Telefilm/Twisted

Recensione | Twisted 1×12 “Dead Men Tell Big Tales”

Salve a tutti, fan di Twisted!
Con questo articolo, inizio con le mie recensioni su questo show.

Devo dire che appena terminato l’episodio, ho pensato: “wow, abbiamo chiarito un po’ di cose”. Nella mezz’ora successiva, però, ci ho riflettuto e ho capito che non abbiamo chiarito un bel niente, forse giusto qualcosina e le mie idee sono ancora più confuse di prima. Questa confusione è determinata dal fatto che non mi fido di nessuno in questo show, è come se ognuno dei personaggi avesse “LIAR” (bugiardo) scritto a chiare lettere in fronte, compreso Danny, che amo.

L’episodio comincia da dove avevamo lasciato l’ultimo e ringrazio che esistano i previously, perché mi hanno ricordato cos’era successo nelle prime undici puntate. Dopo sei mesi (e i mille e più show che guardo), la memoria fa cilecca.
A causa della persona incaricata dal sindaco, Marylin Rossi, sull’arma del delitto vengono trovate impronte di Danny ed è per questo che la polizia, ma diciamo pure tutta la città, lo sta ora cercando.

Nel riformatorio a Danny devono aver insegnato cose utili, tipo come nascondersi in un tubo di areazione e ascoltare conversazioni importanti al momento opportuno, riuscire a fuggire a delle volanti, uomini, e, in breve, tutte le persone che ti cercano, e riuscire a convincere le altre persone ad aiutarti anche se tutto il mondo ti crede colpevole. Good job, boy!

Riesce a non farsi trovare – grazie anche all’aiuto di Rico, che lo nasconde -, ma non ha alcuna intenzione di fuggire come la sua stessa madre gli aveva suggerito di fare, vuole restare perché ha scoperto che suo padre è vivo.
Il suo piano è trovare un piano per trovare suo padre e parlarci.

È stato molto bello l’abbraccio e la felicità sul volto di Lacey quando ha rivisto Danny e si è accertata che stesse bene, e non lo dico da shipper, anche perché io con Lacey e Jo vado a momenti, a volte ne odio una, a volte odio l’altra, a volte mi fanno impazzire entrambe.

Questa volta, in particolare, è toccato a Jo farmi impazzire, perché, d’accordo, sei sconvolta per aver buttato via la tua prima volta solo per ripicca, sei furiosa con Danny perché non ti ricambia (parentesi: in questo show possiamo solo smetterla di prendercela con le persone solo perché non ricambiano? Non è per cattiveria, è così e basta) e con Lacey perché invece Danny ricambia lei, ma non è un buon motivo per far finire qualcuno in prigione.

Ulteriori punti in più a Danny per non essersela presa per il fatto che la cara Jo ha rischiato di farlo catturare e arrestare.

Poi scopriamo perché è così importante che Danny parli con suo padre e perché Marylin abbia falsificato prove per accusarlo della morte di Regina. La confessione: Danny non ha ucciso sua zia.

Devo dire che mi aspettavo venisse rivelata questa cosa prima o poi (mi sembrava troppo bello che l’ABC family mettesse come protagonista uno davvero colpevole) e sono sia un po’ delusa e sia un po’ affascinata dal fatto che sia avvenuto così in fretta.
Delusa perché il “davvero colpevole” sarebbe stata una cosa bella e originale da vedere, e affascinata dalla tempistica perché molti show si tirano dietro la stessa trama per anni, anziché permettere che si scopra la verità e si vada oltre, la si affronti (Revenge, sto guardando te). Di questa categoria non fa parte Teen Wolf (ad ogni stagione c’è un serial killer e ad ogni stagione ne scopri l’identità) e, per fortuna, nemmeno Twisted.

Non abbiamo ancora tutti i dettagli, ma aver già scoperto che il vero colpevole è il padre di Danny – ha appena scalzato tutti i padri di OUAT dalla classifica di “peggior padre dell’universo – è un grande passo avanti e non vedo l’ora di scoprire perché, cos’altro nasconde Vikram e chi lo minaccia.

Vikram è stato il peggio del peggio, ha approfittato del amore degli figlio che lo venerava e gli ha rovinato la vita. L’essere visto come un sociopatico assassino lo perseguita da anni, si è fatto cinque anni di riformatorio da innocente!

Grazie all’aiuto di Jo (che finalmente si decide a rendersi utile durante questo episodio), Danny riesce ad organizzare un incontro con suo padre.
Certo, avere un incontro con un uomo che è un assassino, è astuto, ti ha già fatto arrestare una volta e ti ha quasi incastrato per la seconda, non è una buona idea. Perché lui e Jo non hanno chiamato prima la polizia? Nessuno chiama mai la polizia. 

Vikram si presenta all’appuntamento e ho trovato dolce che Danny suggerisce a Jo di andarsene, per evitare che fosse in pericolo, perché evidentemente l’unico sociopatico qui è Vikram. Certo, rimanere solo con lui, seconda bella idea, Danny, bravo!
Jo decide di restare, avrei solo voluto che il suo apporto fosse un po’ più utile della semplice carica di testimone dei fatti.

Danny, dopo cinque anni che non vede il padre, si sfoga e fa bene, perché, cavolo, questo povero ragazzo si è quasi preso la colpa di ben due omicidi senza commetterne manco uno.
Vikram tenta di spiegarsi e le mie antenne si sono sollevate quando ha parlato di qualcuno che vuole ucciderlo.
Questa svolta è fantastica! Se tutto va bene, non gireremo per i prossimi anni (vogliamo il rinnovo, grazie) intorno alla domanda “chi ha ucciso Regina Crane?” (La figlia segreta di Ichabod Crane?), ma ora si passa avanti con lo scoprire chi c’è l’aveva con Vikram.

La lite tra i due degenera quando Vikram si accorge che Jo sta tentando di telefonare a qualcuno per far aiutare lei e Danny.
Danny cerca di difenderla – fare a botte, invece, non glielo hanno insegnato nel riformatorio – e Jo fugge. La lotta si sposta sull’orlo di un burrone. Nel secondo scontro con Danny, Vikram inciampa e, nonostante Danny abbia tentato di salvarlo, precipita nel burrone. Io direi che è morto, ma non si sa mai. Questo ha più vite di un gatto.

Mentre Jo e Danny osservano sconvolti il burrone, qualcuno, in mezzo agli alberi, li osserva. Si aprono le scommesse su chi sia il passante di passaggio.

Lo sceriffo Masterson

Sorpresa, sorpresa! In Twisted la polizia non è inutile come di solito capita nella maggior parte delle serie televisive. Lo sceriffo Masterson e i suoi collaboratori hanno un cervello e dimostrano di saperlo usare.
Sono rimasta colpita di come abbiano giocato Marylin Rossi e si siano introdotti nella sua stanza al motel, scoprendo il denaro che nascondeva, punti in più per aver scoperto che le impronte sull’arma del delitto erano falsificate. Peccato solo non siano arrivati in tempo per prenderla e interrogarla. Devo dire di aver pensato per un attimo che potesse essere lei l’ombra che osserva Danny e Jo, alla fine dell’episodio, dopo che Vikram è caduto, ma probabilmente mi sbaglio.

Tess Masterson

La cara Tess sapeva, ma quello che più mi interessa sapere è “quanto” sapesse. Voglio dire, sapeva che Vikram era vivo, ma che altro? Tenderei ad escludere che sapesse la verità sulla morte della zia di Danny (ma qual è la verità? Cosa è vero e cosa no in questo show? Chi mente? Chi… In questo momento mi risuona nella mente il “lose your mind” della 3B di Teen Wolf. Se non lo avete ancora visto, fatelo!), dubito che avrebbe mandato un ragazzino in riformatorio. Ma per quanto riguarda le supposte minacce di morte che Vikram riceveva? E per quanto riguarda la supposta relazione tra Vikram e la madre di Regina (ehi, Regina e Danny non sono fratelli, vero?!)?
Penso anche non sapesse dove si nascondeva o non avrebbe passato tutto l’episodio a fare il gioco del telefono (not pun intended) con lui e sarebbe andata direttamente a cercarlo.

L’altra cosa di cui si occupa Tess durante l’episodio è consolare la figlia, che scoppia in lacrime dicendo di aver buttato al vento la prima volta. Vorrei solo dire quando sia stupido che Tess abbia detto a Jo che avrebbe avuto un’altra prima volta. Al massimo potrà avere un’altra volta migliore (senza offesa, Tyler).
Tra l’altro devo dire che per questa cosa di Jo, mi fa un po’ pena Tyler. Lui è un idiota e lo dico nel modo più carino possibile, ma ci tiene a lei ed è come se Jo l’avesse praticamente usato, oltre al fatto che rifiuta le sue telefonate.
Su, Tyler, la prossima volta potrebbe andare meglio.

Karen Desai

In questo episodio va a far visita a Jack, un ex dipendente e (ex) amico di Vikram, e anche ex amante di Karen (Beatiful, siamo a Beatiful!). Karen ha seguito il marito perché credeva la tradisse, però pure lei…
Questa parte mi ha molto incuriosita. Questo Jack ha una scatola di documenti appartenuta a Vikram, ha fatto in passato qualcosa che non vuole più fare ora (e certamente non riguarda Karen intimamente) e ha avuto una relazione con Karen.
Tanto scoperte e tanti interrogativi, esattamente quello che uno show di questo genere dovrebbe fare.

Charlie McBride

Il nuovo personaggio: Charlie McBride, che ho già deciso che non me la conta giusta. Mi ha fatto una brutta impressione.
Lui potrebbe anche essere solo il nuovo ragazzo e nuovo interesse amoroso di qualcuno (forse proprio Lacey, visto che Charlie ha flirtato con lei fin dal primo istante), o forse no. Magari nasconde qualcosa.
Per il momento sappiamo che è appena arrivato in città, va a scuola con Lacey e tutti gli altri, lavora part-time al maneggio e il suo modo di flirtare è pessimo.

Varie ed eventuali: 

– Charlie ha suggerito a Lacey che la fotografia al maneggio dava l’impressione che la madre di Regina e Vikram avessero una relazione, mi chiedo se sia davvero un’altro tassello del puzzle di bugie di quest’uomo.

– Rico che perde la testa perché si è macchiato della colpa di aver nascosto Danny è impagabile. Molto carino anche come parla di Jo, ma penso vorrei che i due rimanessero solo amici, rendono di più come tali.

Grande episodio, pieno di avvenimenti, sorprese, mi è piaciuto molto. Spero che anche il prossimo sia all’altezza e che lo show continui su questa strada. Se si sorvola un po’ sul trash, è assolutamente godibile.

Promo e sneak peek!

Ringraziamo: Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Beyond the Good and the Evil | Diario di una fangirl. | Telefilm. Un amore incondizionato | Twisted Italia | Telefilm. ϟ | My fangirl level it’s over nine thousand | Serie Tv, che passione  | » Flawless ship. | All you need is Telefilm • | Twisted ≈ Avan Tudor Jogia Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...