Telefilm

Recensione | The Michael J. Fox Show 1×10 “Thanksgiving”

Happy Thanksgiving !!

Questa settimana è stata caratterizzata dalla sopracitata festività tutta americana e come ogni anno, viene celebrata anche da ogni serie tv. Gli episodi del 90% degli show andati in onda hanno avuto come tema principale il giorno del ringraziamento e la famiglia Henry e il The Micheal J. Fox Show non potevano di certo essere da meno.

E’ stato un episodio tradizionale per quanto riguarda la festività tacchinosa (aggettivo inventato al momento), caratterizzata dall’arrivo dei nonni e il pranzo in famiglia.

Ma torniamo all’arrivo dei nonni…

…almeno due persone su tre in questo screenshot sono felici !!

Mamma e papà Henry sono infatti in anticipo di sei ore rispetto all’arrivo previsto e questo coglie tutti di sorpresa.
Annie in primis che deve ancora preparare il tacchino, ma soprattutto zia Leigh che non riesce così a scappare a Baltimora con il suo volo last minute comprato due ore prima, quando ha saputo dal fratello Mike che i genitori sarebbero venuti a festeggiare il ringraziamento a New York invece di ospitare la famiglia Henry da loro, come ogni anno.

(ci sono troppe famiglie Henry in questo episodio, perciò i “vecchi” saranno gli Henry Senior, mentre la famiglia capitanata da Mike saranno gli Henry Jr., così è deciso, l’udienza è sospesa).

Come mai Leigh sta scappando ? Ha raccontato a sua madre di vivere a Portland, città in cui doveva trasferirsi con uno dei suoi fidanzati di qualche anno prima, con il quale però finì prima ancora di trasferirsi. Inoltre Miss Henry non va molto d’accordo con la figlia femmina.
Infatti Leigh racconta ad Annie che sua madre, al loro matrimonio, se ne uscì con una frase alquanto infelice:

“Ho sempre voluto avere una figlia femmina”

Come se non ne avesse già una !
Ma Mike si sbriga a prendere le difese della madre, affondando ancor di più il dito nella piaga però, sottolineando che lo aveva soprannominato “il suo principino”.

La situazione tuttavia si può ancora salvare, mamma Henry ha spedito a Leigh un pacco regalo per il ringraziamento…vediamo un pò cosa c’era dentro:

  • Libro di diete = vuol dirle che è grassa
  • Crema per il viso = ha le rughe
  • Calendario con una parola al giorno (cosa che
    trovo in ogni caso totalmente inutile, ma vabbè) = insulto doppio !
                                                                      Non sa le parole e non sa che giorno sia.                                                            

Mamma Henry ha una gran stima di sua figlia non credete ??

Se fossi stata in Leigh, avrei già mandato a quel paese la mia genitrice da anni, ma la bionda perennemente alla ricerca di un compagno, a quanto pare è forte e caparbia e colta con la valigia in mano all’arrivo degli Henry Senior, finge di essere appena arrivata, proprio da Portland, per stare con loro e gli Henry Jr. per il Ringraziamento.
Ma (c’è sempre un ma), Annie rompe un po’ le scatole sentendo tutte le critiche che Leigh muove a sua suocera, visto che lei la trova solo gentile e premurosa e qui la sorella di Mike si comporta esattamente come avrei fatto io: mette Annie nella sua stessa situazione per farle provare ciò che prova lei ogni volta che sua madre è nei paraggi.

Ma che gioia preparare il tacchino a quattro mani con la suocera !
Leigh in pratica condanna la cognata ad una giornata di sofferenza, proponendo alla madre di aiutare la nuora a cucinare visto il loro arrivo così anticipato.

Quella mattina ogni  idea culinaria di Annie viene stroncata da Miss Henry che riesce addirittura ad offendere il suo vestiario e le a farle capire che ha qualche dubbio sul  metodo educativo che ha adottato con i figli, in particolare con Eve.
In meno di dieci minuti Annie viene sbattuta fuori dalla dispensa e dalla sua stessa cucina, ritrovandosi impotente davanti al pranzo, immobile davanti alla pentola della salsa, chiedendo alla suocera il permesso per poterla girare col cucchiaio.

Al ritorno dalla partitella di football degli uomini di casa, l’espressione di Annie la dice lunga sul supplizio che ha dovuto affrontare tutta la mattina in cucina:

Ammetto a questo punto di aver pensato che il mezzo infarto venuto a Mr. Henry durante la partita di football a Central Park fosse dovuto agli anni di matrimonio spesi insieme a questa despota di donna, ridondante di complimenti da spendere per gli altri.
Invece scopriamo, a fine episodio, che papà Henry ha avuto una piccola operazione al cuore che ha deciso di tenere segreta al figlio, forse per evitargli ulteriori preoccupazioni visto che in quanto a patologie incurabili Mike ne ha già abbastanza delle sue.

Decisamente è questa la cosa più rilevante accaduta agli uomini in questa puntata, oltre al sottolineare che il padre di Mike adora riferirsi a lui con nomi da donna (un po’ stile dottor Cox e J.D. in Scrubs) e un ridicolo Graham che balla al parco con il suo cane.

Una puntata non troppo comica, le battute migliori si sono bruciate nei primissimi minuti dell’episodio con zia Leigh e il suo pacco regalo.
Forse gli autori questa volta, dopo ben 10 episodi e solo con l’arrivo del padre di Mike, hanno deciso di far vedere il lato triste della malattia, quello che se ti fermi un secondo a pensarci senza riderci su, ti fa piangere per forza, ripensando a tutto ciò che non si può più fare come prima.
Voto negativo invece per il tentativo di mostrare il legame padre-figlio di Mike e Mr. Henry, dal quale abbiamo evinto solo che se Mike fosse stato gay probabilmente il padre non avrebbe gioito a festa.
Nessuno scambio con i nipoti addirittura, da parte di entrambi i nonni, se non qualche battuta qua e là, insomma, capisco che in 20 minuti di una sit-com bisogna cercare di dare una conclusione all’episodio e far ridere, ma questa comparsata degli Henry Senior mi è sembrata solo un pretesto per scrivere una puntata in più e soprattutto un po’ a casaccio.
Per finire la carrellata delle critiche, devo dire che spero vivamente nei prossimi episodi di rivedere Mike al lavoro. In questi ultimi episodi sia il personaggio di Harris, sia le situazioni più comiche di Mike negli studi della NBC News sono venuti a mancare parecchio, perchè inserirlo nei primi episodi come fattore principale, se poi a meno di metà stagione si concentra tutto sulla famiglia ?
Spero di trovare la risposta nelle prossime puntate.

Questa settimana non vi saluto con una foto spoiler o con il promo della prossima puntata (anche perchè è introvabile e l’unico link funzionante di youtube è bloccato per il nostro paese…), bensì mi sfilo dalla manica un asso e anche bello grosso, chiamato spoiler bomba !
E’ stato annunciato la settimana scorsa dalla NBC ed è stato comunicato da Michael J. Fox stesso sul suo twitter:

Christopher Lloyd prenderà parte al The Micheal J. Fox Show e in particolare interpreterà il preside della scuola in cui lavora Annie.

Non sapete o non vi ricordate chi è Cristopher Lloyd ? MALE ! Molto male !!

In ogni caso è quello con i capelli “ben pettinati” accanto a Marty McFly (Michael J. Fox) nell’immagine qui sotto.

Bè, non so voi, ma io non vedo l’ora di vederli di nuovo insieme sullo schermo, in questa riunione di famiglia della saga di Ritorno al Futuro.

Non è ancora chiaro quando andrà in onda questo episodio, ma per scoprirlo “stay informed !” o se state leggendo questa recensione prima di andare a dormire, “buonanotte, ragazzi del futuro !”.

Ringraziamo: Serie Tv, che passione  | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm Page 

2 thoughts on “Recensione | The Michael J. Fox Show 1×10 “Thanksgiving”

  1. Bella recensione, specialmente per la bomba-spoiler alla fine! Sono così curiosa che non so come farò ad arrivare alla prossima settimana.
    Sono d’accordo anche io con te: la puntata non è stata troppo comica e in effetti sono mancate le scene assurde tra Mike e il capo agli studi tv. Però è anche molto ricorrente che la puntata sul Ringraziamento, nelle comedy, sia più “toccante” delle altre. Il tema della malattia andava affrontato seriamente e trovo giusto aver aspettato la festività – che rende più legittimo l’uso di toni tragi-comici – invece che buttarlo lì in un episodio a caso.

    "Mi piace"

    • Mi trovi d’accordo su ciò che hai detto, la mia critica diciamo che era più un augurio che questo modo di affrontare le cose non sia stato solo una puntata meteora all’interno dello show. Sono quindi ancor più curiosa di vedere che piega prenderanno i prossimi episodi.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...