Telefilm/Witches of East End

Recensione | Witches of East End 1×10 “Oh, What a World”

Buonasera, pelatini!
E così anche questa serie tv è terminata ed anche con il botto, direi.
Siete tristi anche voi come me?
Ero troppo presa dalla storia per accettare che stesse per finire e quindi l’ho realizzato veramente solo alla fine ed ora mi manca già!
Tra le serie tv nuove che sto seguendo questa è una di quelle che mi piace di più perché non annoia mai, è sempre divertente ed intrigante.
Beh, la buona notizia è che tornerà per una seconda stagione!
Certo, la via per avere le risposte è moooolto lunga se tornerà a Settembre/Ottobre 2014.
(Ma io sono paziente, Sherlock e Doctor Who ormai mi hanno costretto a farmi una ragione di queste cose x.x)
Ma parliamo nel dettaglio dell’episodio (bellissimo ♥) conclusivo di questa stagione.
Ripartiamo esattamente da dove avevamo lasciato: Killian che confessa i suoi sentimenti a Freya molto apertamente e che le chiede di scappare con lui, di non sposare Dash e di vivere per sempre assieme.
Per Freya è difficile quanto per Killian, questa situazione. Ha dei forti sentimenti nei suoi confronti, così come li ha nei confronti di Dash, ma è così convinta che lui sarà la sua rovina che non può andare via con lui. Ormai ha preso la sua decisione e così lo saluta, spezzandogli il cuore, ed anche il suo.
Tutto questo succede per metà davanti agli occhi di Victor che ha un’espressione strana sul viso per tutto il tempo.
Quella sua espressione, molto particolare, mi ha fatto subito pensare che Victor conoscesse Killian per qualche ragione e tornando alla citazione del primo episodio: “sono trecento anni che aspetto questo momento e non sta neanche accadendo davvero”, ho pensato subito che c’entrasse in qualche modo con tutta la situazione.
(E’ bello sapere di aver ragione ogni tanto sulle proprie teorie, LOL)
Intanto Wendy è andata a controllare le catacombe di casa Gardiner per vedere se i gragni erano tornati al loro posto (probabilmente allarmata dal messaggio del mutaforma!) e scopre che il muro sta “piangendo” quel veleno argentato che abbiamo già visto nell’episodio precedente.
Ci ritroviamo anche di nuovo alle prese con Mike che tenta di convincere Ingrid che, giustamente, non riesce a capire in che modo può essere lei la chiave per Asgard.
Ma questo non è l’unica cosa a fermare Ingrid, in realtà. Lei ha istintivamente paura.
Non sa cosa sia Asgard, cosa significherebbe aprire il portale, e Wendy e sua madre non rispondono alle sue domande in merito. Tutto questo ovviamente la trattiene e sopprime la curiosità che sicuramente ha nei confronti del suo mondo di appartenenza.
Tornando a casa Beauchamp (su Tumblr si stanno tutti lamentando del fatto che somigli troppo a casa Haliwell. Secondo me non è un caso, forse volevano fare un omaggio ad uno dei telefilm più amati e più famosi della televisione in merito alla stregoneria, non pensate?) ritroviamo Wendy, Joanna e Victor.
Tutti sono allarmati dalla presenza dell’argentiam perché deriva da una spaccatura nel portale tra i due mondi e soprattutto perché è una delle poche cose che può veramente porre fine alla vita di Joanna. Come se non bastasse, poi, tutto questo si trova nelle profondità della casa Gardiner, dove Freya deve sposarsi il giorno seguente!
(Un po’ mi stupisco che non abbiano fatto due più due prima comunque… troppe coincidenze, no?)
Intanto Athena gioca di nuovo al piccolo chimico e questa volta i risultato sono dei corvi (???) … piccola parentesi: perché questa fissazione per i corvi? Ormai sono diventati inquietanti, stanno ovunque! D:

Il giorno dopo è finalmente il giorno del matrimonio, che si svolgerà la sera, e vediamo il risveglio di quasi tutti i personaggi, compresi Joanna e Victor che hanno dormito assieme (yay *^*) ed è poco dopo che iniziano i problemi.
Quando infatti Joanna vede sua figlia col velo e la abbraccia, felice che quel giorno sia finalmente arrivato (Freya è sempre morta troppo presto per sposarsi! E’ davvero il suo primo matrimonio!) il velo si strappa e anche se Joanna fa finta di niente, capiamo subito che non è che porti proprio fortuna questa cosa… sapendo poi che Athena è all’opera non è decisamente un buon segno!
E cosa succede poco dopo? Un gran bel temporale!
Wendy tenta di convincere Joanna che sono tutti cattivi presagi, ma Joanna è decisa ad ignorare tutto perché non vuole rovinare il giorno di sua figlia e quindi si oppone anche all’idea di rimandare il matrimonio ad un momento in cui le acque saranno più calme.
E come se non bastasse ecco che arriva un corvo morto (scena che mi ha fatto pensare moltissimo a The Secret Circle, by the way) e così Joanna è costretta ad ammettere che siano tutti cattivi presagi e soprattutto che siano tutti parte di un unico incantesimo.

Intanto Ingrid è entrata nella stanza di Mike, in sua assenza, pronta a derubarlo di tutti i libri-mappe e testi in suo possesso riguardanti Asgard.
Tra l’altro si ritrova davanti anche il muro delle stramberie un’intera parete piena di fogli, stracci di giornale e scritte che riguardano proprio Asgard e lei, la chiave.

Come era prevedibile che accadesse, Mike rientra e la trova nella sua stanza, intenta a rubare gran parte delle sue ricerche.
Ovviamente non ci sta e non si arrenderà mai, lo mette bene in chiaro, e diventa subito chiaro -ripetizioni, dannate >.<- che è ormai andato fuori di testa proprio come suo padre.
Così, usando la magia e rendendo chiaro il fatto che lui non può farle del male, visto che lei può difendersi benissimo, se ne va.

A casa Beauchamp invece Freya chiede a suo padre di accompagnarla all’altare perché sente che sia giusto così, d’altronde lui è lì, è pur sempre suo padre e questo è il giorno del suo matrimonio e lo vuole affianco mentre intraprende questo nuovo percorso.
Victor all’inizio è un po’ titubante ma alla fine cede e decide di accontentare sua figlia.
Nel frattempo hanno anche una conversazione sulla questione tarocchi e anche Victor sembra abbastanza dubbioso sul fatto che Killian sia il cattivo della situazione, cosa che ha rafforzato ancora di più, in me, l’impressione che forse sapeva più di quanto stesse effettivamente dicendo.
Mentre padre e figlia legano un po’ arriva anche Ingrid che è sempre meno propensa ad avere contatti con suo padre, anzi, non gliene fa cadere neanche una.
E così dopo una brevissima interazione Victor lascia Fair Haven per andare a prendere tutto il necessario per accompagnare sua figlia all’altare lasciando le due sorelle da sole.
Mi piacciono molto le interazioni tra loro due perché nonostante siano profondamente diverse, direi praticamente opposte, si vogliono comunque bene e riescono a convivere benissimo così com’è, accettando ognuna le idee e le opinioni dell’altra, dicendo sì la propria ma senza comunque superare il confine, ecco.

Intanto Wendy si da a sua volta alla magia, tentando di bloccare l’incantesimo di Athena per salvare il giorno di Freya e, potenzialmente, tutte loro.
Così il tempo si è rimesso, finalmente, il corvo è sparito e tutto sembra tornato alla normalità.
Freya nel frattempo chiede anche a sua madre di accompagnarla all’altare, insieme a suo padre, perché non le sembrerebbe giusto senza di lei al suo fianco.
Adoro anche il loro rapporto, comunque. Joanna è davvero una buona mamma!
E qui arriva una cosa inaspettata: un regalo da parte di Killian.
E’ un carillon con la musica che ha scritto Killian e che a Freya suonava tanto familiare la prima volta che l’aveva sentita suonare da lui.
Il regalo comunque sconvolge abbastanza Freya, tanto da lasciare la stanza senza prenderlo con sé.
Joanna ha così l’occasione per parlare con Wendy di Victor e del fatto che si amino ancora e che quello non è mai stato il problema in realtà (come sappiamo il problema è Frederik e, immagino, anche il fatto che le ragazzine continuino a morire e a rinascere in continuazione).
Non so, a me piacciono davvero molto insieme, quindi un po’ ci spero! Sarebbe bello vedere tutta la famiglia riunita.

Intanto Freya raggiunge il bar perché Roger le avrebbe mandato un messaggio, in realtà però è Dash ad averla attirata al bar con l’inganno per darle un regalo: un braccialetto.
Qualcosa di nuovo, qualcosa di blu.
Pure tu Dash, non potevi farglielo portare da qualcuno, con un bigliettino?!
Vedersi prima del matrimonio è la sfortuna delle sfortune!
A casa Beauchamp invece Victor è tornato dalla città e Ingrid coglie l’occasione di chiedere a suo padre qualcosa in più su Asgard.
Scopre di somigliare a Victor più di quanto non creda (sempre pensato, comunque) e così conosciamo un po’ di più gli eventi di Asgard.
C’è stata una guerra fra due fazioni, una è quella del padre di Wendy e Joanna, l’altra la loro. Loro hanno perso ed è così che hanno lasciato il loro mondo, lasciandosi qualcuno alle spalle (Frederik).
Quando Ingrid gli chiede se aprirebbe la porta per Asgard però Victor tentenna, confermando i suoi timori: sarebbe bello poter tornare ad Asgard, rivedere persone che sono rimaste lì, ma allo stesso tempo sarebbe pericoloso e non ci sarebbe alcun modo di controllare cosa invaderebbe il regno umano.
Dall’altro lato della barricata invece c’è Mike che non s’è posto nessuno di questi problemi e si è anzi armato di pistola per costringere Ingrid ad aprire il portale per lui e confermargli che suo padre aveva ragione, che non era un pazzo, e che quest’altro mondo esiste davvero.

A casa Gardiner tutta la famiglia Beauchamp è pronta per il matrimonio, d’altronde manca poco alla celebrazione, e sono tutte veramente stupende *_*
Giusto per “scaramanzia” e per andare sul sicuro, le nostre care streghe eseguono un rito con la salvia per proteggere Freya dalle forze del “male”. Quello che succede alla fine del rito è questo: il braccialetto si rompe e cade a terra mentre Penelope entra nella stanza. Di nuovo un cattivo presagio!
Tornando alla tradizione del matrimonio, Freya si è procurata anche qualcosa di vecchio e di preso in prestito e cos’ha scelto? La carta dei tarocchi, per ricordare a sè stessa che sta facendo la scelta giusta.
Ormai è quasi giunto il momento della cerimonia, ma Victor si decide a parlare con la figlia e le porta un cofanetto con degli oggetti che appartengono al suo passato ed una delle sue vite, precisamente quella di San Francisco, di cui avevamo sentito parlare quando Ingrid era con Archibald (non sono un po’ troppe coincidenze però?!).
E così scopre che Killian è già esistito, sotto forma di Henry e che lei era la sua compagna, che lo ha amato come non ha mai amato nessun altro e che non è mai stata tanto felice come con lui.
Lei pensa subito che non sia vero, che potrebbe essere un trucco del suo distruttore per farle credere che sia il buono, ma non ci crede veramente neanche lei.
Spero che ci diano qualche risposta in merito nella prossima stagione perché è veramente molto strano che Henry si sia reincarnato in Killian, figlio di Athena, quando aveva vissuto l’ultima volta proprio nel periodo in cui Archibald veniva ucciso da Joanna. Le coincidenze non esistono!

Intanto Joanna ha un incontro ravvicinato con Penelope ed inizia a capire che c’è qualcosa che non va, inizia a sospettare che sia proprio lei il mutaforma, anche se non riesce a capire perché dovrebbe avercela con la sua famiglia.
Tutto questo succede davanti al dipinto di Archibald a causa di strane frasi di Penelope, scelte accuratamente per non essere dirette ma per essere comunque insinuose (???) e così, non appena si libera di lei, corre a cercare Wendy per raccontarle delle sue sensazioni e per andare a controllare nelle catacombe com’è la situazione.

Purtroppo però, e questa non l’avevo prevista!,  la persona che trova non è affatto Wendy, ma Penelope che una volta arrivate nelle catacombe la stordisce con un incantesimo.
Il piano di Athena è molto chiaro: vuole uccidere Joanna e fargliela pagare per averle portato via suo padre e così le rivela un bel po’ di cose: come abbia finto di essere morta, dove abbia preso i suoi poteri e perché Dash e Killian non ne abbiano (cosa che mi chiedevo da un bel po’) e così via.
L’argentium era veramente pensato per lei, perché la rende mortale e, bloccata in un cerchio che annulla i poteri magici è praticamente indifesa ed in balia del suo nemico.

Intanto Freya trova un vinile dell’epoca di San Francisco e ci trova incisa sopra proprio la canzone di Killian. Capisce perché quella musica le sembrava tanto familiare e capisce anche che forse sta commettendo un errore, che non può essere così certa della sua scelta, non quando tra l’altro ha dei forti sentimenti verso questa persona.
Ed è per questo che raggiunge Dash e lo lascia proprio prima del matrimonio, spiegandogli grossomodo le sue ragioni.
Io shippo Frillian e voi lo sapete, però mi si è spezzato il cuore per Dash che comunque resta davvero un bravo ragazzo. Generalmente nei triangoli si finisce per amare uno dei due ed odiare l’altro. In questo caso a me non è successo.
Quindi mi è dispiaciuto moltissimo, anche se poi diciamo che il dispiacere è andato a farsi benedire per ovvie ragioni xD

Nelle catacombe intanto sta succedendo di tutte, non credo che siano mai state così tanto affollate! Athena sta per impiccare Joanna, Wendy e Victor sono alla ricerca di quest’ultima ed Ingrid e Mike sono arrivati davanti al portale. Ingrid infatti non ha scelta questa volta perché Mike ormai è uscito di melone e non si è fatto alcun problema a spararle ad un braccio pur di ottenere quel che vuole e farle capire che è assolutamente intenzionato ad andare fino infondo.

Wendy trova Joanna giusto in tempo ed insieme riescono ad eliminare Athena per sempre (si spera). Good riddance.
Ciò che accade subito dopo è che Freya, Dash e Killian hanno di nuovo indietro i loro poteri. Con l’inghippo, però, che Killian e Dash non hanno idea di quel che sono in realtà, non sanno come usarli e subito si capisce che di lì a poco succederà, probabilmente, un disastro.
Intanto abbiamo la conferma che Ingrid è davvero la chiave per Asgard, il portale infatti reagisce al suo semplice tocco ed inizia ad aprirsi lentamente senza che lei faccia veramente qualcosa per aprirlo.

Al porto Dash ha raggiunto Killian e senza rendersene conto sfoga i suoi poteri, sconosciuti,facendo volare Killian dall’altra parte del ponte.
La rabbia però è troppa per fermarsi a pensare a quel che è successo e così parte un secondo attacco che scaraventa Killian nella barca facendogli perdere conoscenza.
A questo punto Dash si rende un po’ conto di quel che ha fatto, ma l’odio è talmente accecante che invece di soccorerlo libera la barca dalle corde che la tenevano attraccata e la lascia andare alla deriva, portandosi dietro suo fratello.
Qualche minuti più tardi arriva Freya, con la speranza di trovare ancora Killian al porto e probabilmente confessargli anche lei i suoi sentimenti e provare ad avere una relazione con lui.
Ma purtroppo è troppo tardi, la barca si è già allontanata troppo e tutti i miei sogni di shipper, per ora, le sono andati dietro *sniff*
Tra l’altro mi è piaciuta molto la similarità tra questa scena e la prima scena Frillian del primo episodio: vestito bianco in entrambe, sera e nebbia in entrambe, lei che corre verso di lui. E’ stato fatto decisamente apposta, direi!
L’unica cosa a cambiare è che questa volta non ci sono braccia ad accoglierla.

Intanto a casa Gardiner il portale ormai si sta aprendo del tutto ed anche se Wendy e Joanna trascinando Ingrid lontano dal muro è ormai troppo tardi.
Lo vediamo sgretolarsi riempiendo tutta la stanza con una luce accecante. Qualcosa al suo interno incenerisce Mike (ecco che succede quando non ti fai gli affari tuoi) e l’episodio si chiude proprio con loro che guardano nel cono di luce mentre una figura lo attraversa.
Chi sarà? Frederik? Il padre di Wendy e Joanna? Loki? O un personaggio che non conosciamo ancora?
E con questi dubbi amletici ci hanno lasciati. Non li amate anche voi?!
Io personalmente spero sia Frederik perché mi piacerebbe conoscere anche l’altro lato della storia. Poi è chiaro che la prossima stagione sarà incentrata su Asgard e non vedo l’ora! **
E poi devo sapere cosa ne è stato di Killian çOç
Ma per quest’anno è tutto, cari pelatini ♥
Ci vediamo, spero, alla prossima stagione miei cari!

Ringraziamo: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | La vita è come te la fai. | MVM Telefilm | Telefilm Passion ღ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...