolton. “Non ti deluderò” gli dice, e viste le premesse non nutro alcun dubbio sulla sua sincerità. Ricordiamo che lo stemma dei Bolton è l’uomo scuoiato, e sappiamo tutti quando al giovane Ramsay piaccia giocare con gli esseri umani. Intanto però il nuovo erede del Nord va a fare un bagno. Ricordatevi i suoi consigli: l’igiene personale è importante e non va trascurata, nemmeno in tempi di guerra.

Angolo Stark al femminile: Sansa e Arya.

Arya e il Mastino hanno raggiunto finalmente il Nido dell’Aquila, ma è troppo tardi: arrivati alla Porta Insanguinata, scoprono che Lady Lysa è morta. Ora, sarà il dispiacere per non aver visto morire Joffrey, sarà che vuole tanto bene a Sandor, Arya si lascia andare e scoppia a ridere. E in effetti ho riso anche io: sembra davvero che il destino si stia prendendo gioco di loro. Consoliamoci così: Arya, nonostante tutto, ha preso abbastanza bene la notizia della morte della sua presunta ultima parente rimasta.

Sansa invece ha stupito tutti, credo. I lord della valle non credono che Lysa si sia suicidata e accusano Petyr. Piccola parentesi: Lord Royce è il padre di Waymar Royce, guardiano della notte morto proprio all’inizio della prima puntata della prima stagione, ucciso dagli Estranei. Evviva la continuity.
Comunque, quando la ragazza inizia a parlare, ho creduto davvero stesse per consegnare Ditocorto. Man mano che andava avanti nel suo racconto, mi sono chiesta invece: chi è questa ragazza? Quando Sansa è diventata così brava a manipolare i fatti? Se non avessi conosciuto la verità sull’accaduto, le avrei creduto senza batter ciglio. Mi è piaciuto vederla così “furba”. Quando Baelish le domanda cosa l’abbia spinta ad aiutarlo, lei non risponde per gratitudine o perché le dispiaceva per lui, come mi aspettavo io. “Se ti avessero giustiziato, cosa ne avrebbero fatto di me?” dice lei. Per la prima volta ha riflettuto e agito per il suo tornaconto, il che è un enorme passo avanti perché Sansa è sempre stata molto ingenua e adesso invece sta mostrando di essere davvero cambiata, di essere astuta e intelligente, o più semplicemente di avere “istinto di sopravvivenza”. Ha capito di disporre di un’arma importantissima, la parola, e non ha più paura di usarla: basta vedere con quanta facilità i lord della Valle le hanno creduto. Insomma, è rimasto ben poco della vecchia Sansa per fare spazio alla nuova Alayne Stone. Con un maestro come Petyr, sono convinta che Sansa sarà una continua sorpresa, in futuro. In fondo questi due si somigliano molto: Ditocorto non era ricco, non era forte, non aveva nulla, eppure grazie alla sua astuzia è arrivato molto in alto, e sembra intenzionato ad insegnare alla giovane Stark l’arte dell’inganno.
Un applauso anche a Petyr è dovuto, che vuole fare diventare Robin Arryn un vero cavaliere, degno lord della Valle. Buona fortuna, io avrei già rinunciato in partenza. E in effetti il discorso che gli fa, sullo sfruttare al massimo la vita finché si è vivi, mi fa pensare che i suoi progetti su di lui non siano poi così rosei. Lo sguardo che lancia a Sansa, quando scende le scale con quell’abito e i capelli tinti di nero… per lei sì che prevede grandi cose, invece.
Tutta la scena, la musica scelta e lei che si atteggia in quel modo, mi lasciano intendere che non sono solo i suoi capelli a essere diventati più scuri: anche la sua anima ha accolto un briciolo di oscurità.

Il verdetto: la Montagna e la Vipera.

Parlare degli ultimi dieci minuti dell’episodio è davvero difficile.

Tyrion e Jaime passano insieme i minuti antecedenti l’incontro. Già qui avevo un’ansia incredibile.
I due parlano di un loro cugino, Orson Lannister, che caduto da neonato dalle braccia della balia, è diventato demente e passava le sue giornate a uccidere insetti. Kuuu kuuu kuuu. Il senso di questa scena? Non lo so, come direbbe Jaime. Probabilmente Tyrion cercava di scacciare la paura concentrandosi su pensieri futili. Oppure, io l’ho interpretata così: gli insetti rappresentano le persone. Suo cugino, invece, rappresenta chi ha il potere. Orson non si faceva problemi a uccidere decine di insetti ogni giorno, solo perché ne aveva la possibilità e la capacità. In un certo senso, Tyrion è vissuto in un mondo dove chiunque possedesse il potere non si è mai posto scrupoli per mantenere il suo benestare. In primis suo padre: tutti sono scarafaggi e lui è l’unico che decide chi vive e chi muore. Non so voi, ma io l’ho percepita così.
Quando, poco dopo, suonano le campane che indicano l’inizio dell’incontro, io ero pallida come Tyrion. Che malessere che mi hanno provocato gli ultimi minuti.
Se dovessi identificarmi con un personaggio dell’episodio, sceglierei Ellaria Sand. Io ero lei, ogni sua reazione era identica alla mia. Che tenerezza, quando ha visto arrivare Gregor Clegane e ha domandato al suo Oberyn: “Combatterai contro quello?”. Evidentemente, alla nostra signora di Dorne le descrizioni della Montagna sembravano tutte favolette.
Oberyn appare sicuro di sè. Le raccomandazioni di Tyrion, quali “non bere” e “indossa un elmo almeno” sono inutili: la Vipera Rossa aspetta questo momento da anni e non sprecherà questa occasione.
Tywin, impaziente di iniziare, manda via Pycelle senza fargli completare il discorso di benvenuto. Non prima, però, di fargli prendere in giro ancora un po’ Tyrion: “Sotto lo sguardo degli dei e degli uomini, siamo qui riuniti per accertare la colpevolezza o l’innocenza di questo… uomo, Tyrion Lannister.” Che bisogno c’era di esitare prima della parola “uomo”? è un nano, ma pur sempre umano, fatto di carne e non ceramica, non confondiamolo con un nano da giardino per favore!
Il momento tanto atteso arriva e io ero un po’ delusa: siamo già al minuto 47 e ancora lo scontro non comincia. Quanto deve durare, due minuti? Eppure, una volta che il principe Oberyn inizia la sua danza con la lancia, tra il giubilo generale, ho cambiato idea e ho iniziato a pregare che finisse tutto in fretta. La Vipera è veloce, è scattante e sembra in vantaggio nonostante qualche errore. Inizia la sua cantilena: “Sono il fratello di Elia Martell. L’hai stuprata. L’hai assassinata. Hai ucciso i suoi figli”. Andrà avanti così per tutto l’incontro, a ritmo di quelle parole, quasi fosse una canzone. Una triste canzone.
Intanto mi sono concentrata di nuovo su Ellaria: a un errore del suo compagno sussulta, poi incrocia le mani come in una preghiera silenziosa, e io ero di nuovo lei, a pregare perché da questo scontro dipendeva la vita di due dei miei personaggi preferiti: Oberyn e Tyrion.
A un certo punto lei azzarda un sorriso. Quando la Montagna cade e lui lo infilza, la vittoria sembra assicurata. Ma per Oberyn non è abbastanza: vuole la confessione. E la ottiene, ma a caro prezzo.

È stato un attimo: io, onestamente, sapendo quello che sarebbe successo non ho guardato. Ma ho sentito. L’urlo di Ellaria vale più di mille immagini cruente. Lei, che gli aveva chiesto di non essere lasciata sola, è rimasta delusa. Jaime, che fino a due secondi prima pensava che suo fratello sarebbe stato scagionato, è sconvolto. Cersei, invece, è soddisfatta. Il suo sorriso è appena accennato, ma dentro di lei è festa. Tyrion, poi, per lui il colpo è più grave: si sentiva sempre più libero ogni minuto che passava, e in un attimo ha visto crollare tutto.
La puntata si conclude con Tywin che mezzo secondo dopo si alza e condanna a morte il figlio, che ancora fissa i due corpi nell’arena, incredulo.

Sinceramente penso che non mi riprenderò mai dopo questa puntata. Sono a lutto. Adoravo Oberyn e mi sto dando della cretina per aver atteso con così tanta trepidazione questa puntata. Perché io la sua morte NON L’ACCETTO!
Accidenti, aveva vinto. La Montagna era a terra, infilzato con una lancia, che cosa è andato storto? Semplicemente Oberyn non combatteva per vincere ma per vendicare la sorella. Un altro, mosso dal desiderio di sopravvivere, avrebbe finito Clegane alla prima occasione. Ma purtroppo per lui questo non era abbastanza, lui voleva farlo soffrire e sentire la sua confessione. E così anche questo bel personaggio ci lascia, con l’amara consolazione di condividere lo stesso carnefice con l’amata sorella. E anche il cranio sfondato. Il grande interrogativo ora è: la Montagna sarà sopravvissuto allo scontro, oppure Oberyn è morto invano? E Tyrion, come si salverà stavolta?
Bravi gli sceneggiatori, comunque, che hanno reso tutto davvero fedelmente al libro. Anche troppo. Magari qualche dettaglio cruento potevano risparmiarselo. Ma il dialogo è tutto lì, quasi tale e quale al libro. Anche se io un po’ speravo che ci ripensassero e, per quanto impossibile, decidessero alla fine di stravolgere l’esito dell’incontro. Povera figlia dell’estate che sono.

Oggi, insieme al promo della prossimo episodio Castle Black-centrico, vi lascio anche una frase presa dal libro che all’epoca mi colpì parecchio: una considerazione di Tyrion appena dopo la fine dell’incontro.

“Ho messo la mia vita nelle mani della Vipera rossa, e lui l’ha gettata via.” Poi si ricordò. Solo che ormai era troppo tardi. I serpenti non hanno mani.

 

Ringraziamo:  Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Serie Tv, che passione ღ | Serial Lovers – Telefilm Page | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | • Telefilm Dependence • | Serie Tv e film time | Telefilm. ϟ | My fangirl level it’s over nine thousandFilm e telefilm ossessione. | Casa Martell Italy | Casa Stark – L’inverno sta arrivandoGame of Thrones – Italian FandomGame of Thrones ITALIA |  Jon Snow the bastard Italia |  Kit Harington & Richard Madden Italian Page | Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – ItaLe Cronache del Ghiaccio e del Fuoco WikiLe cronache del ghiaccio e del fuoco – A song of ice and fire | Lena Headey – ItalyMai, mai dimenticare chi sei, perché di certo il mondo non lo dimenticherà. | Maisie Williams Italia |  Nikolaj Coster-Waldau Italia | Not a queen, a khaleesi ≈ | Reign and Games of Thrones | Team Sansa | Diretta Telefilm | ~ Le migliori frasi de “The Game Of Thrones” ~ | Natalie Dormer Italia | Lannister – Hear my roar | Sophie Turner Italy • | Peter Dinklage fanpage | La dura vita di una fangirl | Kit Harington Italia | Finn Jones – Italian Fans | British actors do it better

 

21 thoughts on “Recensione | Game of Thrones 4×08 “The Mountain And The Viper”

  1. Bellissima recensione!
    Di pancia, come piacciono a me. 🙂

    Sì, ero Ellaria anche io. E l’ho guardata la scena, ma non tutta, non ce l’ho fatta.
    Ho urlato insieme a lei, pur sapendo cosa stava per succedere, pur sapendo che la HBO non ci avrebbe risparmiato nulla.

    Addio Oberyn. Mi mancherà. E mi mancherà Pedro Pascal, che lo ha interpretato così bene.

    "Mi piace"

    • Alcuni l’hanno descritta chiamandola anguria :S cmq, mi hanno detto che non posso dire in giro che guardo Game of Thrones se poi chiudo gli occhi in queste scene… quindi mi sa che un giorno di questi dovrò prendermi di coraggio e guardarla!

      "Mi piace"

  2. ciao!! qst tue recensioni mi piacciono sempre! a me qst episodio e piaciuto, anche se da lettrice della saga ho dovuto rassegnarmi a vedere got come, a volte…molto liberamente tratto, la serie nn mi delude quasi mai. Mi ha colpito la tua riflessione sugli Immacolati che ha colto nel segno un dei flop secondo me, nel libro (senza spoiler, scene già viste) viene spiegato a Danaerys che agli Immacolati viene tolto tutto fino alla radice (pilastro rocce etc…) per evitare che alcuni desideri riaffiorino (come per Lord Varys, anche a lui viene fatto il servizio completo) e poi questi viene dato loro da bere il te, in modo da nn far loro provare nessun sentimento che nn sia la fedeltà assoluta verso i loro padroni…per me hanno fatto spogliare Missandei perchè Emilia Clarke ha rifiutato scene di nudo,,e serviva qlc nudo a Mereen!!
    Theon per me è uno di quei personaggi che prima odi e poi compatisci, le sue scene sono bellissime secondo me, i Bolton sono completamente pazzi e Roose è la mini copia di Twyn secondo me almeno!
    Sansa era ora facesse una svolta, e qst puo’ essere un ulteriore spoiler per noi lettori della saga dato che la storyline dei libri è ben diversa, ci si aspettava che Sansa facesse una svolta e in effetti in qst episodio sono state gettate le basi per una nuova Sansa, che secondo me diventerà simile a Cersei…vedremo.
    Arya e il Mastino per me sono il top, adoro questi personaggi anche nella trasposizione non fedele al libro, temo però cosa potrà arrivare…vedremo.

    sulla barriera e su ciò che sta succedendo li non mi pronuncio, per me hanno toppato in pieno, avrebbero dovuto essere piu fedeli ai libri.

    ciao e alla prossima, scusa il papiro!! 🙂

    "Mi piace"

  3. scuste gli errori di battitura, il correttore del mio cellulare è terribile…Daenerys, Tywin, l’elisir che viene dato loro da bere è il “wine of courage” che nn mi ricordo cm è tradotto!! scusate gli errori e grazie

    "Mi piace"

    • tranquilla i papiri sono sempre apprezzati 😀 cmq hai ragionissima per il fatto degli Immacolati, mi sa che quelli della serie tv sono trattati con un pizzico di bontà in più! Theon mi fa troppa pena, povero ragazzo… e per quanto io detesti i Bolton, mi sono un pochino commossa quando Roose legittima Ramsay. Si vede che il povero ragazzo vuole solo accontentare papà. E sì, anche secondo me tutta la storia di Sansa è uno spoiler anche per chi ha letto i libri quindi sono ancora più emozionata *_*

      "Mi piace"

  4. Sì, bon non capisco da che parte arrivi l’impressione che gli Immacolati sono usciti da Terminator.
    Viene chiaramente detto in ADWD che molti immacolati pagano le prostitute per essere abbracciati la notte.
    La Questione Missandei sarà anche del tutto random, ma non è così campata in aria come molti “estimatori” dei libri vogliono farla passare.

    "Mi piace"

    • Ciao! la mia critica era verso la relazione fra missandei e Grey worm (se vogliamo essere così fedeli ai libri missandei è una bambina..)per me è il desiderio sessuale che nn dovrebbe esserci mn so se mi spiego…nn di calore umano!

      "Mi piace"

      • Sono andata a rileggermi la parte in effetti “anche coloro cui mancano le parti di un uomo conservano ancora il cuore di un uomo”…dice Grey worm:) ah ah ah l’avevo completamente dimenticato…beh allora go missanGrey!!

        "Mi piace"

  5. In effetti può anche essere che, una volta liberati gli Immacolati abbiano una sorta di svolta dato che ora hanno la possibilità di fare/provare cose che prima gli erano negate…quindi anche l’infatuazione etc..forse io preferirei restassero terminator(se subentrano i sentimenti sarebbero meno letali in battaglia?) vedremo cosa vi riserverà il futuro 🙂

    "Mi piace"

  6. sinceramente a me un pò ha deluso questa puntata, in un solo episodio abbiamo visto fatti di ben 5 personaggi (togliendo la montagna e la vipera) tutti trattati troppo velocemente quasi a riempire il tempo prima del grande scontro, perdendo tutti i dettagli e la profondità raccontata nel libro, va bene tagliare un pò ma qui si stravolgono veramente tanti passaggi importanti, cioè la stagione fatela di 15 20 puntate non di dieci.

    Lo scontro
    allora premetto che quando l’ letto nel libro sono letteralmente schizzato dal divano, vi giuro che mi sono visto tutta la scena cosi come raccontata nei minuziosi dettagli da Martin, invece qua cosa mi vedo ? location dello scontro scarsa , combattimento penoso veramente (cioè miaspettavo qualcosa hai livelli di Ettore Vs Achille in Troy o almeno una roba alla Spartacus) ma sopratutto il tempo, durato un attimo,
    detto questo ora non sò cosa aspettarmi dal resto della stagione sopratutto ora che arrivano i bruti alla barriera

    Ps leggere i libri del trono di spade è un obbligo

    "Mi piace"

    • A me la scena è piaciuta (quel che ne ho visto almeno xD) l’unica cosa che effettivamente mi ha fatto un po’ storcere il naso è la durata. Mi aspettavo una cosa più lunga, magari vedere Tyrion che dice a Ellaria “Mi sento sempre piu innocente ogni istante che passa”… o lui che prega la Montagna di morire, ogni volta che Oberyn lo colpisce. Io avrei tolto la parte al castello nero e a città della talpa, poi Daenerys che scopre di Jorah, non so, questa parte mi sembra che nei libri avvenga prima, quindi aspettare un’altra puntata non gli sarebbe costato poi tanto ma vabbè, però il resto volendo ci poteva stare. Alla fin fine non potevano lasciarci con Ditocorto che butta Lysa dalla porta della luna senza poi farci scoprire le conseguenze del gesto. Vediamo, magari la prossima andrà meglio! E in effetti anche io mi domando come mai siano solo 10 puntate e non 13 come altre serie HBO. Probabilmente sarà una questione di costi e tempi.

      "Mi piace"

  7. Oberyn.
    😦

    Naturalmente complimenti per la bellissima recensione, MI RIPETO ma è un complimento meritato.
    Per quanto riguarda Sansa, credo di poter dire che finalmente dimostra di avere imparato l’arte di sopravvivere. Non solo, credo che presto conosceremo anche il suo lato oscuro.

    A proposito di Verme Grigio che si innamora di Missandei non penso che sia un riempitivo, nulla di quello che ci viene fatto vedere è messo per caso. Questa è la seconda volta che ci fanno intuire che fra i due possa nascere un sentimento.

    C’è una filosofia che accomuna l’esercito degli immacolati (che sono eunuchi) e i guerrieri della notte.
    Entrambi non devono conoscere l’amore perchè è un sentimento che comporta la morte del senso del dovere. Questo lo dice il maestro Aemon Targaryen e lo dice anche Lord Varys…non ricordo quando ma nei primi episodi.

    Il concetto è che i guerrieri che non conoscono nessuno sentimento possono essere ancora più spietati perchè sono senza cuore.
    In realtà questo non sempre funziona…perchè ogni tanto succede che qualcuno sfugga alle regole.
    Se la bruta Ygritte non si fosse innamorata di Jon Snow, lui a quest’ora sarebbe già morto.
    L’amore di Lysa Arryn per Lord Baelish l’ha portata a fare del male a sua sorella e a tutta la sua famiglia. Potrei continuare ma non serve. Sapete tutto, tutti.
    Se dovesse nascere l’amore fra Missandei e Verme Grigio magari scopriremo che la loro storia condizionerà gli eventi. Un pò come dire che si può programmare tutto a questo mondo la esiste sempre l’imponderabile. (destino o fato)

    "Mi piace"

    • Innanzitutto grazie dei complimenti 🙂 la tua teoria mi piace molto e allora mi chiedo cosa comporterà questa “relazione”… Anche perché da un lato, ripensandoci, Dany ci ha messo due secondi a dire che Verme Grigio. Non è interessato a Missandei e quando questa l’ha smentita ha fatto una faccia strana… Mmmh… Chissà 🙂

      "Mi piace"

      • Chissà… L’attesa fra un episodio e l’altro mi sembra sempre eterna.
        A proposito nell’elenco delle persone che per amore contribuiscono a modificare gli eventi naturalmente ci dobbiamo mettere anche il povero Ser Jorah. Daenerys poteva almeno lasciarlo parlare due minuti no?…In fondo è stato il suo fedele consigliere per tanto tempo, ma la ragazza si sà è “FUMANTINA!” 🙂

        "Mi piace"

    • Scusa se rispondo qua ma nell’altro tuo post non mi fa commentare -.- cmq, povero Jorah, nei libri almeno si prende del tempo per pensarci, qui lo vediamo esiliato in un attimo! che poi, capisco la rabbia – anche io non avrei reagito bene a un tradimento – però ha dimenticato che adesso le era completamente fedele, e mi è dispiaciuto tanto per lui. Mai una gioia per Jorah!

      "Mi piace"

      • Daenerys è troppo impulsiva, è andata bene che non abbia incenerito il povero Ser Jorah.
        in realtà (Come si diceva) se lui non si fosse innamorato di lei e non l’avesse aiutata…le cose per lei potevano andare molto diversamente.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...