Scandal/Telefilm

Recensione | Scandal 3×18 “The Price of Free and Fair Election”

Eccoci, dopo questo lungo (beh, poteva essere persino più lungo) viaggio di 18 puntate, 18 recensioni, 18 giudizi, 3000000 emozioni e tanta, tanta ammirazione ed eccitazione sempre più crescente per questo telefilm siamo giunti al termine.
Come penso abbiate capito se seguite le mie recensioni periodicamente, mi piacciono le introduzione. Ma veramente tanto, mi piace introdurre, esporre i miei pensieri, rendervi partecipi di essi e beh, visto che questo è il season finale, l’introduzione sarà un pò più lunga.

Mi sembra abbastanza consueto per qualcuno che ha compiuto un viaggio, giusto prima di compiere il passo finale, ripercorre tutto il percorso fatto sino a quel momento e così farò io.
La mia idea generale di questa stagione? Forse l’ho trovata un pò sottotono rispetto alle due precedenti … con una Olivia a tratti strana, a tratti debole ed a tratti persino pazza ed inappropriata, con personaggi introdotti a random, con un Fitz sempre più odioso.
Ma se vi dico i lati estremamente negativi, mi sento in dovere di menzionare pure quelli positivi e che mi hanno reso felice durante questa mini-stagione. Jake, già lo amavo durante le sue poche comparizioni, ma durante questa stagione è tipo diventato uno dei miei personaggi preferiti, adoro la sua profondità caratteriale e poi… lo shippo con Olivia quindi okokokokokokokokokokok GAAAAAAAAAAAAAAH ♡♡♡♡♡♡♡♡♡
Ho adorato anche PapaPope che veramente è qualcosa di straordinario, i suoi discorsi, le sue espressioni, la sensazione di spavento e timore che suscita il personaggio, e- cosa più importante- l’evidente talento recitativo dell’attore che lo interpreta, l’hanno reso ai miei occhi come uno dei migliori personaggi mai esistiti.
E, per finire, ovviamente non si può non aver amato lei, la queen, la regina della Casa Bianca: Mellie Grant. Un nome, una garanzia. La sua badassery è ormai passata alla storia ma, se abbiamo sì visto la sua parte più dura, abbiamo anche scoperto il suo lato più fragile cosa che ha contribuito ad aumentare in modo esponenziale la mia ammirazione per questo personaggio, in ogni sua singola sfaccettatura.

Beh.
Dire che sì, è arrivato.
E’ arrivato il momento, quello che tutti aspettavamo ma anche temevamo (aspettavamo perché ci sarebbero stati colpi di scena, temevamo per i traumi che ci avrebbe potuto causare).
Parliamo della puntata in sè stessa. Sinceramente non so ‘manco da dove cominciare da quanto sto sclerando AAAAAAAAAAAAAAAH.
YAYAYAYAYAYAAHIWEDNGON3P DJKWEPR3KJGONBEI TROPPI FEELS MA NOI VIVIAMO DI FEELS, SONO IL NOSTRO OSSIGENO.
*SI RICOMPONE*
R E A D Y S E T N O W G O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O O 

Io prima di vedere la puntata, con una stranissima malattia tropicale, comunemente chiamata Shondite.
Tra i vari effetti che questa malattia porta: ansia, scleri continui, problemi respiratori.



Bene queste gif rappresentati tutti e tre gli stadi emozionali che ho provato durante questa puntata:

  1. Pre puntata, ovvero Shondite.
  2. Durante la puntata, che seriamente io non so proprio come esprimermi.
  3. Dopo la puntata, un goccio accentuati.

Iniziamo dal boooombobobobmbobmbbobkbobobobobobobobobobbobobooooooooooooomb la boooooo-ohohohohohmba esplode, ma questo non prima che Comando riesca a dirlo al Presidente, Cyrus se al funerale non ci fosse stato Andrew sarei stato dalla tua parte ♡ #nonèvero #poveragenteinnocente #dovevamoriresoloSally
Purtroppo quest’ultima è ancora viva e vabé l’avrei anche tollerato se se ne fosse andata tranquillamente, senza rompere gli zebedei, ma noo.

Ed infatti con la mossa strategica di andare ad aiutare i feriti dalla bomba, prendendo quindi un ruolo in prima linea come custode dei feriti ed avvenendo un vero e proprio boicottaggio televisivo e mediatico nei confronti di Fitz (dove Olivia giura “vendetta” nei confronti di molte persone – che LA VOGLIO VEDERE QUESTA VENDETTA. VOGLIO VEDERE SOFFRIRE QUELLE PERSONE.) si pensa che l’elezione sia ormai andata a farsi friggere. Sally ha vinto. Fitz ha perso. Il ruolo di personaggio più importante del mondo andrà nella mani di Sally. Disperazione più totale everywhere.

Rowan nella scorsa puntata era stato pugnalato da Maya.
Non è morto YASSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS, per fortuna non è morto, e si ricongiunge con la figlia dicendole che farebbe qualunque cosa per lei. E si abbracciano. Ed io avevo un sorriso da ebete durante questa scena.

Una scena che veramente ho trovato fuori luogo e molto incoerente con il resto della puntata, ma che comunque era necessaria per smorzare il ritmo che si è venuto a creare durante la visione, è una scena Hucklberry Quinn. Imbarazzante ed esilarante. Quinn ed Huck sono beccati da Harrison (sfuggito miracolosamente ad Adnan) ed Abby mentre hanno un rapporto. Sì un rapporto. Ho riso per cinque minuti buoni.
Quinn comunque pone fine alla sua “””””””relazione””””””” con Charlie che, le lascia questa busta per Huck. Cosa conterrà?
Informazioni, come prevedibile, riguardo alla sua famiglia. Questo comporta un ulteriore frattura nel rapporto tra Huck e Quinn. 

La mia pazienza e tolleranza ha un limite ben preciso e definito.
Durante la scena di Olivia e Fitz questo limite è stato superato.
Il Vernon ha rotto. Non ne posso più di sentirlo nominare ogni due puntate. Fare la marmellata. Essere governatore. Blablabla. E’ una metafora scandaliana che poteva andare bene all’inizio, citata in varie puntata, ma che ad un certo punto stufa, dà noia, NON SI SOPPORTA PIU’.
Eppure qualcosa di relativamente buono è successo. Olivia ha rivelato a Fitz il segreto riguardo allo stupro di Mellie da parte di Big Jerry.
Piccolo appunto: penso che questa sia la scena migliore della puntata. La sua intensità era imponente, ben studiata e sviluppata. Le espressioni di Olivia e Fitz erano stupende e totalmente coerenti rispetto alla scena, il silenzio calato nel momento esatto in cui Olivia lo dice è la ciliegina sulla torta che ha aggiunto ancora più drammaticità alla scena.
Per la prima volta in questa stagione, adoro il comportamento di Fitz. Va ad abbracciare Mellie, la conforta, le fa capire che era tutto uno sbaglio, una incomprensione e che ora tutto si risistemerà. Ma la sua intenzione rimane quella del divorzio e del raggiungimento del Vernmont (yawwwwwwwn) ma non ora.
Fitz è pronto per fare il suo ultimo discorso da Presidente, riceve una rassicurazione telefonica da parte di Liv che non sarà lì.
Ma, dopo aver riagganciato, chi trova Liv al capezzale di suo padre se non lei. La Bitch. Il male in persona. The Queen of Evil, anche conosciuta come Maya Daimoltinomi FUCKING Pope che le fa i soliti discorsi a cui abbiamo assistito in precedenza, nulla di nuovo.

La cosa che mi ha veramente stravolto di questa puntata è la seguente: Jerry Fitz morto.
Come cosa quando perché dove come mai ahoooooo.
Questo poverino non ha fatto un bel nulla, nulla di male, nulla e lo fanno fuori.
Ho rivisto la scena una cinquantina di volte, non ci potevo credere. Non era possibile. No. Ok che Shonda è sempre stata spietata, ma dopo questa bravata ha raggiunto nuovi livelli. Shonda ti odio. No, ti amo. No, ti odio. No, ti amo. No, ti odio. ORA TI ODIO.
Penso sia perché non ha fatto nulla che la sua morte mi abbia sconvolto molto… Sarei rimasto meno scioccato se fosse morto un Rowan, un Fitz… persino un Jake, ma non un Jerry. E’ stata una doccia fredda, totalmente.

Io che sclero con un mio amico (theserieskiller, povero cristo) riguardo alla morte di Jerry *scusatemi la e di perché non accentata*

Viene quindi divulgato il decesso, causato da meningite batterica. Sì. Non mi convince, affatto.
E facevo bene.
E’ stato tutto calcolato e studiato. Il ceppo della meningite era infatti custodito, ma nell’ultima settimana ne era stata persa una dose, quella per Jerry che è stato quindi ucciso. I KNEW IT BUT I DON’T CAREEEEEE I’M JUST SO SAD MAH HEART IS BROKENNNNRNNRNRRNRNRNNRRNRNRNRNNSSNDNDNSNRNNNN.

– Ora vinceremo le elezioni.
– Quando abbiamo smesso di essere persone?

Esattamente. La morte di Jerry comporta un ulteriore ribaltamento delle elezioni, ma la cosa che più mi ha fatto riflettere è la seconda frase.
Sono cambiati, si reputano cambiati, mutati, trasformati. Ma è veramente così?
Come ci suggerisce Cyrus: e se fosse il contrario? e se la relazione continua e costante col potere, esserne quindi al contempo schiavi -e quindi servirlo- ed usufruirne, a tirare fuori la vera essenza umana ed il resto fosse solo un’apparenza, una superficie, un inganno, un falso?

Che la morte di una persona, più che la persona defunta stessa, ha effetto su tutte le persone circostanti e legate a quella persona.
La morte, OMICIDIO, di Jerry non è da meno.

  • Mellie cade nella depressione più totale. Perché ha mantenuto le distanza con suo figlio? Perché lo ha allontanato? Ora se ne è andato per sempre. Non respira più. Non è più vivo.
  • Fitz tira fuori il suo lato più duro, cerca di consolare sua moglie.
  • Olivia. Beh. Olivia se ne va.

E con se ne va, non intendo a casa. Ma se ne va per sempre. Per sempre fino alla prossima stagione, ovviamente.
Abby non lo accetta. La capisco, colei che ti ha salvato la vita, aiutato e sostenuto sta uscendo dalla tua vita fino alla prossima stagione ed è difficile da accettare.
Jake esattamente allo stesso modo. A Jake, Olivia, dice tutto. Si reputa la causa di tutto. Il male. La persona che ha scatenato tutto. Si reputa lo scandalo.
La replica di Jake è semplice, coincisa.

STAND IN THE SUN WITH ME, OLIVIA.

YASSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS

Parallelamente, Rowan riesce -grazie alle informazioni dategli da Harrison- a catturare Maya.
La Repubblica è salva.
Rowan è nuovamente il capo del b613.
Tutto è tornato alla normalità.

AHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHA TUTTO AHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHA E’ TORNATO AHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHAAHAHAHA ALLA NORMALITA’.

La verità è che Rowan è un gran figlio di ***********************. Tutto (= morte di Jerry) calcolato e previsto sì, ma non da Maya. Da Rowan. Rowan, beh Tom in realtà, quel voltagabbana, quell’essere viscido, ha ucciso il figlio del Presidente.
Rowan ha ucciso Adnan per far parlare Harrison.
Rowan ha fatto tutto. TUTTO.

Comunque, in ogni caso, tutti compiono un passo. In avanti.
Maya è tenuta prigioniera al b6-13, nello stesso posto di Jake.
Huck fa visita alla sua famiglia, finalmente.
Jake invia a Rosen tutti i fascicoli del b6-13. GET THE BAD GUYS YASSSSSSS GET THEM YOU ROSENNNN.
Olivia ha detto di sì a Jake, la loro nuova vita parte ora.

Ma quello che Olivia non sa è che Washington senza di lei non è Washington.
La Casa Bianca senza di lei non è la Casa Bianca.
La Olivia Pope and Associates senza di lei non è  la Olivia Pope and Associates.
Ecco ora immaginate tutte queste tre cose, insieme, coese, senza di lei.
Il casino più colossale della storia telefilmica.

Queste episodio mi ha lasciato scioccato. Sto ancora letteralmente tremando, ho le palpitazioni, l’ansia. Stasera non dormirò, avrò la necessità di rivedere questa puntata molte e molte e molte altre volte.
Perché se c’è una cosa che Scandal fa e colpire.
E non i colpetti di serie minori, scadenti e patetiche che ti lasciano con cliff-hanger per poi risolverli banalmente nella premiere della stagione seguente, ma istanti relativamente tranquilli che nascondono una profondità e complessità estrema.

Vi dico arrivederci, perché lotterò con tutte le mie forze per riuscire a recensire nuovamente la serie ad Ottobre. Spero veramente che abbiate gradito questo viaggio.

Dico ad Ottobre perché LA SERIE DEVE ESSERE RINNOVATO ORA. ORA.
Se non fosse rinnovata farò terrorismo virtuale a Shonda ed alla ABC.

Ok so che sembra stupido, ma ho ugualmente cercato su youtube “promo scandal 3×19”. Non sto bene. Questa serie mi fa male, ma un male di cui io ho bisogno, di cui VOGLIO avere bisogno.

Ciao ♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡♡

Ringraziamo le nostre fantastiche affiliate:  Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Scandal Italia | Kerry Washington Italia | Serial Lovers – Telefilm Page | Fandoms Community | Telefilm. Un amore incondizionato | And. Yes, I love telefilms and films ∞ | Serie Tv e film time | Film e telefilm ossessione. | All you need is Telefilm •

2 thoughts on “Recensione | Scandal 3×18 “The Price of Free and Fair Election”

  1. ….ahahahah …ottimo commento, rimango dell’idea che Shonda non avrebbe mai ucciso un ragazzo in quel modo, solo per spettacolarizzare, anche perchè è stato un po’ troppo sopra le righe, ci deve essere sotto qualcosa..ci sarà sicuramente sotto qualcosa che riaprirà tutto nella quarta stagione—

    "Mi piace"

    • Grazie mille!
      Sì infatti… questa morte mi ha colpito appunto perché spietata.
      Io intanto mi sono già fatto un’idea di come sarà la 4° stagione, vedremo se corrisponderà a realtà o meno ahahah!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...