Criminal Minds/Telefilm

Recensione | Criminal Minds 9×09 “Strange Fruit”

L’universo non ama i segreti. Cospira per rivelare la verità e condurti ad essa.

Inizio col dire che questa è una delle poche puntate che non seguono lo ‘schema’ degli episodi di Criminal Minds. Quasi sempre, l’episodio si apre con l’assassinio della prima vittima, o in alcuni casi con uno o più testimoni nel momento in cui trovano il primo cadavere. Questo episodio, invece, si apre con un coppia di due giovani innamorati in un momento di intimità, fino a quando non sentono un’enorme scoppio; al che, io ho pensato “Okay, è una bomba. Sono morti tutti. Questo è Criminal Minds!”. Invece mi sbagliavo, infatti lo scoppio era dovuto dalla rottura di una conduttura sotterranea, il che comporta che vengano fatti degli scavi nel giardino dei vicini (della giovane coppia citata in precedenza), dove i lavoratori trovano dei resti di due cadaveri: per questo viene chiamata subito la nostra amatissima Unità di Analisi Comportamentale.

Prima di continuare con l’episodio, vorrei soffermarmi sulla storia/non storia tra Cruz e JJ: come avrete visto in questa puntata, Cruz ritorna nello show dopo che, lo scorso mese, è stato nominato Capo Sezione della BAU, con grande stupore di JJ, con cui aveva lavorato al Dipartimento di Stato su un caso top-secret. JJ gli spiega di voler riferire al resto della squadra la loro storia, per paura che le dicerie su una loro relazione aumentino.

                        Immagine Immagine1

Questo dialogo fa intendere che non ci sarebbe alcuna relazione amorosa tra di loro, ma solamente una di lavoro. Ero molto preoccupata, negli episodi precedenti, per questo rapporto tra di loro: JJ ha una famiglia fantastica, lei e Will sono la mia OTP in Criminal Minds, e quindi niente e nessuno me la deve rovinare. LOL

Continuiamo con la recensione: quando i nostri profiler preferiti arrivano a destinazione, vanno subito ad interrogare i proprietari della casa (e del giardino) dove sono stati trovati i corpi, inizialmente due, poi vengono trovati altri, e ammontano a quattro. E, grazie a delle analisi accurate, è venuto fuori che questi 4 cadaveri hanno una cosa in comune:  Gli abitanti della casa sono una famiglia composta da tre persone, il padre, la madre e il figlio (che poi è l’attore che interpreta Deaton in Teen Wolf LOL). I primi sospetti ricadono sul figlio, perché ha cercato di scappare non appena Hotch è intervenuto con la prima domanda. A questo punto, tutti gli interrogatori, si incentrano sul figlio: si scopre che una delle vittime è stata la sua fidanzata, e questo lo rende ancora più sospettato.

Immagine4

JJ e Cruz riescono ad ottenere una confessione da parte del veterinario di Teen Wolf (sì, lo chiamerò così LOL), mettendolo sotto pressione e urlandogli contro. L’unica cosa che io riuscivo a pensare era “No, è stato decisamente troppo facile. C’è qualcosa sotto, non è stato lui.” E avevo ragione, strano ma vero. E’ molto comune nelle puntate di Criminal Minds: tutto fa pensare ad un sospettato, ma all’improvviso tutti gli indizi si ‘capovologono’ e portano direttamente ad un altro, in alcuni casi ad una persona completamente sconosciuta.. ma questo non è il nostro caso.

Nel frattempo, Reid e Blake sono a casa Johnson (la famiglia di sospettati) ad ispezionare il tutto in cerca di indizi. Sono molto insospettiti dal fatto che i due coniugi non dormano insieme nello stesso letto, e nella stanza dove dorme il marito trovano delle scatole di testosterone. A cosa gli serve? Blake ipotizza che forse vuole dare una spinta alla sua libido, ma Reid contesta, ribadendo che i due coniugi non dormono insieme. Ma allora perché le prende? E qui la storia si fa interessante.
Ma, prima di continuare, vorrei soffermarmi un secondo sul rapporto tra Reid e Blake: sono una forza della natura insieme, non credete? Non parlo di loro come coppia, ma solamente come amici, come sostenitori. Nella scorsa stagione, Blake è stata la prima e l’unica a scoprire della storia tra Reid e Maeve, che lui teneva nascosta, solamente leggendoglielo negli occhi e nel comportamento. Lei lo ha aiutato a fare la prima mossa, lo incoraggiava sempre.. e anche quando Maeve è morta, Blake era sempre lì, insieme a JJ e gli altri. Li amo insieme, proprio come una relazione tra madre e figlio.

Rossi: “Ricorda il caso della jogger di Central Park?
Charles: “Sì. Tutto il paese se lo ricorda.
Rossi: “Ricorda come la polizia portò quei ragazzi  a confessare qualcosa che non avevano fatto?
Charles: “E quindi?
Rossi: “Beh, adesso addestriamo la polizia a riconoscere e a prevenire le false confessioni. Abbiamo trovato un corpo vicino al suo capanno, il corpo di un uomo.. ucciso 35 anni fa. Suo figlio Lyle era solo un bambino all’epoca, e sua moglie non riesce a trasportare nulla che pesi più di un rastrello. Inoltre, la natura personale di questi omicidi ci dice che l’assassino è uno solo. Tu. Quindi, come vuole muoversi, Charles? Vuole dirmi cosa è successo?
Charles: “Non è successo niente. A meno che lei non scopra che è successo qualcosa.

Possiamo dire che questo è il dialogo portante di questo episodio, e sì, l’ho amato alla follia.
L’unica domanda che sorge adesso è: Perché l’ha fatto? Perché Charles? Ma non è mai facile da scoprire, soprattutto se il colpevole in questione si decide a non voler parlare.
A questo punto, Rossi si chiude nella stanza degli interrogatori con Charles, cercando di farlo sentire a proprio agio, confortevole, per estorcergli qualche minima informazione. Tecnica da profiler, che dopo ben nove stagioni, non sono ancora riuscita a mettere in atto. (Voglio diventare una profiler çç)

Rossi, nel tentativo di farlo aprire proprio come un libro, è costretto ad aprirsi lui stesso.. e visto che erano entrati [lui e Charles] nell’argomento ‘’razzismo’ (argomento su cui poi si è strutturata l’intera puntata) ha raccontato una storia, che gli era successa quando era un ragazzino, e che ha causato alcuni disguidi/non disguidi e ripensamenti vari all’interno dell’episodio:

Rossi: “E’ successo tanto tempo fa. Ero in terza media, e c’era questo ragazzo nero nella mia squadra di baseball. Lui era il più piccolo e poi c’ero io. Hai presente? Beh, un giorno gli altri vanno fuori di testa perché lui gioca con noi.. e mi costringono a chiuderlo in un armadietto e tenercelo di notte.
Charles: “L’hai fatto?
Rossi: “Certamente. Se non lo facevo, avrebbero rinchiuso me.
Charles: “Lo avete insultato?
Rossi: “Con tutti i nomignoli possibili.. e poi mi hanno costretto a pisciare nell’armadietto.

Dopo questo dialogo, questa confessione da parte di Rossi.. possiamo vedere benissimo un agente del tutto colpevolizzato, rinchiuso nel passato, con la coscienza sporca e pieno di sensi di colpa.. ed sono quei stessi sensi di colpa che lo portano immediatamente a scusarsi con Morgan.
Sono rarissime le volte che vediamo David Rossi in questo stato.. e quando è così, stiamo tutti malissimo.

dd

Nel frattempo, trovano un altro cadavere nel giardino della famiglia Johnson, e sappiamo, grazie alle MIRACOLOSE ‘analisi’, essere stato ucciso circa 35 anni: quindi, a questo punto, abbiamo quattro corpi, due risalenti a 10 anni fa e due, invece, a 35 anni fa.
I nostri profiler, come sempre, si premono l meningi per cercare di trovare un collegamento tra queste quattro persone, la cosiddetta vittimologia, fino a che il genio più geniale che abbia mai ‘conosciuto’, Penelope Garcia, trova dei rapporti online che portano l’unità ad una conclusione:

                       Immagine5Immagine6

                       Immagine7Immagine8

E come dice Cruz: “Questa conferma la vostra teoria della vendetta.” Ebbene sì, siamo finiti in un puntata di Revenge 😀

A causa di cosa Charles è in cerca di vendetta? Cosa è successo?
Come in ogni puntata di Criminal Minds, la verità si scopre sempre e solo alla fine: Rossi entra nella stanza degli interrogatori, in cui Charles è ancora rinchiuso, portandogli e leggendogli una lettera di Audrey Collins (morta di cancro poco prima iniziate le uccisioni) in punto di morte, in cui è scritto “Anni fa ho detto una bugia e ti ho distrutto.”
Così, si scopre che questa certa Audrey Collins, dopo essere tornata a casa oltre l’ora prevista perché si stava divertendo con una ragazzo, mentì, dicendo che Charles l’aveva violentata. Cosa, ovviamente, non vera. Perché questa bugia ha distrutto la vita di Charles? Una banda di qui tempi, avendo sentito la notizia dello stupro di Audrey Collins e volendo ‘vendicarla’, rapirono quel ragazzino che era Charles e lo portarono in un campo, in un luogo isolato dove nessuno l’avrebbe potuto sentire gridare. Lo appesero ad un albero, per le mani, con una corda.. e gli mutilarono i genitali. Lo castrarono.

                       dd2 dd3

                       dd4 dd5

E questa puntata si conclude così. A me è piaciuta molto, tratta di argomenti forti, e li tratta in maniera appropriata. Non è stata affatto noiosa.. ma, diciamocelo, da quand’è che Criminal Minds è noioso? ♥

  • Voto puntata: 8+

Adesso vi lascio con il promo della 9×10 e i ringraziamenti finali.
Ci vediamo alla prossima recensione!

Ringraziamo: Serie Tv, che passione ღ | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | I telefilm polizieschi, la mia vita

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...