Revenge/Telefilm

Recensione | Revenge 3×18 “Blood”

Ben tornati a tutti, thefailedgirl per vostra sfortuna è ancora qui.
Purtroppo per la sottoscritta è un periodo difficile e mettere due parole in fila, di senso compiuto, pur sapendo cosa voglio scrivere, risulta un’operazione difficile come hackerare un pc per una che non se ne intende.

Ringrazio ili91 per avermi sostituito la volta scorsa: praticamente io e lei la pensiamo praticamente uguale su questo telefilm e siamo anche del parere che se faranno una quarta stagione speriamo sia l’ultima perché, non so se avete notato, ma ormai continuano a propinarci le stesse cose in continuazione, cambiando solamente soggetti.
Il punto è che sì, le puntate ci piacciono, però col senno di poi ci rendiamo conto di stupirci (?) per qualcosa di già visto e a me personalmente cadono le braccia.
Questa qui, però, qualcosa di nuovo ce l’ha data: Aiden.
Si era parlato, mesi fa, di un flashback sul nostro british man e sorvoliamo che nè la mamma nè il padre abbiano l’accento inglese e che il flashback è durato si e no due minuti, ma comunque aggiungiamo un altro piccolo tassello a ciò che conosciamo di Aiden e ciò porta ad un nuovo ed avvincente yeeey! avvicinamento tra lui ed Ems mentre nel resto degli Hamptons tutti agiscono per far allontanare Jack da Margaux e guarda caso tutti capitano nel momento giusto ogni santa volta!
Mai nessuno che invece capita dietro Nolan o Emily o l’allegra combriccola che parla del fatto che la nostra bionda preferita sia Amanda Clarke e che i Grayson abbiano incastrato David Clarke. Mai. Mah.

La puntata si è divisa: da una parte Emily ed Aiden e dall’altra tutto il resto degli Hampton che come al solito fa piani per situazioni di ogni tipo.

Esordisco dicendo che a me Pascal tutto sommato piace, anche se non regge il fatto che dopo venti anni e il resto sia ancora innamorato (?) di Vicky che stavolta era più bella del solito. Però quest’uomo, sarà per l’accento?, è molto più pratico di Conrad e più affascinante. Un po’ tonto, considerato che Margaux le sue cose le sa fare, ma lui come uomo europeo e nato negli anni ’60 o giù di lì è un po’ abbastanza maschilista. Ma grazie a Dio per fine puntata si ravvede e sono piuttosto sicura che ora Margaux si schiererà con il padre, oltre che con Daniel, alla lotta contro Emily e buonanotte.
Quanto a lei, infatti, mi piaceva alquanto e ieri mi sono ricordata di quando ha provato a sedurre Daniel spogliandosi nell’ufficio. In quell’episodio e quello dopo mi stava seriamente sullo stomaco, ma poi si era dimostrata essere una ragazza che il fatto suo lo sapeva, in coppia con Jack era favolosa, ma la nuova alleanza con Daniel l’ha fatta scendere proprio in basso.
Per prima cosa non penso avesse bisogno di lui. Se avessero voluto giocare sul triangolo che in questo momento non c’è con Ems fuori dai giochi – grazie a Dio! – avrebbero potuto sfruttare Daniel, farli avvicinare in senso amoroso e non nel modo in cui l’hanno invece usato. Hanno ampiamente chiarificato il fatto che lui è figlio sia di Vicky che di Conrad. L’unica cosa per cui tollero la sua presenza sullo schermo è il fatto che Josh Bowman è davvero un gran figo e fa sorrisetti veramente bellissimi. Ma ciò non toglie che vorrei uccidere Daniel seduta stante!
Poi hanno rivoltato ora anche Charlotte contro Jack, ovviamente!, e l’ex (?) nuovo amico di Nolan di cui non ho imparato neppure il nome che ha collaborato con lui e Jack e che ora spiffererà i suoi segreti a Charlie. Cavolo, sappiamo che è un telefilm e che le cose vadano fatte necessariamente in questo modo altrimenti la cosa resta ferma ad un punto morto, ma in questo modo così scontato… ma che cavolo?
Torniamo ad attaccare tutti insieme gli autori per le droghe che prendono in continuazione da ormai due anni? Sì, per favore.

Spostandoci invece su Aiden e il suo ritorno… l’avevamo lasciato barbuto come l’abbiamo ritrovato, e più che deciso a scoprire cos’abbia a che fare Pascal Lemarchal con suo padre. Per un attimo ho pensato che Emily volesse solo sfruttare l’occasione per scoprire qualche altra cosa in più da usare per la sua, di vendetta, e forse per un 15% scarso è anche in questo modo. Ma per la restante parte vuole soltanto aiutare Aiden a scagionare suo padre dall’accusa che gli era stata rivolta anni prima, ovvero quella di essere stato un terrorista avendo piazzato la famosa bomba sull’aereo.
Scopriamo dunque che Aiden non ha sonni tranquilli, ma che al contrario fa incubi: suo papà si è suicidato quando lui era un ragazzetto tranquillo senza accento british e barba sexy e questo in seguito al fatto che sua sorella, Colleen, era stata rapita in modo tale da ricattare il signor Mathis e costringerlo dunque a piazzare la bomba sull’aereo. Ma queste sono cose che sappiamo.

Quindi Aiden ed Emily vanno a trovare la signora Mathis e scopriamo ancora un’altra cosa sul nostro ragazzuolo: sono otto anni che non torna a casa. E sua mamma è mezza depressa, ovviamente, ma accoglie molto bene il figlio e la notizia che Emily sia la sua fidanzata. Ammetto che è stato un attimino “cosa mi sono persa?” e non so perché ho pensato che facessero per davvero.
Invece soltanto dopo capiamo che era una messa in scena per portare una bella notizia alla signora, ma Ems gli consiglia di dire la verità sia su di loro che su Colleen. E alla fine del breve soggiorno Aiden racconta tutta la verità a sua madre, tralasciando che la visita avesse dietro un altro scopo.
Scopo peraltro riuscito. Sembra infatti che i due uomini Mathis avessero un loro codice: scrivere solo la parte inferiore delle lettere e mentre Aiden rovista nella loro rimessa, dove non ha messo piede sin da quando ha trovato suo papà morto – scena bruttissima e tristissima! – scopre su un tavolo un altro nome: Oscar Chapman, che sembra francese tanto quanto lo è Pascal!

Ovviamente, proprio perché gli autori devono fare le cose in funzione della fine, hanno reintrodotto nello show Mason Treadwell. Victoria ha compreso che il giornalista senz’altro sa qualcosa su Emily per cui va a fargli visita in prigione. Sappiamo quanto poco Mason la sopporti, visto che ora è anche al corrente della verità su David Clarke, ma la vita è numero uno e quindi accetta di darle informazioni su Emily soltanto se entro fine del mese lei l’avrebbe fatto uscire di prigione.
Ovviamente lo fa sapere ad Emily che se ne inventa una delle sue e mi ha ricordato un po’ uno dei libri di Zàfon, dove Fermin affermava che per uscire di prigione bisognava essere morti. In realtà quando l’ho visto iniziare a morire soffocato ho pensato fosse opera di Vicky e Conrad, ma la realtà è stata più bella perché era tutta opera di Ems. E Nolan che guidava il camioncino. Certo, escono tanti morti da lì, in sacchi neri, e lui ha beccato proprio Mason…
Ma l’utilità di quest’uomo qual era? Ma ovvio!, farci sapere che il sopracitato Oscar Chapman non è morto, come pensavano Emily ed Aiden, bensì ha finto la sua morte. La nuova missione ora, dunuqe, è trovarlo e fargli confessare la verità, no?

Però però però permettetemi di tornare un attimino sugli Aimily. Mentre Margaux e Jack si allontanano, Daniel e Margaux si avvicinano, Emily e Jack si rifidanzano nuovamente. Eggià! Il muso lungo di Aiden non ha potuto durare di più perché “Ci siamo sempre stati l’uno per l’altro”. Muoro!

  
(e da notare come lei non voglia togliersi l’anello *—-*)

Sapete che sono di parte, però a me loro piacciono, li trovo veri. Emily e Jack attualmente mi sembrano solo buoni amici e come amici funzionano, non vedo altra chimica. Ed è un pensiero che ho da prima ancora che Aiden facesse la sua comparsa, eh!

Charlotte e l’amico di Nolan di cui non ricordo il nome, come dicevo sopra, mi piaciucchiano. Ma ribadisco: mi sembrano un pretesto per far allontanare Charlotte da Jack e mettersi contro di lui, magari per farle fare doppio gioco e riportare informazioni a Daniel che sembra tanto amarla, in questo periodo.
Victoria direi che si è completamente ripresa dalla partenza di Patrick e mi sembra molto presa da Pascal e aspetto il momento in cui lui se ne andrà e tornerà da Conrad. Lo aspetto con ansia!
Non ho ben capito, invece, se Stevie ha lasciato perdere la casa o che altro.
E a proposito di lei… già ce la leviamo di torno? Mi sembrava una tosta e in gamba, basta davvero Victoria a mandare in frantumi venti anni di sobrietà e la ritrovata famiglia? Sinceramente ci sono rimasta un po’ male quando lei ha detto al figlio “Non voglio essere il primo brutto ricordo della tua nuova casa” e lui ha risposto “non lo sarai” e non perché magari, dico magari eh!, essendo suo figlio ci sarebbe passato sopra, ma perché l’avrebbe riportata a Los Angeles. Brutta brutta scena.
Ah!, Jack Porter se n’era andato, mesi prima, ha messo alle strette Emily sul fatto di dire la verità e blablabla e ora: no, non posso partire perché devo aiutare Emily. Ma ci sei o ci fai, oh? Autori drogati.

Bah, io vi lascio qua che ho davvero esagerato con i commenti e le parole, anche se la recensione non mi piace per niente, ma purtroppo sono in un periodo critico e lo scrivere mi riesce davvero davvero difficile.
Fatemi sapere le vostre impressioni sulla puntata, alla prossima settimana!

Ringraziamo: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | • Double Infinity • | • Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm Page | Telefilm Passion ღ | Double infinity ∞ Revenge | Telefilm. Un amore incondizionatoTelefilm Revelations | Emozioni da Telefilm | Emily Vancamp Italian Fans ϟ | Serie Tv e film time | Film e telefilm ossessione. | All you need is Telefilm • | Long life to David Clarke ∞

4 thoughts on “Recensione | Revenge 3×18 “Blood”

  1. QUOTO! (Ma ormai lo sappiamo di essere anime affini su Revenge)
    Su tutto, tranne che sul sorriso di Josh, che a me non dice proprio niente. Anzi, averlo, non averlo in Revenge non ha alcun effetto su di me. A parte il sollievo di veder sparire quel pallone gonfiato del suo personaggio.
    LOL per quanto riguarda che l’universo di Revenge si trova sempre al posto giusto e al momento giusto per far lasciare Margaux e Jack, ma nessuno lo è mai quando si tratta di scoprire il segreto di Emily. Ma guarda un po’ il caso.
    L’ho pensato anch’io e poi mi sono sentita in colpa di aver pensato male di Emily, perché mi sembrava davvero preoccupata per Aiden e quindi il suo intento doveva essere innocente. Ma diciamo che concordo con il tuo 15% un po’ calcolatore.
    Non giudicarmi, ma, ehm… il modo in cui l’ha buttata sul divano? Voglio dire, quel povero divano ha fatto un rumore tale visto l’energia usata da Aiden (ci stava pensando da tanto, mi sa).
    Per Stevie ci sono rimasta male. Se davvero la porta a Los Angeles… ma che diamine è servita fino ad adesso?! Crolla dopo un breve incontro con Victoria, se era così debole cosa è venuta a fare? A parte passare anche lei dalla parte del True Love peggio gestito dell’universo.
    Per la storia della casa: Stevie, nella scorsa puntata, l’ha intestata a Victoria dopo che Conrad glielo ha chiesto, così che lui la desse a Pascal, che la regala a Victoria per riconquistarla (questo atto è passato per molte mani).
    E la recensione è fantastica.

    Piace a 1 persona

    • Forse ho preso sonno durante la storia della casa. Non ricordavo per nulla questa cosa!!
      AHAHHA maaa secondo te alla VanCamp avrà fatto piacere essere buttata così sul divano? Secondo me a lei sì, a Josh poco o per niente AHAHAH!
      Stevie.. sì, ma insomma: mi aspettavo grandi cose, mi piaceva tanto e alla fine? Almeno l’hanno buttata giù in questo modo e non l’hanno fatta diventare rompiballs e stupida come Margaux. Il pensiero mi dice che è servita solo per quelle famose cassette che hanno fatto scoprire che Pascal era invischiato in tutto il disastro e per farla parlare con Mason. Punto.
      Rinnovo sempre la speranza che ALMENO entro fine stagione si scopra la verità su chi sia Emily perché, sennò… capisco che per gli autori, sempre quelli drug addict, è facile imbastire nuove storie e personaggi su idee già vecchie e riusate, ma per noi sta diventando un tantinello noiosa come cosa!

      Piace a 1 persona

      • Ahahahah! Povero Josh.
        Infatti! Tutta questa cosa della prima moglie che ritorna, che sembrava proprio forte, alla fine è stata liquidata così. Un vero peccato. (Sempre meglio di Margaux, ma così vengono trattati i terzi incomodi al True Love del piffero, che vuoi farci?)
        Quoto anche questo. Almeno un’intera stagione con i Grayson che sanno chi è Emily ci vuole. Darebbe una botta di vita a Revenge e alle sue storie trite e ritrite. Il punto è che gli autori non hanno il coraggio di farlo e non saprebbero gestire la situazione.

        "Mi piace"

  2. Secondo me sentiremo ancora parlare di Stevie, Jack è stato un po’ troppo esagerato. Stevie DEVE sapere chi è Emily. Forse è l’unica cosa che la tiene lontana dalla bottiglia.
    Povero Jack comunque, lui arriva da Margaux con la copia delle chiavi e lei non se lo caga di pezza. In fondo Margaxu è pur sempre una LeMarchal e pur sempre un amica di Daniel, e questa rinnovata amicizia portera solo alla distruzione del loro rapporto. E poi scusami, Margaux che dice a Jack che non le piacciono gli uomini gelosi, dopo le paranoie che ha si è fatta (e che tuttora si fa) per Emily?! EXCUSE ME?!?!?!?

    Il trucchetto della crema su Mason è stato davvero figo, mi ha regalato un bel momento true Revenge. Io sapevo di un ragno che causa morte apparente per 12 ore (vecchie lezioni da “Lost”), mo’ pure l’erba giapponese… it’s so cool to fake death!!!

    Daniel fa cambiare opinione a Charlotte dopo 3 anni, un ex moroso morto e un nipote, Javier cambia opinione su Nolan dopo una mezza litigata, Margaux cambia opinione su tutti ogni quarto d’ora, ma siamo all’asilo?
    Questo per farci capire che le uniche vere alleanze li dentro sono Emily-Nolan e Vicky-… Vicky-…. Vicky con Vicky, contro tutti! 🙂

    Che altro? Domande sceme (o meglio osservazioni)?
    Emily ha la capacitá di trasportarsi nel tempo e nello spazio, nell’arco di una notte, e notare come sia mattina sia negli Hamptons che in Inghilterra…
    Nolan è evidentemente Mystica degli X-Men in quanto riesce a diventare elettricista, infermiere e paramedico quando gli pare e piace. Gli Hamptons saranno rinomati dal patrimonio di ricchezze dei suoi abitanti, ma in quanto a sicurezza, io dico che se andiamo a rapinare una banca non se ne accorge nessuno! 😀

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...