Believe/Telefilm

Recensione | Believe 1×02 “Beginner’s Luck”

La sigla è qualcosa di fenomenale! E no non sono di parte!

Il bello di questo telefilm è che non c’è mai tregua, un attimo prima pensi che tutto possa andare per il meglio ed un secondo dopo stai con l’ansia a mille, sperando che il peggio non sia così catastrofico. Ma andiamo per grandi e vediamo cosa è successo nell’attesissima (almeno da parte mia) seconda puntata di Believe.

La puntata inizia da dove si era concluso il pilot: Tate e Bo sono sul pullman diretti a Philadelphia dove devono incontrare Winter e il resto dei True Believers. Tutto sembra andare bene (Tate è scontroso come al solito mentre Bo cerca di scalfire il cuore di “pietra” del suo compagno di avventure disavventure) fino a quando la polizia, alla ricerca dell’ex carcerato, non sale sul mezzo per perquisirlo. Concentrandosi Bo allontana la volante quando basta ai due per scendere e trovare un posto dove nascondersi.

Intanto la situazione si fa sempre più intrigata: il Dottor Skouras ingaggia l’agente Elisabeth Farrel per recuperare la bambina (ne sembra quasi ossessionato) e ci da diverse informazioni sugli eventi: spiega che Winter, psicologo della CIA, dirigeva il programma dell’organizzazione prima che subentrasse il dottor Boyle, così come il resto dei T.B., tutti facevano parte del programma. Questo fa insospettire l’agente che non si fida di Skouras ma decide lo stesso di aiutarlo visto che Bo è stata vista con un assassino. (Ma non si accorge che quest’uomo è peggio di un terrorista?! Ma dai!) L’uomo fa capire che non è interessato al ricercato e farà qualsiasi cosa pure di trovare la bambina. (anche uccidere lo stesso Tale!) Dopo di che mostra all’agente un altro soggetto, meno potente di Bon, Sean: un ragazzo che ha avuto numerosi problemi comportamentali ed emotivi a causa delle sue abilità ma da tre anni a questa parte, grazie al loro aiuto, sta facendo enormi progressi anche se non gli piace il contatto visivo perché lo fa sentire a disagio. Inscenano così una dimostrazione dei suoi poteri, il ragazzo vuole costruire un leone, inizialmente lo vediamo prendere forma attraverso le costruzioni poi, alzando lo sguardo, dalla finestra i mattoni sospesi in aria si assemblano ed il leone appare anche fuori. (Un applauso agli effetti speciali!! *_* Sono rimasta sbalordita!!)

Nel frattempo Tate, deciso a camuffare la propria identità si fa per dire, abbandona il capello fluente decidendo di rasarsi; nell’intento di riposarsi i due finiscono con l’addormentarsi l’uno accanto all’altro (ma quanto possono essere dolci? **) ma quando Tate si sveglia torna ad essere lo scorbutico di sempre e la invita ad allontanarsi mentre Bo gli racconta che sognava che lui fosse suo padre (oh piccolina se solo sapessi, se solo sapessi. Si, stavo urlando, con gli occhi a cuoricino, come una matta! Li adoro insieme!).

Mentre l’agente Farrel si dirigi ad Atlantic City grazie ad una soffiata troviamo il nostro amicomicatanto Skouras che vuole ingaggiare un nuovo elemento, un segugio per l’esattezza, che porti da lui Bo, e che non sia nel radar dell’FBI, così Levay e la sua collega gli consigliano il loro agente preferito: Marcus Krakauer, un uomo che è con loro dall’età di 12 anni, che usa metodi poco amichevoli ma assicurano che porterà la bambina al sicuro.

Una volta assicuratosi che il passaggio sia libero i due fuggitivi escono dal bagno. Dopo averne capito di più, Tate convince Bo ad usare i suoi poteri per procurarsi abbastanza soldi da poter arrivare sani e salvi da Winter, così si dirigono al casinò Cover: la bambina deve manipolare i dadi affinché esca sette. (e meno male che la doveva educare!!)
Bo si siede al bar per aiutare Tate con i dadi e fa amicizia con la cameriera Bonnie ed avverte che qualcosa non va, il figlio, della sua stessa età, non sta bene.  Tate si fa prendere la mano sia dal gioco che dal flirt con la prima biondina che capita quando vede gli annunci emanati dai federali sul possibile rapimento di Bo e lo fanno tornare alla realtà. Avvistati sia dall’organizzazione che dai federali, Tate e Bo scappano di nuovo e vengo aiutati da Bonnie che li lascia salire nella sua auto. La donna mostra una foto del proprio figlio e Bo vuole conoscerlo così, prima di andare alla stazione, decidono di fermarsi a casa.
Ho amato questa scena: da una parte Bo gioca con Jesse come se fosse una bambina normale e attraverso i suoi poteri si divertono insieme e dall’altra lo sguardo di Tate quando Bonnie gli racconta dell’operazione per il midollo osseo ma che non si può permettere. E’ toccato, come lo sono stata io a vederlo così preso. Ho sempre saputo che quel che fa vedere è solo una maschera e sono sicura che presto sparirà completamente e sarà Bo la causa!

E’ ora di partire (strano un partono mai!), Tate e Bo salgono sul treno e, mentre discutono sulla decisione di Bo di dare i soldi vinti truffando a Jesse e sua madre, una donna riconosce la bambina e intima l’ex carcerato a lasciarla andare. Quest’ultimo fingendo di possedere una pistola riesce a scendere dal treno ed iniziano la loro fuga a piedi (adoro questi momenti di totale azione, dove il cuore mi sale in gola e non faccio che stoppare il telefilm per l’agitazione mista a paura).

La scena si sposta di nuovo da Skouras, lo troviamo commosso davanti ad un video riguardante Bo e Winter, come se provasse nostalgia. Che abbia davvero interesse per la bambina? Che provi qualcosa per lei e che per lui non sia solo un arma? Ci credo poco però vederlo così mi fa pensare: e se fosse solo una pedina in mano all’agenzia? Mah, staremo a vedere, lui e la donna sembrano preoccupati per Bo ma perché?

Dopo aver rubato una macchina, Tate e Bo si fermano per una sosta e mentre il primo mette benzina viene aggredito dal mercenario Marcus che non è deciso a fermarsi fino a che non trova la bambina. Prima di andarsene con la piccola cosparge l’asfalto di benzina con l’intento di dar fuoco a Tate ma non fa i conti con quest’ultimo, che, prima dell’esplosione, riesce a liberarsi del rapitore ed a scappare.
I guai continuano a perseguitarli: bucano una ruota e sono costretti a fermarsi proprio quando arrivano due volanti della polizia. (Questa è sfiga maledizione! Il karma forse? Ma come diavolo è possibile?! Si liberano di un terrorista sadico e trovano la polizia? -Scleri a non finire ahah-) Il sadico Marcus (si è sempre vivo, c’avevo sperato anche io!!) comunica l’accaduto a Skouras che sembra sollevato, pensa di poter riabbracciare presto Bo, ma non fa i conti con…WINTER e la sua squadra di matti! 😛

Winter-Tate-Bo 1 – Federali-Skouras 0 ed è solo l’inizio!! 😀

Ebbene sì, dietro a tutta l’ansia accumulata in dieci minuti c’era proprio lui! Finalmente Tate può rilassarsi, almeno per un pò, sembrava davvero preoccupato per Bo, che gli istinti paterni inizino a farsi sentire? Quando diavolo lo scoprirà? E come reagirà? Si, non vedo l’ora che salti fuori! 😀

Anche Skouras viene a conoscenza della fuga di Bo e non la prende bene mentre sul finale vediamo un cambiamento nell’atteggiamento di Tate. Il burbero ex carcerato questa volta non sveglia la piccola che si è addormenta sulle sue gambe. Questa scena fa trapelare ciò che Bo ha sempre saputo: Tate è buono e quella bambina lo porterà a trasformarsi completamente riportandolo sulla retta via! Dopo tutto è sua figlia no?! 😉

Con questo è tutto, ho scritto tanto lo so ma c’erano tante cose da dire *-* questo telefilm mi piace ogni puntata di più e non riesco a trattenermi! Vi lascio con il promo della prossima puntata, in onda Domenica 23 Marzo in America, alla prossima settimana! 😉

Ringraziamo: Believe Serie Tv | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl.

7 thoughts on “Recensione | Believe 1×02 “Beginner’s Luck”

  1. Bello, bello, bello!!! Non posso ancora dire di amare questo show, ma è sicuramente su quella strada!
    Mi piace come si stanno evolvendo le cose e anche il fatto che, sia il pilot che questa puntata, sono state sempre molto dinamiche, sempre con l’attenzione viva, niente di forzato. Ottimo direi! Se prosegue così, va più che bene!! Mi piace da morire Bo. Credo sia un bellissimo personaggio e l’attrice che la interpreta è stupenda. Favolosa l’ultima scena: per tutta la puntata hanno rimarcato questo fatto che lui non volesse averla vicina, sentirla in qualche modo più “close” – come direbbero gli inglesi – ma poi alla fine, dopo tutto quello che avevano passato, non ha potuto che sentirla esattamente in quel modo *.* Bel colpo di scena quello della polizia, non mi aspettavo che fossero gli altri compari, anche se sapevo che in un modo o nell’altro sarebbero stati loro a liberarli da quella situazione (se la cosa fosse accaduta realmente con polizia etc). L’episodio che è avvenuto con il bimbo malato dimostra quanto Bo abbia un cuore grande come una casa e che con le persone giuste, potrà usare i suoi poteri per il bene. Come dicevano in questa puntata, per portare pace e non guerra. (non proprio in questo modo ma il senso era quello xD). C’è da dire che lei e Tate sono una squadra formidabile e il fatto che si punzecchiano spesso lo trovo divertentissimo (e dolcissimo!!) e spezza un po’ la tensione creata in alcune scene! Quindi direi un pollice in su per questa seconda puntata, anzi, facciamo due xD

    xx

    "Mi piace"

    • Sono perfettamente d’accordo con te 🙂 Essendo scettica se un telefilm non mi piace da subito non perdo tempo manco a finire il pilot XD invece con Believe è stata dura reggere una settimana per vedere la seconda *.* Cosa che mi accadeva da tempo e ne sono contenta 🙂 Grazie per il commento :*

      "Mi piace"

  2. Finalmente ho visto questo episodio anche io, e cavolo devo proprio dirlo: questo show è sulla buona strada per diventare uno dei miei preferiti di sempre. E sì, siamo soltanto al secondo episodio, e oltretutto si tratta di un genere che non pensavo mi entusiasmasse così tanto, ma, non so come spiegarlo, mi ha proprio preso. Mi ci sono già affezionata molto, e non mi accadeva dai tempi della prima stagione di Once Upon A Time.
    Puntata bellissima, che mi ha fatto piangere come una bambina più di una volta, riguardo la storia verticale di Jesse e sua madre. Nel pilot mi fece commuovere allo stesso modo la storia del medico, e infatti speravo che fosse un regular ma a quanto pare no, era solo il protagonista della storia di quel singolo episodio. Comunque il punto è: questo show ha fatto centro. Ha tutto. Persino quei due o tre minuti di profonda umanità che toccano il cuore.
    Adoro Tate, tanto, anche se un paio di volte avrei voluto prenderlo a sberle (come quando scosta di malomodo Bo che dorme sulla sua spalla). Mi dà l’impressione di essere una persona buona ma molto, molto disillusa, e questo è il presupposto perfetto per costruire un personaggio interessante, di un certo spessore psicologico e per nulla scontato. Insomma, non vedo l’ora di vedere come si evolverà nel corso della stagione! 🙂

    "Mi piace"

    • Esattamente: anche io ho provato le stesse cose con Once Upon A Time e non credevo accadesse di nuovo, fino a che non è arrivato Believe *-* Le storie toccanti narrate in entrambe le puntate sono state spettacolari, ho pianto in più di un’occasione XD vabbè che sono una frignona ma insomma questo telefilm è capace di farti provare mille stati d’animo in soli 40 minuti **

      "Mi piace"

  3. Visti i primi due episodi giusto stasera e lo amo, sono cotta, e ho bisogno del terzo episodio seduta stante. Oddio, qualcuno mi dica che la NBC ha intenzione di rinnovarlo, perché deve, okay? Vengono rinnovati ogni anno show del cavolo, simili bellezze che lo meritano non possono essere lasciate fuori.
    Il pilot è stato grande, ma anche questo episodio mi è piaciuto moltissimo. Adoro il rapporto che c’è tra Bo e Tate, tantissimi feelings (stavo annegando in ogni scena in cui le si addormenta su di lui, poi lui si scansa, ma alla fine no. Dolcissime scene *_______*) e il cast è stato scelto alla perfezione. Sono novanta minuti che spargo cuori manco Cupido.
    Quoto sulla sigla, che è stata una piacevole sorpresa. E’ proprio bella.
    Winter è un genio pazzo, lo adoro! Adoro tutti qui… beh, i buoni. I cattivi stavolta no (nemmeno i federali), perché mi vogliono separare Bo e Tate e quindi no, non si fa, lui le deve fare da padre e lei deve insegnargli a farle da padre. *_____________*

    "Mi piace"

    • Questo telefilm ha grandi potenzialità, spero vivamente che lo rinnovino, se lo merita. Il cast è eccezionale, hanno un’interpretazione stupenda, sembra tutto così reale. Per non parlare degli effetti speciali *-* ma come diavolo fanno? Io me lo sto ancora chiedendo.
      Non vedo l’ora che Tate scopra di essere il padre, cioè, deve scoprirlo! Ma sicuramente prima li faranno avvicinare di più XD

      "Mi piace"

  4. Pingback: Zapping Pelato | Guida ai telefilm del palinsesto italiano di questa settimana (17/11- 21/11) | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...