Telefilm

Recensione | Elementary 2X10 “ Tremors”

Un nuovo episodio dai temi “seri” per Elementary. L’episodio è al contrario, parte dalla fine per arrivare al punto di partenza. L’episodio si svolge principalmente nell’aula di tribunale dove Holmes viene interrogato. Lui insieme alla sua partner sono accusati di non aver rispettato le regole del distretto portando così al ferimento del detective Bell provocato da un certo James Dylan. Ma andiamo con ordine.

Arriva al distretto un uomo, disturbato mentalmente, affermare di aver ucciso la Regina. La giovane, che poi si scoprirà essere la sua ragazza, soffriva di tumore. Stava affrontando una cura sperimentale presso un prestigioso studio medico. Proprio per il costo elevato del trattamento si è recata in banca per chiudere la polizza sulla vita e così avere i soldi necessari. È qui che entra in gioco la figura di James Dylan.Egli, infatti, è l’addetto a questo tipo di polizze a cui la giovane aveva chiesto supporto. Mentre Holmes e Watson lo stanno interrogando, scoprono che egli è un ex galeotto uscito con la condizionale. Il suddetto non viene più giudicato un sospettato dopo che è stato confermato il suo alibi, era in un locale a bere con alcuni colleghi. I due consulenti non avrebbero dovuto fare parola a proposito poiché il locale era situato fuori dal tragitto che avrebbe dovuto fare il banchiere.

Tremors

Alcune ore dopo, durante l’analisi degli organi interni del corpo della “Regina” i due protagonisti scoprono che il cuore è stato completamente macciullato. Watson ritiene questo un ndizio importante per scoprire poi il colpevole. Dopo alcune congetture si accorgono che l’organo è stato volutamente colpito affinché non si notasse che aveva avuto delle malformazioni dovute al trattamento sperimentale a cui la giovane aveva partecipato. Il sospettato quindi è il medico la cui carriera sarebbe stata rovinata se la cura non fosse andata a buon fine. Il medico sotto pressione ha confessato l’omicidio al distretto. Il giudice decide che nonostante il prezioso aiuto di Holmes nel distretto, egli non può più partecipare alle indagini per un tempo indeterminato. Il sovraintende, decide di chiedere consiglio al detective Bell, nel frattempo in ospedale per le ferite riportate. É infatti convinto che abbia bisogno di capire quanto sia importante Sherlock per il distretto. I due consulenti sono stati reintegrati grazie alla scelta di Bell. Quest’ultimo però quando Sherlock và a visitarlo e cerca di dargli una mano per riparare al danno fatto, il detective rifiuta. Non ha nessuna intenzione di parlare e di volere qualcosa da lui. Quello che capiamo quindi è che Bell ha voluto far rientrare Sherlock perchè è una preziosa fonte per la polizia ma che non può essere un buon amico.

Una piccola parentesi che mi è piaciuta molto è stata data dai dialoghi tra l’avvocato di accusa e Sherlock, i quali sono molto toccanti da un lato e pungenti dall’altro. Grazie alla foto di Solomon ibn Gabirol egli capisce infatti che la controparte è un ex drogata, ciò che li accomuna. Lui l’ammira perchè è una donna intelligente, con carattere e che compie il suo lavoro egregiamente. I due sono simili sotto molti aspetti. Il primo come già citato della dipendenza, il secondo può essere dovuto al fatto che sono due persone che quando si trovano di fronte ad un problema vogliono sviscerarlo a fondo, oppure perchè sono due persone che sanno fanno bene il loro mestiere.

court

Impressione generale: l’episodio è diverso dal solito, e molto valido perchè ci si avvicina a quello che può essere l’essenza del personaggio di Sherlock Holmes e del suo rapporto con Watson. Come dicevo all’inizio, il tono dell’episodio è volutamente serio. Non sono presenti quei dialoghi frizzanti tra i due protagonisti e nemmeno i battibecchi tra Holmes e il capitano Gregson. Si svinscera il problema di come Sherlock non sia in grado di discerne tra l’attività di detective e la vita vera. Le (poche) energie che investe per creare delle amicizie si concentrano principalmente sulle persone di cui ha stima, non facendo differenze con le altre. Si ritrova, quindi, a dover capire che il suo atteggiamento ha portato a delle conseguenze che non aveva calcolato e che sono costate molto al detective Bell. Gli sceneggiatori di questa serie hanno capito molto bene qual è il personaggio di Sherlock Holmes e sono riusciti a trasmettere allo spettatore con la stessa bravura. É un uomo combattuto, che non ha mezze misure e che è profondamente solo, senza nessuno su cui contare. I pochi che riescono ad essergli di sostegno sono i suoi colleghi di lavoro. Speriamo che il prossimo episodio sia di altrettanto livello.

Dies Irae

 

Ringraziamo: Diario di una fangirl. | TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione ღ | Beyond the Good and the Evil | Elementary Italia | La vita è come te la fai. | Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita | Elementary Italia Serie Tv

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...