Parliamone/Telefilm

Parliamone | La NBC cancella The Michael J. Fox Show

Cari amici pelati, purtroppo la tv e i canali via cavo americani non perdonano.
Con il vastissimo numero di show in produzione o mandati in onda, se gli ascolti restano bassi sei un candidato alla cancellazione, soppressione, sospensione, che dir si voglia.
I più “fortunati” riescono a mandare in onda l’intera stagione prima di ricevere la notizia del mancato rinnovo per quella successiva, ma c’è anche chi (soprattutto sotto le redini della NBC che non permette passi falsi) riceve il colpo della mannaia in anticipo…molto in anticipo.

E’ tristemente il caso di The Michael J. Fox Show, sit-com famigliare che vedeva il ritorno sullo schermo di Michael J. Fox appunto, dopo la lunga pausa dovuta all’aggravarsi della sua malattia, il morbo di Parkinson.
I dati di ascolto della NBC non sono stati ritenuti soddisfacenti, a tal punto da decidere di ritirare la serie insieme ad altre, fra le quali “Sean Saves The World“; show dello stesso genere di TMJFS, con un protagonista altrettanto conosciuto al grande pubblico, ma che sembra non aver apportato nulla di originale o rivoluzionario nel mondo delle sit-com.

In effetti è un periodo questo in cui le serie che hanno maggior successo non sono di certo quelle in chiave comica; si predilige il drama, il fantasy e il ritorno in voga delle serie in costume d’epoca, ma, (lo ammetto) non è tutta colpa delle nuove tendenze.
Il fallimento di questi show è dovuto anche al fatto che probabilmente ci si è accontentati di puntare sul grande nome dell’attore protagonista per attirare pubblico, senza quindi preoccuparsi troppo della trama e inoltre altro tasto dolente è la poca comicità. Per quanto siano telefilm inseriti e riconosciuti nel genere sit-com, di divertente hanno solo la leggerezza.
Lo dico con il cuore in gola perchè siamo tutti dispiaciuti del flop di un attore che ha messo così tanto in gioco se stesso dopo un periodo difficile della sua vita, ma qualsiasi persona che abbia visto almeno mezza puntata del The Michael J. Fox Show, potrà convenire con me sul fatto che le risate a crepapelle si sono fatte aspettare e in effetti non sono mai arrivate.
Ma vorrei rendere onore a questo show. Non in molti in rete lo hanno fatto, capisco che sia facile sparare a zero, ma ciò che di buono c’è stato bisogna riconoscerlo, mi sembra doveroso.

  1. L’impegno di un attore di grande prestigio, che aveva rinunciato alla sua carriera per colpa di una grave malattia e che è riuscito a combattere o comunque a fronteggiare e controllare a tal punto da decidere di tornare al lavoro.
  2. Vedere meno odio, invidia o litigi fra fratelli e più solidarietà, senso di protezione e collaborazione, anche se gli stereotipi americani sulla realtà famigliare erano tutti ben visibili; ma un personaggio come Ian, per quanto fosse il più scombinato dei tre figlioli, ha sempre fatto quasi da secondo papà a Graham ed ha sempre spalleggiato Eve. Cosa questa che non si vede subito nelle altre sit-com.
  3. Un’amicizia forte e simpatica fra datore di lavoro e dipendente, con un Harris Green come uno dei personaggi più divertenti e riusciti dello show, nonostante fosse una figura secondaria, così come Leigh.
  4. Un matrimonio senza nemmeno una crepa fra moglie e marito…a parte di diversi centimetri in più di altezza di lei, cosa insolita, ma vabbè.

Queste piccole chicche di novità non sono però bastate alle statistiche e, anche se dopo le prime puntate del 2014 il sito della NBC annunciava il ritorno dello show per il 27 febbraio, (data in cui molti altri show avrebbero fatto ritorno sugli schermi, fra cui un grosso concorrente in fatto di ascolti del giovedì sera come Grey’s Anatomy), in seguito alla pausa dovuta alle olimpiadi invernali, arrivato il giorno fatidico tutto si è fermato.
Al posto del The Michael J. Fox Show viene trasmesso Hollywood Game Night ” di Jane Lynch e per quanto non sia ancora notizia del tutto ufficiale, le ultime sette puntate della prima stagione dello show vengono ritirate.

Quel che fa piangere il cuore dei telespettatori è il fatto che il flop di un grande attore come J. Fox faccia sempre scalpore e che nella 1×19, la quale non verrà quindi trasmessa (almeno non a breve) avremmo dovuto vedere il ritorno sul piccolo schermo anche di Christopher Lloyd.
Un sogno che tutti gli amanti della saga di Ritorno al Futuro non vedranno realizzato purtroppo, anche se alcune voci dicono che gli episodi restanti saranno editati più avanti, in una fascia oraria e in un giorno meno competitivi visto che, d’altronde, sono già stati prodotti e registrati e sarebbe un grosso spreco e uno smacco verso quello che un tempo fu Marty McFly.

Ringraziamo qualche paginetta: Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com  | Serial Lovers – Telefilm Page.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...