Melissa & Joey/Telefilm

Recensione | Melissa & Joey 3×30 “More Than Roommates”

Ecco, questo episodio è esattamente quello che volevo e che la scorsa volta non mi hanno dato. In altre parole: venti minuti di divertimento!
Ebbene sì, questa puntata mi è piaciuta tantissimo!

Ospite d’eccezione dell’episodio: la nonna di Joe! Il capitano della ship Mel e Joe, praticamente il cupido che ha messo a posto un’attesa durata tre anni.
Non mi aspettavo di vederla, è stata una magnifica sorpresa. Ho un bel ricordo di questo personaggio, avrei solo voluto durasse di più di solo di due episodi (ma che episodi!).

 

Sebbene con un tantino di ritardo – visto che credo siano passati dei mesi dalla morte della nonna -, arriva un pezzo dell’eredità a casa Burke Burke-Longo (Yaaah!): la poltrona su cui la donna è morta.
Personalmente, non trovavo la poltrona così brutta, anzi, ho visto ben di peggio, ma né Mel, né Joe erano d’accordo con me.
Comunque, visto che secondo lui alla nonna piaceva, Joe insiste che vuole tenerla, che usarla in quella casa lo farebbe sentire come se fosse anche casa sua e non solo casa di Mel.
[Seriamente?! Questi vivono insieme da più di tre anni e lui ancora non la sente come casa sua? Forse pagare il mutuo potrebbe aiutarlo, che ne dite?]
Mel tenta di nascondere la sua contrarietà per far piacere a Joe – esattamente come fece per un’anatra affumicata e la capisco perché odio la roba affumicata -, sebbene vorrebbe comunque liberarsene, visto che sta arrivando un tipo per intervistarla sulla sua bella casa.

 

 

Presa dei sensi di colpa, durante la notte Mel sogna la nonna. Era proprio come me la ricordavo, adorabile e divertente, con un debole per il suo nipotino. È stato divertentissimo vedere Mel che continuava a risvegliarsi di soprassalto, con la nonna alle costole che tentava di rendersi, senza molto successo, un fantasma credibile.
Vorrei che la nonna infestasse casa Burke-Longo in eterno.

Pentita, Mel decide di tenersi la poltrona, peccato che, disgraziatamente, le rovescia addosso del vino (sarà stato l’inconscio, di sicuro!). Sono rimasta colpita però dal suo desiderio di tentare di pulire, per far felice Joe, ci tiene davvero (e io non sto per nulla annegando nei sentimenti, per niente!).
Il colpo di scena finale l’ho amato. Il cuscino della poltrona, durante una discussione tra Mel e Joe, si rompe e, sorpresa, ci sono nascosti ben diecimila dollari! Il denaro era la vera eredità, la nonna voleva assolutamente che andassero al nipote preferito e la poltrona era solo un trucco, perché pure lei la odiava.
La nonna era decisamente un genio!

 

[Awww, adoro anche queste strizzatine d’occhio alla ship. Comunque, per la cronaca, ha capito solo adesso che è come se fossero già sposati?] 

Intanto, per Zander continua la convivenza con quella ragazze di cui fatico a ricordare il nome.
[Devo dire che, sebbene Ryder mi faccia ridere e lo adori, ultimamente anche Zander si è ritagliato a forza un posto nel mio cuore. Anche in questa puntate le sue espressioni erano irresistibilmente buffe!]
Questa settimana, riprende anche l’interazione tra Ryder e Zander; se da soli sono fantastici, insieme lo sono doppiamente.
Coinquilina 1 e coinquilina 2 hanno bisogno di una mano con alcuni mobili e Ryder conquista l’attenzione di una delle due ragazze, che senza troppe cerimonie si porta a letto Ryder, facendogli però prima presente che sarà solo una botta e via, perché lei non vuole legami. Dato che Ryder in quel momento non stava pensando con il cervello “di sopra”, quella parte non l’ha nemmeno sentita.

 

Era carinissimo Zander che gli dava suggerimenti, stile uomo navigato – inserire risate QUI -, mentre intanto continua a struggersi per Lennox.
A proposito di Lennox, per tutto l’episodio (non che si sia vista molto, ma…) si è macerata il fegato dalla gelosia e, niente, devo dire che come amici mi piacciono, ma se entrambi devono fare tutte queste storie, che si rimettano insieme e fine. (A me basta che Zander stia intorno a casa Burke/Longo a lungo e spesso).

Dopo la bella serata, Ryder si prende una cotta per la ragazza, al punto di mettersi a cantare neanche stesse facendo le prove per un talent show.
Mi stavo ammazzando dalle risate, Ryder che canta era il punto più alto di un episodio già da sé piuttosto bello.
[Penso che a giovare alla puntata sia stato che c’erano tutti i protagonisti – per me Zander è tale, ormai – e nemmeno uno era relegato alla stregua di una comparsa. Anzi, c’era pure la nonna! Tutti hanno avuto il giusto spazio e l’episodio ha fatto ridere.]

 

A questo punto, Zander, che conosce com’è fatta la sua coinquilina, si trova in difficoltà, perché non sa come raccontare la verità a Ryder senza farlo… beh, piangere.
È sempre difficile rivelare qualcosa a qualcuno che potrebbe farlo soffrire, ma Zander ha la fortuna dalla sua e Ryder è sufficientemente sveglio (?) da essere arrivato da solo alla verità. Alla fine, il più triste dei due era Zander, mentre Ryder era solo preso dalle sue patatine.

Sono talmente soddisfatta dell’episodio che non so più cosa dire. Concludo dicendo che mi piacerebbe rivedere la nonna, prima o poi. È il fantasma migliore di sempre!
Spero che anche i prossimi cinque episodi siano da sbellicarsi le risate come questo.
Piuttosto… nel prossimo episodio abbiamo con Guest Star la vecchia Zia Zelda! Un altro rimando a Sabrina, spero solo che sia meglio dei precedenti due.

Promo (oh, pretty please!) e ringraziamenti:

Ringraziamo: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...