Sons of Anarchy/Telefilm

Recensione | Sons of Anarchy 6×12 “You are my sunshine”

♪ You are my sunshine, my only sunshine. You make me happy when skies are grey. You never know, dear, how much I love you… ♪ Terrificante canzoncina finale dell’episodio 6.12 di SOA andato in onda Martedì sera sulla rete americana FX. Dove eravamo rimasti nella puntata precedente? Ah si. Prima scena del riepilogo,  ci ricordano gentilmente una delle TANTE stronzate che Jackson ha fatto in questa stagione: assassinare Darvany. Ed io che avevo fatto una faticaccia per dimenticarmi l’accaduto, ecco che me lo sbattono di nuovo in faccia giusto per aprire una vecchia ferita. Ma lasciamo perdere! Jackson fa un accordo con la badass Tyne Patterson (ho imparato il nome della poliziotta nera giusto in tempo per il finale di stagione!), Clay schiatta dopo 6 lunghissime serie (e il vuoto del suo personaggio si fa sentire davvero in questo episodio), Tara fa un accordo sempre con la Patterson, tutti fanno accordi con tutti, ognuno fa un po’ come gli pare insomma. E concludiamo con un bel ‘ha un’unica possibilità, dottoressa.’ Oh grazie mille, come se non avessi abbastanza ansia così! Se fossi stata Tara avrei pensato esattamente questo, insomma senza pressione mi raccomando. E’ tutto nella norma.

La puntata inizia con il classico incontro di chiarimento tra Jax e la poliziotta parruccata che avviene in un bel parco con tanto di fontanella e laghetto, insomma i Samcro si stanno proprio addolcendo, basta capannoni puzzolenti, madre natura fa il suo effetto. Il nostro Presidente ultimamente non fa altro che sbattere le ciglia a destra e a sinistra per convincere chiunque delle sue azioni e delle sue scelte; non so quanto effetto possa fare anche se ammetto che Charlie Hunnam ha sempre il suo fascino, ma dare una parola diversa a tutti ho come la netta sensazione che sia una cosa che purtroppo si ritorcerà presto contro. Anche perché Jackson Teller, soprattutto in questo episodio dall’aria decisamente confusionaria, frega un po’ tutti e non so quanto possa essere conveniente una cosa del genere. Vengono date disposizioni circa le armi da tenere sotto controllo a Wahewa (mi mancava questo nome!) ma tranquilli perché sul posto ci sarà Connor l’Irlandese buono (si ho una cotta per lui, immagino si sia capito!). I nostri ragazzoni si dividono i compiti e Tig da una dimostrazione di fedeltà e sottomissione al potere che non ha precedenti: ‘gli starò appiccicato come lo sperma su sua madre’. Ora possiamo stare tutti più tranquilli. Ma lo scambio di battute non finisce qui perché la povera madre del nuovo membro nano (avete visto com’è basso??) è morta, peccato che Jax ci rimembra che per Tiggy i cadaveri non sono mai stati un problema (pelle d’oca lol). Ma che poi uno dei Samcro fa una gentile offerta al Pres: ‘succhiamelo, capo.’ Cominciamo decisamente in allegria stavolta! Sembra quasi che i Samcro siano tornati quella vecchia famigliola felice che ci è mancata tanto.

Cambio di scena, Elvis del mio cuore! Morente sul letto al capanno, cavolo quanto ho temuto che venisse eliminato stavolta, ma per fortuna la sorte è stata dalla sua parte. Tara, mentre si prende cura di lui, riceve la fatidica telefonata che la informa sui termini da lei richiesti per tenere i bambini al sicuro e sinceramente per una frazione di secondo ho pensato che Bobby fingesse di dormire e che avesse ascoltato tutto, ma per fortuna è stato solo un falso allarme, non avrei voluto che proprio lui si fosse trovato in una situazione così scomoda. Manifestazione di affetto che proprio non ci voleva da parte sua nei confronti di Tara perché così la mette solo in difficoltà ancor di più.

Comunque ogni volta a casa di Gemma si sta sempre facendo colazione e a me viene una fame! Ma il pericolo è in agguato, anche in casa… Il povero Wayne, convinto di fare una buona azione, va a prendere le uova sul fuoco e si ustiona una mano. Gemma non reagisce nemmeno troppo allarmata, insomma cose di tutti i giorni! Ne ha viste di peggio. Ma è il piccolo Abel che ci fa stringere il cuore perché povero cristo, come lo capisco, sta sempre a chiedere dov’è la sua mamma. Fateli riunire please! Quel bambino secondo me a breve avrà una mezza crisi ed io con lui.

Ma poi eccolo… Il mio Connor con il suo accento irlandese tremendamente sensuale (sono partita) e cioè, il fatto di Gaalan è finito perfino alla BBC? Quindi era un tipo piuttosto famoso. Comunque Conn (adoro chiamarlo con il suo diminutivo) non sembra molto convinto dei piani dei Sons e direi anche a ragione dato che ha visto con i suoi stessi occhi i giochetti ai danni di molti, e, come volevasi dimostrare, una volta tornati a Wahewa per controllare le armi, fanno fuori gli irlandesi che le tenevano d’occhio (Conn amore scappa finchè sei in tempo!). Ma sapete, in Sons of Anarchy ci sono cose più importanti da portare alla luce, come ad esempio lo sdegno di Tiggy per il fatto che uno dei nuovi (sempre il nano che ormai credo sia segnato sulla lista nera) non è stato attento mentre sparava in testa all’irlandese e gli ha fatto finire un bel po’ di schizzi di sangue sulla scura chioma riccia. Eh no mio caro, non si fa, potresti rimetterci il giubbotto per uno sgarro simile. Tig che guarda affranto il suo riflesso sul furgone, sono momenti toccanti. E qui mi parte la sigla.

I cinesi poi da dove sono usciti? Ogni tanto una banda che sembrava morta spunta fuori, e mica si accontentato degli irlandesi morti e no, troppo semplice. Li volevano ammazzare con le loro stesse mani. E cristo santo, non saremo troppo viziati? Quindi niente Happy, non ancora, che comunque non sembra nemmeno troppo provato dalla prigionia con i musi gialli. Quello magna e si vede i cartoni, e chi sta meglio di lui. Intanto al Diosa, Fiasco (ma può un membro di una banda di fuorilegge chiamarsi così? Ma che garanzie dai?? haha) fa visita a Nero e gli porta una gradita notizia (gradita per me, meno gradita per il mio ‘Ese’): Marcus Alvarez vuole riunire tutti i Messicani e fare fronte comune. Il ritorno del mio mangia-fagioli preferito proprio non me l’aspettavo! Fiasco fa anche notare al mio dolce Nero che da quando sta con i Sons ha preso solo merda, e non ha tutti i torti… Accettare anche solo una chiacchierata non può far male a nessuno. Intanto Gemma gioca come sempre a far ‘la buona’ della situazione con Wendy e questa cosa proprio non la sopporto perché odio la sua falsità e odio la debolezza estrema dell’ex di Jax. Ma come fai a stare ancora dietro a queste cose dopo le mille volte che sei stata solo usata? Gemma comunque è anche abbastanza sincera alla fine tutto sommato: non può permettersi una tata, Zio Cancro (che crudeltà parlare così di Wayne!) non sarà di moltissimo aiuto e le restano solo dei (testuali parole) ‘delinquenti poco svegli che puzzano di sperma e dopobarba di Tig’. Woah! La madre tossica è l’unica opzione, ha bisogno del suo aiuto; stiamo messi davvero bene. Intanto al capanno Bobby Elvis dispensa saggi consigli a Juice che sta sempre più in angoscia e sinceramente mette ansia a tutti. Insomma, se non è in grado di reggere il peso del Club farebbe bene a mollare il giubbotto e ad andarsene, queste lacrime di coccodrillo hanno stufato, ma comunque accetta di buon grado il suggerimento di Bobby di andare al Diosa a farsi una bella ragazza e a dimenticare i brutti pensieri! Ah, sapevate che per far fare la pipì ad Elvis ci vogliono due mani per tenergli il coso? E’ sul serio enorme, il malcapitato West lo conferma!

Jax torna da Connor, il mio dolce amore, e gli rifila una marea di stronzate come al solito, al che mi fermo un momento perché non capisco: a che gioco sta giocando? Ma certo, tutto pur di convincerlo a fare affari con le Industrie di Pope. Nel frattempo Tara arriva in ufficio dopo essersi data appuntamento con la Patterson e quando apre la porta per poco non le viene un coccolone perché c’è Gemma ad aspettarla; per fortuna la vecchia Old Lady non indaga troppo e la dottoressa è libera di incontrarsi con la poliziotta e l’ATF (miss you Stahl!) anche se non consegna ancora la pallottola, ma organizza un ennesimo appuntamento: la storia infinita. Indecisione totale, Tara cerca di chiarirti le idee al più presto o qua finisce male.

Comunque la nostra ragazza impavida torna al capanno e cosa trova? Un Bobby letteralmente drogato e ubriaco spaparanzato sul divano a raccontare liete storie agli altri Samcro. Cioè, dopo tutti i casini che rischia Tara per curarti, tu ti comporti così? Lei un po’ stizzita in effetti, ma alla fine la vita è sua no? Comunque lei si rifugia in camera e Jackson la segue e qui a me parte il panico a mille… Il cuore che batte troppo. Il gelo nella stanza si può avvertire e la tensione si taglia con un coltello. Poi l’ennesima vana promessa di Jax di sistemare ogni cosa prima o poi e Tara cede… Ed io con lei. E’ troppo il dolore che prova dentro e questo si sente, le viene da piangere e lo abbraccia forte mormorando un sommesso ‘mi dispiace’. Mi dispiace per cosa dolcezza? Per i suoi errori? Per le tue bugie? Per il tradimento imminente che forse sta per avvenire? O ti dispiace solo di esserti innamorata di lui? Domande che ancora non hanno una risposta…

Ma torniamo al Diosa dove Juice finalmente arriva, con il cappuccio sulla testa, l’aria da cucciolo distrutto. Io sinceramente ne ho le palle piene del suo atteggiamento: ha tradito, ucciso, è stato risparmiato e non lo meritava nemmeno. Basta lamentele, basta lacrime, basta fare la figura del codardo, debole e vigliacco. Hai stancato. Lyla (quanto è carina!) comunque rimane ad ascoltarlo e gli procura una ragazza che magari allevierà le sue pene.

Tara, messa sempre più in crisi da Bobby, che evidentemente ha voglia di dispensare amore ultimamente, e le dice che tutti le vogliono bene… Come aggiungere altre difficoltà alla decisione che la povera dottoressa deve prendere.

E veniamo al colpo di scena: finalmente l’incontro di Conn con August Marks (stava anche in The Following!), ma niente è mai come sembra ormai in Sons of Anarchy; al posto del capo delle Industrie di Pope ecco rispuntare i musi gialli che prendono il mio Connor dolce visibilmente incazzato per il tradimento dei Samcro, e stanno quasi per giustiziarlo quando il Club fa fuori i cinesi senza preavviso. Ebbravo Jax, ancora una volta hai fregato tutti. Se mi ammazzava Conn giuro che avrei fatto una rivolta. Happy finalmente libero, ora gli Irlandesi non hanno altra scelta se non quella di affidarsi ai neri e tutti vissero felici e contenti…

Ma comunque, mai desiderata la morte di un personaggio? Io si, in questo episodio. Juice al Diosa va in overdose e Nero e Gemma tentano di salvarlo; quest’ultima gli ficca due dita in gola e via… Che belle esperienze! Ma proprio mentre quel codardo si sta riprendendo, la Old Lady riceve un’ambigua chiamata da Tara che le chiede di raggiungerla immediatamente al capanno perché Bobby ha un’emorragia. Che freddezza Doc… Ma penso abbia imparato dai migliori a fare dei giochetti del genere. ‘Benvenuti a Charming’ recita il cartello. Nero rimane ad occuparsi di Juice e lui, in preda al delirio, gli rivela di aver ammazzato Darvany per ordine di Jackson. Lo sguardo dell’Ese dice tutto. E’ stato tradito. Jax gli ha mentito guardandolo dritto negli occhi, come affronterà tutto questo adesso?

Gli ultimi 10 minuti di episodio sono agghiaccianti. C’è una sorta di calma apparente, come se tutti cercassero di non esplodere anche se sanno che una bomba sta per essere lanciata. Tara va a casa di Gemma a prendere i bambini, ma Wendy e Wayne capiscono che qualcosa non quadra. L’ex Capo della Polizia di Charming prova a fermarla a parole, ma Tara, in un gesto che mi ha letteralmente messo i brividi, fa voltare Abel e lo protegge contro di lei puntando poi la pistola contro il vecchio Unser. Lui e Wendy non hanno scelta se non quella di lasciarla andare, ma quest’ultima in un raptus di follia ed egoismo allo stato puro grida ad Abel di essere la sua vera madre. Non ci ho potuto credere. Come può essere stata così sconsiderata? Non ha ferito Tara in questo modo, non ha ferito nessuno se non quel povero bambino. Dimostra ancora una volta di non essere in grado di fare la madre. Gemma e Jackson vengono prontamente avvisati anche se in realtà non lo meritano perché io aspettavo da sempre che Tara facesse questo grande passo, pur rischiando tutto. La dottoressa prova a spiegare premurosamente l’accaduto al suo bambino mentre guida verso un Motel e rinuncia all’appuntamento preso con la Patterson, e per tranquillizzarlo intona una canzone, una tragica canzone dati gli eventi: ‘you are my sunshine, my only sunshine. You make me happy when skies are grey. You never know, dear, how much I love you…’ Una tristezza immensa.

L’episodio si conclude con lo sfogo della rabbia di Jackson; butta all’aria ogni cosa, rimane seduto sul letto di suo figlio distrutto. Sapete, ho cercato di provare compassione per lui, ma non ci sono riuscita. Avrebbe dovuto provare solo sollievo e pensare che FINALMENTE i suoi figli sono al sicuro da qualche parte. Perché io credo fortemente che Tara non voglia portargli via i suoi figli e la sua intenzione non è di certo quella di proibirgli di vederli o di stare con loro, li sta solo tenendo al sicuro prima che sia troppo tardi.. Ma lui no, questo non lo capisce e piange lacrime di coccodrillo perché sa benissimo di non essere un buon padre. Nero raggiunge lui e Gemma e per una frazione di secondo, dato che aveva appena scoperto di essere stato tradito, ho sperato che gli dicesse qualcosa del tipo ‘te lo meriti’, ma come al solito si è dimostrato un gran signore e gli è stato semplicemente accanto.

Non so in verità cosa aspettarmi dalla season finale della settimana prossima perché ci troviamo ad un bivio senza mezze scelte: o crollano tutti a picco, o ci sarà una rinascita. Temo la prima ipotesi perché Kurt Sutter non è mai stato uno dall’happy ending facile e considerando che ci sarà ancora la stagione 07 dubito che ci lasci con il sorriso sulle labbra, ma mai dire mai, staremo a vedere che sorprese ci riserverà. Appuntamento alla settimana prossima con la recensione della season finale di SOA!

Ringraziamo: TelefilmSeries.Com | Telefilm. ϟ | Serie Tv, che passione  | Beyond the Good and the Evil | Charlie Hunnam Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...