Telefilm

Recensione | 1×07 The Michael J. Fox Show “Golf”

Prendete un uomo col Parkinson, un cieco, una suite vista oceano, del succo di mele e una casa in subaffitto…no, non sono impazzita, è semplicemente tutto ciò che è successo nella 1×07 di The Michael J.Fox Show.

Cosa significano tutte queste cose ? Andiamo per gradi:

Mike e Annie odiano il golf di beneficenza della NBC (a dirla tutta lo odia solo Annie, così come solo Mike odiava la serata karaoke di qualche episodio fa), ma fortunatamente quest’anno si svolgerà proprio nell’hotel in cui Mike fece a sua moglie la proposta di matrimonio. Indi per cui ha deciso di prenotare la suite con vista Oceano una volta arrivati  (Così, giusto per continuare a fare i conigli in calore, copulando in ogni singola puntata).

Fin qui tutto idilliaco, ma non hanno fatto i conti con il cieco !
Sì lo so, sembra che non abbia nulla a che vedere con la suite vista Oceano e il weekend romantico da “tartarughe di mare dell’amore” dei coniugi Henry, eppure è il loro unico ostacolo…

Appena arrivati, oltre alla discutibile perseveranza di Annie nel mettersi in bikini con 17 gradi al sole,

devono fare i conti con questo uomo cieco alquanto maleducato che passa davanti a Mike alla fila per il check-in dell’hotel. Nonostante fosse palese il torto marcio in cui si trova il jazzista disabile (Oh già, si scopre poi che l’uomo è un jazzista che Annie adora e anche il capo Harris, in quanto sembra abbia composto lui la sigla del tg delle 5) è Mike a fare la figura dell’insensibile (comico visto che lui stesso ha una disabilità come il Parkinson !).

Come se non bastasse, oltre la beffa il danno ! L’ultima suite con vista Oceano se l’è accaparrata proprio il jazzista cafone, che, come Mike osserva al portiere senza rendersi conto di quanto risulti rude, non può godere della vista dell’Oceano in quanto…è cieco (ahah…battuta scontata).
In ogni caso, Mike cerca di rilassarsi finalmente facendo qualche tiro a golf, seppur dovendo accettare la suite vista giardino, la stessa squallida (con vista campo da golf in realtà) che avevano dovuto prendere il giorno della proposta di matrimonio.

Ma indovina indovinello chi sarà il suo compagno di tiri ?? Sì esatto, il jazzista cieco, anche se ci metteranno ben poco i due a diventare avversari e si sfideranno a colpi di mazza, ma non solo…inizieranno una gara implicita su chi fa più impressione compassionevole sul pubblico e Mike finirà anche per barare pur di vincere.

Mike si dovrà accontentare di un ventitreesimo posto, ricevendo un trofeo di partecipazione, credendo di aver avuto comunque soddisfazione poichè il jazzista è arrivato ben venticinquesimo !

A questo punto lasciamo un attimo da parte Mike e la sua nuova battaglia personale e andiamo a vedere cosa succede nel frattempo a casa loro, nella quale sono rimasti soli i tre figli e zia Leigh, che si era totalmente dimenticata di dover fare da baby sitter a Graham. Le cose per lei si risolvono però in fretta in quanto sfrutta l’occasione mancata del suo ennesimo appuntamento al buio, per mangiare la cena da lei preparata insieme al piccolo, che teneramente decide di essere il suo appuntamento per quella sera.
Ed ecco il succo di mele. Usato da zia Leigh al posto di un buon calice di vino bianco, la serata per loro si conclude con Graham che da bravo ometto, gioca ai videogames sotto il tavolo mentre finge si ascoltare il racconto della giornata della zia e finisce per “sbronzarsi” di succo di mele.

E Ian e Eve ?

Oh loro sono la comicità di questa puntata, mi sono piaciuti ancor più dell’intera situazione jazzista cieco-golf-mike che bara.

Ogni ragazzo americano normodotato se dispone di casa libera solitamente organizza una festa con fiumi di alcool e un casino devastante che va rimesso apposto prima dell’arrivo dei genitori giusto ?? Bene, Ian e Eve non sono adolescenti americani normodotati !!
Pensando di essere due indiscutibili geni, decidono di AFFITTARE LA CASA.

Avete letto bene, questi due giovincelli sono attaccati ai dollari e decidono di sacrificare il divertimento antico e superato della festa vietata, per trasformare il loro appartamento di New York in una stanza d’albergo per il week-end.
Ma così come sono sfigati i due genitori, lo sono anche i figli.
I loro programmi infatti non andranno come pianificato.
L’hotel dove loro stessi dovevano andare a dormire per quel fine settimana non li accetta in quanto li crede una coppia di minorenni che vuole solo avere rapporti sessuali all’insaputa dei genitori

Ma l’idea dell’incesto non li aletta per nulla, anzi, li schifa visibilmente…

Decidono quindi di comprare una tenda da campeggio e accamparsi sul tetto di casa, ma una folata di vento fa volare via la loro unica speranza per la notte e come se non bastasse inizia a piovere e si ritrovano chiusi fuori.

A questo punto ho iniziato a vedere la puntata come una gara fra genitori e figli a chi aveva più sfiga marcia e credevo avessero vinto i figli nel momento in cui, usando le scale anti-incendio per entrare come ladri nella loro stessa casa, vengono scoperti degli affittuari che li scambiano (nuovamente) per una coppia, ma di senzatetto stavolta,

invece la palma d’oro di sfigati la vincono all’ultimo minuto decisamente i genitori, che alla fine della partita di golf devono partecipare alla cena di gala e il jazzista nei suoi interventi non perde occasione di insultare i modi scorretti di giocare la partita che aveva usato Mike. Annie invece, allo scuro della faccenda della reception dell’hotel e del fatto che il marito abbia barato (incastrando un bambino di 10 anni al posto suo fra l’altro!), decide di accettare la sfida del cieco e di rispondere tono su tono.

Morale della favola, la NBC raccoglie una schifezza di cifra per la beneficenza, Mike deve confessare ad Annie il misfatto e si scopre che il jazzista è solo legalmente cieco, ciò significa che riesce a vedere le forme !! (ATTENZIONE).

La loro avventura all’hotel si conclude con Mike e Annie che trovano la suite vista oceano aperta, decidono di dare una sbirciata e tanto per cambiare finiscono per copulare (è ufficiale, voglio avere il morbo di Parkinson se questi sono gli “effetti collaterali”). Alla fine dell’amplesso il proprietario della camera però fa ritorno e sì..è sempre lui…il cafonaccio con gli occhiali scuri (si è notato che costui mi è stato sul groppone dal primo momento in cui è entrato in scena ?).
Gli Henry tentano di sgusciare via dal letto di soppiatto, ma vengono sorpresi visto che, appunto, è solo legalmente cieco e può vedere le forme…precisamente queste forme:

“Cicka wow !” (cit. jazzista cieco e cafone).

E finalmente il weekend più eterno della storia è finito. Mike ed Annie fanno ritorno alla loro umile dimora ma…ci sono degli estranei in casa…seduti al tavolo con i loro figli !!
Non è l’inizio di un thriller, bensì Eve e Ian hanno raccontato agli affittuari che sono stati i genitori ad affittargli la casa e li hanno poi sbattuti fuori, quindi oltre ad aver fatto sesso nella stanza di un cieco, aver incastrato un innocente bambino di 10 anni e aver rovinato l’asta di beneficenza, i coniugi Henry si beccano pure la nomina di genitori schiavisti e insensibili.

Ma, tutto è bene quel che finisce bene, visto che per riappacificare tutti, papà Mike decide di punire la famigliola con un documentario sull’hockey, mentre i villeggianti di casa loro continuano a godersi l’appartamento visto che hanno pagato fino a fine giornata e Ian non vuole che non siano soddisfatti del servizio (da bravo uomo d’affari).

Ah e sapete come è finita fra Graham e la zia Leigh ? Il piccolo ometto di è dimostrato meglio delle sue copie adulte e ha richiamato la zia Leigh il giorno seguente invitandola a vedere il documentario. In parole povere donne, se gli appuntamenti al buio vi vanno male mettetevi con vostro nipote di sei anni !

Mi scuso per il ritardo con cui è stata postata la recensione, ma dalla prossima settimana dovrebbero diventare più regolari anche le tempistiche.

Vi ricordo l’appuntamento con il Michael J. Fox Show domani sera sulla NBC, con la 1×08 “Bed Bugs”

Questa è una foto spoiler e sono curiosa di capire cosa starà combinando la famiglia Henry, ma per scoprirlo insieme…”stay informed !”

Ringraziamo: Serie Tv, che passione  | Beyond the Good and the Evil• Telefilm Dependence •

2 thoughts on “Recensione | 1×07 The Michael J. Fox Show “Golf”

  1. Ottimo riassunto della puntata. Avevo cominciato a seguire questa serie solo per i ricordi di MJF che mi lega a una sua famosa triologlia…(A tal proposito visto che nel secondo film si trova nel 2015 è curioso vedere come veniva immaginato da Zemeckis, e come è ora, considerato che manca poco più di un anno).
    Comunque questa serie non mi dispiace, prende con molta ironia la sua malattia senza mai scendere nel patetico. Buoni anche i personaggi che ruotano attorno, tranne per Betsy Brandt, sicuramente brava, ma per me sarà sempre la moglie di Hank Schrader!, e per il suo capo che trovo un pò troppo sopra le righe.
    Non passerà alla storia, ma è comunque una serie che permette di passare 20 minuti spensierati.(E di questi tempi non è poco).

    "Mi piace"

    • Esattamente ! Anzi grazie per aver detto la tua e aver capito lo spirito con cui recensisco le puntate di questo show.
      Nemmeno io ho iniziato a guardarlo con troppe pretese o credendo di trovarvi una trama avvincente e complicata; altresì l’ho visto proprio come una valida alternativa ad “8 semplici regole” (in cui la parte del padre pieno di casini lo interpretava un compianto e talentuosissimo John Ritter).
      TMJFS va visto proprio con la chiara intenzione di passare una ventina di minuti spensierati divertendosi, a volte più, a volte meno, ma senza pretendere chissà cosa.
      Come giustamente hai detto tu, non sarà uno show che passerà alla storia e credo non sarà nemmeno troppo longevo, ma è un intercalare gioioso fra il palinsesto americano nel mondo immenso delle serie tv drammatiche o apocalittiche che stravincono al giorno d’oggi (alcune delle quali amo tantissimo comunque).

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...