Believe/Telefilm

Recensione | Believe 1×07 “Bang and Blame”



Che la recensione abbia inizio! 😛

Lasciatemi dire che se continua di questo passo io un ce la posso fà! Due episodi di fila, due recensioni di fila e due giorni che piango come una fontana, come se non ci fosse un domani! Voglio mettere a dura prova la sensibilità dei telespettatori? Non farli riprendere più? Basta dirlo, uno si prepara prima almeno! Ammetto che la mia sensibilità è quasi fuori dal normale: piango praticamente per tutto, sempre (anche per le sit-com quindi immaginatevi!), è più forte di me. Qui si sono davvero superati -nonostante credo che la scorsa sia stata la migliore-, questa puntata è stata F A N T A S M A G O R I C A!

Ecco il mio stato attuale..non credo cambierà molto durante tutto la giornata, sono troppo provata!
Devo contenermi un minimo ed iniziare la recensione..vediamo ed impazziamo insieme cosa è successo durate la puntata andata in onda domenica scorsa in America dal titolo “Bang and Blame”.

 

I miei amati FLASHBACK sono tornati e, come ogni volta, arrivano sempre sotto forme diverse. Il primo che ci viene mostrato riguarda “l’inizio” dei rapporti tra Channing e Winter: l’ex Mulan di Once Upon A Time scopriamo essere il capo della sicurezza ed è stata assunta da Roman per proteggere Bo e prevedere qualsiasi minaccia. Notiamo quanto sia diversa la ragazza, nel “passato” appare come un robot, un mercenario assoldato per compiere il proprio lavoro, portarlo a termine e sparire fino all’arrivo di una nuova chiamata. Considera Bo un’arma proprio come Roman ed il resto del progetto Orchestra; per loro non può essere una bambina normale, è solo una risorsa federaleNon posso dire di non averla odiata con tutto me stessa per l’atteggiamento mostrato -.-” ma ti senti quando parli? Una risorsa federale? MA DIAMINE: HA SOLO 10 ANNI PORA CREATURA! 

Lasciamo lo sconforto per dopo e concentriamoci sul resto dei flashback presenti nella puntata. Questa volta è il coma di Bo a mostrarci ciò che è accaduto la sera del suo rapimento alla fattoria dei Mckenzie. E’ attraverso Bo che vediamo cosa è successo e ripercorriamo anche il passato di Channings. Ho trovato la cosa esilarante, incredibile: non me lo sarei mai aspettata e se me l’avessero detto sarei stata sicuramente scettica. Non credevo che questo telefilm potesse sbalordirmi ancora una volta e con il miglior dei risultati!

[Non essendoci -sempre- indicazioni temporali ho considerato che il flashback alla vecchia maniera sia accaduto prima di ciò che viene mostrato da Bo attraverso il suo coma. Sappiamo però che il flashback riguardante W&C è avvenuto 3 anni prima di ciò che accade nel presente.]

Approfondiremo il tutto quando parleremo della storia strappalacrime del giorno…ora torniamo al PRESENTE: troviamo un Tate completamente cambiato, basta essere cinici, scorbutici e costantemente arrabbiati; ora cerca di interagire con Bo, interessandosi ai suoi disegni ed avvicinandosi con ogni pretesto. [Dio mio ma è possibile amare e shippare padre e figlia come se fossero la coppia delle coppie dei tuoi telefilm preferiti?!?] Bo ha disegnato una principessa ed un principe, intrappolati nel proprio castello e minacciati dal “mostro del camino”. Una volta fermati ad un autogrill, Winter e Channing guardando i disegni notano che uno di essi assomiglia alla fattoria dei Mckenzie (vecchia storia e poi capiremo perché) e non sembrano entusiasti della cosa: Channing è alquanto turbata, forse più dell’uomo. Credono comunque che sia per la vicinanza e ci passano sopra.

Durante la fermata Winter e Tate hanno uno scontro/confronto: le emozioni di Tate sono alle stelle, amplificate all’ennesima potenza e questo non lo fa ragionare a mente lucida. Winter vuole che dica la verità a Bo ma Tate non è d’accordo, i due sembrano non capirsi: Winter non voleva che Bo lo sapesse perché non era sicuro che il loro rapporto funzionasse, non sapeva se la vicinanza di Tate l’avrebbe indebolita o rafforzata ma è sicuro di una cosa, lei ha bisogno di suo padre e lui ha bisogno di lei. Anche se Tate capisce fischi per fiaschi e ribadisce il fatto che molto probabilmente è Winter stesso ad avere bisogno di loro.

[Oddio, forse è balenato nella testa anche a me..non perché Winter abbia fatto chissà che ma vedere Tate così stralunato e iperprotettivo m’ha messo mille ansie e dubbi çç tranquilli mi sono ripresa subito!]

Non c’è un attimo di tregua manco per fare scorta di schifezze per il viaggio che ecco gli scagnozzi di Roman, fanno irruzione nell’autogrill e riescono a fare l’impossibile: iniettano a Bo un tranquillante che la fa crollare in poco tempo. Ed è panico, panico per tutti: non solo devono tenere la bambina sveglia ma vengono inseguiti da Zepeda di cui si liberano facilmente, ma non volendolo lasciare lì se lo portano dietro, sperando di poterlo controllare meglio.

La bambina, non solo delira sul disegno fatto -il mostro, la principessa ed il re, il pericolo..- ma scotta, ha la febbre e non hanno scelta: devono andare alla fattoria dei Mckenzie. Tate, nel frattempo, è sempre più devastato, si incolpa per la piega che ha preso la situazione: è stato lui a mandare la piccola Bo da quel lato della macchina ed è una cosa che non può sopportare. Il suo lato paterno che vien fuori *.* Fatemi entrare dentro il PC, devo stringerlo forteeee!! 

Arriviamo a casa!fattoria Mckenzie e conosciamo subito i padroni di casa Karl e la moglie Sarah. Già dalle prime immagini capiamo quanto i due coniugi tengano alla bambina e ne abbiano sofferto per il distacco forzato. La donna è un’infermiera e provvede subito a salvaguardare la salute della piccola ma deve sapere cosa le è stato iniettato, in modo da comportarsi di conseguenza.

Sarah pensa ad una reazione allergica, controlla il battito ed è molto debole ma Bo ha comunque la forza per parlare con Tate: vuole che controlli il camino, ha paura del “mostro”, ha paura che per quanto lei possa scappare lui possa sempre raggiungerla e prenderli tutti. Tate prima cerca di rassicurarla, non permetterà a niente e a nessuno di farle del male poi impazzisce del tutto ed esce fuori per prendersela con quel mercenario da quattro soldi. Vuole sapere con cosa l’ha colpita ma il fetente non collabora e se non fosse arrivata Channing probabilmente non avrebbe continuato a vivere ancora a lungo (che peccato, avrei proprio voluto che lo facesse fuori! -.-).

Bo non riesce a restare sveglia, vediamo lei osservare ciò che le accade per poi vedere tutto svanire all’improvviso. Sente le voci ma non riesce a farsi sentire (quindi a restare sveglia) ed è proprio da qui che iniziano i suoi flashback sotto forma di coma. Nel frattempo Tate è disperato al punto da volerla portare in ospedale ma Channing ha un’idea migliore: chiamare la collega di Roman, Zoe (stappiamo lo champagne insiemeee! Finalmente sappiamo il suo nome, evvai!), solo lei può essere d’aiuto!
Winter cede ed insieme a Tate si allontanano quanto basta perché il cellulare non venga rintracciato e chiamano Zoe, all’inizio è titubante, vuole che la portino al campo, dove hanno dottori e le attrezzature giuste per affrontare tutto, persino il degrado imminente. Winter però non si smuove dalla sua decisione: fa leva sui sentimenti della donna e riesce a convincerla ad incontrarli dopo averle spiegato la situazione.

Winter immagina che Zoe sia seguita -Roman proprio non si fida di nessuno eh -.-”- e la fa confondere in mezzo alla folla della stazione per poi incontrarsi dopo. La dottoressa (?) ipotizza che sia la stessa Bo ad aver indotto il coma, come se l’impatto emotivo dello sparo avesse messo in moto i propri poteri e questo fosse la loro dimostrazione. Tate è meravigliato e terrorizzato quanto me ma sappiamo anche che con Bo tutto è possibile: non riuscendo a controllare i propri poteri il loro manifestarsi è imprevedibile -come aggiunge Winter-.
Zoe, infine, consegna a Winter un “trasportatore di monoamminossidasi espressivo” che devono ancora migliorare ma hanno fatto dei test per portare le vittime del degrado alla superficie e dar loro un motivo per tornare. Spiega inoltre che, una volta dato, se è solo una dimostrazione di Bo e se funziona dovrebbe aver effetto all’istante, se invece, fosse il degrado devono aspettare e vedere come reagisce.

La donna non molla ed invita nuovamente Winter a consegnarle la bambina per portarla al campo ma lui la spiazza dicendole di fidarsi di lui e la abbraccia. Avevamo già capito che Zoe tenesse molto a Bo, è difficile non tenere a lei, ha un potere di “persuasione” al livello emotivo allucinante, anche con noi spettatori a casa! 

Intanto nella fattoria le condizioni di Bo peggiorano sempre di più, una volta raggiunta la soglia dei 40/41 C° la bambina potrebbe avere seri problemi fisici e neurologici, ma arrivano T&W e Sarah può iniettare il trasportatore a Bo. I minuti passano e non cambia niente, Bo non risponde, non riesce a trovare un contatto con l’esterno, con la realtà e Tate impazzisce, vuole portarla all’Orchestra e questo fa infuriare Winter!

Quest’ansia mi sta uccidendo, non so che fare: continuare a guardare o no? Andare direttamente alla fine? E chi resiste altri 10 minuti così?!? Sono davvero fuori controllo!

 

Ricomponiamoci…3..2…1…Tate è PAZZO! Libera Zepeda con l’intento di farsi portare all’Orchestra per accontentare tutti: lui potrà salvare Bo mentre al mercenario verrà riconosciuto il merito d’aver “catturato” finalmente Bo. Il piano potrebbe anche funzionare se non fosse per Channing che, ragionando, prova a fermare Tate e Zepeda ma non ci riesce e viene chiusa dal primo dentro al granaio.
Intanto a casa è arrivato Zepeda con l’intento di prendere la bambina, Winter impotente gliela consegna ma una volta sceso al piano inferiore viene fermato da Karl con un fucile. Non riuscendo a sparargli per paura di prendere Bo viene aiutato dalla moglie che fa cadere l’uomo e la bambina. Karl riesce ugualmente a sparare all’uomo ed il colpo allarma Tate che corre all’interno mettendosi tra Zapeda e Bo. L’uomo è solo contro 4 ed ha un solo colpo e vuole usarlo contro la bambina.

[Sarei saltata addosso a Tate in questo preciso momento! Non si schioda, non lo farà nemmeno se dovesse prendere quel proiettile, lui proteggerà la sua bambina shiiiiii! *.*]

Arriva anche Channing ma ormai Zepeda è scappato; tutto però si concentra su Bo a terra e Tate si inginocchia immediatamente chiedendole scusa. E’ seriamente preoccupato e dispiaciuto per aver liberato il mercenario senza pensare che non fosse la soluzione migliore. Le dice che non sapeva cos’altro fare, è andato nel panico e si è aggrappato anche all’idea più stupida. Ed ecco che Bo finalmente lo sente..





La scena più bella della puntata! Ero sicura che Tate sarebbe riuscito a trovare un contatto con lei, a farla tornare cosciente. Doveva essere solo questione di tempo, del momento giusto. Come lo è stato quando Bo ha saputo la verità, secondo me l’ha sempre saputo ma aveva bisogno di certezze, di sentirselo dire e che almeno lui non se ne andasse.

[La nebbia!fumo bianco può significare sia la paura di Bo dell’essere abbandonata, sia l’Orchestra e quindi prevedere l’arrivo di Zepeda. Secondo me però, ha tutto a che vedere con Bo, ha paura che lui la lasci di nuovo…]

E’ giunto quindi il momento di salutare i Signori Mckenzie e tornare al rifugio!base. Channing coccola Bo prima che Winter la faccia andare a letto, Tate si assicura che la piccola non soffra il freddo e le procura una coperta per poi rimboccargliela. Winter fa capire a Channings quello che abbiamo percepito anche noi: Bo ha scelto il momento giusto per sapere la verità; né Tate e né Winter hanno fatto qualcosa. 

Scena Tanning (?) da notare, nonostante non sia di vitale importanza io li shippo *.* [non quanto Bo e Tate però! 😛 ]

Per non lasciar dubbi, sto piangendo anche ora a scrivere..sono un caso senza speranza! La scena finale in cui Bo rassicura Tate e quest’ultimo le fa capire che la sua parte buona è servita a farla nascere e lei viene da quella mi ha fatto impazzire del tutto *.* Loro sono la mia ship delle ship ** è assicurato!! 😀



Detto questo torniamo a noi e procediamo con la STORIA STRAPPALACRIME della puntata che ha per protagonisti proprio i coniugi Mckanzie e Channing! Qui hanno un ruolo importante Bo e i suoi poteri: attraverso la sua dimostrazione/coma scopriamo che la bambina era stata portata a casa Mckanzie già in passato, dove aveva trascorso diverso tempo. Sono tornati in quella fattoria proprio quando Winter decise di scappare dall’Orchestra per mettere al sicuro la piccola Bo.

La visione si interrompe proprio quanto Bo arriva davanti al camino -ha sempre detto di controllarlo perché il mostro sarebbe sceso da lì e l’avrebbe portata via, avrebbe portato via tutti- e quando si avvicina uno strano alone bianco che esce da esso..la bambina si spaventa. [OK, OK. Anche io ho fatto un salto allucinante ahahah] 

Mentre la bambina rimane ancora incosciente, Sarah prova a parlarle, ricorda tutte le sensazioni provate quando erano insieme e non c’era attimo in cui non trovasse qualcosa che le facesse pensare a lei, anche solo la sua cameretta o una farfalla (chissà perché XD). I flash continuano…nonostante sia tutto tranquillo vediamo come Bo sia preoccupata e cerchi di avvertire i due amici di non combattere, di lasciar fare; purtroppo però loro non la sentono ed un uomo!ninja entra in casa aggredendoli.

Karl e Sarah cercano di opporsi così l’uomo spara a Karl lasciandolo a morire per terra non prima di essersi ferito al braccio. Scopriamo così come mai Karl cammina aiutandosi con un bastone e perché sono preoccupati dalla presenza di Bo, nonostante sia mancata ad entrambi.

Siamo di nuovo al presente, Karl vuole sapere chi è stato ad aggredirli quella notte così va a trovare il mercenario legato e rinchiuso nel granaio. L’uomo vuole riconoscerlo tramite la ferita sul braccio ma prima di colpirlo controlla e non è lui che cerca così prima di andarsene si fa dire cosa sa Zepeda.
La scena torna in cucina, dove notiamo Channing in canottiera con una ferita ben visibile sul braccio… OMG! OH MY GOD! E’ LEI, E’ LEI, ODDIO E’ LEI! Non ci posso credere ma dai! Non è possibile! O.o

Channing torna su per vedere come sta Bo e trova Sarah, all’improvviso arriva Karl e la smaschera davanti alla moglie. La reazione dei due coniugi è forte ma dopo che Channing racconta cosa è successo, anche se scossi, cercano di calmarsi a vicenda.

Tornano i flash…La donna!ninja arriva al piano di sopra dove vediamo che Bo si nasconde sotto al letto. Quando la bambina vede la sua ferita non può fare a meno di uscire e cercare di aiutarla ed è lì che il  personaggio di Channing cambia totalmente. Riesce a vedere che quella bambina è speciale e come è stata data una seconda occasione a lei e allo stesso tempo viene perdonata così Bo deve avere la possibilità di poter vivere una vita semi-normale.




La aiuta perché sa chi è e cosa farà dopo. Le dice di non dispiacersi perché al domani non servono scuse. Come può essere così? Come può farmi commuovere anche solo sorridendo? E’ altruista, buona, determinata e non guarda in faccia nessuno: deve fare la cosa giusta.

 

Anche questa volta non ho saputo contenermi..oltre 2mila parole. Vi prego non maleditemi, non riesco a farne a meno, devo parlare, parlare e parlare. Non posso omettere niente! O.o Lasciate perdere una pazza senza speranza…alla prossima puntata, prima di salutarvi, vi lascio con il promo del prossimo episodio dal titolo “Together” in onda domenica 27 Aprile in America! 🙂

 

Ringraziamo: Believe Serie Tv | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Telefilm. ϟ | Serial Lovers – Telefilm Page | Telefilm Addicted ϟ | Telefilm Italia | • Telefilm Dependence •

Annunci

3 thoughts on “Recensione | Believe 1×07 “Bang and Blame”

  1. Per me puoi fare recensioni anche più lunghe perchè è davvero un piacere leggerti!!!

    Anche io ho amato questa puntata e le tue parti preferite sono state anche le mie :)) Sono stra super contenta che finalmente Bo sappia di Tate e questa cosa del coma l’ho trovata davvero originale. Io l’ho percepita come se Bo si stesse in un certo senso proteggendo da sola per qualcosa che credeva l’avrebbe ferita – in questo caso l’abbandono di Tate. E fare poi i flashback dentro al suo coma, è stato ancora meglio. Visto che personalmente non amo i flashback (a parte quelli di Lost ma quelli sono una cosa a parte) avermeli fatti vedere in questo modo me li ha fatti apprezzare. Non c’è che dire, questo telefilm sta diventando sempre più bello e lo inserisco tra quelli di alto livello che sono usciti quest’anno! E come ha scritto allonsyapariss sopra, l’attore che fa Tate è straordinario: sia in bravura che anche in bellezza *.* (un minuto di silenzio per apprezzare le sue qualità fisiche xD) ma anche Johnny (Bo) è strepitosa. Insomma questi due ci piacciono da impazzire *.* Sono curiosa di vedere come si svilupperà il loro rapporto ora che entrambi sanno di essere uno il padre e l’altra la figlia!

    xx

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...