Resurrection/Telefilm

Recensione | Resurrection 1×06 “Home”

Questo episodio è stato meraviglioso! E lo so, lo so che l’ho detto anche nelle precedenti cinque recensioni, ma questo è stato di più, è stato meglio, perché mi ha davvero coinvolto, facendomi arrabbiare con i personaggi ed emozionarmi con loro e per loro. Direi che è la prova che mi sono davvero affezionata allo show e anche se mi dispiace che siano solo otto puntate (sì, ne mancano solo due), il ritmo corre come il vento, niente filler e roba noiosa. Forse pure un po’ troppo… in due minuti hanno liquidato Tom che scopre del bambino e che lo rivela alla moglie. Ci saremmo risparmiati un po’ di pesantezza e scene già viste in altri telefilm, ma avrei voluto sentire un po’ di più la reazione di Tom, è finita per sembrarmi fredda. Ci ritorno su dopo, ora cominciamo dall’inizio.

La scorsa settimana, Caleb si è tolto dalle scatole, aka è sparito nel nulla. Quanti personaggi avete visto nelle vostre serie tv e avete desiderato che sparissero in una nuvola di fumo? Ecco, lui l’ha fatto per davvero e ci siamo anche risparmiati il fumo.
Questo porta una serie di conseguenze – a parte il momentaneo sollievo di esserci liberati di tale delinquente -, come per esempio il fatto che ora i Redivivi appaiono ancora più strani [creepy zio Fred che rivede e rivede il video in cui Caleb scompare. Pensava che se l’avesse guardato fino a farlo consumare, sarebbe cambiato qualcosa?]. Se ci poteva essere – molto forse – una spiegazione “logica” al loro ritorno, non è altrettanto facile spiegare la loro sparizione nel nulla, né spiegarlo alle persone in preda al panico che vivono ad Arcadia e che additano i Redivivi come demoni.
[Tsk, ci vorrebbero i fratelli Winchester a spiegare che quelli non sono certo demoni.]

Ma a parte la popolazione di Arcadia, un altro problema sono i famigliari dei Redivivi, che potrebbero essere costretti a vedere i loro famigliari andarsene di nuovo.
Riguardo a questo, c’è una scena che mi ha colpito molto. Henry che, comunque, anche se Jacob dovesse scomparire, sarebbe comunque contento del tempo che gli è stato concesso in più. Questa considerazione ha risposto alla domanda che ho posto qualche settimana fa: “Il gioco vale la candela?” E Henry è come se mi avesse risposto: “Sì.” Una considerazione molto profonda, sebbene forse non tutti la vedono allo stesso modo.
Sempre sui Langston. In questa puntata la famiglia è stata di una dolcezza unica: Henry e Lucille rimangono la coppia migliore del telefilm, inoltre Henry chiama Jacob “son” (figlio) e ormai l’ha accettato completamente. Veramente bellissimo!

Dato che la situazione sta sfuggendo di mano un po’ a tutti, Maggie rivela a Marty di aver chiamato un suo ex professore. Il suddetto arriva e mentre io mi aspettavo un uomo anziano, con gli occhiali, la barba lunga e vestito con abiti dalla tonalità scozzese (non scherzo), mi vedo arrivare… David Clarke (quello di Revenge, per intenderci). Già stavo recitando: “David Clarke is alive”, con lo stesso tono del giornalista del pilot di Arrow.
A parte gli scherzi, quello non è certo David Clarke, a parte perché ha più buon gusto in fatto di donne (almeno non le sceglie sposate), ma principalmente perché sento qualcosa di oscuro quando lo guardo. Seriamente, se fossi in Maggie, io non gli avrei rivelato una parola riguardo a Jacob e compagnia, altro che: “massì, andiamo a fare qualche esamino, giusto per controllare che vostro figlio non scompaia appena vi siete girati”.
Marty dimostra qualche remora in più, ma non perché abbia un cervello, solo perché annusa immediatamente che il professorino ambisce a Maggie e dato che pure lui si è messo in fila, non ha intenzione di cedere il posto.
Una cosa c’è da dire sul professore, è davvero intelligente e la sua idea brillante. Confrontando i dati dei tre Redivivi conosciuti si accorge che qualcosa gli accomuna, un numero: 0,38. Che significato avrà questo misterioso numero?

Passiamo a Tom, che ha più di una gatta da pelare, in questo episodio. Continua con le sue visite “di carità e misericordia” a Racheal, la quale, in un impeto di sincerità, gli dice senza mezzi termine di essere incinta.
Come detto prima, ho trovato la scena un po’ fredda. Forse è proprio Tom ad essere così, però… non ha avuto nessuna reazione al fatto che un ex-morta sia incinta (mi sono sorpresa più io che i fantasy li mangio a colazione al posto dei biscotti) e poi hanno tagliato subito la scena per passare a lui che va a raccontarlo alla moglie (un premio per la sincerità). Okay, ci saremmo risparmiati scene melense su scene melense di drammi da soap opera, ma Resurrection è comunque uno show delicato, che prende in considerazione la reazione ai vari drammi che avvengono, mi è sembrata un po’ troppo ignorata questa cosa.

La moglie la prende male (anche perché lei di figli non riesce ad averne), tanto che si va a confidare con la prima vecchia megera che le capita sottotiro, nella fattispecie quella che rompe le scatole già da qualche episodio, Helen-non-ho-una-vita-mia-e-devo-rovinare-quella-degli-altri.
La moglie canta e la vecchia megera corre subito a minacciare Racheal suggerendole caldamente di mollare capra e cavoli e di andare da Arcadia. Ma dico io: una valanga di fatti tuoi, no?
La vecchia megera, purtroppo, non scherza. Se Racheal non farà come dice, lei si presenterà in chiesa e durante la funzione sbandiererà ai quattro venti i fatti privati del Pastore Tom. Racheal un po’ mi piace, un po’ no (dipende dal momento e dal mio umore), però ho apprezzato che chiamasse subito Marty per farsi aiutare e che anche lei vada per sostenere Tom.

La scena nella chiesa è stata davvero molto bella e intensa.
Partecipano molte persone a questa funzione molto poco funzione e i protagonisti sono i Langston, Marty, Tom, Racheal, la moglie di Tom, Gary e la vecchia megera.
Mi è piaciuto come Tom abbia tentato di sistemare le cose, di cercare di fare capire che solo perché Caleb era uno psicopatico assassino (non che non lo fosse in vita) non vuol dire che anche gli altri Redivivi sono da condannare per le sue colpe. Non si può dare la colpa a tutti per il male di uno solo (tranne a scuola. Lì se uno si comporta male, paga l’intera classe. Provare per credere).
Il discorso era perfetto, lo sguardo che Tom si scambia con Racheal e il modo in cui i Langston si sostengono (che famiglia e che ship!) talmente adorabile che stavo annegando in un mare di sentimenti positivi. Peccato che…
Già, c’è sempre un ma in queste belle situazioni, il boccone indigesto che ti rimane fermo in gola rovinando anche il resto del pasto: nel caso specifico, Gary e la vecchia megera.
Se Gary è stato abbastanza facilmente sedato – Tom che urlava a tutti di tacere era hot, comunque -, la vecchia megera ha dato vita ad una vera propria rivolta, facendo uscire tutti dalla chiesa, voltando le spalle al Pastore Tom.
Uff, tutte queste scene solo perché Racheal è incinta. Mica è colpa sua se l’ha messa incinta dodici anni prima e ancora non ha partorito (la gravidanza più lunga della storia. Ricordo che quella di un elefante si aggira intorno ai due anni, mi pare), non si può nemmeno dire che abbia tradito la moglie. Che poi, a Tom poteva andare peggio: se Racheal l’avesse sposata a suo tempo, ora sarebbe bigamo!

Però, però… Tom non è così perfetto, perché la situazione la sta gestendo maluccio. Va bene, giustifichiamo il fatto che non capita tutti i giorni che la propria fidanzata morta torni a vivere, però dai! Dovrebbe dare alla moglie qualche sicurezza in più, continuano a sembrano una coppia inconsistente e lui sembra più interessato a mantenere in piedi il matrimonio solo perché deve, più che perché vuole.

Anche i Langston tornano a casa, dopo la brutta sceneggiata in chiesa, ma loro scelgono di restare. Arcadia è la loro città, che il professorino vada a fare i suoi esamini a qualcun altro.

Racheal, invece, anziché fare qualcosa di utile, tipo consolare Tom – anche se potrebbe essere successo e non ce l’hanno fatto vedere -, decide di tornare a casa al motel, dove un uomo in divisa le impone di inseguirla. Uhm… uno, ma i poliziotti non girano sempre in coppia? Due, ma perché Racheal, dopo quello a cui ha assistito in chiesa, è così cretina? Io ero tipo: “oddio, sei matta?! Ma dove vai? Chiuditi in casa e… IDIOTA!!!”, ma niente, l’Idiota (un uomo come Tom sprecato per questa deficiente, il mondo fa schifo) si fida dell’agente e lo segue in macchina, peccato che gli intenti del tipo e dell’amico Gary, il quale spunta come un fungo nel sedile posteriore della macchina, siano tutt’altro che amichevoli.
Che faranno a Racheal? Nulla di buono. (Il promo… brrr!!!)
Per la cronaca: tutto questo è colpa di Caleb, se avesse usato il martello per piantare un chiodo, anziché un cranio.

Teorie, teorie everywhere 

Ripropongo la mia teoria della scorsa settimana, quella sul motivo per cui i Redivivi ci sono e perché spariscono. Non che abbia avuto molti spunti su cui attingere, questa volta (a parte quella storia dei numeri, ma preferisco aspettare che sia il telefilm e il professorino a trovare una spiegazione), ma qualcosina c’è lo stesso.
Abbiamo scoperto, con mio sommo dispiacere (vediamo perché), che Tom e moglie sono tre anni che tentano di avere un bambino, ma nisba (l’adozione sarebbe una buona idea). Che ironia che ad essere incinta sia proprio Racheal, comunque… mettendo che io abbia ragione e che i Redivivi debbano concludere quello che hanno lasciato indietro prima di sparire e tornare a fare i cadaveri in decomposizione, per Racheal si tratterebbe di mettere al mondo il bambino. Parto e poi ciao-ciao, quindi indovinate un po’ chi si prenderebbe cura del bambino? La coppia meno coppia di sempre (i Langston saranno sposati da quarant’anni, ma sembrano sposini novelli, in confronto), vale a dire Tom e la moglie antipatica – capisco il suo stato d’animo, ma mi sta antipatica lo stesso -. Tom avrebbe il figlio che avrebbe dovuto avere dodici anni prima e Racheal avrebbe messo a posto le cose. È triste e il mio cuore di shipper sanguina, però questa è la mia teoria.

Varie ed eventuali

– Dalla morte di suo padre, Elaine è tornata ad essere inutile e l’unica cosa che fa nella puntata, a parte deprimersi, è avere un mezzo flirt con un agente e leggere un cartello di un bar dove cercano una cameriera. Quanto mi frega di questo? Una cifra tonda: 0000 (cit. “How steal a Milion”, che ho rivisto domenica).

– Nessuno degli interessati (Marty, Maggie e Professorino) hanno fatto commenti sul fatto che Racheal sia incinta, ma proprio nessuno è colpito dalla cosa?! Penso che Maggie glielo abbia detto, almeno al dottore, e poi ormai Tom lo sa, a che serve tenere il segreto?

Promo e ringraziamenti: (Ma possibile che andiamo sempre peggio? O meglio, dipende dai punti di vista)

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Resurrection Italia | Diretta Telefilm

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Resurrection 1×06 “Home”

  1. Condivido con te la teoria sul fatto che i morti siano tornati per sistemare le cose. Caleb è tornato per prendersi cura della famiglia, ha fatto un disastro e se lo son riportati.
    Racheal l’hai detto (era tanto brutto togliere la a in questo nome??!) e Jacob non lo so. Non ricordo se nella precedente recensione hai detto qualcosa.
    A proposito di una tua vecchia recensione. Avevi fatto notare come Tom avesse detto alla moglie “amo la mia vita con te” piuttosto che dirle che l’amava, e in quest’episodio a quanto pare pure la moglie se n’è resa conto che non la ama. Ha preso un impegno e stop.

    Una cosa che detesto dei telefilm americani, specie se ambientati un po’ a sud, è proprio il modo in cui gestiscono la religione come se fosse questione di vita o di morte e i Pastori sono solo burattini in mano di megere come Helen. Bah.

    DAVID CLARK! Ho subito pensato a te, sai? Ahah! Però non riesco a figurarmelo in coppia con Meggie, anche se m’ispirano più di quanto lei faccia con Marty perché sì.
    Ma a proposito di ship Lucille ed Henry sono molto ma molto carini.

    Ah, tornando alla questione delle teorie. Credo proprio che oltre al tornare per sistemare i fatti loro c’entri davvero il fiume come aveva detto Marty, o Maggie. Jacob è morto lì. Racheal si è buttata dal ponte quindi deduco sia finita nel fiume. Metà ceneri di Caleb sono sparse nel fiume.
    A questo punto però pretendo che torni pure la mamma di Maggie. Uno perché l’amante l’hanno fatto vedere nella terza o quarta puntata e poi basta e due perché è morta insieme a Jacob, nello stesso modo, e deduco che anche lei abbia le sue cose da “sistemare”:
    Attenderemo!

    Non vorrei sbagliarmi, ma forse hanno rinnovato la serie. Yeey!

    Ah, comunque TOM MI PIACE. MA PROPRIO TANTO. Anche se gli occhi di Caleb mi piacevano di più! :3

    "Mi piace"

    • Oddio, super quoto per il nome di Racheal. Ma perché non chiamarla semplicemente Rachel e semplificarmi la vita?
      Sì, per Jacob avevo buttato un’idea settimana scorsa. Secondo me deve svelarsi la storia dell’omicidio di sua zia, scoprire chi è stato, quando la questione sarà risolta (e penso che per succedere debba saltare fuori anche la zia) sparirà anche lui. A meno che non salti fuori un’altra causa irrisolta, mi viene in mente solo questo.
      Sì, adoro Tom, ma è un idiota. Proprio dal modo in cui si comporta mi sono bastati cinque minuti per capire che la moglie non l’ama, figuriamoci la moglie che se n’è accorta trascorrendo il suo tempo con lui. Non la sopporto, ma mi fa pena. Dopo tutto questo tempo, è ancora innamorato dell’ex, quindi mi chiedo quanto sarebbe triste se la mia teoria fosse giusta e lei sparisse dopo il parto. Cioè, ma poverino!
      Sono d’accordo! Non sopporto nemmeno io come hanno gestito la storia di quel poveraccio di Tom.
      E io quando ho visto David Clark (ormai o lo chiamo così o professorino, mi sono rifiutato di imparare il suo nome) ho pensato a te. XD Nemmeno io riesco ad immaginarmelo con Maggie, ma concordo che con Marty non c’è proprio chimica. Anzi, stanno andando in quella direzione, ma non ne sono contenta, infatti trovo molto più shippabili Lucille e Henry. Anziani, ma ancora una super coppia!
      Sì, anche a me piace la teoria del fiume, quindi spero che la confermino. Tornerebbe e spiegherebbe anche perché le persone che sono ritornate vivono tutte ad Arcadia.
      Awww! Davvero? Sarebbe bello se la rinnovassero, anche se vorrei sapere cosa faranno con i personaggi. Con nuovi episodi dovrebbe tirare fuori nuovi redivivi o complicare un po’ la storia. Vediamo che combinano con il finale di stagione.
      Tom è ❤ ❤ <3, ma davvero gli occhi di Caleb erano bellissimi. *_____*

      Piace a 1 persona

Rispondi a ili91 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...