Helix/Telefilm

Recensione | Helix 1×08 “Bloodline”

SyFy: trollare gli spettatori come se non ci fosse un domani…

Puntata con la P maiuscola, di quelle in cui succede di tutto e dove la realtà ghiacciata di Helix continua a capovolgersi lentamente. E’ un gioco al massacro condotto da entrambe le parti, è una partita a scacchi in cui tutte le pedine cambiano ruolo a turno e non si ha mai la certezza se quello che si ha davanti è un pedone o è solo la regina sotto mentite spoglie.

Di regina ce n’è una che cade, una che sale al trono e intanto le dinamiche si complicano e si infittiscono sempre più. Il Re una volta sottomesso ritorna a far sentire la sua voce e mentre sembra essersi ristabilito l’ordine pre-caos, sappiamo in realtà che non c’è nulla di definitivo e neppure di risolto.

Quello che si era intuito in qualche modo riceve una conferma ma è solo parziale, perché siamo abituati ormai  questi capovolgimenti improvvisi, laddove anche chi sembra uscito fuori dai giochi può tornare sempre più agguerrito e vendicatore. Non mancano tuttavia ulteriori sviluppi, anche di quelli che ti fanno un po’ storcere il naso per la loro presunta ovvietà, o perché spesso virare bruscamente per quel che riguarda il comportamento dei personaggi ha comunque i suoi effetti collaterali.

Ad ogni modo, come di consueto, Helix se non ha convinto i più scettici, certamente guadagna una buona fetta di pubblico, e riesce a farci anche intravedere, da qualche frase buttata qui e lì, come potrebbe essere uno sviluppo oltre la base, oltre il punto di partenza di tutta la serie. Non sappiamo quanto sarà consistente, tuttavia può darci una speranza per il futuro…

Mettiamoci allora comodi e cercando di scaldarci le estremità nel mentre, rivediamo i momenti salienti di questo Day 8.

CAMBIAMO UN PO D’ILARIA

La spietata Sutton che già ci faceva temere il peggio e che ha spadroneggiato su una base in tumulto, come nemmeno ai bei tempi Xena incutendo terrore sulla terra dominata dai capricciosi Dei, in realtà ci dimostra come can che abbaia poi alla fine morde molto poco. Tratta come pezze da piedi i suoi subalterni, tenta di sabotare i piani di Hatake e di catturare Julia e nonostante tutto, evitando sì un attentato alla sua persona, fa’ la fine di quella un po’ ingenuotta, rimettendoci la “faccia” in tutto e per tutto. Se la Resistenza era inutile, cara la mia Sette di Nove, stavolta abbiamo giocato le carte in maniera un po’ confusionaria…

Mi domando solo se mettere gli “avanzi in freezer” possa rappresentare un pericolo per il futuro…chissà.

AFFETTO FRATERNO (?!?)

Che lo si chiami Miksa o Daniel poco cambia. L’unica cosa certa è che è sempre il piccolo grosso omone che oramai col suo andirivieni tipo pallina di pinball aiuta a tenere insieme i pezzi della base, anche in assenza di Hatake. Come se non bastasse, oltre a risolvere i casini altrui, ha i suoi demoni interiori con cui fare i conti, e nonostante tutto sembra iniziare perfino a sciogliersi nei confronti della sorella, Anana.

Ora, Anana, percarità…badass, sei forte e combattiva, reclami vendetta per i bambini rapiti come nemmeno la migliore delle attiviste ma poi ti fai infiocchettare come la prima pirla qualunque dagli occhioni cerbattiosi di Balleseros (e dal suo addome ferito che grida Riu D’Janéééiruu Espiritu Saaantuuu). Lo sguardo minaccioso di Daniel,come previsto, la dice molto lunga a riguardo e lascia intendere un ‘puoi far fessa questa qui ma non me’…ed inoltre  avrei da dissentire sulla sua frase “Tu e Sergio alla fine non siete poi così dissimili”.

Cara Anana, torna a giocare con Pingu fuori cortesemente, grazie.

RIDATECI IL VERO SERGIO

Lo spietato doppiogiochista dei primi episodi, dopo la picconata nello stomaco, sembra esser andato in fumo. Non è più il personaggio consistente dei primi tempi e si concede perfino delle debolezze del tipo far scappare Anana e rimanere alla base invece di darsela a gambe a sua volta. Per carità, è ovvio che avrà i suoi affari, probabilmente in testa sua stava già macchinando qualcosa che coinvolgesse la Sutton, però questo incredibile ‘ammosciamento’ delle Balleseros mi fa quasi incavolare. D’accordo che gli si voglia dare, che so, un supposto ‘love interest’ o un ‘flirt’ con Anana (probabile), e d’accordo che dopo Farragut hanno tutti il diritto di inzuppare il biscotto, ma allora il sacrificio di Doreen a cosa è servito????

Non è nemmeno più la stessa persona che ha fatto saltare le comunicazioni, che se la batteva con Hatake in quanto a sotterfugi e macchinazioni. Speriamo solo che si riprenda, in tutti i sensi.

NIENTE PAURA, CI PENSA HIROSHI

Da master mind delle malefatte a master zen. Lui con la sua disciplina mentale e la sua flemma orientale di calma e macchinazione, sembra incarnare il famoso detto in cui si aspetta il momento giusto per vedere il cadavere del nemico passarti davanti sul letto del fiume. Hatake è così, muove tutto pur rimanendo legato dentro una stanza, sveglia le coscienze sopite e torna di nuovo al potere. Destituisce col sangue una regina e ne porta un’altra sul trono, sangue del suo sangue.

Di questo siamo quasi convinti e ne avevamo il sospetto, eppure dobbiamo ancora aspettarci una bella dose di mistero e di suspance, soprattutto quando di una foto di famiglia abbiamo soltanto una metà.

JULIA, LA CHIAVE DI VOLTA

Ed arriviamo in ultimo a lei. I nodi vengono al pettine ed occhi d’argento non manca di lasciarci a bocca aperta. Avevamo già sperimentato il suo potere repellente contro i vettori, mentre stavolta vediamo come loro sembrino proprio evitarla come la peste. Non si capisce bene se non riescano a percepirla o ci sia del’altro, come se i suoi flussi vitali siano andati in modalità stealth. E’ comunque un po’ ingenuotta per certi versi, soprattutto quando si fa catturare un po’ come una pirla, ma è anche la detentrice suprema del premio WTF di questa settimana.

Io dico, il tuo ex è preoccupatissimo per te, ti sono tutti attorno che nemmeno l’ape regina. Lei, oltre a strafogarsi come un camionista o come la Elia al ritorno dall’isola dei famosi, ha anche tempo per far prendere un colpo a tutti, facendo finta di sentirsi male.

Momento. Si è penato per te. Sei una risorsa importantissima. Sembri il tesoro che tutti cercano e ti venerano come una rosa sotto vetro e tu… “Scusate non potevo farne a meno”. Ma WTF??????

In ogni caso, quello che dobbiamo capire è come sia effettivamente possibile che sia la figlia di Hatake, e cosa c’è di speciale in lei, nel suo sangue e nella sua genia.

Menzione d’onore: i Piccoli Chimici

Farragut e Sapientina non è che poi facciano chissà cosa stavolta. Si, ok, agiscono dal laboratorio, tentano di far saltare la testa alla Sutton, però se ne stanno sempre bene o male li a muovere le acque per conto di altri, e sono solo poche le idee veramente originali che hanno per salvare ‘la giornata’. Sapientina membro della squadra d’assalto fa un po’ ridere (te la vedi fan sfegatata di Call of Duty nei fine settimana buahahah), mentre Farragut poverino cerca di impegnarsi ma si fa sgamare come un camaleonte con il processo di mimetizzazione scadente. Forse questa volta non era il loro turno di sparare cartucce importanti, e mi sono sembrati più due martiri che due effettivi motori dell’azione…staremo comunque a vedere cosa hanno in serbo per loro i meandri complessi della storyline.

Sicuramente, siamo solo all’inizio del cercar di capire come sbrogliare il bandolo della matassa, soprattutto contando che mentre ognuno ha le sue gatte da pelare, c’è stata una bella invasione di vettori dal famigerato livello R, e come se non bastasse, si sono trafugati il caro Peter in corpo e liquido e spirito incazzoso. Amen.

In conclusione, al grido di “Al mio segnale scatenate l’inferno” lascio a voi teorie e speculazioni ulteriori insieme al promo della prossima puntata.

Io vi aspetterò qui per il prossimo recencommentone virulento. Adieu!


Ringraziamo: Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Diario di una fangirl. | Helix Italia | Telefilm Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...