Marvel's Agents of SHIELD/Telefilm

Recensione | Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. 1×17 “Turn, Turn, Turn”

Buonasera, shieldini ♥
Questa settimana torno a farvi compagnia io e sinceramente avrei voluto farlo in un modo migliore di questo, anche se in un certo senso non potevo tornare con episodio migliore. Questo è tra i migliori dell’intera stagione e anche il peggiore a livello emotivo. A livello di dramma è battuto solo da “T.R.A.C.K.S.” il che è dire tanto.
Non so se avete girato per Tumblr ma il fandom è s c o n v o l t o. Come era prevedibile. Se non avete fatto un salto su Twitter vi consiglio di passarci e di andare nel profilo di Brett, ci troverete una sorpresina un po’ bastardella.
Io personalmente se dovessi riassumervi l’effetto della puntata in una sola reaction gif probabilmente sceglierei questo micio shockato a fianco. Con annesse urla di stupore però.
Penso che la mia recensione sarà molto incoerente perché vorrei parlare di tutte le cose belle, anzi stupende, successe in questo episodio ma tutto è offuscato dalle teorie, dal dubbio, dalla frustrazione e dal dolore post-fine episodio.
Certo, se avessi guardato prima il titolo forse un’idea generale me la sarei anche fatta. Titolo decisamente non a caso, tra l’altro, perché i “turn”, che possiamo anche chiamare plot-twist in questo caso, sono esattamente tre nel corso dell’episodio.
Tra l’altro, parlando dell’episodio precedente: io non ero convinta che la Hand fosse il chiaroveggente, ero shockata dalla nozione, mi dicevo che ci stava anche, ovviamente, ma ero sempre stata convinta che il Chiaroveggente fosse un uomo. A posteriori mi dico che avrei anche dovuto ricordarmi che Reina e l’altro compare quando parlano al telefono con questa persona credono di parlare proprio ad un lui. Dettaglio che poteva essere decisamente rilevante se c’avessi pensato prima.
Di una cosa però ero certa: la May non c’entrava niente col Chiaroveggente. Ne ero certa perché ci avevano mostrato che lei riferiva a Fury e perché nella chiamata che ci hanno fatto vedere lei diceva “Coulson sa” in merito al progetto T.H.A.I.T.I. – progetto non noto alla Hand, e tanto meno al Chiaroveggente, visto che è proprio quello il motivo per cui non sapeva come fosse sopravvissuto Phil.
Con questi dubbi atroci e mezze certezze si riapre il nostro episodio. Beh, più precisamente si apre con John Garrett che viene attaccato da dei droni dello SHIELD, ovviamente mandati dalla Hand.
Visto il risultato delle cose, sono andata a cercarmi Jonathan Garrett su google, e l’ho trovato tra i fumetti della Marvel. Chi è costui, vi chiederete voi che come me non avete letto i svariati fumetti e quindi siete ignoranti in materia.
John Garrett è un ex-agente dello SHIELD che è stato trasformato in un cyborg affinché non perdesse la vita. Sì, avete letto bene.
Praticamente Garrett corrisponde un po’ a quello che sarebbe il progetto Deathlok. Che quindi il Garrett che vediamo noi sia stato pensato come un prima rispetto alla realizzazione del suo corpo cyberg successiva?
Ma torniamo all’episodio che si svolge tutto quanto nel caos e nel panico più totale: Phil tiene ancora un’arma puntata verso Melinda, così come Skye, e la interroga fuori di sé dalla rabbia e dallo shock mentre la May tenta in tutti i modi di convincerlo che sta dicendo la verità.

Certo, tutto quel che è successo non le gioca molto a favore: ha rincorso Fitz, ha tentato di sparargli -solo per stordirlo, ma comunque gli ha sparato contro-, ha tenuto una linea segreta per tutto questo tempo e casualmente l’aereo viene dirottato proprio quando questa linea criptata viene interrotta. Io però le credo. E le credo ancora di più quando va nel panico alla menzione della Simmons nell’Hub che potrebbe star parlando con qualcuno.
Phil però è ancora poco incline a fidarsi e così la stordisce su due piedi organizzandosi con Fitz per aiutare Garrett a rischio esplosione.
A posteriori avrei voluto che sbagliasse la mira mentre distruggeva i droni -che poi scena fantastica, con il suo “boyah”. Regalatemelo, vi prego.-
Tra esplosioni, fiati tirati mentre Jemma si confida con l’uomo di Garrett facendoci temere che fosse male-intenzionato, arriva il primo “turn” della puntata. Della questione Victoria Hand non mi convinceva il fatto che lei avesse ordinato la morte di una squadra e nessuno avesse battuto ciglio. Voglio dire: era un modo molto palese di uscire allo scoperto come Chiaroveggente, no? Ma infatti lei è la buona della situazione -dovrei scusarmi con questo personaggio che non ho mai potuto soffrire ma che in questo episodio ha acquistato migliaia di punti stima solo per poi finire com’è finita- e pensa che sia Coulson a lavorare per HYDRA e quindi per il Chiaroveggente.
Chi ha visto Captain America: The Winter Soldier si aspettava già l’arrivo di HYDRA, chi ha visto Captain America 1 quantomeno sa cosa diavolo sia. Io purtroppo mi sono lasciata dietro proprio C.A. tra i vari film della marvel e contavo di vedermelo il prima possibile. Quindi devo ammettere che mi sono dovuta far spiegare due cose da chi i film li ha visti.
Ora, così circondata da dubbi e domande, tanto che tra un po’ non sapevo più neanche come mi chiamavo, ho iniziato a pensare al fatto che magari Phil fosse stato coinvolto nella cosa con un lavaggio del cervello simile a quello già ricevuto. Poteva starci. E poi c’era tutta quella cosa della May che diceva che Coulson era diverso da prima. E quindi ero pronta a dare testate al muro perché non potevano fare questo al mio personaggio preferito.
Nel frattempo la May si è risvegliata e Ward si butta su un predicozzo al quale io ho anche applaudito. Dal suo punto di vista aveva perfettamente ragione. Quanto meno se non fosse successo quel che è successo poi.
A riguardare a posteriori l’episodio, in tutta onestà, mi viene la pelle d’oca. Perché c’è quella scena in cui viene liberato Ward, ed anche la May, in cui Grant si rivolge proprio a Garrett e all’inizio non ci vedevo niente di strano, d’altronde era colui che lo aveva allenato a suo tempo, che lo prende leggermente da parte facendogli quella domanda: “cosa non vuoi che trovino su quest’aereo”. E Ward ha indicato con lo sguardo Skye. Ma a questo punto: lo ha fatto perché ci tiene veramente a lei? O perché è importante ai fini del suo lavoro con Garrett? Io ho la mia teoria personale, ovviamente, ma ve la illustrerò solo a fine recensione.
Intanto sull’aereo Fitz ha ristabilito la linea criptata di Melinda ed è qui che arriva la batosta: il Direttore Fury è morto. Ed io mi dicevo: ma morto morto? O morto come Coulson?
Non so, mi puzzava di bruciato. Ed io non ho visto il film. Se non avete visto il film, benvenuti nel club. Se lo avete visto beh: lo sapete, e lo so pure io perché me lo sono fatto dire, LOL.
Insomma: tutte le vaghe speranze del Team sembrano essere andate a farsi benedire e così si passa al piano B: giocare d’attacco invece che di difesa.
Qui avviene il mio primo momento “oddio, la mia ship che salpaaaaaa” e riguarda la Phelinda, of course.
Phil è ancora arrabbiato con Melinda, manco a dirlo, si fida ben poco di lei ma riconosce che è un braccio in più e che quindi il suo aiuto può anche servirgli. Ed è mentre l’aiuta a guarirsi la ferita che lei gli rivela la verità, tutta la verità: ha sempre lavorato solo ed unicamente per Fury, per proteggere lui. Ha creato lei il Team che conosciamo da diciassette puntate e lo ha creato nelle varie eventualità che qualcosa succedesse a Phil in seguito alla cura. Deterioramenti, cambi di personalità. Era pensato tutto affinché lui stesse bene. Ed erano pronti anche ad ucciderlo qualora fosse andato tutto storto.
Coulson è profondamente shockato da tutto questo, si sente ulteriormente tradito da questa donna che rispettava e di cui si fidava, tanto da non considerarla più neanche un’amica.
Ma quello che lei gli dice va ben oltre. Lei, con le lacrime agli occhi praticamente, ammette per la prima volta ad alta voce quanto lui sia importante per lei. Sarebbe pronta a fare davvero qualunque cosa per proteggerlo, per mantenerlo in vita. Se non è una dichiarazione d’amore questa.
Stiamo parlando di Melinda, eh. La donna ermetica. Cioè praticamente questa è una confessione gigantesca. Ma vogliamo parlare di come la guarda Phil? È confuso, shockato, non sa più a cosa credere. Glielo dice anche: voglio crederti. Ma non ce la fa, anche se sotto sotto lo sa che lei è sincera. E sotto sotto deve aver capito anche quello che significano le parole di lei.
Voglio questa ship ora più che mai, vi supplico.

 

Questa meravigliosa scena viene interrotta da Grant e dalla necessità di studiare la mossa successiva. Il gruppo si divide in due, a questo punto: Ward e Skye da un lato, col compito di hackerare il sistema -dopo aver anche cancellato tutto quello che hanno accumulato nelle loro missioni assieme- e farlo saltare, letteralmente, e gli altri con l’intenzione di smascherare e fare fuori la Hand, il vero Chiaroveggente.
Che poi, in tutto questo, Ward si è anche mostrato dispiaciuto e tormentato per aver ucciso l’uomo sbagliato. È una finzione anche quella o si sente veramente in colpa per aver fatto fuori un povero innocente che non poteva neanche difendersi?
La puntata si spezza in due, seguendo i due diversi team: la Hand che da la caccia a Coulson -dopo aver testato e informato in seguito Jemma, della situazione- e il Coulson Team che da la caccia alla Hand. In poche parole: vince chi scova prima l’altro.
Ma è proprio durante questo processo che avviene il secondo “turn” dell’episodio. Coulson ci dimostra, come se avessimo mai avuto veramente qualche dubbio, che non ha mai lavorato con il Chiaroveggente. E come lo fa? Scoprendo chi è in realtà quest’ultimo.Garrett con un errore veramente idiota infatti, si tradisce. Quando ha iniziato a parlare, cercando di convincere in tutti i modi il team che dovevano eliminare la Hand senza fare tante domande, ho capito che era lui il bastardo che cerchiamo di scovare da svariate puntate. Vi giuro che mi è venuta la pelle d’oca.
Mi sono sentita tradita anche io, perché questo personaggio non lo avrei mai sospettato. Al pensiero di come si sia introdotto nella squadra, assistendo anche al recupero della medicina che ha salvato la vita a Skye, mi viene la nausea. Non si è fatto scrupoli a torturare quella persona che chiama “amico” e si aspetta pure che lui si unisca alla sua squadra, dopo tutto questo. Che poi, la cosa che più mi dà ai nervi è che non lo faccia neanche perché ci crede davvero, ma solo perché vuole stare dalla parte di chi vince quando la guerra sarà finita. Che schifo.
Ma la cosa che mi ha ucciso più di tutte è stato vedere Leo piangere. Il mio povero cuore.
Certo, non mi ha ucciso niente quanto la scena Skyeward che aspettavo dal pilot praticamente e che ha perso tutta la sua magia con la scena finale.
Tutto quel discorso, Skye che sapeva della questione Wardmay, e tutto quel girarci intorno alla questione. Io pregavo in aramaico antico che si baciassero ed ora, anche se ho amato la scena, vorrei che non fosse mai successo perché non oso immaginare come prenderà Skye la cosa, quando scoprirà il tradimento di Grant.
Sempre riguardando a posteriori non so se dare un oscar a Ward o se prenderlo a pedate sulla mascella. Lo shock quando Garrett viene portato via, la sua faccia ferita, Phil che allunga una mano per consolarlo e lui che si ritira. Poi c’è pure lo sguardo super-dispiaciuto di Skye. E lui sapeva tutto.
All’Hub ovviamente è tutto nel casino più totale, non si sa più chi sia SHIELD e chi sia compromesso. Anche se apprendiamo che Capitan America ha risolto la questione nel frattempo. Però lo SHIELD ora è a pezzi, praticamente non esiste quasi più e dovranno ricostruire quasi tutto da capo. Un gran macello, insomma.
Mi ero ormai calmata, pensando che fossero solo gli ultimi minuti e che la situazione fosse risolta per quanto riguardava tutto il resto, ma non potevo sbagliarmi di più.
Quando Grant ha raggiunto la Hand tutto mi aspettavo tranne quello che ho visto. Pensavo avrebbe ucciso Garrett ed invece ha fatto fuori con no-chalance i sue due “colleghi”. E quando la Hand ha sbarrato gli occhi io praticamente sono saltata sulla sedia perché ho improvvisamente capito. Ma la crudeltà di spararle T R E volte?
Tutto questo senza battere ciglio, ovviamente. Ero ancora shockata da quello che avevo visto, ancora faticavo a comprendere, più che altro perché non volevo crederci, e mi è arrivato addosso come un treno quando Ward ha annuito guardando negli occhi Garrett.

Per riassumervi il mio pensiero in una gif: NO.NO.NO.NO.
Subito dopo sono partite le parolacce e gli anatemi. Il senso di tradimento che mi ha lasciato questa cosa è indescrivibile. Grant non me lo sarei mai aspettato. A questo punto mi aspettavo più Melinda, in tutta onestà. Ma lui. Lui no per la miseria.
Poi appena mi è passato lo shock ho cominciato a riflettere. Ci sono svariate teorie che metterebbero Grant dalla parte dell’innocente, per così dire.

  1. Il Chiaroveggente ha un passato nel lavaggio del cervello, potrebbe aver usato il famoso macchinario su Grant, così come lo ha usato su Reina e su Coulson stesso;
  2. Potrebbe controllarlo come fa con Peterson e tutti gli altri che avevano la telecamera nell’occhio;
  3. Potrebbe controllarlo avendo qualcosa tra le mani che Ward vuole difendere, proteggere o nascondere a tutti i costi.
  4. Grant magari sta facendo il doppio-gioco (anzi triplo) cercando di proteggere il suo team dalla minaccia Hydra. Anche perché Garrett non è certo l’unico nemico dello SHIELD al momento, anzi.

Perché credo che Ward sia in qualche modo costretto in tutto questo? Perché non voglio credere che abbia mentito per tutto questo tempo. Perché i suoi sentimenti verso il Team li vedo sinceri. E soprattutto per come fissava il corpo senza vita della Hand.
Aveva il volto cinereo, e gli occhi vagamente vacui. Come se si pentisse di quel che ha fatto, come se non avesse potuto fare un’altra scelta.
Non so, magari mi sbaglio, ma io voglio credere ancora in Grant Ward.

Mi raccomando, non perdetevi il promo del prossimo episodio e le pagine che ci sostengono sempre ad ogni recensione! ♥

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=JglSAbhAvNI%5D

Ringraziamo:  Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Marvel’s Agents of Shield Italia | Telefilm. Un amore incondizionato | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Serie Tv e film time | Brett Dalton Italia | Film e telefilm ossessione.

 

4 thoughts on “Recensione | Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. 1×17 “Turn, Turn, Turn”

  1. Anche io sono rimasta totalmente sconvolta… ero contentissima per il bacio di Ward e Skye, emozionatissima!! Ma mi è crollato il mondo addosso alla fine ç.ç Non me l’aspettavo proprio! Io comunque continuo a sperare che, o sia una messinscena o che lo tengano sotto controllo… 😦 non può tradire così! Vi pregoooooo che cattiveria! ç.ç Incrociamo le dita!

    Per quanto riguarda Garrett, mi è pure saltato in mente, nelle precedenti puntate, che poteva essere dell’Hydra, ed addirittura il chiaroveggente… quindi non mi sono sopresa più di tanto! Sulla Hand, anche io avevo qualche dubbio, sin dalla scorsa puntata… ed infatti avevo ragione… però porco cavolo! Ward nooo D:
    Ovviamente ho dei buchi, per quanto riguarda Fury, e devo colmarli vedendo C. America!

    Piace a 1 persona

  2. CHE PUNTATA! Ripensandoci durante la settimana, ho avuto dei sospetti poi anch’io che la Hand fosse LA chiaroveggente; a che scopo scoprirla ora e così facilmente? Ma, andando per ordine, l’ho creduta comunque implicata per tre quarti di puntata, finchè non ‘testa’ Triplett e Jenna! Di Garrett ho avuto il sospetto all’inizio della puntata, da un dettaglio piccolissimo: quando è sul suo jet, a bere caffè dalla tazza e leggere il libro, non so se fosse intenzionale o se mi son fatta i film io, ma inquadrano il nome del libro “Strategy” e boh, mi è balenato in testa ‘oddio, questo ha fatto il doppio gioco’. Quindi ammetto di non essere stata troppo sconvolta a scoprirlo.

    Fitz che piange mi ha sciolto il cuore. Non ha comunque ceduto e ha dimostrato la sua lealtà in modo straordinario! La May innamorata di Coulson, oh god. Boh non lo so, non li vedo come coppia; probabilmente perchè ho occhi solo per LO SGABUZZINO. Giuro che ho stoppato la puntata, ho esultato in silenzio, prima che i miei chiamassero per farmi internare, e poi sono andata avanti. La mia gioia nel vederli, è indescrivibile. Anche solo quando lui le dice di ‘andare a bere qualcosa, da soli’. ODDIO, stavo affogando letteralmente in lacrime e sentimenti.

    Tra pedata e premio oscar, direi l’Oscar senza ombra di dubbio a Brett. E’ stato qualcosa di fenomenale! Per quanto io non ci voglia ancora credere, è stato davvero OMG. Se sia davvero implicato, oppure come dici tu, è stato obbligato a tutto questo, non ho ancora avuto la forza mentale di pensarlo. So solo che nonostante tutto io non riesco a non shipparlo con Skye. E soprattutto, vogliamo parlare dello sguardo finale, quando alza gli occhi un secondo prima dei titoli di coda? M O R T A. Tralasciando la mia malsana mania per i tipi sociopatici e mentalmente disturbati, non vedo l’ora di vedere la reazione di tutto il team, soprattutto dopo il suo sguardo quando Phil gli spiegava tutto! ODDIO.

    Piace a 1 persona

  3. Sincerament una frase che mi ha fatto venire ancora di più i brividi tra Ward e Garrett è stata quella prima quando G. dice:”a quanto pare l’agente Hand è il chiaroveggente, rifletti prima su questo”
    In quel momento si che ho avuto i brividi, perchè avendo visto come una cretina le still del prossimo ep avevo già puntato il dito su garret, ma dopo quella frase…. beh ero terrorizzata perchè ho capito che il coinvolgimento di Ward (che si vedeva per’altro sempre nelle still) era quasi concreto, e sapendo in anteprima della quasi concretizzazione della skyward è peggiorato tutto…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...