Chicago P.D./Telefilm

Recensione | Chicago P.D. 1×05 “Thirty Balloons”

Salve a tutti! Sì, diciamo che ho saltato due recensioni, ma vi spiego subito il perché.
Come prima cosa ogni volta che decidevo di scrivere mi ritrovavo bloccata perché questo show è un procedurals, e non so bene come impostare le recensioni, ma probailmente solo scrivendo – e magari sbagliando – ne verrò a capo.
Se poi ci aggiungiamo prima l’influenza, poi il computer rotto, poi la mia poca voglia di scrivere… ottenete il mio ritardo.

Ma bando alle ciance! Negli episodi precedenti abbiamo avuto a che fare con due casi diversi, stavolta abbiamo a che fare con una ragazza semi impazzita che si è tagliata la pancia con una bottiglia rotta, trovata da Atwater e Burgess in giro con la macchina nuova.
Io li adoro questi due, lei specialmente, è così dolcettina anche se molto molto intelligente!

(Questa donna è un mito. È folle, ma è comunque un mito!)

La ragazza viene portata quindi in ospedale e si scopre che aveva nel suo stomaco trenta preservativi ripieni di coca, uno dei quali è scoppiato portandola alla pazzia. Con le dovute investigazioni scoprono che questa è la seconda volta che fa da corriere per il suo fidanzato e il fratello, e che stavolta c’erano anche due amiche con lei.

Dunque la crew si mette alla ricerca delle due ragazze prima che possano rimettere la loro vita per soldi. Olinsky e Ruzek si appostano su un tetto per tenere d’occhio quei criminali e io adoro, addddddoro le loro gag. Seriamente, sembrano due bambini certe volte. È vero anche che Adam e Alvin non potrebbero essere più diversi. Il primo è appena entrato nell’unità, è un ragazzo e tiene ancora alla fidanzata che, povera, è ignara di tutto. Mentre Alvin, da parte sua, ha superato da un pezzo il mettere la moglie davanti al lavoro e, non a caso, vive in un garage perché hanno divorziato. Insomma, capite perché sono davvero diversi?

Tra l’altro mentre sorvegliano quel magazzino, o qualunque altra cosa fosse, vedono le due ragazze portate all’interno e non aspettano molto prima di appostarsi fuori dalla porta. Soltanto che Ruzek fa una pazzia: non aspetta i rinforzi ed entra e, in questo modo, riescono a salvare le due ragazze.
Ma questo porta poi ad uno scontro verbale tra i due, a fine episodio, quando Adam porta ad Al un pezzetto di torta. C’è una cosa che quest’ultimo ha detto che mi ha fatto riflettere.

“Tu puoi aver ragione. Ma puoi essere un uomo morto che ha ragione..”

Dal punto di vista di Al credo sia una cosa giusta, lavorano insieme e se Adam è entrato era quasi ovvio che dovesse farlo anche Alvin e avrebbero potuto beccarsi una pallottola in testa, no? Però come dice Voight “le intuizioni sono buone” e Ruzek ha seguito l’istinto e ha salvato le due ragazze.

Tornando al Distretto, io amo Antonio. Lo amo con tutta me stessa, trovo che sia il più figo e intelligente del gruppo, dice sempre le cose giuste, sa quello che dice e capisce le cose non appena le guarda. E ha anche una grande umanità, basti pensare solo alla scena con la mamma della tizia dell’ospedale.
Mi è piaciuta anche l’interazione a inizio puntata con Jay. Questo gli chiede se Voight sia una persona da prendere da esempio o da cui allontanarsi e Antonio gli dice di fare entrambe le cose. Ora, mi hanno già suggerito di vedere Chicago Fire e lo farò, così riuscirò a capire meglio chi è Voight e mi gusterò maggiormente il mio caro Antonio!

(E vi prego, facciamo finta di non vedere i muscoli di questi due. Vi prego. Donne all’ascolto: capitemi!)

Quanto a grinta, però, Erin non va sottovalutata direi. La settimana scorsa con la tipa drogata mi è piaciuta un sacco. Ha i contro cojones, e non perde occasione di mostrarcelo. In quest’episodio vediamo che non si fa intimorire da niente e da nessuno, nè dalla tipa in ospedale che non vuole parlare, nè dal tipo al bar, a fine episodio, che è il compare del figlio di Voight che sbava decisamente su Erin.
Ma non c’è trippa per gatti: c’è una chimica invidiabile tra lei e Jay e se n’è accorto tutto il distretto, più Voight, più Voight figlio.

Diciamo che ho un po’ odiato Hank quando ha detto a Jay di “tenerselo nei pantaloni”. So che è come un padre per lei, ma a volte mi sembra più geloso marcio che altro. Halstead però ha fatto immediatamente il riporto alla nostra badass preferita va subito a chiarire il punto dal Boss e lui le risponde molto semplicemente, senza particolari giri di parole.

“È Halstead che sto proteggendo. Ho visto cosa succede ai ragazzi che frequenti. Hai lasciato una fila di cuori infranti dietro di te da quando avevi quindici anni. Ho bisogno che Halstead sia operativo al 100%, non che stia a tirare sassolini alla tua finestra alle tre di mattina.”
“Tu non puoi permetterti di dirmi chi posso o non posso vedermi nel mio tempo libero.”
“Mia è la squadra, mie sono le regole. Vuoi uscire con un poliziotto? Ci sono un sacco di altri distretti la fuori.”

E che je dici a uno che ti dice così? Peggio d’un dittatore, insomma. Ma, appunto!, Erin fa quel che le pare e infatti la ritroviamo a fine episodio, a casa sua, con Jay appollaiato sul divano. Nessun bacio nè altro, mezzi avvicinamenti, occhiate che lanciano fuoco e sorrisetti furbi. Ahh ci faranno penare, ma io li adoro!

MA le scene migliori e che mi fanno ridere restano quelle di Atwater e Burgess, niente da fare.
Questo show mi piace perché oltre ai soliti casi polizieschi hanno una buona storylines personale anche i vari personaggi. I principali, diciamo. Ma ho buone speranze che ci faranno scoprire piano piano tutto, anche sugli altri.

Eccoli che già si difendono l’un l’altra!

La domanda principale con cui ci lasciano, comunque, è cosa farà Antonio con il bigliettino da visito di quella stronza che per me sarà sempre l’avvocato Loan di Sons of Anarchy? Terrà d’occhio Voight per riferire informazioni? I tipi, lì, vogliono tenere il piede in due scarpe: fargli fare ciò che vogliono – che non ho ancora capito cosa sia, sarò scema probabilmente – e avere già del materiale pronto a incriminarlo di nuovo.
Ma Antonio non mi pare uno che spara a zero senza sapere cos’ha di fronte.
Staremo a vedere!

Sotto trovate il promo della 1×06 “Conventions” che andrà in onda il 26 febbrario, tra quasi tre settimane *tristezza immensa* e sarà un crossover con SVU (che non conosco io ^^) e v’invito a passare dalle nostre splendide affiliate: Chicago PD Fanpage | Chicago PD Italia | Little voices ~ Sophia Bush. | Do what you gotta do » Chicago PD | She’s the ONE. | SOPHisticated , a sophia bush italia source | Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Beyond the Good and the Evil | Diario di una fangirl. | Serie Tv e film time | Telefilm Passion ღ | Film e telefilm ossessione. | Emozioni da Telefilm | » Flawless ship. | Telefilm. Un amore incondizionato | MVM Telefilm | I telefilm polizieschi, la mia vita | • Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm Page | Fuck Yeah Chicago PD.

6 thoughts on “Recensione | Chicago P.D. 1×05 “Thirty Balloons”

  1. Io amo questo show, davvero, più episodi e più diventa bello. A mio parere diventa anche più interessante di Chicago Fire (che ha il suo perchè = pompieri fighi XD).
    Antonio è il mio idolo! È il migliore in assoluto, l’ho sempre amato ed è il motivo per cui ho iniziato lo show e, credimi, ho sbavato insieme a te sulla scena all’inizio tra lui e Jay *_*
    Voight come sempre è brillante, però nemmeno a me è piaciuta l’uscita con Jay, anche se poi scopriamo che a preoccuparlo è Erin xD Lei è bella tosta davvero, mi piace *_* Pensa che quando l’hanno introdotta nel primo crossover con Chicago Fire mi aveva detto poco, invece più passano gli episodi più si fa interessante. Ora poi con la storia del figlio di Voight mi piace tanto! (E a proposito hanno cambiato l’attore, per me non era questo in Chicago Fire XD)
    Atwater e Burgess mi piacciono tantissimo, sono stupendi e looooool la macchina XD
    E la tipa che da il biglietto ad Antonio anche per me è e resterà sempre la Loan XD

    "Mi piace"

    • Ok, no, segui SoA, concordi con me. Ti voglio conoscere. O, mi correggo, ti voglio conoscere e vorrei sapere se sei interessata a recensire Chicago Fire 😛
      Comunque io adoro quando mi commenti perché mi fai sapere sempre qualche pezzettino in più su personaggi “principali” arrivati da Chicago Fire.
      Ah, ma senti, ti ricordi il tipo che aveva perso la sorella (?), il pompiere credo, poi gliel’hanno ritrovata o no? Me lo sono chiesta ma ho tipo la sensazione di essermi persa qualche scena ahahah!

      Grazie, come sempre, per i tuoi commenti ❤

      "Mi piace"

      • Mhm… dire che ‘seguo’ SoA è poco XD Continuo a ripetere che è uno degli show più belli che io abbia mai visto *______* Ed è sempre un piacere trovare qualcuno che lo ama, soprattutto italiano XD Per conoscermi, io sono qui… del tipo facebook, twitter e tutte queste cose 😀 Per recensire Chicago Fire beh… perchè no? XD Per anni sono andata avanti a recensire tutti i telefilm che guardo sul mio livejournal in inglese, dunque credo che recensire qualcosa in italiano per una volta potrebbe essere interessante 😀

        Guarda alla fine entrambi possono essere presi singolarmente, perchè le storie le segui comunque, però è più bello vederli tutti e due perchè le storie si intrecciano alla perfezione *.* Gli autori, a mio parere, stanno facendo qualcosa di davvero brillante *.* E poi Chicago Fire = più Antonio per tutti ❤

        Severide il mio piccolo Severide!!! Chicago Fire è in pausa e torna a fine febbraio e lì ci diranno che ne è stato di sua sorella (e io sono terrorizzata ç___ç) e da quanto ho visto nel promo del prossimo episodio dovrebbe esserci anche Erin in Chicago Fire proprio per questa storyline *_*

        "Mi piace"

    • Io stamattina ho avuto come un flash, ricordandomi di non averti mai risposto!
      Davvero, secondo me saresti brava a recensire e noi di solito chiediamo una prova, giusto per vedere come una persona scrive, ma tu m’ispiri fiducia!
      Saresti davvero interessata a occuparti di Chicago Fire?

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...