Community/Telefilm

Recensione | Community 5×06 – 5×07 “Analysis of Cork-Based Networking” – “Bondage And Beta Male Sexuality”

Welcome to the labyrinth, kid–only there ain’t no puppets or bisexual rock stars down here.

Innanzitutto mi scuso con tutti i fan di Community che seguono questo sito per aver “snobbato” questa serie nelle ultime settimane e per questa ragione ho deciso di farmi perdonare recuperando e recensendo i tre episodi che avevo lasciato in sospeso.

Per un fatto di comodità recensirò il sesto e il settimo assieme e l’ottavo lo pubblicherò a parte.

ANALYSIS OF CORK-BASED NETWORK
written by Monica Padrick,
directed by Tristam Shapeero.

IT’S A BEAR DANCE!

Quando una serie così bella ed interessante come Community propone episodi meno accattivanti, è difficile trovare le giuste parole per non cassare completamente ciò che si è appena visto.

Quest’episodio ne è la prova: sulla carta il gran numero di guest-stars (da Nathan Fillion a Paget Brewster, per non parlare di Brie Larson e Robert Patrick) sarebbe dovuta essere la sicurezza che garantiva allo spettatore che questo sarebbe stato un episodio con la E maiuscola.

Purtroppo solo in parte sono stato contento di ciò che ho visto ed è un peccato perchè gli elementi c’erano ma non sono stati sfruttati in maniera giusta.

Partiamo col dire che in quest’episodio ci viene riproposto il comitato “Save the Greendale” composto dallo study group, il professore di criminologia Hickey, Chang ed il professor Duncan.

Allora il comitato decide di dividersi i compiti per il ballo di metà anno: Hickey e Annie si occupano dell’affissione della bacheca nella mensa e Chang, Shirley, Jeff e Duncan si occupano delle decorazioni.

Questi ultimi tre si ritrovano a dover lavorare insieme senza l’aiuto di Annie la perfezionista e per questo si vedono costretti ad ascoltare l’idea di Chang che poi si rivelerà un completo disastro perchè diciamoci la verità, sarebbe stato strano scoprire che Chang ne avesse azzeccata una.

Dall’altra parte Hickey e Annie si vedono costretti a fare il giro della scuola per affiggere una bacheca chiedendo favori, ottenendo compromessi ma a caro prezzo.
Per fortuna Jonathan Banks e Allison Brie sono due ottimi caratteristi e riescono comunque a darci un’ottima performance grazie anche alle altre presenze speciali.

Il segmento di trama di Abed e Britta si occupa invece della vendetta di quest’ultima nei confronti dell’amico colpevole di averle spoilerato senza ritegno un passaggio di Bloodlines of Conquest (una serie fittizia creata dagli autori per prendere in giro Game of Thrones).
E nonostante alcune battute siano simpatiche e faccia piacere vedere Katie Leclerc anche qui, questa parte lascia solo un sorriso e la scena al ballo era troppo chiamata.
Lo salverei solo per aver rimesso in mezzo Brie Larson nei panni di Rachel (già vista in “Herstory of Dance”), un personaggio dolcissimo e simpatico che spero avremo la possibilità di rivedere.

La faccia di Abed LOL

Riassumendo un po’ tutta la situazione: nessuna delle tre storylines mi ha veramente colpito ma solo alcune scene prese singolarmente perchè ciò che mancava era il senso di coesione, una delle cose che in una serie come Community non dovrebbe mancare.
E l’elemento che più di tutti mi è dispiaciuto constatare è stato il povero utilizzo delle guest stars che hanno fatto una breve comparsa e detto solo qualche battuta banalotta a testa.

Ma sono realista e mi rendo conto che in venti minuti è difficile dare abbastanza spazio a tutti, tra personaggi regolari, ricorrenti e le apparizioni speciali.
Per questo non mi sento in vena di bocciare completamente il tutto ma di rimandarlo a giudizio, promettendomi di ridargli un’occhiata in futuro per vedere se la mia valutazione cambierà.

Anche se sono sicuro che nemmeno tra dieci anni potrei capire il significato dell’end tag.

Ma prima di parlare della 5×07, lasciamo spazio alle solite rubriche finali:

VOTO DELL’EPISODIO: 6 – – (anche perchè segue due dei migliori episodi dell’intera serie)

COMMUNITY’S CONTINUITY: 

  • Le news del telegiornale che segue Hickey mostrano che Troy e LeVar Burton sono stati catturati dai pirati nel Golfo del Messico.
  • Nello scorso episodio Chang rivelava che la sua celebrità preferita era proprio Nathan Fillion.
  • La bacheca che Hickey e Annie cercano di aggiustare è quella caduta nel secondo episodio di questa stagione.

FIFTY SHADES OF REFERENCES:

  • Vengono fatti riferimenti al film Labyrinth e ad Aaron Sorkin.
  • Alla fine dell’episodio Abed e Rachel stanno guardando Rick and Morty, il cartone animato ideato da Dan Harmon, il creatore di Community.
  • La canzone che suona verso la fine dell’episodio è “More Than This” dei Roxy Music, la band di Bryan Ferry.

Invece di porre la rubrica sugli End Tag, per questa volta metto il link del ballo inventato da Chang (che vede la straordinaria partecipazione di Garrett):

BONDAGE AND BETA MALE SEXUALITY
written by Dan Guterman,
directed by Tristam Shapeero.

In the words of your hacky duck, “What the hell?”

Tralasciando il titolo, che forse è il peggiore di sempre in questa serie, questo “Bondage And Beta Male Sexuality” è un episodio che sembra facile da capire ma che invece ti lascia perplesso e ti fa chiedere: “M’è piaciuto o non m’è piaciuto?”

E allora dato che questa recensione non ha nulla di normale, perchè non suddividere ciò che m’è piaciuto e ciò che non m’è piaciuto in due top 3 diverse?

THREE REASONS WHY I LIKED THIS EPISODE

1. Le interazioni tra il Professor Hickey e Abed sono semplicemente fantastiche e spero di rivederne altre perchè le ho così apprezzate che se l’episodio fosse stato interamente basato su di loro due non credo che mi sarei annoiato.
“I due caratteri così uguali così diversi che si scontrano” è un clichè nella serialità americana ma l’interpretazione dei due attori è magistrale e mi chiedo come abbia fatto prima a non pensare che sarebbe potuta essere un’accoppiata vincente.

2. Ian Duncan che riesce col suo accento britannico e con la sua goffaggine a farmi ridere tutto il tempo, anche quando cita Dane Cook e definisce Jeff come il “Jason Biggs” di questa situazione.
Ma soprattutto m’è piaciuto quando dimostra di tenere a Britta anche in un momento in cui lei sarebbe stata abbastanza vulnerabile da finire al letto con lui.

3. Ben Chang e lo spettacolo con i fan che poi sono fantasmi. E l’inserviente che è un fantasma.

Sinceramente è una storyline così stupida che ho riso a crepapelle tutto il tempo. In special modo per la foto “retrò”.

THREE REASONS WHY I DIDN’T LIKE THIS EPISODE

1. Non voglio Jeff e Britta assieme. Io sono un sostenitore accanito di Jeff ed Annie e non sopporto l’idea che qualcuno si metta tra loro.
E poi voglio Britta con Troy (sì, spero tornerà nella SESTA stagione, quella che spero la NBC ordinerà).

2. La breve presenza di Shirley, Annie e Craig Pelton, tre personaggi che amo alla follia.

3. Le scene che mi fanno ricordare Troy. No vabbè, la verità è che mi manca e non voglio vedere Abed triste.
Piuttosto fate tornare Rachel, mica può stare solo in un episodio per stagione!


Alla fine anche se sono riuscito a trovare tre lati positivi e tre negativi, pendo più per una valutazione positiva perchè a differenza del precedente, quest’episodio mi ha divertito ed emozionato ed è riuscito a farmi distrarre per venti minuti.

VOTO DELL’EPISODIO: 7 – –

COMMUNITY’S CONTINUITY: 

  • Chang parla al telefono con la sua ex moglie Alessandra, apparsa ultimamente nell’episodio “Advanced Documentary Filmmaking”.
  • Il cartone di Hickey era già stato visto nel secondo episodio di questa stagione.

FIFTY SHADES OF REFERENCES:

  • Britta menziona Banksy in riferimento ai tempi in cui faceva l’anarchica.
  • La foto finale con Chang è un riferimento a “Shining”.
  • Tutta la storyline di Chang è un riferimento a “Il sesto senso”.

Grazie per aver letto questa recensione e non disperate, quella dell’ottava puntata sta per arrivare! 🙂

Ringraziamo: Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Serie Tv e film time | Telefilm. ϟ

VOTE AND SHARE!

Annunci

One thought on “Recensione | Community 5×06 – 5×07 “Analysis of Cork-Based Networking” – “Bondage And Beta Male Sexuality”

  1. Pingback: Zapping Pelato | Guida ai telefilm del palinsesto italiano di questa settimana (17/11- 21/11) | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...