Telefilm

Recensione | The Escape Artist 1×02 “Part 2”

Buonasera -dico sera perché oggi da me piove e a quest’ora sembra già notte- cari lettori.

Vi vorrei rendere partecipi di una perdita avvenuta recentemente nella mia vita. Sì, perché prima di guardare questo show io avevo un cuore. Uno funzionante, giovane e forte. Ora invece al suo posto c’è solo la poltiglia. Grazie BBC, ti voglio bene anche io.

Mi prendo un minuto per la grande prova di recitazione di David Tennant -e anche del resto del cast- che continua a stupirmi e a mozzarmi il fiato.

Difficilmente quando guardo serie tv con episodi così lungo non metto in pausa o non mi distraggo. Questo significa che è uno show con i contro*bip*, ecco.

L’episodio di questa settimana si apre in maniera molto triste: con il piccolo Jaime che, in preda ad un incubo, urla nel sonno cercando l’aiuto del padre. E’ ovvio che sta rivivendo, in qualche modo, quell’orribile notte.

Ci ritroviamo davanti ad un uomo ed un bambino distrutti che non sanno neanche come fare per andare avanti. Will tenta di capire il figlio e di aiutarlo ma al tempo stesso vuole giustizia per sua moglie e si ritrova un po’ a metà tra due fuochi.

Vorrebbe sapere da Jaime cose su quella notte ma il bambino non riesce a parlarne, chiaramente. Diviso tra il suo essere avvocato e il suo essere papà, in poche parole.

Nel frattempo il signor Foyle viene rilasciato su cauzione e lo vediamo tornare alla sua vita di sempre. Solo che questa volta ci presentano un personaggio che fa parte proprio di quella vita: Eileen Morell.

Si intuisce chiaramente che quest’ultima ha un’enorme cotta (non so neanche se definirla così) per Liam ed è talmente evidente che lui ovviamente se ne è accorto e, più in là nell’episodio, non manca certo di approfittarsene.

Dall’altro lato c’è Maggie che non riesco a capire se odio o se compatisco. In ogni caso non mi suscita buone emozioni. Non mi piace molto come carattere, ma mi dispiace anche per la situazione in cui si trova (non è mica facile).

Vi svelo un piccolo segreto: alle scuole superiori presi in considerazione l’idea di prendere Giurisprudenza e fare l’avvocato perché mi piaceva l’idea di far applicare la legge. Quello che mi ha fatto tirar indietro è stata proprio l’idea di dover, poi, difendere anche persone non meritevoli di difesa perché evidentemente colpevoli. Io personalmente non sarei mai stata in grado di vivere con me stessa sapendo di aver fatto scagionare un assassino solo per mancanza di prove.

Quindi mi dispiace per Maggie, così come mi dispiace per Will.

Appena uscito dal carcere, comunque, il signor Foyle non perde certo tempo e si mette a pedinare il piccolo Burton creandomi crisi respiratorie, tra parentesi. Avevo il terrore che lo uccidesse in ogni singolo istante. Quando finalmente è tornato a casa, sano e salvo, ho ripreso a respirare e l’avrei stritolato pure io se fossi stata Will.

  

Nel frattempo Will si adopera anche per aiutare l’accusa (non potendo fare il suo lavoro liberamente) ed è proprio grazie a lui che il caso procede con il ritrovamento delle scarpe indossate quella notte da Foyle, nel magazzino di Eileen.

Per lei anche non so cosa provare. Mi ha fatto pena quando Liam l’ha messa in angolo ed ho temuto per la sua vita, però al tempo stesso non la capisco proprio. Lei SA, lo SA che lui potrebbe benissimo aver ucciso quella donna eppure lo difende lo stesso. Non riesco a concepirlo. E’ vero che l’amore è cieco ma santo cielo!

Fra Liam e Eileen poi succede anche qualcosa di più, nel corso dell’episodio. Diciamo tranquillamente che lei gli salta senza troppi problemi addosso. Io sono convinta che Liam non provi alcuna affezione per la donna ma che se ne approfitti, semplicemente.

Liam Foyle rappresenta chiaramente un sociopatico ed i sociopatici non hanno empatia e tanto meno si curano dei sentimenti altrui se non per un loro beneficio. Inoltre i sociopatici sono bravissimi nell’imitare le emozioni più comuni come, ad esempio, l’amore. Quindi credo che Eileen non sia altro che una pedina sulla scacchiera di Liam.

Il caso ha una svolta quando Will scopre che la moglie era incinta -bruttissimo modo di scoprirlo, davvero- e guidando come un forsennato rientra in città dal cottage. Mentre stanno tornando Jaime confessa al padre di aver graffiato l’assassino di sua madre e di essersi nascosto. Non lo ha visto in viso, ahimè, ma ha comunque prelevato una sua traccia di DNA. E di chi altri è quel DNA se non di Liam?!

Qui assistiamo ad una scena veramente inquietante in cui lui urla come un pazzo, rinchiuso in una stanza, nell’edificio dei suoi avvocati. Mi ripeto: inquietante.

Arriva il giorno del processo e Maggie si riprende tutto l’odio che avevo provato per lei in precedenza.

Fatto sta che ancora non si è arrivati ad una conclusione e Liam Foyle è ancora a piede libero.

Non vedo l’ora di vedere il prossimo, ed ultimo, episodio e vedere come va a finire tutta la storia.

Vorrei fare una menzione speciale per due scene:

 

 

Che è stata tenerissima. Jaime è troppo un cutie-pie e quel sorriso mi ha sciolto il cuore ancora di più la poltiglia di cui a inizio recensione.

L’altra scena è quella del cimitero in cui Will parla alla moglie e le lascia sulla tomba il torsolo della mela di cui sopra. E’ una scena così semplice eppure così carica di significato. Mi ha toccata molto.

Tra l’altro è dallo scorso episodio che sto fangirlando su questa cosa delle mele perché… beh, perché il Dottore (Ten) amava le mele. Lo so, è una cosa ridicola, but still.

Indovinate? Niente promo online, ma vi lascio con una still presa appunto da quest’ultimo in cui si vede Will sul divano e Foyle alle sue spalle con una mazza. Ecco. Parliamone. Ansia.

Ho un po’ paura di vedere come andrà a finire, lo ammetto.

(PS: David Tennant che piange fa male alla poltiglia, oh)

Ringraziamo: Serie Tv, che passione  | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | David Tennant Italian Page

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...