Telefilm

Recensione| The Paradise 2×03

La stagione, cari lettori, sta entrando nel vivo. In questo episodio molti personaggi caleranno le loro carte, prima fra tutti la nostra cara Denise. Ma andiamo per ordine.

E’ mattina al The Paradise e pare che l’evento della giornata sia l’arrivo dalla Francia di un preziosa bambolina per Miss Flora.

Flora scarta il regalo davanti a tutti felicissima, Katherine che pare trovarsi davvero bene nel ruolo di madre, promette alla bambina che ora si occuperanno anche del guardaroba della bambola, nonostante l’assenza di Miss Audry a dirigere il reparto donna.

Tutto questo avviene sotto gli occhi annoiati di Tom, che in disparte, vicino a Clara, commenta la situazione notato che solo lei, come donna, non geme e sospira per una bambola.

La risposta di Clara è una vera perla:

ci vuole ben altro di un giocattolo per farmi gemere.

Devo confessarvelo, io questi due insieme li shippo come se non ci fosse un domani! Non posso farci nulla, insieme sono fantastici. Entrambi hanno una vena sadica che mi apre scenari infiniti su una loro ipotetica relazione. Certo, non so bene come potrebbe prenderla Katherine…vedersi portare via il marito, per la seconda volta, da un’addetta alle vendite! Ma li amo alla follia e spero che l’evolversi della stagione premi la mia pazienza, anche solo con una relazione caldestina!

In mensa, durante la pausa pranzo, si spettegola come al solito. C’è chi commenta il modo vergognoso in cui Flora viene viziata e chi svela (Arthur) che nell’area carico/scarico del negozio sono aperte le scommesse su chi prenderà il posto di Miss Audry. Tutto questo interessa poco Myrtle, lei è concentrata esclusivamente sulla serata premio dei dipendenti che solitamente Moray offre loro ogni anno, (escluso il precedente in cui era in Francia), si aspetta che quest’anno sia grandiosa.

Le ipotesi prendono piede, ma Sam sfogliando il giornale indovina al primo colpo i piani di Moray. Li porterà al Music Hall, lo spettacolo pubblicizzato.

Sam ci ha visto lungo. Moray e Dudley, infatti, stanno discutendo proprio della serata premio al Music Hall. Dudley ha qualche reticenza, in quanto a volte il varietà può scadere nel volgare, ma John gli fa sottilmente notare che delle persone che ogni giorno vengono servite da una donna come Myrtle non saranno così suscettibili. Come dargli torto? Myrtle ha il corpo di una donna e l’anima di uno scaricatore di porto, è innegabile, ma noi l’amiamo anche per questo!

Peccato che Mr. Weston e Katherine non abbiano nessuna intenzione di chiudere prima l’emporio per permettere ai dipendenti di godersi il varietà. Inoltre, il The Paradise si sta riprendendo da poco dalla crisi avuta a causa della partenza di Moray e, quindi, anche per una questione economica Tom decide di non concedere questo dono ai suoi lavoratori.

Moray cerca di convincerlo, facendogli capire che non si tratta di un capriccio, ma che per lui i dipendenti sono un investimento che va tutelato, soprattutto con i salari delle fabbriche che sono sempre più appetibili rispetto a quelli dell’emporio. Ma Tom taglia corto, ribadisce di chi è la proprietà del The Paradise e chiude la questione, sostenuto da Katherine che come prevedibile trova il varietà volgare.

Qualcuno dovrebbe far presente a Tom che ribadire costantemente lo stesso concetto è sinonimo di insicurezza a casa mia!

La stessa Katherine, a questo punto, si informa sulla questione della sostituta di Miss Audry. Hanno iniziato la selezione per trovarla? Moray dice che stanno ricevendo le candidature. Tom, invece, vorrebbe che la questione fosse affrontata meno formalmente, per lui si potrebbe tranquillamente promuovere direttamente una delle ragazze del reparto e fa il nome di Clara.

Katherine con un’indifferenza davvero splendida, gli fa notare che non possono promuovere ogni ragazza a cui lui ha messo gli occhi addosso e che, dopo l’esperienza appena passata con Clemence, dovrebbe essere un po’ più cauto.

Inoltre per Katherine la più adatta al ruolo, come già sappiamo, è Denise e lo dice senza esitare.

Come non amare Katherine in questo momento? Insomma, accordi matrimoniali a parte, non è mai bello per una donna essere ridicolizzata così pubblicamente, possibile che Tom non lo capisca?

Dudley leva tutti di impaccio affermando che avendo iniziato la selezione, dovrebbero continuare a seguire le candidature che arrivano e propone di iniziare con le interviste durante il week-end.

Katherine sembra convinta della proposta di Dudley, Tom un po’ meno ma non controbatte.

Appena lasciano l’ufficio il povero Dudley si lascia andare ad un sospiro di sollievo affermando che sente di trovarsi in mezzo ad una vera e propria guerra di cui però non conosce ne lo scopo ne i fini. Moray, visibilmente preoccupato, dice che quella sensazione corrisponde esattamente al concetto di “carne da macello”.

Intanto nel reparto donna una cliente un pò sopra le righe si aggira fra gli scaffali toccando ogni cosa. Un’altro pò e controlla anche lo strato di polvere sulle mensole.

Clara e Denise capiscono che è una delle candidate che fra un sopralluogo nel reparto. L’evento atterisce Denise, ma la nostra Clara non si fa intimorire e dichiara senza mezzi termini e molto sinceramene, (di questo dobbiamo dargliene atto), che preferirebbe che si aggiudicasse il posto un’arpia con la bocca a culo di gallina come quella appena uscita, piuttosto che venga scelta Denise al suo posto, per l’ennesima volta.

Mi sembra evidente che Clara non si riferisce solamente alle mansioni lavorative…ma non so quanto Denise abbia colto di questa affermazione. Comunque non risponde, salvata in corner da Arthur, che tramite un messaggio in codice che non inganna nessuno, tantomeno la nostra Clara, la informa che Moray vuole incontrarla al solito posto.

Denise si incontra con John sul ponte e, dopo un inizio piuttosto romantico, John le dice che non deve presentare la candidatura per il posto di Miss Audry. Le spiega che ci sono problemi fra Tom e Katherine, che Mr. Weston ha proposto Clara e Katherine Denise e che è evidente che è in atto una guerra fra i due in cui lei sarebbe solo una pedina da sacrificare. Insomma, in pratica le chiede solo di aspettare, dicendole che presto non solo il reparto abbiagliamento sarà loro, ma l’intero negozio.

Denise è sorpresa dalla sua richiesta e gli spiega che rinunciare a quel posto, ora che Miss Audry se ne è andata, è davvero difficile per lei. Chiede a John se non ha mai desiderato qualcosa così ardentemente da non riuscire a pensare ad altro, perchè per lei ora è proprio così. Ma, comunque, alla fine si fa convincere da John con un paio di moine ben effettuate a rinunciare al posto.

A casa Weston, nel frattempo, la piccola Flora si gode la sua nuova bambola. Tom non ne sembra contento. Corregge continuamente la figlia, la interroga sulla storia e la geografia, incalzandola con domande sempre più difficili per una bambina della sua età. Katherine, ovviamente, corre in soccorso della bambina. Amo Katherine nella veste di madre e non bisogna dimenticare che Flora non è sua figlia e che è già una bambina grande, cosa che per lei pare non fare nessuna differenza, la ama come fosse sua e di questo va dato atto a Katherine.

Non appena Flora lascia la stanza, Tom si lamenta dell’ignoranza della figlia e Katherine cerca di giustificarla. Pensa che il malumore di Tom dipenda dai problemi che gli da la sua schiena, ma a Tom la schiena non da fastidio, gli ha dato fastidio il modo in cui Katherine lo ha ridicolizzato davanti a John e Dudley quella mattina al The Paradise.

Katherine gli tiene testa e gli fa notare che è stato proprio a mancargli di rispetto pubblicamente e gli ricorda del loro accordo, secondo il quale lui non avrebbe dovuto fare mai niente per nuocere a Moray, oltre a non sbandierare le sue scappattele in giro per il mondo.

Tom reagisce bruscamente, dicendole che lui non è il suo pupazzo e che non si farà manivrare da lei. Le confessa che si accorto perfettamente dei suoi intrighi, del modo in cui guarda Denise e la tiene sotto controllo e che ha capito che il suo interesse nel farla promuovere è dovuto semplicemente dal suo desiderio di punirla per essere stata preferita da Moray e che facendola avanzare nella sua carriera sarà più forte il colpo quando deciderà di abbatterla.

Sono davvero questi i piani di Katherine? Invece di vendicarsi su Moray lo farà su Denise?

Lei, comunque, non risponde alle accuse di Tom che le ordina di non rivolgersi mai più a lui come ha fatto quella mattina, perchè non le permetterà di renderlo ridicolo un’altra volta. Katherine, perfidamente, gli risponde che non ha bisogno di sprecare tempo ed energie per farlo, ci pensa già benissimo da solo. Come dare torto a Katherine? Io le scenette ridicole di Tom e Clemence ancora me le ricordo!!

Comunque, prima che gli animi si scaldino troppo, i due si danno una regolata e la discussione termina con la decisione di Tom di assumere una istitutrice per Flora, intimando a Katherine di smetterla di distrarla con lo shopping, le bambole e le frivolezze da donna.

Quello che i due non sanno è che la piccola Flora è rimasta fuori dalla stanza ad ascoltare gran parte della loro conversazione…

Come al solito , quando c’è da dare una brutta notizia ai dipendenti del The Paradise, l’ingrato compito spetta al mio amato Dudley. Durante la pausa pranzo li informa che anche quest’anno non ci sarà nessuna serata premio. Myrtle non la prende affatto bene e da la colpa a Mr. Weston, sostenendo che Moray non gliela avrebbe mai negata. Sam per risparmiarsi gli sproloqui di Myrtle si avvicina a Denise per offrirgli i suoi consigli in merito alla candidatura per il posto e le dice che si ricorda che la stessa Miss Audry nella sua candidatura inserì un motto che pare l’abbia favorita durante la selezione. Denise, a questo punto, è costretta a confessare che non si candiderà. Sam e gli altri colleghi sono sbalorditi dalla notizia e protestano, tutti tranne ovviamente Clara, che ne prende atto e continua a mangiare, mentre Arthur, che assomiglia sempre di più ad un piccolo Jonas, anche lui presente in mensa, fa notare come le quotazioni andranno a rotoli senza la sua candidatura e come, addirittura, potrebbe favorire quelle di Myrtle, data 500 a 1. Myrtle non prende bene la notizia della sua bassissima quotazione, mortificata lascia la sala sotto lo sguardo attento di Jonas, a cui non sfugge mai nulla.

Comuqnue Clara, che è un pò stronza ma non del tutto indifferente e comunque sempre diretta (che mi stia spostando dalla parte di Clara?), chiede a Denise se la sua decisione di rinunciare alla candidatura dipende dal fatto che è rimasta incinta. Si propone pure per parlare con Moray e costringerlo a prendersi le sue responsabilità. Denise nega ovviamente, non è incinta, ma la situazione è comunque complicata. Clara la rassicura dicendola che, comunque, se il posto sarà suo non cambierà nulla nella gestione del reparto. Ma per Denise è proprio questo il problema, lei sa che il reparto pottrebbe migliorarsi, evolversi e uscire dai canoni dell'”emporio” per diventare quella che noi potremmo chiamare una “boutique“. Clara, molto più pratica e realista, le ricorda che è solo lavoro, non vale la pena angosciarsi così.

Mentre Moray, Dudley e Jonas discutono delle reazioni dei dipendenti alla notizia della mancata serata premio e discutono su Weston e il suo comportamento, che secondo Jonas è una tattica per punire Moray attraverso i sui dipendenti e il legame che lo unisce a loro, arriva Denise a chiedere un colloquio a John.

La mia prima reazione alla discussione tra Denise e John è stata :- Maschilista di merda!Sei come tutti gli altri!

Ho anche pensato che questo è il primo passo falso che vedo fare a John e mi è molto dispiaciuto che sia accaduto proprio nei confronti di Denise, anche se lo avevamo immaginato già da un pò.

In realtà molte delle cose che John dice, dobbiamo essere onesti, sono vere. Se Denise venisse promossa alla posizone di Direttrice, si troverebbe al centro dell’attenzione, soprattutto di Katherine, di cui sappiamo a grosse linee i piani che ha in serbo per lei. Inoltre, è anche vero che avere delle idee geniali e creative è molto diverso dal metterle in pratica, gestire un reparto significa anche gestire dei dipendenti e, per esperienza, la cosa è meno facile di quello che sembra. Insomma, sulla carta per me John ha ragione e capisco il suo desiderio di proteggere Denise. Il punto in discussione per Denise, infatti e secondo me, non è questo. Le parole che le dice John sul finale di discussione, “ti stai ritirando da una battaglia che probabilmente avresti perso in ogni caso”, è una di quelle che nessuno vorrebbe mai sentirsi dire dalla persona che ama, questo perchè chi amiamo dovrebbe esserci di supporto, dovrebbe avere fiducia in noi e nelle nostre capacità, dovrebbe fare il tifo per noi sempre e comuque. Ci pensa già la vita da sola a ridimensionare le nostre aspettative e aspirazione e per riequilibrare il tutto abbiamo bisogno di quel sostegno che solo chi amiamo può darci.

Denise ovviamente non la prende bene e lascia l’ufficio. Non la posso di certo biasimare, anche perchè, diciamolo, John dice che presto il The Paradise sarà di nuovo “loro”, ma noi possiamo intuire che molto probabilmente sarà molto più “suo” che di Denise, per cui in pratica John gli sta chiedendo di sacrificare tutte le sue aspirazione e i suoi sogni per realizzare il “suo” e questo non è di certo giusto.

Di tutta risposta Denise va di filato da Dudley e chiede il modulo per candidarsi. Moray informa tutti i dipendenti che presto inizieranno i colloquio per il posto e le scommesse ripartono nell’area carico e scarico. Anche Jonas, sempre silezioso e solitario, si unisce ai scommettitori e punta sorprendentemente su Myrtle. Spiega poi ad Arthur che non è bello essere lo zimbello di tutti e che far sapere a Myrtle che qualcuno l’ha ritenuta adatta per quel posto sarebbe un gesto di sensibilità che farebbe sentire la cuoca allo stesso livello di chiunque altro.

Nell’ufficio di Moray, intanto i nodi vengono al pettine. Dudley, Tom, Katherine e John sono riuniti per stilare la lista alle candidate che sosterranno il colloquio per il posto. Tom è sicuramente il meno indiciso dei quattro, si avventa sulla penna e inserisce il nome di Clara nella lista. Alla fine risultano essere quattro candidate in tutte. Svolto l’ingrato capito Katherine lascia gli uomini ai loro affari e raggiunge Flora al reparto donna, dove la bambina sta giocando con i vestiti nuovi per la sua nuova bambola. La cosa in qualche modo sconvolge Katherine che abbandona la stanza, probabilmente  preoccupata per le sorti della bambina. In corridoio di imbatte letteralmente in Dudley che subito la sorregge e la scorta nel suo ufficio.

Li, alla fine, Katherine si confida con Dudley. Ha paura che a causa della sua presunta ignoranza Tom possa confinare Flora in quache collegio e lei ha paura di perderla.  Dudley le fa notare che ci possono essere diversi modi per istruire i figli, che Katherine potrebbe aiutarla ad imparare, ma lei si ritiene troppo superficiale per farlo e allora il nostro caro Dudley le confida una grossa verità: è l’esempio che istruisce i figli. Katherine e Flora potrebbero imparare insieme o, in caso contrario, se Katherine è troppo occupata con la gestione del negozio, Flora potrebbe accompagnarla ed imparare da questa esperienza.

Tom sta lasciando il negozio, quando si imbatte in Jonas all’ingresso. Mr Weston, come tutti, si sente osservato da Jonas e glielo confessa. Jonas sostiene di essere un conoscitore degli uomini, soprattutto di quelli che vale la pena osservare è, inoltre, molto bravo a capire quando le situazione prendono una piega sbagliata e si dichiara pronto a raddrizzarle per servire un uomo per cui ne vale davvero la pena.

Ammetto che questa breve conversazione mi ha un pò inquietato. Immaginare l’accoppiata Tom + Jonas è innegabilmente molto affascinante, ma anche se mi fido di Jonas, la cosa non può lasciarmi indifferente.

Come previsto, Denise supera la selezione per il posto, insieme a Clara e alla tizia con la bocca culo di gallina. Corre da Sam in certa di un suo consiglio per il famoso motto che a lei manca e che invece aveva Miss Audry. Sam gli spiega che in ogni reparto del Paradise ce n’è uno e che ne aveva pensati un paio apposta per lei, tra i quali, “abbiamo un detto a Peebles” che secondo Sam conferirebbe autorità a Denise, sia con i dipendenti che con i clienti del reparto.

Mentre discutono del motto, in presenza di Myrtle, li ragginge anche Arthur che si congratula con Denise e informa, facendo il vago, che probabilmente Jonas non sarà molto contento di questa selezione, dal momento che ha scommesso dieci scellini proprio su Myrtle. La cuoca è ovviamente molto lusingata dalla cosa, mentre Denise e Sam se la ridono sotto i baffi. Bravo Arthur, impara in fretta il ragazzo!

Permettetemi di ribadire il mio amore infinito per Dudley!Ma quanto è tenero e premuroso mentre fa lezione a Flora nei meandri del The Paradise? Lo adoro! E la bambina, scopriamo, in realtà non è affatto ignorante. E’ sveglia, intelligente e curiosa. La porta in ogni reparto del negozio in cui le insegna qualcosa che  Flora si diverte certamente un sacco ad imparare.

Durante questo tour istruttivo, improvvisamente Flora chiede a Dudley cosa vuol dire “malsano“. La bambina, che ha sentito la conversazione dei genitori, dice ad Dudley che probabilmente ha capito male, sua madre non poteva di certo riferirsi a Denise. Ahh, anima innocente! Dudley ovviamente corre da John ha riferirgli l’accaduto, lui cerca di minimizzare, ma Dudley all’improvviso non ci vede più e vuota il sacco. Dice a John che Denise è sua amica e che, per quanto in gamba sia, va protetta da Katherine e dai suoi piani. Lui l’ha vista sopportare di tutto, dopo la partenza di Moray per Parigi, stima tantissimo Denise, anche più di Moray, ma gli ricorda che comunque è vulnerabile. John rimane molto colpito da quello che gli dice l’amico, forse realizzando per la prima volta che a rimetterci qualcosa in questa storia non è stato solo lui, ma crede anche che Denise non gli darà più retta dopo la loro ultima discussione. Dudley gli dice che deve farsi ascoltare per forza.

Katherine cerca di mettere in atto i suggerimenti di Dudley. Bisogna ammettere che ce la mette tutta e cerca di coninvolgere Flora nella discussione. La bambina ha recepito bene le lezioni della giornata e Tom rimane stupito dalle sue risposte, ma appena viene a sapere che quello che ha appresso, lo ha imparato al The Paradise inveisce contro la moglie. Per Tom sua figlia non deve bazzicare all’emporio, non deve abbassarsi a frequentare assiduamente un posto tanto proletario, deve crescere come una signorina.

Katherine manda la bambina a dormire, forse intuendo la discussione che seguirà queste affermazioni. Tom va subito dritto al punto e dice che Flora non crescerà dentro un emporio e che a questo proposito sta pensando all’eventualità di mandarla direttamente in collegio. Tutti gli incubi di Katherine prendono forma in quel salotto, scoppia una lite dove Katherine dice a Tom che non gli permetterà di portarle via Flora. Tom la minaccia, è pur sempre un soldato e non si farebbe problemi ad usare la violenza anche contro una donna.

Sinceramente il comportamento di Tom mi è incomprensibile. Hai trovato una moglie che ama tua figlia come se fosse sua. Fa qualsiasi cosa per lei, si preoccupa anche della sua istruzione, le sta sempre dietro e la coccola. Cosa cavolo vuoi di più? Secondo me qui Flora non centra nulla, a Tom da fastidio semplicemente che non sia lui a decidere e, comunque, se non vuole fare crescere sua figlia in un emporio, poteva liberarsene prima, o no?

Tom non ha preso bene la discussione e rimasto solo inizia a bere senza risparmiarsi.

Moray si decide di parlare con Denise e la fa convocare da Arthur. Ribadisce il pericolo che corre con Katherine (ed ora ne è praticamente certo!) e le chiede di nuovo di rinunciare. Denise cerca di fargli capire che lui al suo posto non avrebbe rinunciato, anzi, che non lo ha fatto, perchè proprio quando aveva la sua età aveva messo in piedi il The Paradise. John non prende bene il paragone, osserva che per costruire il The Paradise lui si è sbattuto parecchio, ha viaggiato, chiesto finanziamenti, ecc. ecc. tutte cose che in Denise non vede.

Denise è esterefatta. Cosa pensa John, che lei non ne sia in grado? Che non può essere come lui? John pensa che lei sia diversa, è sempre la sua “little champion“, ma non è come lui, e non vorrebbe mai che lo fosse. Per Denise invece non c’è nessuna differenza, loro sono sullo stesso piano, è il mondo in cui vivono che pensa che lei, in quanto donna, sia diversa.

Detto questo Denise lascia la stanza e si imbatte in Jonas.  Sa bene che il vecchio ha sentito tutto e cerca di spiegargli che John non riesce a vedere quanto siano simili in realtà e che i limite che lui le accusa sono quelli stabiliti da altri non da lei stessa e che lei vorrebbe solo dimostrargli quello di cui è capace.

Perchè poi la testardaggine di Denise si può riassumere in queste ultime battute. Lei vorrebbe solo avere la possibilità di dimostrare a John quello di cui è capace, pensando che lui a quel punto cambierebbe certamente idea su cosa lei possa o non possa fare.

Ma torniamo a Katherine, che si alza la mattina dopo e trova la bambola di Flora distrutta dalla furia alcolica di Tom. Corre al The Paradise, da Dudley (Santo Subito!) e chiede di poterne avere una nuova. Dudley intuisce che c’è qualche cosa che angoscia Katherine, ma lei non si sbottona, lo ringrazia solo per il suo aiuto con Flora e lo assicura dicendogli che non lo dimenticherà.

Tom nel frattempo arriva all’emporio, dove Jonas lo trattiene. I due bevono un bicchierino insieme al pub e Tom confessa di non sentirsi in gan forma. Jonas a questo punto si inerpica in un discorso di cui non sono sicura, viste le condizioni di Tom, che lui comprenda fino in fondo. In prima analisi sembrerebbe che il nostro 007 abbia cambiato sponda, preferendo Tom a Moray e consigliandogli di ingraziarsi i dipendenti che, essendo persone semplici e fedelissime a Moray, vedono in lui solo intruso, cosa che potrebbe portarli anche a “ribellarsi“. Tom non permetterebbe mai una cosa del genere, piuttosto li licenzierebbe, ma poi che cosa accadrebbe al fantastico The Paradise Jonas gli consiglia di ingraziarsi i suoi lavoratori e come prima cosa gli chiede di sistemare la questione del Music Hall, di cui i dipendendi si sono lamentati molto. Tom tentenna, revocare ordini fa apparire deboli, ma Jonas ha la soluzione che fa al caso suo.

Finalmente cominciato i colloqui per il posto di Direttrice del reparto abbigliamento femminile del The Paradise.

La candidata con la bocca a culo di gallina è una povera idiota ignorante e non mi ci soffermo neanche un secondo.

Clara è affidabile, conosce il mestiere, ma è poco propositiva, afferma che manterrà tutto così come si trova ora.

Denise, invece, fa un colloquio brillante. Si vede subito che è di un’altra pasta. Alla domanda di Tom su un’ipotetica organizzazione di uno spettacolo di varietà al The Paradise sfoggia addirittura il motto di Peebles. John è ovviamente affascianato da lei, ma anche visibilmente preoccupato. E fa bene ad esserlo secondo me. Infatti, subito dopo il colloquio, Jonas la va a cercare per portarla dritta dritta da Mr. Weston. Tom la incarica di organizzare la serata di varietà che si terrà quella stessa sera al Paradise. Denise accetta, ma è un pò confusa. Dice a Jonas che non sapeva del suo affiatamento con Mr Weston, Jonas  risponde che lui serve il Paradise e che le sta dando un’occasione per brillare e dimostrare quello che è in grado di fare.

Denise non se lo fa ripetre due volte e inizia ad organizzare l’evento coinvolgendo tutti i dipendenti, Sam, Susy, Clara, Arthur, Jonas (!!). John la vede aggirarsi per il negozio con un blocco in mano e non può fare a meno di preoccuparsi per lei.

Myrtle, finalmente, riesce ad avere un incontro ravvicinato con Jonas, dove lo ringrazia per la sua puntata e gli fa pure un pò il filo (non so con che corraggio, forse è davvero disperata!). Già se lo immagina mentre balla il real con il kilt addosso e Jonas sembra davvero preoccupato per la prima volta in due stagione!!!

Il mio amato Dudley, illuminato da una considerazione di John su Mr Weston e la luce riflessa che potrebbe portargli sua figlia, costringe Denise ad aggiungere un numero alla serata.

La serata ovviamente è un successo.

Anche perchè, a concludere lo spettacolo sarà proprio Miss Flora Weston, la bambina prodigio che, dietro suggerimento di Dudley, da sfoggio della sua cultura davanti a tutto il pubblico il The Paradise.
Sam, vestito da Myrtle la Cuoca, fa il presentatore, Arthur il prestigiatore, Clara la valletta e…ammazza che culona!! Credo che a Tom, conunque, piacciano in carne, visto le occhiate che gli lancia per tutto lo spettacolo e che Katherine intercetta senza problemi. Susy canta e Denise e Jonas ballano un real accoppiati!
Insomma, vi consiglio di rivederla, perchè la scena fa davvero ridere, soprattutto Sam alias Myrtle!

Dopo i ringraziamente, mentre Denise cerca di riconquistare il dietro le quinte Clara la placca sulle scale, dice che il posto sarà sicuramente suo, ma vuole avvertirla, perderà Moray per questo.
John, dal canto suo, non può che essere entusiasta di Denise e del suo talento, la raggiunge dietro il palco e finalmente i due fanno pace. Quanto durera però è ancora tutto da vedere.

Denise è stata talmente brava ad organizzare l’evento che Mr Weston la nomina, finalmente, Direttrice del reparto abbigliamento femminile. Katherine avverte Moray, un pò scherzando ma neanche troppo, di stare attento, Denise è talmente brillante che potrebbe soffiargli il posto, secondo lei, John non sarebbe mai stato in grado di organizzare qualcosa come ha fatto Denise quella sera.

E voi che ne pensate, è davvero così? Denise potrebbe surclassare Moray come Direttore del The Paradise?
Tutto può essere, se gli autori calcano la mano sulla questione del lavoro femminile, la serie potrebbe prendere anche questa piega, chissà!

Ringraziamo: Serie Tv, che passione | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | The Paradise Italian FanPage | The Paradise Italia

3 thoughts on “Recensione| The Paradise 2×03

  1. Puntata davvero molto interessante e come sempre, ottima recensione 🙂
    Non nascondo che il finale ha lasciato piuttosto inquieta…
    Ho pensato subito…ecco…ora l’ego di Moray si ribella al fatto che Denise sia più brillante di lui..aiuto !
    In effetti tutto fa pensare che la crisi tra i due innamorati, che inevitabilmente dovrà esserci per arrivare alla fine della serie, sia proprio dovuto all’ambizione e alla tenacia che li contraddistingue.
    Se in più aggiungiamo le schiere di personaggi, che remano contro di loro…l’idillio tra i due non può durare a lungo.
    Jonas è emblematico, gira e rigira le persone a suo favore, facendole fare tutto quello che vuole lui, con una abilità incredibile, e il bello è che fa credere ai malcapitati che sia una loro idea !
    Doveva fare il politico ! XD
    Ribadisco… è meglio averlo come amico !!
    Io spero che non faccia il doppio gioco con Moray…e che non abbia con lui motivi di risentimenti per i fatti dell’anno prima…l’omicidio del barbiere, il fatto di essersi allontanato..
    Weston è sempre più un personaggio da studiare e così Katherine, che non ha solo aspetti negativi.
    Se riuscisse a fare pace con il fatto di aver perso Moray, io credo sarebbe una donna davvero serena e felice…certo magari con un marito un tantinello più equilibrato ed espansivo.
    Così come Clara, che nella sua ruvidezza ha tanti lati positivi, ma se mettesse da parte l’invidia e il rosicamento, magari troverebbe pure marito !!
    Dudley è stato davvero dolcissimo con Flora e sempre un grande amico per Moray; io lo penso un pò come l’angioletto buono sulla spalla di Moray, la sua coscienza, che lo fa riflettere e pensare, alle conseguenze delle sue azioni.
    Speriamo gli sia sempre di aiuto.
    Per le prossime puntate prevedo battaglia…su tutti i fronti !!

    "Mi piace"

    • Ma insomma solo shippo Clara con Tom? XD Capisco che sarebbe preferibile che lei si trovasse qualcuno in grado di sposarla, però a me questa coppia piace un sacco e nutro grandi aspettative per loro!! Per quanto riguarda John e Denise anche o penso che avranno non pochi problemi, ma non sono sicura che Denise riuscirà a “rubargli” il Paradise. Denise è un personaggio troppo positivo per non riconoscere che il negozio è in tutto una creatura di Moray; le cose potrebbero cambiare solamente se John la facesse fuori dal vasetto di brutto, ma dovrebbe ammalarsi di schizofrenia pure per arrivare a tanto! Quindi, per me, avranno dei problemi che riusciranno sicuramente a risolvere!

      "Mi piace"

      • Sai cosa ?
        Clara con Weston, significa che Katherine sarà più motivata a “fare danni” in giro….e con chi vorrebbe fare la birichina la cara Ms Weston ?
        Eheheh …troppo pericolosa ! XD
        Per quanto riguarda Moray…non lo vedo il solito geniale Moray; ha perso un pò di smalto, povero…qualche casino lo combinerà, ma confido anch’io che la coppia, sebbene con qualche scossone, alla fine rimarrà salda.
        Dopotutto lui le ha dato una grandissima prova d’amore, perdendo tutto per amore.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...