Scandal/Telefilm

Recensione | Scandal 3×06 “Icarus”

Salve a tutti! Eccoci tornati per una nuova recensione di Scandal! L’episodio mandato in onda lo scorso Giovedì e che recensirò per voi questa settimana si chiama Icarus e, ragazzi, l’ho trovato semplicemente fantastico, forse il migliore di questa stagione, sinora. Anche se è impossibile dire quanto in là si estenderà il livello di perfezione degli episodi di questa serie. Lo chiederò a Shonda, se mai la dovessi incontrare un giorno di questi lol.
L’episodio comincia subito con uno di quei così meravigliosamente fatti flashback *che dio li benedica*. Questa volta torniamo ad una 12enne Olivia intenta ad ascoltare musica mentre fa colazione, viene “riportata alla realtà” dalla madre Maya(!!!) che la saluta affettuosamente, per poi uscire di casa (senza farvi mai più ritorno). Si riprende il contatto con il presente vedendo una confusa e scioccata Olivia che è come pietrificata, seduta alla scrivania nel suo ufficio, che sta ancora rielaborando la rivelazione che Jake e Huck le hanno fatto riguardo #OPERATIONREMINGTON. Finito questo momentaneo stato di confusione Olivia decide di darsi da fare, va quindi alla Casa Bianca per confrontarsi direttamente con Fitz, il quale non vuole dirle una sola parola riguardo a questa maledetta ll’operazione. Olivia decide allora di lavorare alla campagna di Josie. Vero fulcro di questa puntata è appunto la “sessione iniziale” di questa campagna. Innanzitutto Olivia illustra a Josie, tramite un filmato di apparizioni televisive di Josie, cosa attualmente non va nella sua immagine ed inizia a cercare modi per “recuperare terreno” e quindi, vincere.
Dopo vari incontri con possibili investitori, il problema è evidente: la gente non investirà su Josie, finché non dimostrerà di avere una concreta possibilità di vittoria. Olivia organizzerà quindi un’intervista per convincere gli elettori che questa capacità è presente e concreta.

Mentre è occupata nella campagna di Josie, Olivia chiede a Jake di trovare più informazioni riguardo all’operazione, così Jake si mette in contatto con una sua vecchia conoscenza, avente accesso agli archivi di Langley e le chiede se può procurargli le registrazioni della cabina di pilotaggio del tanto famigerato volo, alla fine della scena notiamo uno strano individuo che presumibilmente ha origliato tutto.

Nel frattempo alla Casa Bianca Cyrus, presi accordi con Rowan, ricatta Harrison con qualcosa, o meglio, qualcuno riguardante il suo passato, affinché convinca Olivia a lasciar perdere la campagna di Josie. Ricatto “non riuscito”, perché se c’è una caratteristica con cui puoi descrivere Harrison è l’essere sempre leale verso Olivia, questo atto di lealtà avrà però delle conseguenze che probabilmente vedremo nelle prossime puntate. Non si prospetta nulla di buono per il povero Harrison.

Si ha un nuovo flashback, dove un distrutto Rowan apprende della morte della moglie da un telegiornale, che annunciava della caduta dell’aereo. Dovrà quindi spiegare ad Olivia l’accaduto…
Tornando ancora una volta al presente, vediamo una Olivia nuovamente a pezzi, che affoga i dispiaceri nell’usuale vino rosso quando, presa da un attimo di “pazzia” (se così vogliamo chiamarla), decide di chiamare suo padre: vuole risposte e subito.
Ma il padre, che ormai sappiamo essere un tipo tutt’altro che accondiscendente e disponibile, le concede una sola domanda, una sola risposta. Olivia senza pensarci due volte, chiede al padre se ha dato l’ordine di abbattere di uccidere sua madre. La risposta è negativa e la telefonata finisce, con una ancora piena di domande senza alcuna risposta Olivia. Quest’ultima allora si concentra nuovamente sulla campagna di Josie, provando domande che probabilmente le chiederanno e scopriamo una Josie che non vuole “infangare” gli avversari, Olivia sà che se Josie vuole vincere non può permettersi di giocare completamente pulito. Organizza quindi un piano per farla infuriare e dire quello che pensa veramente. Olivia scatena una vera e propria “macchina da combattimento”, in quanto Josie inizia a criticare tutto e tutti, riuscendo quindi nell’intento di avere credibilità.
CAVOLO. Sono restato a bocca aperta per tutta la durata della scena, è per questo che amo Scandal: mi soprende sempre con scene di questo genere! I piani di Olivia, le strategie, i sotterfugi.

Nel frattempo Sally, assunto Leo per dirigere la sua ancora segreta campagna elettorale, mette in atto una strategia attraverso la quale riuscirà a far spostare definitivamente il consenso della Chiesa da Fitz verso Sally stessa ed avendo così un forte appoggio elettorale. Sfortunatamente (per Sally) Cyrus e Mellie ne vengono a conoscenza, vedremo cosa combineranno per “vendicarsi”.

Tornando a Jake: è finalmente arrivato il momento di ritirare quelle registrazioni per Olivia. Si dirige quindi nel posto prestabilito per ritirarle, inconsapevolmente pedinato dallo stesso tizio che stava origliando al bar. Con un risvolto inaspettato quest ultimo gli salva la vita, infatti la vecchia conoscenza di Jake lo avrebbe ucciso. Il tizio non è altro che alle dipendenze di Fitz, che lo avverte che se continuerà a fare ricerche sull’Operazione Remington non potrà più proteggerlo.

La puntata si chiude a casa di Olivia, dove le fa visita il Presidente che tenta di convincere Olivia a “ricominciare da capo” (per quanto li possa shippare questa storia del ricominciare mi sta stancando :/) ma lei è irremovibile: vuole sapere a tutti i costi dell’Operazione Remington. Ma Fitz nega tutto, non vuole dirle una parola. Allora Olivia lo invita a lasciare casa sua. Ok, il mio cuore si è spezzato ;________;

Non so più cosa aspettarmi da questi due… Vedremo se col tempo, risolto l’enigma della #OPERATIONREMINGTON, questi due cristi si riavvicineranno..

Come ho già accennato: puntata splendida. Ottime interpretazioni come sempre. Voto: 9/10

Vi lascio col promo della 3×07 + i ringraziamenti, alla prossima 😉

Si ringraziano:  Scandal Italia | Kerry Washington Italia | Serie Tv, che passione ღ | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence •

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...