Telefilm/The Fosters

Recensione | The Fosters 1×14 “Family Day”

Salve ragazzi e ragazze, finalmente è arrivato. Finalmente è arrivato. Di cosa sto parlando? Ma ovviamente del Family Day, finalmente abbiamo avuto l’occasione di avere una riunione della Foster Family, caspiterina quanto mi sono mancati tutti assieme, sullo stesso schermo, insieme. Ho un pò nostalgia delle prime puntate, quando ancora erano veramente una famiglia unita, certo coi loro problemi ricorrenti ad ogni puntata, ma quale famiglia non ne ha?

Brandon ci mostra il continuo dei suoi messaggi con Callie, con Cole actually, e cosa dovremmo fare noi? disperarci? Perché in tal caso io lo stavo facendo, seriamente.
Le lascia un messaggio nel quale le dice che devono parlare ed io concordo appieno perché è tutto un malinteso e che spera di incontrarla presto.
A casa Fosters ci ritroviamo spiattellata davanti una oramai fin troppo familiare scena mattutina della famiglia mentre sta facendo colazione e si prepara per i doveri che spettano ad ogni membro presente.
Jesus -in particolare- si lamenta nuovamente della scenata di Lena #moveonkiddo perchè questo è quello che fanno le madri: ti cacciano in situazioni così imbarazzanti da far sembrare cosa da nulla inciampare sulle scale della tua scuola e fare un balzo all’indietro, cascando per 14 scalini nostop -si è successo proprio a me, non potete capire-.
Ma è quando la stanza si libera e svuota completamente ed improvvisamente di tutti quanti -che fino ad un secondo prima stavano divorando voracemente la loro colazione-, che è il momento dei discorsi seri.
Steff e Lena dicono quindi a Jude che con o senza Callie la loro intenzione rimane quella di adottare lui.

Daphne -ex bitch, ma ora amorevole anima candida- riceve finalmente la sua casa e il suo prossimo obiettivo, come già detto nella puntata precedente, è quello di riprendersi sua figlia. Spero vivamente che Daphne riesca nel suo tentativo di riprendersi sua figlia. Oramai è un cliché che la situazione degeneri presto, anche se spero questa sia l’ eccezione che conferma la regola, adoro sempre vedere la “redenzione” di un personaggio, il suo riuscire a farsi perdonare ed ottenere le cose a cui ardentemente aspira.
Mentre gironzola per l’edificio Callie trova un telefono, sarà la sua occasione? Si catapulta su di esso e digita il numero di Brandon (presumo) ma viene subito beccata dalla Direttora e trova velocemente una scusa per pararsi il sederino.

Jesus, ancora ossessionato dal club di Wrestling, incontra a scuola e flirta senza nemmeno accorgersene (o sì?) con Emma che -altro cliché- si rivela un maschiaccio. Per di più, avrete notato anche che è il tipo maschiaccio più comunque nei telefilm di questo genere, ovvero quello che si adora subito, sin dalla prima scena ♡♡
Più tardi, nelle loro rispettive case, il flirt continua fin quando Jesus non verrà contattato da… Lexi che gli invia una foto un pò hot. Gli ormoni beh… Indovinate cosa passa per la testolina di Jesus? Di ricambiare ovviamente.
Non si limita solo a togliersi la maglietta, ma si sbottona pure i pantaloni e posa con l’immancabile duckface.
Rivolto agli autori, ai fans, al mondo: per favore, smettete di fare foto con quella cavolo di espressione, è orrenda.
QUESTA SCENA E’ STATA ESILARANTE.
Jude entra in camera sua/di Jesus e sorprende quest ultimo nell’atto sopra descritto, l’ imbarazzo sale a livelli esorbitanti. Nella confusione del momento, mista ad imbarazzo e panico, Jesus invia la foto alla persona sbagliata: Emma, si infuria con Jude e lo caccia dalla stanza. Ma perché non fa meno lo scemo bimbominkia, idiota e fa meno cazzate, invece di prendersela col povero Jude? *scusate i francesismi*

Lena si trova dalla sua ginecologa per alcuni controlli e, presa dalla curiosità, chiede se è ancora possibile per lei avere dei figli, se ha ancora una possibilità restante di quello che prima di incontrare Steff, con appressa figli (adottivi e non) era il suo sogno. La dottoressa farà quindi dei test e farà sapere l’esito a Lena che, una volta fatto ritorno a casa, assiste insieme a sua moglie al parcheggiare di una macchina sconosciuta che si rivela appartenere al padre di Steff, lo stesso energumeno padre che non si è presentato al matrimonio.
Quella macchina è proprio per loro, una specie di tentativo di riconciliazione con la figlia, un tentativo che però Steff non accoglie a braccia aperte, restituisce infatti le chiavi e prega suo padre di andarsene.
Capisco Steff, suo padre non è venuto al suo matrimonio e non accetta la sua natura, il suo vero essere, ma -come puntualizzerà più tardi Lena- suo padre sta solo cercando di riavvicinarsi a sua figlia e Steff dovrebbe venirgli incontro.
La sera, mentre si preparano a dormire, Steff e Lena ricevono la visita di Brandon che con un discorsetto tattico, sdolcinato e ben studiato riesce a convincere le madri a portarlo al Family Day la mattina seguente.

Abbiamo aspettato questo momento per ben due puntate e mezzo e finalmente possiamo goderne la vista.
Le compagne di Callie alla Girls United definiscono l’insieme di tutti i familiari di Callie un esercito, possiamo concordare in pieno non trovate?
Becka fa commenti sconvenienti e decisamente poco carini riguardo alla relazione di Callie-Brandon. Sinceramente, ancora parli? Statte zitta thanks.
Le lacrime. LE LACRIME. Callie abbraccia ogni singolo membro della Foster Family con tanto tanto affetto e commozione, primo fra tutti è ovviamente il fratellino Jude poi Mariana, Jesus, le Madri e… niente abbraccio per Brandon, i motivi mi sembrano ovvi ahimè.
SassyBecka continua con le sue osservazioni totalmente non volute e/o apprezzate da un qualunque essere vivente abitante sul pianeta Terra.
Callie parla un pò con i Fosters riguardo alla sua vita lì alla Girls United e la sua giornata tipo (un suicidio sarebbe più piacevole, credetemi), dopodiché la Controllora fa riunire tutti in sala da pranzo dove dovranno prendersi il cibo da soli.
Prese le rispettive portate Callie e Jude fanno una bella chiacchierata da soli, mentre Steff e Lena parlano e/o socializzano con la Gestora, che chiede loro perchè hanno portato Brandon visto che avevano chiesto.
Mariana invece parla con le altre ragazze e chiede loro quello che vorranno fare quando usciranno dalla Girls United. Awwww spero che realizzino tutte i loro sogni. Tranne Becka, ovvio.

E finalmente Callie riesce a parlare con Brandon. Da soli. Ero troppo curioso ed impaziente di questo momento dell puntata, quindi ho preso il mio buonissimo yogurt (müller lasciati amare per sempre) e mi sono focalizzato interamente sulla scena che stavo visionando, come lei:

Ovviamente spunta fuori l’argomento messaggi-breakup-it’sover-ican’tdothisanymoreeeeeeeeeee e si chiariscono almeno su questo punto: loro si amano ancora e chi ha mandato quei messaggi non è di certo Callie.
Improvvisamente entrano nella stanza Lena e Steff che vogliono parlare con Callie del programma d’emancipazione al quale si era iscritta, a suo dire per Callie è arrivato il momento di stare da sola e il programma è il modo più veloce per riuscirci.

Tornati a casa, Jude trova il segnale, stabilito da Jesus, di non entrare in camera perché da delle cose da fare (a.k.a. parlare in chat con Emma) quando finalmente Jude perde la pazienza ed entra infuriandosi con Jesus, le Madri intervengono ma sono comunque esageratamente felici per quello che è successo. Il motivo? Jude si è comportato come un fratello minore e Jesus come un fratello maggiore.
Capisco che la cosa possa sembrare stupida ma, se ci si pensa, sono proprio questo cose stupidotte, semplici che ti mettono il sorriso e ti fanno apprezzare questa serie.

Callie si confronta con Cole e con un ricatto che è analogo a quello della scorsa puntata, se Cole non restituirà il cellulare a Callie quest’ultima farà scoprire quello che Cole nasconde (secondo lei, droga)  le viene quindi restituito il suo cellulare.
Più tardi Cole però riferisce a Callie che non si tratta di droga, bensì di ormoni maschili dopodiché racconta la sua commovente storia ed è ufficiale: non possiamo più odiarlo 😥
Così fanno una specie di accordo: Callie gli darà il cellulare quando lui dovrà prendere gli ormoni, ma lui non si fingerà più lei.

Il mattino seguente Callie si trova a casa di Daphne quando arriva Brandon, che ha bisogno di parlarle.
Le riporta la sua chitarra e le chiede del progetto dell’emancipazione. Tutti questi discorsi futili portano ad un primo momento di immaginazione riguardo al loro futuro ed in un secondo momento una serenata da parte di Brandon a cui consegue un bellissimo ed appassionatissimo bacio.

Quando Callie farà ritorno alla Girls United farà una scioccante scoperta: Cole è andato in overdose di ormoni.
Callie viene tartassata e presa di mira dalle ragazze perché non ha prestato abbastanza attenzione a Cole.

Lena riceve la tanto attesa telefonata della ginecologa che le rivela che può ancora avere figli ma che deve farlo al più presto perchè “il tempo sta per scadere”, se vuole avere un figlio deve farlo ora.

Quando Cole farà il suo ritorno, Callie gli chiederà come sta e si prenderà cura di lui.

In seguito alla discussione riguardo a lui avuta con Lena, Steff andrà a trovare suo padre per cercare di riallacciare i rapporti con lui ma non le sarà possibile perché non si sveglierà mai più: è morto.

Puntata stupenda, fantastica, l’ho amata troppo.
Vi lascio con il promo della prossima puntata ed i ringraziamenti. A presto!!

Tv, Cinema, Musica & Libri | TelefilmSeries.Com | Beyond the Good and the Evil | Diario di una fangirl. | Telefilm. Un amore incondizionato | Serie Tv e film time | The Fosters – It’s not where you come from, it’s where you belong | Tv shows, my alternative reality. | All you need is Telefilm • | Switched at Birth & The Fosters Italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...