Believe/Telefilm

Recensione | Believe 1×05 “White Noise”



Che la recensione abbia inizio! 😛

Avete presente quella sensazione alla bocca dello stomaco così fastidiosa da non poterla ignorare? Quella stessa sensazione che ti rivolta come un calzino quando provi un mix di emozioni contrastanti allo stesso tempo? Ecco l’effetto che ho avuto dopo la puntata, proprio a caldo. Sono triste, sorpresa, incredula, esasperata, felice, “piangente”, elettrizzata, in trance e ansiosa. 

VI PREGO, VI SUPPLICO: PER LA MIA SALUTE MENTALE E LA VOSTRA DATEMI UNA NUOVA PUNTATA ORA!

Che un s’era capito?! O.o

Ora mi ricompongo promesso, ma dovevo impazzire, ne avevo bisogno e, forse, ne avrò bisogno ancora quindi vi ho avvertito… 😛

Partiamo subito male la totale assenza di FLASHBACK mi ha lasciato un vuoto..colmabile forse con una nuova puntata ORA! Visto che nessuno mi accontenterà, mi tocca continuare ma sappiate che c’ho provato..Nonostante avessi voluto conoscere la storia di Tate e Nina, sono comunque rimasta affascinata dalla puntata e dai mille colpi di scena.

Nel PRESENTE troviamo Tate e Bo alle prese con la nuova momentanea sistemazione datagli da Winter. Nonostante i battibecchi sempre presenti, ho notato una certa vicinanza tra i due, sono padre e figlia ma non lo sanno eppure questo legame emerge ogni volta che si parlano o guardano. Ci avete fatto caso o sono io l’unica pazza ossessionata da questi due?!

All’inizio pensavo d’aver sbagliato tf per come era iniziata la puntata XD

Lo svolgimento della trama è stato a dir poco fantastico, in questo episodio “White Noise”, abbiamo visto come la storia strappalacrime/le persone bisognose coivolgano anche i True Believers e Tate, non solo la piccola Bo. Ma andiamo per gradi: l’episodio si apre con i protagonisti della storiella della settimana: Ben, un blogger in contatto con il New York Times e Taryn, la moglie di Ben. Il primo riceve una chiamata durante la notte dove la voce mascherata gli fornisce documenti confidenziali (anche un video dove Bo dorme sospesa sopra al lettino) riguardanti il “progetto Orchestra” autorizzato dal governo e creato per trasformare individui con abilità psichiche in armi (chi mai ci potrà essere dietro   ROMAN!!!ROMAN!!! qualcuno riesce a sentirmi?!); la fonte di queste informazioni vuole che Ben riveli l’identità delle persone che stanno dietro al programma e gli promette che a breve avrà prove concrete che lo convincano della veridicità del progetto. Nonostante la moglie provi a fermarlo e a distrarlo dal compito assegnatogli, Ben è deciso più che mai a continuare la ricerca, vuole andare a fondo e scoprire la verità.

Se da una parte troviamo Tate e Bo alle prese con una vita seminormale dall’altra il direttore Lofton avverte il simpaticone di Roman della fuga di notizie riguardanti il “progetto Orchestra”  fornendogli il nome del blogger che ha postato i documenti non confermati. Roman decide quindi di occuparsi del problema!Ben ed ingaggia il Signor Zapeda per portare a termine il compito.

Sono come premonizioni, disegni chi a bisogno del suo aiuto.

Tate è sempre più frustrato, continua a contattare qualcuno al telefono preoccupandosi del fatto che è sempre considerato un assassino per un duplice omicidio che non ha commesso; mentre Bo disegna una ragazza e confida a Tate che non sa chi sia ma sente che ha bisogno d’aiuto. Le capacità della piccola sono sempre più forti e crescono anche di potenzialità non solo d’intensità.
Tate esce, lasciando Bo sola nell’appartamento con una fame incredibile, e si dirige verso un telefono pubblico dove però viene interrotto bruscamente da Channing e Winter. Alla moretta non va proprio a genio l’ex carcerato (la cosa dev’essere reciproca), crede che non sia in grado di portare a termine il compito affidatogli da Winter invece quest’ultimo crede che non abbia senso contattare gli stessi “amici” che lo hanno incastrato lasciandolo marcire in prigione per sette anni. Se vuole davvero andarsene e preferisce il carcere, Winter può farlo rinchiudere di nuovo ma Tate sa -in cuor suo- che Bo ha bisogno di lui e che ormai si sono affezionati entrambi l’uno all’altra.

Bo esce dall’appartamento per andare alla macchinetta a prendere qualcosa da bere ed incontra Taryn, scossa per la lite con suo marito. Con la sensibilità e il tatto di sempre, Bo riesce a calmare la ragazza e le consiglia di non bere gassosa visto il suo stato interessate. La donna un pò turbata la ringrazia per i consigli e l’accompagna a casa dove arriva Tate poco dopo.
Contemporaneamente vediamo da una parte Roman e la sua collega alle prese con gli esami del cervello dell’uomo a cui Joshua ha completamente raso al suolo la memoria e dell’altra Winter scopre che colui che ha diffuso le notizie sul progetto si trova nello stesso quartiere della nuova abitazione di Tate e Bo, così manda Channing a prenderli per cambiare rifugio.

Mentre Bo cerca di radunare i suoi disegni le cade accidentalmente la gassosa sul disegno fatto la mattina stessa ed improvvisamente si illumina, diventa fluorescente (sono rimasta di stucco *.*) e capisce che la ragazza ad aver bisogno è proprio Taryn e deve aiutarla.
Tate prova a calmarla ma con pochi risultati, la bambina si agita ed urlando arriva a rompere lo schermo del televisore (ecco cosa succede quando Bo è nervosa) così Channing e Tate si decidono ad aiutarla e vanno nell’appartamento di Ben e Taryn. Quest’ultimi, intanto, sono stati attaccati dagli scagnozzi di Roman ma riescono a salvarsi grazie all’aiuto tempestivo di Tate e Channing e scappano insieme alla combriccola con l’intervento di Winter.
All’interno di una chiesa Winter spiega a Ben che l’uomo venuto nel suo appartamento aveva intenzione di ucciderli entrambi e che si può fidare di lui, vuole proteggerli e sapere chi è la fonte di tali notizie. L’uomo sconfortato non sa chi ci sia dietro e non è intenzionato a lasciar perdere neanche quando Bo, d’istinto, gli rivela che la moglie è incinta, così scappa per raggiungere il suo informatore. Tate sembra non voler aiutare i due ragazzi e si scontra con Bo che cerca di fargli capire per quale motivo sono arrivati fino a lì: devono aiutarli, loro devono stare uniti perché da separati non potranno che essere rovinati.

Joshua mi fa alquanto paura O.o

Roman, scoperto che Ben è stato aiutato da Bo e combriccola, cambia il piano: è deciso a far entrare in gioco Joshua anche se la collega (di cui non ricordo il nome -.-” ma ha un nome?!) non è d’accordo, crede che l’ “amico” si stia spingendo oltre e costringere Bo a vedere quello che può fare Joshua è davvero terribile persino per lui; ma niente e nessuno lo fermerà, neanche il rimorso.
Tate, invece, ha intenzione di far leva sulla fragile Taryn per scappare da Winter e tutto ciò che lo circonda, una volta convinta la ragazza cerca di rubare una macchina per andarsene ma viene fermato di Bo. Ho adorato ogni loro scena insieme ma questa è una delle mie preferite. Bo sa quel che sta accadendo -poteri o meno- e nonostante questo si fida di Tate a tal punto da dirgli di prendere la sua tartaruga perché sa -anche se lui non ne è ancora a conoscenza- che tornerà sui suoi passi e non scapperà. Da parte di Tate è stato un modo per dirle “addio”, nonostante la corazza mostrata più volte, si vede che tiene a lei e non sono la sola ad averlo notato. 


Dolciosi, dolciosi, dolciosissimi! *.*

Tate e Taryn riescono ad andarsene prima che Winter li raggiunga e si dirigono all’appartamento per recuperare i soldi e le cose per la ragazza. Una volta arrivati Taryn analizza Tate nel migliore dei modi -io non avrei saputo fare di meglio, davvero!- e riesce a farlo ragionare. Devono fare la cosa giusta e questo non implica scappare ma salvare Ben e proteggere Bo, così prendono la tartaruga e lo zainetto di Bo e si dirigono alla stazione dove Ben aspetta il suo informatore. Non sanno però che sulle loro tracce hanno, non solo Winter e compagnia bella ma anche gli scagnozzi di Roman: il Signor Zapeda e Joshua.

Channing sembra voler sfogare la sua frustrazione su Tate ahahah ma non importa: Forza Channing! Rimettilo in riga! 😀 Per una volta l’ex detenuto aveva fatto la cosa giusta e voleva aiutare, così, trovato Ben, decidono di farlo ragionare tutti insieme.
Nessuno riesce a calmare Ben, vuole incontrare l’informatore, pubblicare le informazioni e porre fine alla storia una volta per tutte così che lui e la sua famiglia possano essere di nuovo al sicuro ma ecco che interviene Winter: tutto ciò che gli è stato promesso è proprio davanti ai suoi occhi, Bo è la sua storia ma non può raccontarla fino a che non sarà pronta.

Ben è più confuso che mai ma Bo cerca di rassicurarlo: lui deve raccontare una storia anche più importante e deve farlo insieme a Taryn perché da separati il bambino non nascerà e lei si farà male.

Ecco però che tutto viene ribaltato secondo i piani di Roman: Joshua usa la sua capacità per eliminare la memoria a Ben creandogli un forte mal di testa (gli occhi rosso sangue mi hanno fatta rabbrividire tanto che volevo saltare la scena O.o mammina ma che c’era bisogno dico io?!). Winter capisce la tattica usata e cerca di portare l’uomo in salvo, la situazione sembra degenerare -da notare il panico nel volto di tutti i coinvolti- quando Bo, individuata la fonte di tale dolore, sale sul tavolo ed urlando intima Joshua di smettere, sempre più forte. I vetri tentennano fino a che l’urlo di Bo non riesce ad infrangerli e a colpire Joshua così da liberare Ben da ogni sofferenza e poter scappare.

Momenti di panico a parte, non sapevo davvero come fare vediamo che Roman ha assistito alla scena attraverso le telecamere della stazione mi sembra d’esse al grande fratello Roman e confida alla collega senza nome che è contento di vedere quanto i poteri di Bo crescano velocemente ma è allo stesso tempo triste per non averla riportata a “casa”.

[Regola numero 1: mai fare incavolare Bo, pericolo di vita o di morte!]

Si torna alla chiesa dove Winter finisce il discorso iniziato alla stazione: si assicurerà che entrambi siano al sicuro, che il bambino possa crescere sano e senza pericoli fino a che Bo non sarà pronta per far sapere al mondo di cosa è capace. 
E’ ora dei saluti: altro momento epico di questo episodio. Bo si meritava di conoscere la madre, aveva bisogno di qualcuno che la aiutasse come ha fatto Taryn in poco tempo ed il loro saluto è stato una delle cose più dolci dell’intera puntata. Sopratutto quando lei ringrazia la piccola e vediamo Tate COMMOSSO (forse mi sbaglio?!) per la scena e la dolcezza di Bo.



E dillo che volevi un abbraccio pure te *-*

Siamo già a sera ed è ora di dormire, prima che Winter rimbocchi le coperte a Bo vediamo il collage formato dai suoi disegni. Bo non vuole più i suoi poteri, non vuole far del male a nessuno ed è preoccupata per aver ferito Joshua. Winter prova a spiegarle che non è colpa sua, che non ha fatto niente di male ma la bambina non vuole dargli ascolto.
Roman si accerta delle condizioni di Joshua (non sembra stare bene visto che la collega non si sbilancia) e la avverte che ha intenzione di scovare il traditore che ha diffuso quelle informazioni e di distruggerlo senza usare misericordia. La faccia della donna non mente: anche se avevo qualche dubbio..è lei l’informatore e la talpa! Che la fortuna sia con te mia cara!

La puntata finisce col mio cuore spezzato 😥 : Bo non riesce a dormire e quando arriva Tate le confessa che non voleva tornare, lui voleva scappare con Taryn ed era convinto. Bo si ostina a dire che credeva di mentire, che è tornato e sarebbe tornato comunque e sa che in questo momento lui ha paura di lei ma questo non lo meraviglia visto che tutti alla fine si spaventano. E poi il dramma: LO LIBERA DAL BRACCIALETTO, e gli dice che sa che deve andarsene ed ora è libero di farlo. Ma WTF?!? Che siamo pazzi?! E poi far finire una puntata così?!?


Cucciola 😥

Ditemi come si fa a non amare questa splendida bambina. Non solo mi fa tenerezza per quante ne ha passate e sicuramente continuerà a passarne ma sopratutto per tutto ciò che fa per le persone non curandosi della sua salute, dei suoi interessi. Nonostante tenga a Tate è disposta a lasciarlo andare perché sa che lui vuole questo e non vuole trattenerlo. Tate, allo stesso tempo, non mi sembra molto entusiasta ma dal promo si capisce che non ci penserà due volte..maledetto!!

Con il cuore in mano, sperando che tutto vada per il meglio e che Tate sbatta il capo da qualche parte e rinsavisca vi lascio col promo della prossima puntata Sinking che andrà in onda Domenica 13 Aprile in America! 🙂

Ringraziamo: Believe Serie Tv | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Telefilm. ϟ | Serial Lovers – Telefilm Page | Telefilm Addicted ϟ | Telefilm Italia | • Telefilm Dependence •

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Believe 1×05 “White Noise”

  1. Bellissima recensione, si nota che ci stai prendendo sempre di più la mano. 🙂
    Comunque, credo che questa sia stata forse la puntata migliore tra quelle che abbiamo visto finora. La storia verticale è stata bellissima, sarà che in Ben mi ci sono identificata molto, con il suo bisogno di cercare la verità e urlarla al mondo… mi ha toccato molto (come qualsiasi altra trama di queste puntate, del resto). Ma ad avermi commosso realmente sono state le scene in cui si è manifestato il legame che sta nascendo fra Tate e Bo, quando Taryn gli fa notare che lei si aspetta che Tate gli riporti la tartaruga indietro e quando Bo lo libera del braccialetto, praticamente invitandolo a lasciarla, per “liberarlo” dalla sua presenza pericolosa. Oltretutto a questo punto mi chiedo davvero cosa farà Tate, la prima cosa che ho pensato ovviamente è che decida di restare con Bo, ma sarebbe anche la scelta più scontata. Quindi pensavo, e se va via davvero, e poi torna definitivamente sui suoi passi, come in questa puntata? Così prima ci fanno disperare un po’, e poi fanno ricongiugere i due.
    Oltretutto sappiamo che Tate desidera incontrare le persone che lo hanno spedito ingiustamente in galera, e magari fargliela pagare. Cosa che mi auguro di vedere nei prossimi episodi, perchè la trovo una dinamica molto interessante, così come mi piacerebbe vedere qualche flashback non sulla relazione di Nina e Tate (che, a pensarci bene, forse un po’ mi annoierebbe), ma sul passato di Tate, su come è diventato un ladro e sul modo in cui l’hanno incastrato.
    Tate come personaggio mi piace sempre di più, è il classico esempio di “cattivo” (se così possiamo definirlo) che non è nato così ma ci è diventato, che è anche la tipologia di personaggi che mi piace di più. E’ così disilluso verso la vita, così burbero e pragmatico, talvolta rozzo e sì, anche ingiustamente meschino (come quando spinge via Bo che dorme sulla sua spalla), eppure allo stesso tempo da qualche parte gli sono rimasti una profonda umanità ed un cuore d’oro, che in questo episodio sono finalmente emersi. Lo adoro.

    Mi piace

    • Grazie *-* e io che pensavo d’aver combinato un casino, la recensione non mi convinceva molto ywy

      Tate “deve” andarsene perché altrimenti non solo sarebbe scontato ma non avrebbe senso tutto quello che ha detto nelle scorse puntate. Lui ha sempre voluto essere libero nonostante, piano piano, si stia affezionando a Bo e non puó sopprimere questo desiderio così in una puntata, sopratutto se è Bo a spingerlo ad andarsene.
      La bambina la trovo adorabile, sensibile e generosa. Non vuole far del male a nessuno e allontana Bo per paura non solo che si faccia male ma anche che arrivi a lasciarla lui per paura.
      Si, questa è stata decisamente la puntata più bella e più toccante.
      Vorrei conoscere meglio la storia di Nina e Tate per capite effettivamente tutto questo astio nei confronti della vita ma sopratutto dell’amore, vorrei vedere il cambiamento di Tate, per questo credo sia utile vedere la storia (non ti dico interamente) con Nina.
      Grazie ancora per aver commentato e letto :*

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...