Marvel's Agents of SHIELD/Telefilm

Recensione | Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. 1×16 “End of the Beginning”

Cosa ci fa #BazingaLady nella recensione di SHIELD? La mia carissima collega #ohBl00dyhell è malaticcia, ergo non era nelle condizioni, fisiche e mentali, per recensire e sono arrivata io in soccorso, versione infermiera (?). Okay, brutta immagine a parte, facciamo tanti auguri di buona guarigione alla collega, e andiamo a vedere cosa è successo in questa puntata a dir poco MERAVIGLIOSA.

Riprendiamo un attimo il filo del discorso, dato che le innumerevoli pause dello show mi portano ad avere vuoti di memoria che devono essere colmati. Il team è alla disperata ricerca di questo Grande Fratello Chiaroveggente, in particolar modo dopo la tragedia successa alla mia povera Skye, che lo dico subito, ADORO. E, cosa che ha lasciato tutti con la faccia che toccava terra, la poco socievole May, nasconde una linea criptata non autorizzata nella cabina pilotaggio che utilizza per mandare aggiornamenti su ciò che succede sull’aereo, in particolar modo, su Coulson, a qualcuno.

Dopo l’attacco agli agenti Garret e Triplett, in quello che doveva essere un rifugio sicuro, da parte di Mike Peterson aka Deathlock, i pezzi grossi, inclusa l’agente Hand, vengono chiamati a rapporto sull’aereo per una riunione non convenzionale, e per cercare di restare il più lontano possibile dal Chiaroveggente a cui pare, si stiano avvicinando sempre di più. La lista su chi possa essere è stata ridotta a 13 possibili sospettati, tutti coloro che lo SHIELD ha respinto negli anni, in quanto si dicevano essere dei parenti della Wanna Marchi, in grado di leggere la mente e cose del genere. La missione consiste quindi nell’accoppiarsi a caso, in modo che nessuno sappia l’intero piano, se così vogliamo chiamarlo, per evitare inconvenienti poco piacevoli. A fare tutto ciò sarà la nostra meravigliosa Skye, che dopo le varie vicende, e vista la sua particolare abilità in campo informatico, viene confermata un Agente dello SHIELD a tutti gli effetti, sotto gli occhi quasi commossi di A.C. e di Ward, in particolare. I loro sguardi mi uccidono, e dopo questa puntata, anche il minimo dubbio che avevo è svanito: sono l’amore. Li shippo dal primo episodio, e non potete immaginare lo shock che ho dovuto affrontare quando ho visto Ward che si spupazzava la May.

Fitz&Simmons intanto, continuano con le loro analisi e ricerche a proposito del GH-325, inniettato nel sangue di Skye, e di Coulson, nonostante quest’ultimo sia stato piuttosto chiaro al riguardo: finchè non parla direttamente con il Dottor Fury, tutto ciò deve rimanere praticamente segreto. Sappiamo però che tenere fermi e zitti Fitz&Simmons è praticamente impossibile, e la May, la donna che capita sempre a fagiolo in ogni momento, sente tutto. Io, ma penso un po’ tutti, mi aspettavo come minimo una disapprovazione da parte di Melinda, e invece no; gli offre anche una mano, se vogliamo dire così, in caso avessero bisogno di qualcosa. Fatto che lascia un po’ tutti perplessi, e che potrebbe essere per loro un campanello d’allarme. Ma presi dal sangue, non ci danno troppo peso.

La missione ha inizio, ed ogni coppia va dal suo sospettato, per carpire informazioni. Alla May e Blake è capitato un certo Tomhas Nash, che è sostanzialmente un vegetale d’uomo e che, a quanto pare, alla casa di riposo/cura dove dovrebbe essere, non c’è. Il tutto è una copertura, ma non fanno in tempo ad accorgersene: Peterson aka Deathlock arriva come una saetta e si avventa su Blake. La May in tutto ciò, dov’era? Okay che si erano separati, ma insomma, non mi pareva una casa di riposo grossa quanto gli Stati Uniti. Peterson risparmia, per così dire, Blake, cerca di mettere ko la May, che nel frattempo chiama soccorsi; fallisce miseramente – la cosa continua a puzzarmi – e se ne va. Tutto ciò non è piaciuto affatto all’Agente Hand, che era scettica sul piano sin dall’inizio. Chiama a rapporto Simmons per saperne di più su Deathlock e su cos’è capace di fare – e ora mi viene da aggiungere: come se non lo sapesse! – e prepara un’altra squadra d’attacco.

Uno dei colpi sparato da Blake contro Peterson, che pareva il più stupido della situazione e invece si è rivelato un piccolo genio, era uno dei proiettili rintracciabili di Fitz, lasciando così al Team un punto a loro vantaggio. Il segnale viene rintracciato Pensacola – esiste davvero? – in Florida e lo SHIELD ci arriva con “””molta discrezione”””. Adoro quando fanno le loro entrate d’attacco; cioè, sono stupendi (?). Carpito informazioni sul posto in cui sono finiti, Ward inizia a dare ordini di protezione a Skye e per Skye, facendo collassare il mio piccolo cuore da shipper. Sposatevi, fate tanti bambini e rendetemi felice.

Una volta dentro, e lanciati i piccoli pargoli di Fitz, inizia il gioco. Uno dei piccoli droni rintraccia Deathlock, e quello che vediamo sono tre quarti di robot e un quarto di quello che era un tempo, un uomo. Bloody hell, come ci sono riusciti? It’s impossible. Inizia la caccia all’uomo/robot che dopo qualche minuto d’azione porta l’intero team dall’ormai famoso Thomas Nash: l’uomo-vegetale, che collegato a mille fili, controlla tutto ciò che succede e parla attraverso un computer. E’ lui il Chiaroveggente; è lui che li osserva ed è lui l’artefice di tutto. Troppo semplice dai. L’ho pensato io, l’ha pensato Coulson ma non l’ha pensato Ward, che sopraffatto dalle emozioni e dai sentimenti per Skye – balla la conga – ha premuto il grilletto senza pensarci due volte, sotto gli occhi allibiti dell’intero team. La mia faccia era allibita quanto la loro, ma non perchè Ward ha premuto il grilletto a sangue freddo, piuttosto per la loro reazione. Certo, è un membro dello SHIELD, il che comporta delle responsabilità e degli obblighi. Nash era un vegetale e di certo non poteva sparargli contro, ma da qui a trattarlo come uno dei peggiori criminali, boh, ci son rimasta un po’.

Ritornati sull’aereo, Coulson confida a Skye le sue preoccupazioni: non è sicuro che Nash fosse il Chiaroveggente. Skye, giusto per non sminuire le preoccupazioni di AC, gli mostra ciò che ha scoperto, ovvero i test della personalità che vengono fatti agli Agenti dello SHIELD non sono dei semplici test come potrebbe sembrare; sono dei veri e propri documenti di controllo di ogni agente, sapendo così vita, morte&miracoli di ognuno. Per fare tutto ciò non servono poteri o trucchi di magia, ma basta essere un pezzo grosso dello SHIELD, ed avere accesso a tutto. Questo porta Coulson ad accusare il mio povero Ward di lavorare per qualcuno – da leggere ‘per il Chiaroveggente’ – .

Mentre Ward cerca di spiegare in tutte le lingue del mondo che non è lui la talpa, Fitz e Simmons cercano di mettersi in collegamento, in quanto Simmon è ancora al Fulcro, per raccontarsi la giornata. E ringraziamoli per questo. La linea criptata è disturbata da un’altra linea criptata che Fitz trova nella cabina della May. Ribadendo come la donna capiti sempre a fagiolo, entra in cabina, facendo sudare freddo noi e Fitz, che con una scusa riesce a scappare e raccontare tutto a Skye, che gli ordina di tagliare subito la linea.

Fitz corre a tagliare la linea prima che la May possa dire qualsiasi altra cosa al suo interlocutore, anche se ero parecchio curiosa di sentire cosa aveva da dire. E, una domanda che mi è sorta spontanea in tutto questo è ‘come ha fatto a farsi una linea criptata in cabina? Cioè, nessuno controlla l’aereo prima di darlo ad una squadra?’ Questo mi porta quindi a pensare che la May lavori per il Chiaroveggente! Anche perchè in un momento ho pensato seriamente che stesse guardando anche lei con l’occhio bionico che il Chiaroveggente è solito a mettere in tutti i suoi fidi collaboratori. E Skye corre da Coulson: ABBIAMO UN PROBLEMA! E direi bello grosso, perchè la May inizia a rincorrere Fitz, cercando di sparargli. WTF MAY? Fortunatamente Coulson arriva in tempo, e dopo poco, anche Skye. La May non collabora; non può dire per chi lavora e chi chiama. Neanche la motivazione è pervenuta, perchè l’aereo cambia rotta automaticamente: il Chiaroveggente ha praticamente assistito a tutto e sta programmando di uccidere l’intero equipaggio, tranne Coulson, di cui vuole occuparsene direttamente. In tutto questo forse dovrei dire LA Chiaroveggente, meglio conosciuta come l’AGENTE HAND. Oh my god, oh my god. La mia conclusione è che la May lavorasse per lei, indirettamente, vista la sua faccia perplessa quando Coulson le poneva le domande. Certo, potrebbe sempre fingere, ma diamole il beneficio del dubbio. Hand, dopo aver assistito a tutto, ha deciso che l’aiuto della May ormai è andato, e quindi, sono tutti inutili. Potrebbe anche essere troppo scontato e a quel punto mi verrebbe da pensare che lavorasse per il Dr. Fury, visto che è sempre stata così ben informata su iò che è successo a Coulson. 

ALTRI COMMENTI RANDOM POST PUNTATA
– Ci sono ancora troppi, troppissimi dubbi su questo/a Chiaroveggente e sul centrare o meno della May. NON riesco a venirne a capo.
– Ci sono state molte più scene Skye/Ward di quelle di cui ho parlato, ma ho cercato di darmi un certo contegno; avrei potuto scrivere solo su di loro. Spero vivamente mandino avanti questa ship.
– Puntata in se fantastica; uno show che migliora sempre di più.
SPERO DI NON AVERVI ANNOIATO E SE STATE LEGGENDO QUESTA RIGA, NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI, VUOL DIRE CHE NON MI AVETE LASCIATO A META’ RECENSIONE! GRAZIE.

Vi lascio con il promo della prossima puntata ..

E ringrazio: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Marvel’s Agents of Shield Italia | Skyeward : Agent of Shield | Telefilm. Un amore incondizionato | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Serie Tv e film time | Brett Dalton Italia | Film e telefilm ossessione.

3 thoughts on “Recensione | Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. 1×16 “End of the Beginning”

  1. Puntata piena di colpi di scena…
    Si, i dubbi rimangono, soprattutto su May, ancora non ho capito se ha sempre informato Fury od il chiaroveggente… cioè LA chiaroveggente! Che prima di questa puntata non l’avrei mai capito che fosse lei XD
    Comunque May sembra sincera con AC, però, a questo punto perché non parlare?? bah…

    Ps. Anche io amo troppo Skye e Ward! *O* Mi emoziono tantissimo quando li vedo assieme!!!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...