Hannibal/Telefilm

Recensione | Hannibal 2×05 “Mukozuke”

Curiosity killed the Katz.

Ave Fannibals! Una nuova puntata carica di avvenimenti ci attende! Prima di iniziare ogni puntata mi dico che sarà grandiosa ed è vero: la puntata è davvero bella, e si classifica al primo posto. Poi guardo il promo della prossima e non vedo l’ora che sia Venerdì prossimo. Questa cosa mi è successa soprattutto in questa occasione, dopo aver visto il promo della 2×06. Seriamente, miei adorati Cannibali, la prossima puntata si prospetta memorabile, ma questa, la 2×05, è stata e sarà il preludio della prossima. Ringraziamo Brian Fuller per averci donato delle scene con Mads Mikkelsen in costume: è molto più di quanto mi aspettassi in realtà!

La fine della puntata precedente ci aveva lasciato milioni di interrogativi, facendoci temere per la sorte della cara Bev, l’inizio della puntata non fa che confermare la teoria della sua morte. Troviamo un Hannibal più che in salute, che rompe un uomo con la spatola cosa che io non so fare, anche se pensandoci bene, io sono incapace nel rompere uova. che cucina qualcosa dalla dubbia provenienza e prepara la colazione per se stesso e Jack, che poraccio è ancora sconvolto per il tentato suicidio di Bella, ma a differenza della moglie non lo colpevolizza per il gesto, anzi lo considera un “caro amico” che ti cucineràààà. Su tumblr ho notato che il maglione rosso indossato da Hannibal è lo stesso di quello indossato da Abigail. Ora le opzioni sono tre:

  • E’ il maglione di Abigail e Hannibal l’ha tenuto come ricordo;
  • Abigail e Hannibal fanno acquisti nello stesso negozio;
  • Come in Sherlock e Doctor Who, la direzione risparmia sui costumi.

Intanto Freddie, la cara dolce arpia Freddie Lounds ha ricevuto una soffiata anonima, e credo sia stato Hannibal, anzi è stato sicuramente lui, e si dirige all’osservatorio, dove il Dottor Gideon aka Il Finto Cheesapeke Ripper ha strapazzato Frederick. Li trova qualcosa che la sconvolge ma non abbastanza da impedirle di scattare le foto. La seconda cosa che fa è chiamare la polizia, che chiama Jack, quindi la cara FBI, ma a quel punto Freddie dimostra di avere un cuore e consiglia a Jack di far entrare qualcun altro perchè è uno dei suoi. Ma Jack, con l’espressione imperturbabile, ignora le parole di Freddie e entra nell’Osservatorio. La scena che si presenta è raccapricciante ma, ahimè anche straordinaria: cinque lastre di vetro trasparente sono sistemate quasi al centro della stanza, e attaccate a essa ci sono pezzi del corpo di Beverly, fatto a fette. E’ una scena che cui nemmeno Jack riesce a resistere, osserva con occhi colmi di lacrime la scena e inevitabilmente scoppia a piangere. Ma la parte più difficile arriva ne momento in cui deve comunicare la notizia della morte di Beverly ai suoi amici e colleghi, Brian e Jimmy.

Anche Will viene informato della morte di Beverly, e i sensi di colpa fanno il resto, perchè è stato lui a insistere che trovasse delle prove, che facesse in modo di scoprire l’identità del vero omicida. Jack è accompagnato da Alana che non toglie gli occhi di dosso a Will, preoccupato di una sua reazione avventata, ma l’unica cosa che Will vuole e vedere la scena del crimine: vuole vedere Beverly. L’accontentano, ma per uscire dall’Ospedale di Frederick deve prima essere messo in sicurezza. Quindi camicia di forza, con mani legate, ancorato ad una struttura con le ruote e come tocco finale la maschera resa famosa dai film incentrati su Hannibal. Viene fatto salire su di un furgone e trasportato fino all’Osservatorio. Rimasto solo con Will, Jack lo libera da tutte le costrizioni, tenendo, però, in mano una pistola in caso di percolo. Anche Jack lascia la stanza, ma Will non riesce a concentrarsi, la vista di una sua amica ridotta in quelle condizioni, rende difficile riuscire a scoprire la verità, ma l’apparizione di Beverly è fondamentale.

“Dicevi che interpreti le prove. Avanti, interpreta le prove.”

 

 

“Ho strangolato Beverly Katz… Guardandola negli occhi. Mi conosce e io conosco lei. Con la mia stretta esperta, prosciugo la sua vita… Facendola svenire. Congelo il suo corpo… Conservandone forma e stato, per poterla fare a pezzi più facilmente. La taglio come fosse pietra. La faccio a pezzi… Strato dopo strato, come farebbe lei con una scena del crimine. Questo è il mio disegno.” 

Scoprire la dinamica della morte di Beverly non migliora la situazione, perchè Will sa che Beverly ha scoperto qualcosa su Hannibal, ma non ha abbastanza prove per accusarlo e sa bene che Jack non ha intenzione di credergli. Cerca di spiegare che l’assassino è sia l’Imitatore che lo Squartatore. Gli racconta delle scoperte di Beverly e che lui stesso gli aveva consigliato di raccontare tutto, ma non è questo quello che Jack vuole sapere: vuole un nome, ma Will non è intenzionato a farlo, il suo unico scopo era quello di dire addio a Beverly. Will viene riportato all’Ospedale, dove vede Frederick che lo tempesta di domande sullo Squartatore e si Beverly, nonostante Will sia un po’ restio a divulgare queste informazioni perchè Frederick ha violato il patto. Alla fine cede, e racconta al Dottor Chilton che l’argomento di discussione era proprio lo Squartatore e che Beverly era riuscito a trovarlo.

“So qualcosa del mostro con cui hai a che fare.  E’ un uomo istruito. In grado di stare in società. Ha esperienza come chirurgo o, almeno, delle competenze basilari.”

Sembra la descrizione esatta di Hannibal, ma stranamente nessuno se ne rende conto, anzi, solo Frederick si ostina a non voler vedere. A questo punto, Will gioca il suo primo e forse ultimo asso nella manica: vuole parlare con Abel Gideon perchè sa che è a conoscenza dell’identità dello Squartatore.

I resti di Beverly vengono portati alla scientifica, ma Jack cerca di dissuadere Brian e Jimmy, perchè è una situazione difficile da affrontare. Dopo le analisi e i rilevamenti, la squadra scopre che i reni trovati nel cadavere non corrispondono al DNA di Beverly, ma a quello di James Gray, l’assassino del Murale. Nella puntata precedente Beverly era riuscita a ritrovare il rene, e penso che questa sia stata una vendetta da parte di Hannibal, fatta per potersi prendere gioco di tutti. Ovviamente il Dottore cucinerà i reni di Beverly e li gusterà con un sorriso appagato. Chi segue le mie recensioni sa bene quanto io apprezzi il personaggio di Hannibal, non solo questo ma anche la versione letteraria e quella filmica, ma in questa puntata mi sono ritrovata ad odiarlo, a desiderare la morte di questo personaggio, perchè dannazione, Beverly mi piace tantissimo, e vedere come riesce a farla franca, soprattutto in questo caso, mi disturba.

Intanto, in Ospedale, fa il suo grande ritorno all’ovile Abel Gideon, in tutta la sua fastidiosa magnificenza. Dopo i primi convenevoli la domanda sorge spontanea e Abel di certo non tace. Vuole sapere per quale motivo Frederick acconsentirebbe a riprendere nel suo ospedale l’uomo che ha causato così tanti danni. Will, ovviamente, brucia le tappe e rivela ad Abel quanto sia importante, gli fa capire di essere la sua prova, l’unica fino a questo momento. Abel, per qualche motivo a noi sconosciuto rispetto, paura? smentisce il ricordo di Will. Frederick, e Hannibal, intanto, hanno una delle loro riunioni tra psichiatri e ad Hannibal è arrivata la voce del ritorno di Abel, ma stranamente, e sorprendentemente, Frederick non rivela la verità, anzi racconta una balla, ma sfortunatamente Hannibal è troppo intelligente per poterci cascare, così chiede di poter visitare Abel, ben sapendo che Frederick sarebbe stato all’ascolto. La loro è una sorta di conversazione in codice, che risulterebbe sospetta a chiunque, soprattutto a noi che conosciamo la verità, ma in ogni caso non è una normale conversazione, troppo allusiva, direi in modo eccessivo. Risultato? Qualche avvertimento, qualche minaccia e nessun risultato per Frederick, ma soprattutto per Will. Sorpresa delle sorprese, la cara, vecchia e dolce Freddie è stata richiesta da Will stesso, e la cosa lascia sorpresi un po’ tutti, e mi ha vagamente ricordato Harry Potter che si serve di Rita per pubblicare la verità crossover weverywhere. Ma Will, che in questa stagione è in vena di stringere patti con chiunque, ricordandomi vagamente i Demoni degli Incroci, incluso Crowley, è disposto a farne uno con Freddie: un messaggio pubblico all’ammiratore in cambio dell’esclusiva della storia di Will. Un accordo imperdibile, quindi Freddie esce il registratore e la sera stessa il messaggio è già sul web, pronto per essere ascoltato. Alla fine delle puntata sul processo eravamo tutti un po’ dubbiosi sul’identità del killer, c’era chi proponeva Hannibal e chi suggeriva un nuovi nome.

“Ha ucciso l’ufficiale per fornirmi un alibi. Ha ucciso il giudice per aver respinto quell’alibi.”

Ed eccoli li, attirato dal suo messaggio come se fosse miele. Abbiamo avuto sotto il naso l’ammiratore, ma nessuno aveva ipotizzato che potesse essere qualcuno all’interno dell’Ospedale. In effetti ha quel sorrisino da psicopatico, ma non era preoccupante. Invece eccolo, in tutta la sua figaggine magnificenza, orgoglioso di essere il suo ammiratore, ma a quanto pare non è l’unico, perchè il Giudice non è una sua vittima, è stato qualcun altro e credo che quel qualcun altro sia Hannibal. Da questa parte in poi, salta agli occhi l’incapacità di Will nel premeditare un omicidio. Viene riportato in cella e l’ammiratore non esita nemmeno un secondo quando Will gli chiede di uccidere Hannibal Lecter, peccato che nella cella accanto ci fosse Abel pronto ad ascoltare e registrare ogni singola parola. Come possono pensare che un essere così incapace di essere discreto abbia potuto uccidere tutte quelle persone se non ha impiegato più di qualche secondo a farsi scoprire?

Alana, dopo aver visto il promo della prossima puntata non riesco più a guardarla senza che mi stia sui cosiddetti, è sinceramente preoccupata per Will, non è da lui fraternizzare con Freddie di sua spontanea volontà. Quindi la donna accorre, pronta a sentire Will piagnucolare, con un espressione rimprovero pronta. Il fulcro del discorso non è molto chiaro, ma Alana riesce a capire che c’è qualcosa che non quadra, e Will, sempre in modo criptico, risponde di aver fatto ciò che era necessario. Ma gli ingranaggi del cervellino di Alana non sono ancora entrati in funzione, quindi chiede di poter parlare con Abel, che le illuminerà la mente. Alana ricollega i punti, grazie all’ennesima discussione criptica con Abel che senza tanti giri di parole, e con abbastanza metafore, le fa capire che Will crede Will ovviamente conosce l’identità dell’assassino di Beverly, ma voi siete troppo stupidi! di conoscere l’identità dell’assassino, e che conosce qualcuno che potrebbe vendicare l’amica. Si fanno due calcoli cercando di capire chi possa essere la vittima designata, capendo che potrebbe essere Hannibal. Quindi lei e Jack entrano in azione e vanno alla disperata ricerca del Dottore che non si trova da nessuna parte.

 

 

Sinceramente, prima di questa puntata non avrei mai creduto possibile che qualcuno riuscisse a cogliere di sorpresa Hannibal. E’ come vedere un unicorno: impossibile. Complimenti all’ammiratore che ha un fisico… Molto… censura. Mentre Hannibal è in piscina, con solo il costumino ehehehehe lui lo coglie di sorpresa piantandogli una siringa di tranquillante nella schiena. Hannibal sprofonda in piscina avrebbe potuto lasciarlo li e mentre è ancora incosciente gli mette un cappio al collo, lega le mani e lo lascia li appeso mentre muore dissanguato. Hannibal capisce subito che il mandante è Will e l’ammiratore non nega stupido idiota fortuntamente sfortunatamente la polizia rintraccia il telefono di Hannibal. Jack e Alana entrano di soppiatto in piscina e uccidono l’ammiratore che mentre agonizza riesce ad impiccare Hannibal. Jack, grazie ai riflessi pronti, blocca il Dottore, sorreggendolo mentre sviene.

Vi lascio il promo della prossima puntata!

Ringraziamo: Hannibal italia serie tv ITA

Annunci

2 thoughts on “Recensione | Hannibal 2×05 “Mukozuke”

  1. Ragazza abbiamo condiviso lo stesso pensiero.
    Nonostante anche io apprezzi il personaggio di Hannibal vedere il modo in cui ha ridotto Beverly ( il mio personaggio preferito D: ) mi ha fatto salire una rabbia…
    Alana why? are you serious? cioè prima fa gli occhi dolci a Will “povero cucciolo incompreso” e poi va a letto con lo psichiatra da lui accusato di essere il vero serial killer. Why?

    Jack… quel piatto sicuramente conterrà carne animale, ci posso giurare.

    "Mi piace"

    • Credo che Hannibal vada a letto con Alana per fare un dispetto a Will, ma Alana non avrebbe dovuto cedere D:
      Comunque è probabile che con la sfiga di Jack quel piatto contenga carne animale, ma l’espressione di Hannibal è piuttosto preoccupata.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...