Musica

Recensione | ARTPOP (Lady Gaga)

Parolepelate ha inaugurato la nuova sezione Musica e personalmente non vedevo l’ora di postare la mia prima recensione di un album su questo sito.
Vi parlerò del tanto nuovo quanto discusso album della popstar ed -a mio avviso- una delle poche artiste che sono lì per il loro talento: Lady Gaga. ARTPOP

#ARTPOP

introduzione:

Bene. ARTPOP. Dopo due lunghissimi anni e mezzo i fan della Germanotta (me compreso, lo ammetto) hanno potuto godersi nuova musica, ben 15 nuove traccie. L’hype su questo progetto è stato pazzesco, anche se ha (almeno momentaneamente) deluso in US, visto il modesto bottino di debutto: 260k, ma riesce comunque ad ottenere il debutto femminile più alto del 2013 con 533k  copie (611k se consideriamo il debutto precedente in Giappone, dove era stato rilasciato una settimana prima) worldwide.

Personalmente la considero un’ Era tutta da definire, potrà andare sia benissimo che malissimo, tutto dipenderà dalla scelta dei singoli, le future esibizioni ed il tour.

tracklist:

  1. Aura
  2. Venus
  3. G.U.Y
  4. Sexxx Dreams
  5. Jewels N’ Drugs (Feat. T.I., Too $hort, Twista)
  6. MANiCURE
  7. Do What U Want (Feat. R.Kelly)
  8. Artpop
  9. Swine
  10. Donatella 
  11. Fashion!
  12. Mary Jane Holland
  13. Dope
  14. Gypsy
  15. Applause

Non è presente nessuna bonus track. Nella deluxe edition (presente solo fisicamente) è contenuto un dvd del set di canzoni performato all’Itunes Festival il 1 Settembre.
recensione per traccia:

Aura

La traccia era stata leakkata parecchio tempo fa e poi utilizzata come soundtrack per il film “Machete Kills” e secondo me rimane una delle più innovative ed originali tracce non solo dell’album ma dell’intero ambiente pop di questo anno. 
Prodotta da Zedd e dagli Infected Mushroom è una canzone estremamente dance che ti entra in testa con il ritornello “ora-ah-ah”, la solita ma sempre gradita ripetizione catchy che troviamo in tantissime sue hit passate (Poker Face, Bad Romance…).
 
 
Venus
Venus! Bene, Venus è stato definito dalla stessa Gaga un vero e proprio inno alla femminilità, prodotto (quasi) interamente da lei. Reputo questa traccia una delle perle dell’album e trovo che sia stata creata e composta prestando molta, moltissima attenzione ai dettagli. Questo si può notare sia nel sound, che nel testo della track. 


G.U.Y
Con un fantastico monologo come introduzione, un ritmo incalzante durante tutta la canzone che sfocia in una vera e propria esplosione di suoni nel ritornello ed, infine, un testo ben più curato questa traccia si merita il titolo di migliore canzone dell’album. Guarda caso, il produttore è sempre Zedd. Un grandissimo investimento per Gaga, un team che spero si re-incontri per ARTPOP ACT II e successivi album (:


Sexxx Dreams
Sto ancora ridendo per la clean version di questa canzone. X DREAMS. ARE YOU  EVEN SERIOUS? Ad ogni modo, abbiamo già avuto occasione di sentire questa canzone – sebbene in una differente versione – all’Itunes Festival e devo dire che mi trovo in una posizione alquanto difficile. Se da una parte apprezzo notevolmente i suoni, specie quello ad inizio canzone, trovo un pò ‘soffocanti’ i back vocals “You were in my, you were in dreams”. E’ comunque una buona versione, ma preferisco per appunto quella dell’Itunes Festival.
Jewels N’ Drugs
Jewels N’ Drugs è un forte esempio di come Gaga con questo album abbia cercato di spaziare tra vari generi, infatti questa traccia è fortemente Hip Hop (o Rap, chiamatelo come vi pare). Si affianca infatti a ben 3 rapper (tra cui lo ‘stra-usato’ T.I. che abbiamo visto in tantissimi singoli questo anno). Il risultato è un brano molto carino, non eccellente, ma si apprezza molto il tentativo.
MANiCURE
Il modo in cui questa canzone ti entra così velocemente in testa per non uscirne mai più è veramente impressionante. Il variegato uso di strumenti è il punto forte di questa canzone.Devo anche dire/sottolineare che ho apprezzato molto di più la Studio Version rispetto al live dell’Itunes Festival.

Do What U Want
In questo secondo singolo ufficiale estratto da ARTPOPRobert Kelly fa un ritorno sulle scene della musica duettando con Gaga.

Questa canzone è stata definita da molti estremamente pop e  radio-friendly. Non posso che essere d’accordo e forse è proprio questo che amo di questa canzone.
La traccia risalta estremamente le doti vocali della Germanotta soprattutto nel ritornello, dove raggiunge un bellissimo acuto. Credo anche che senza Kelly la canzone non avrebbe avuto lo stesso fascino che attualmente ha.



Artpop
Essendo titolata come l’album, questa canzone è piena di significato e ne riassume  perfettamente il concept. Anche questa traccia è molto sperimentale ed innovativa, con sublimi suoni che si possono godere appieno solamente con le cuffie (come tutto l’album, del resto). 



Swine
La canzone è totalmente composta da suoni tipici dell’elettropop, tuttavia definirei la traccia una di genere pop-psichedelico con forte influenza disco.

Non so voi, ma ogni volta che sento questo canzone non posso fare altro che ballarla.



Donatella
Devo assolutamente confessare che quando ho letto questo titolo dalla tracklist ero totalmente dubbioso. In poche parole: mi aspettavo una cagata. Non potevo essermi sbagliato più di così. Donatella è divina, stupenda, fantastica! Un ritmo che ti entra dento dentro, senza più lasciarti. Un’altra delle perle del disco, a mio avviso, e totalmente inaspettata.



Fashion!
Ahimè le dolenti note. Penso che questo discorso valga per tutti: in ogni album c’è quella canzone che ti piace di meno, che ti lascia un pò con l’amaro in bocca e con un senso di incompletezza. Bene. Questa canzone per me è Fashion! 

Visti i produttori (Guetta e Will.I.Am) mi aspettavo una truzzata assurda ed invece si sono contenuti, risultando comunque non sufficienti (per me).



Mary Jane Holland
La sua presenza nell’album era certa già da qualche mese prima della tracklist, visto che la stessa Gaga su twitter aveva postato il testo della canzone. 

Prodotta da Madeon, giovanissimo produttore (e la cosa mi scandalizza, perché mentre lui ha già una carriera come produttore io, che ho solo un anno di meno, sono qui a scrivere su un fottutissimo blog che nessuno si cagherà) che ha fatto più che centro! La canzone cresce nettamente con gli ascolti, si accorpa insieme ad Artpop, Aura e G.U.Y alle sperimentali ed ha un bellissimo e particolarissimo sound.



Dope
Eccovi una delle due Ballad di ARTPOP. E che Ballad, santissima madre! Mentre ascolti Dope puoi sentire la malinconia di Gaga, la tristezza, il suo essere fragile e vulnerabile. Posso dirlo senza dubbi: questo è non solo una dei suoi brani più intimi, ma anche uno dei più belli.



Gypsy
E questa è la seconda Ballad. 

Vi dirò questo: mi è piaciuta di più la versione del listening party dell’ Ampya, ma anche così è un vero e proprio paradiso musicale. 

Il ritmo iniziale viene completamente stravolto nel ritornello, diventando più ritmato che mai.


Applause
Applause è… Applause! La sua longevità è stata pazzesca e non dà ancora segni di cedimento, ci fa compagnia dal 12 di Agosto  e beh che dire, è stato solo un assaggio di ARTPOP, un vero e proprio capolavoro,.



voto complessivo:

★★★★★★★★★✩ (9/10)

considerazioni finali:

Gaga non ha deluso, non è finita, è presente nello showbiz come lo è sempre stata, fin dal 2008. E’ riuscita a costruirsi in soli 6 anni di carriera una fama paragonabile alle più famose popstar e se la merita tutta. 
Con ARTPOP, un capolavoro del pop odierno, sbalordisce ulteriormente grazie alle magnifiche 15 tracce da cui è composto.
Ho letto che molte persone pensano ad ARTPOP come un Born This Way 2.0 non potrei essere più contrario, e lo dico obiettivamente.
Born This Way è un album cupo e triste mentre ARTPOP è un inno all’allegria, al divertimento, alla spensieratezza. Sono due cose completamente diverse, due aspetti opposti della stessa Gaga che in questo album si lascia alle spalle la negatività e guarda avanti.
Annunci

5 thoughts on “Recensione | ARTPOP (Lady Gaga)

  1. Bellissima recensione! Sono dell’idea che molti si aspettavano un album più complesso quando invece ARTPOP mira più alla semplicità! Diciamo che comunque il suo sound è sempre inconfondibile, anche se come dici te fashion! è l’unica pecca di album che poteva essere perfetto! Dope l’ascolto un po di meno, non mi ha preso eppure è strano, considerando quanto io amo la sua voce al pianoforte, non so, è una canzone che non rientra nei miei gusti, forse perchè ancora non c’è una canzone che mi ha fatto emozionare più di hair! ARTPOP non è born this way, giustissimo! BTW era più rockeggiante, un heavy metal lover starebbe malissimo in ARTPOP sono due sound differenti! Spero che rilasci g.u.y. e donatella, come secondo e terzo singolo, no anzi, diciamo tutte le canzoni ❤

    Mi piace

    • Jess ♥ ♥ ♥
      Innanzitutto grazie per aver letto e commentato!
      Hair è intramontabile ♥ Penso sia la sua migliore ballata (insieme a I wanna be with you ahaha)

      Ci sono rumours che dicono che Gaga rilascerà Gypsy e G.U.Y! Il nostro sogno *____* AHHAHA

      Mi piace

      • Io voglio il video di do what you want, ne parla a destra e manca, ma ancora questo fantomatico video non appare! Spero siano dei rumors veri, perchè con quelle due canzoni potrebbe benissimo far aumentare le vendite!! Purtroppo non è partita con il botto come BTW, ma credo che come canzoni di apprezzarle di più, arrivano più facilmente, mi ci è voluto un po con BTW, pensa che l’unica che mi aveva colpito al primo ascolto era highway unicorn per il resto ero molto sorpresa per il cambiamento, metti un poker face con bloody mary e ti chiedi se sono cantati dalla stessa persona, ma devo dire che questo cambio di direzione me l’ha fatta apprezzare di più!

        Mi piace

        • Video? Quale video? AHAHHAHAHAHAHAHAHAA
          Si, oramai è chiaro che ARTPOP punti alla longevità!
          Ma lo sai che mi era successa una cosa simile? Me ne piacevano poche (Born This Way, The Edge Of Glory e Judas mi sembra!) ma dopo vari ascolti SBAM amore puro!
          Si madonna! Un ‘cambiamento’ più che apprezzato anche da parte mia!!

          Mi piace

  2. Pingback: 2013 pelato | Musica | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...