Helix/Telefilm

Recensione | Helix 1×10 “Fushigi”

Helix continua in crescendo, e se non eravate convinti fino ad ora cari miei, senza neppure esservene resi conto siete ormai a bordo della nave virulenta, avete prenotato una cabina confortevole e non avete neppure intenzione di scendere nei vari porti in cui si attraccherà perché siete a bordo e ne volete sempre di più e…a fottersi tutto il resto.

Pensavamo che il ghiaccio e l’ambiente artico fossero un agente vincolante: ERRORE! A quanto pare, vuoi per via dell’ignoto la fuori, vuoi perché gli sceneggiatori possono far quel che gli pare, fuori c’è un mondo che aspetta solo di venire alla luce. E se pensavate che solo gli Inuit se la cavassero, non avete guardato bene nei sotterranei freddi di una base abbandonata dall’85. Spasiba!

Le dinamiche interne-interpersonali poi ci regalano sempre qualche bella emozione e qualche bel grattacapo, dalle alleanze che non ti aspetti, alle ship che non ti aspetti, ancora alle gelosie che non ti aspetti ma anche “chi la fa, l’aspetti”. Del resto noi ad aspettare siamo abituati, e nonostante le cose vadano complicandosi sempre più, è tutta un’attesa volta all’infinito, volta in avanti verso quelle puntate che ci separano dal finale di stagione.

Vediamo allora di rivisitare i momenti salienti dell’episodio commentandoli come di consueto, mentre siamo ancora li con la lacrimuccia e il senso di angoscia che si è forse un po’ quietato, ma pronti per vedere arrivare sicuramente qualche altro bel colpo di scena di quelli belli sostanziosi.

THREETWOSOME (ANCHE SE…)

Non lasciatevi fuorviare dal titolo. I tre sono sempre i soliti tre+1 della scorsa puntata ovvero Anana, Balleseros, Miksa e il fratello…coso…quello li…Tuluk. Insomma, qua sono diventati tutti amiconi, vanno perfino a mangiarsi il kebab il sabato sera dopo una bella bevuta. Arrivano loro belli spavaldi come nemmeno gli Avengers, solo che quest’attacco di buonismo improvviso o puzza come il pesce dopo tre giorni, o veramente è l’unica cosa che ci fa storcere il naso. Anana e Sergio l’apoteosi della scontatezza e veramente una caduta di stile per il “una volta cattivo” G.I. Joe che, a questo punto, ci ha ucciso Doreen alla cavolo senza motivo se poi ha mandato tutto ‘apparentemente’ in malora. Aspetto ancora fiduciosa una sua alzata di testa, mentre l’unica menzione d’onore per chi mantiene sempre una certa lucidità e salva tutti…lui che ha il panciotto tondo e le palle quadrate…Daniel/Miksa! Come avrebbero fatto senza di Lui? Se lo chiedono anche a Julia e il Dr.Farragut…

SILENT NIGHT (OVVERO TRA MOGLIE E MARITO NON METTERE LA BASE ABBANDONATA)

Si punzecchiano dopo le deliranti dichiarazioni di Sapientina. Si studiano. Si sorridono, si salvano, si insultano e si respingono. Nel frattempo scoprono che il Dr. Adrian, volpone in fuga col Narvik, è in una base russa abbandonata dall’85 e pensano bene di seguirlo. Non contenti si portano dietro apparentemente un cecchino dell’ILARIA ma trovano anche una sorpresa nei sotterranei della suddetta base.Il tutto mentre loro continuano a lanciarsi frecciatine, e mentre Julia cerca di fare i conti con il suo passato e con il suo presente. Da brivido.

Infatti, l’uomo che è lì da 30 anni ma non è diventato un surgelato, ha come lei gli occhi d’argento e lascia alla Walker una bella gatta da pelare in eredità prima di trovare la morte. Per Julia le cose insomma continuano solo a complicarsi maggiormente. Non bastava la rivelazione del tipo “Luke, sono tuo padre!

E poi adesso questi 500 chi sono?

Per loro però è sempre tutta colpa di Hatake…

REBIRTH: 500 IMMORTALI – DNA A PARAMETRO ZERO

Cerchiamo di capirci qualcosa. Il DNA di Julia è apparentemente diverso da un DNA normale. Non è chiaro se per via strettamente genetica o per altri ‘impicci misti’ combinati da Hatake, eppure il DNA di Julia ha raggiunto un livello zero, una sorta di reset a livello di nascita. Tale fatto potrebbe condizionare il mondo scientifico e potrebbe offrirsi come cura per diverse malattie. Tuttavia c’è sempre un MA. Dobbiamo ancora afferrare perché possono essercene solo 500 e perché questi 500 sono stati creati. Tra l’altro i 500 sembrano essere li fuori e sono proprio quelli che mandano avanti L’ILARIA! E sembrano avercela sempre tutti con Hatake.

Nuovi Dei? Nuovo Ordine Mondiale? Una setta elitaria votata alla distruzione dell’umanità tramite virus?

Le domande sono tante e le risposte sono pochissime (ancora).

Intanto, i vettori sono poco pervenuti, fatta eccezione per Peter, il quale mentre tutti sono in giro fuori tra i ghiacci, giorvaga per la base con le sue chiappe sode e i pettorali rinvigoriti, fa un po’ lo stalker e scambia due chiacchiere con Hatake minacciandolo. Adesso ha anche un colorito decisamente migliore, e chissà se avrà risolto del tutto i problemi con quel fastidioso muco…

“NON HO PAURA…”

Ed eccoci alla nota dolente.

Qualcuno salvi Sapientina. Qualcuno la salvi.

Inizia la serie come spocchiosa con ventotto master e settordici lauree, ma dimostra di essere una disposta a farsi il mazzo.  Nonostante la malattia ha i suoi momenti di gloria alternati a picchi bassissimi e attimi di sconforto totale dai quali nemmeno la Morfina riesce a salvarla. Le persone che le sono vicino sono tutte prese a preoccuparsi di Julia che alla fine, per assurdo, è proprio chi non ti aspetti (e chi più preoccupato di tutti per Julia) che invece si accorge di quanto stia male lei.

E’ probabilmente una ship che muore prima ancora di nascere, ma il sorreggersi fisico e non solo tra i due è palpabile. Hatake è un uomo senza scrupoli ma l’assenza di scurpoli e fede è quello che lo rende forse brillante e allo stesso tempo scapestrato nel campo legale/illegale in cui si sta muovendo da anni. Sapientina nella scienza ha fede anche lei ma non riesce ad andare oltre perché ben altro la sta consumando dall’interno. Sono due maratoneti della stessa corsa, e se anche Hatake probabilmente potrebbe usarla a proprio vantaggio – e forse lo sta facendo – non manca di sostenerla anche negli ultimi attimi di lucidità. E sembra dannatamente sincero.

Già. Perché intanto caro Farragut mentre tu inseguivi il Narvik (e che ovviamente la tua ex non essendo pirla non ha certo buttato via) Sapientina provava anche opportunisticamente a salvarsi il culo da sola, visto che qua non ci pensa nessuno. Però Hatake…

Hatake è l’altro Jolly del mazzo dopo Daniel, il suo figliastro adottivo. Hatake è un altro strumento di quelli pericolosi ma che se usati bene potrebbero tornare a tuo vantaggio, e che volente o nolente decidono spesso per le sorti della base.

Sapienitna però è debole, e mentre Farragut sembra voler abbandonarsi al destino e lasciarla andare, Hatake cerca di spingere per salvarla, per non lasciare che il suo lavoro sia stato vano.

Siamo seri, non mi illudo che Hatake tenga a lei, e sappiamo tutti quanto sia mosso dagli interessi, eppure voglio vedere in quei momenti quasi di ‘confessioni’ davanti al microscopio uno spiraglio di umanità, un incontro di menti. Ha visto in lei una scintilla che forse aveva anche lui, ma che poi, per forza di sotterfugi e disonestà, ha lasciato si adombrasse. Lei però, è ormai appesa a un filo….

HATAKE TI PREGO, SALVACI SAPIENTINA!!!!

E mentre io affondo silenziosamente con questa ship impossible, vi lascio rallegrare con il momento WTF della settimana!

Più che un momento WTF è un momento WTF: EPIC WIN, e riguarda il Dr. Adrian. Lo hanno inseguito, è legato ad una sedia in una base abbandonata e decorata a festa per il Natale (?) ma lui non perde a sua verve British e sfotte i due coniugi-non coniugi in maniera neppure tanto sottile. Tanta Tanta stima per te…

Tra l’altro – piccola nota finale – mi devono spiegare come, dopo quasi 30 anni, loro riescano ad aprire una botola che sarà chiusa e ghiacciata con una facilità che non ci apri nemmeno una scatoletta di tonno delle più infami.

Per questi ed altri dubbi esistenziali, se anche voi avete condiviso con me tali tribolazioni virulente, vi rimando al prossimo episodio, al prossimo recencommento e vi lascio con il trailer della prossima puntata. Adieu!

Ringraziamo: Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Helix Italia | Telefilm Italia

2 thoughts on “Recensione | Helix 1×10 “Fushigi”

  1. A mio parere serie cominciata con molte lacune e superficialtà, ma superate le prime puntate, si sta assistendo ad un crescendo esponenziale, la storia dei 500 mi intriga molto, c’e’ tensione e poi ci sono i momenti quasi trash (lampadine natalizie con relativa musichetta completamente fuori dal contesto).
    Nota dolente (MOLTO DOLENTE) la storia tra Ananananana e Balleseros, e anche poco convincente il miracoloso recupero del fratello di Farragut dalla quasi morte con conseuente ibernazione al riempire allegramente con fotografie la sua casetta-cunicolo!
    Per quanto riguarda sapientina la trovo particolarmente anitpatica, ma GUAI se non la salvano.

    "Mi piace"

    • Come non essere d’accordo! L’ho detto più volte e lo ripeterò che Anana e Balleseros sono stati la cosa meno azzeccata di tutte…poi per quanto riguarda Peter “capo della ribellione” ed ora stalker di Julia le perplessità aumentano, ma staremo a vedere cosa ci aspetta nelle prossime puntate.
      Sapientina è verissimo, non è stata di alcuna utilità di storyline almeno fino al 5 episodio, poi però il caso umano e qualche decisione azzeccata l’hanno rivalutata. L’unica cosa è che se dopo la morte di Doreen (che a questo punto diventa inutile visto che Balleseros adesso è tutto preso e sembra – e ripeto sembra – essersi redento) mi fanno fuori un altro del CDC, mi chiedo chi ci rimanga lassù. Nemmeno in dieci piccoli indiani….XD
      E comunque, che lo si ami o si odi, Hatake rimane sempre Hatake! 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...