Grimm/Telefilm

RECENSIONE | 3×01 Grimm “The Ungrateful Dead”

CI SIAMO. FINALLY. Le attese di Grimm rispetto alle altre stagioni [quelle che seguo almeno, quindi buona parte] sono sempre piu’ lunghe. Capisco che non saremo un fandom come quello di TVD per dire, ma siamo pur sempre un fandom (?) giusto? Okay; mi stanno venendo seri dubbi. Ma .. C’mon! Abbiamo aspettato troppo per perderci in chiacchiere.

Dove eravamo rimasti? Oltre al “TO BE CONTINUED. LO SAPEVATE CHE SAREBBE FINITO COSI” che ci siamo ritrovati nella season finale l’anno scorso [anche NBC ci trolla] non dobbiamo scervellarci troppo per ricordarci la puntata finale. Ci hanno trollato, sì, ma hanno fatto anche una bella pensata per la season premiere della terza stagione: partire ben 15 minuti prima del finale, in modo da rinfrescarci le idee, e farci vedere cose’ successo per ogni personaggio. Mi e’ piaciuta un sacco quest’idea. E’ stata una sorta di “Previously in Grimm” fatto decisamente meglio, senza frasi saltate o modificate che ti fanno fraintendere e ti confondono ancor di piu’ le idee. Ripercorriamo quindi gli ultimi minuti della season finale, dove orde di zombie stanno invadendo la città creando lo scompiglio generale e dove il Grimmo insieme a Rosalee, Monroe e Juliette stanno cercando di fermare la causa principale: il Barone. Ci mostrano anche la parte del Capitano [che nella season finale non me la ricordavo, puo’ essere che non c’era proprio?] che segue il fratello riccioluto e scopre il “traffico truffaldino” che sta facendo.

NOW. Finito il ‘previously’ ritorniamo a dove li abbiamo lasciati. Nick e’ stato infettato dal Barone [avevo dimenticato quanto amassi il suo accento e quanto mi ricordasse Richard Webber] e rinchiuso in una bara, pronto per essere espatriato a Vienna, nel castello della Famiglia Reale dove il fratellino del Capitano Renard [OH GOOD GOD quanto mi era mancato anche lui, il Capitano eh, non il fratello] vive e fa i suoi strani giochi da reale annoiato. Monroe, Rosalee e Juliette [che forse e’ l’unica che non mi e’ mancata per niente] stanno fuggendo dall’orda di zombie tsunami [scusate! Ho scaricato questo gioco per il telefono e ormai ne sono diventata dipendente; ve lo consiglio, apple o android che abbiate]. Il Capitano, seguito fino al deposito di conteiner il fratello, si trova a dover combattere con un branco di zombie solitari, che per quanto sembrano incazzuti, li mette al tappeto in un nano secondo dopo la sua trasformazione [l’unico che quando si trasforma e’ ancora piu’ sexy]. La situazione si sta facendo sempre piu’ critica per i Tre Moschettieri, tanto che Juliette chiama rinforzi: Hank. Il povero Hank, appena rientrato a lavoro e pensando di passare una serata tranquilla, riceve la telefonata e raduna quanti piu’ uomini possibili insieme a Wu [almeno quest’anno ci diranno come si chiama sto pover uomo che mangiava tappeti?]. Arrivati sul posto, palesemente sconvolti dall’abbondanza di zombie, mettono subito in salvo i Tre Moschettieri e poi cercano di radunare l’orda di morti viventi in un conteiner. Nel trambusto pero’ tutti continuano a chiedersi una cosa: WHERE IS NICK? Solo il Capitano sa a che brutto destino e’ andato in contro ed una volta raggiunti gli altri Renard spiega in parole povere l’accaduto, scatenando il panico, soprattutto in Juliette. Ora io mi chiedo: santa donna, ma tu Nick non te lo sei cagato per tutta la S2 con la storia della perdita della memoria. L’hai trattato molte volte a pesci in faccia, quando lui cercava di esser solamente carino con te. Nelle ultime puntate cercavate di ritrovare l’amore perduto (?) ma con risultati di cui io non mi sarei molto vantata, e ora, fai la povera vittima preoccupata per il suo destino? Okay scusate, ma proprio lei non la reggo.

Appreso il destino di Nick i baldi Moschettieri devono mantenere la calma (?) e creare quanto piu’ antidoto possibile contro gli zombie. Grazie all’agitazione di Monroe trovano la soluzione per curarli tutti insieme: crearlo in forma gassosa ed una volta pronto lanciato nel conteiner, facendo rinsavire tutti. Tralasciati gli zombie, che poi a nessuno interessava di loro, il gruppo cerca un modo per salvare Nick. Hank e il Capitano, indagando e facendo telefonate super segrete, scoprono che il Grimmo e’ diretto a Vienna su un jet privato e tentano invano di far fermare il jet.  Arrivati sul posto, e trovati gli agenti in stato pre zombie, Juliette ha una crisi  isterica contro il povero Capitano [per la serie ci siamo baciati due volte, o  forse tre, e ora mi prendo tutte le libertà che voglio] che la guarda con lo  sguardo “son sexy, ma nello stesso tempo penso che tu sia pazza, e nello stesso  tempo mi fingo anche un po’ vittima” che ci piace assai.

 Mentre il gruppo continua le indagini/ricerche, il Capitano incarica il suo  incaricato di incaricare (?) altra gente per porre fine a questa storia. E mentre tutto cio’ accade, sul jet assistiamo ad una scena di Smallville alla risorgimento del Grimmo. Essendo appunto un Grimmo, non risorge come tutti gli altri, ma risorge in versione Clark Kent con la criptonite rossa. Inizia a prendere a pugni la bara con la super forza finche’ esce. Il Barone gli sputacchia n’altra volta addosso ma non succede niente, anzi, lo fa incazzare ancora di piu’. Inizia a dimenarsi a destra e a sinistra fino a far precipitare l’aereo in mezzo alla boscaglia. Il gruppo ne viene a conoscenza e si precipita sul posto, dove trovano il Barone morto [seriamente puo’ morire?] il pilota ed il co pilota con un piede nella fossa, ma vivi. Insomma, ci son tutti tranne il Grimmo, che e’ già in giro a seminare il terrore in un bar di Supernatural ubriaconi e centauri [i classici tipi che troviamo nei bar americani isolati dal mondo]. Arrivati al bar e’ già troppo tardi: quasi tutti i presenti son feriti, tranne il barista che da del pazzo e SON OF A BITCH alla Dean Winchester al nostro Grimmo [che permettetemi, e’ bello anche da zombie; anzi, gli dona proprio quest’aria trasandata. LOL]. Monroe  seguendo l’odore gli da la caccia, come un cane in cerca di tartufi, mentre lui  e’ nuovamente per la boscaglia, sentendo voci (?), e punta una casa ed una  famigliola [ovviamente SPERDUTA in mezzo al nulla] e .. NON E’ ANCORA  FINITA. Se NBC non la smette di trollarci così, gli mandero’ una mail di  protesta in stile Sheldon Cooper [LOL].

Ed e’ finita la parte Grimmosa della puntata. Sì perche’ ce’ anche la parte Adalindosa (?) della puntata. La nostra bionda e’ ancora alle prese con la vecchia e la rauca [i nomi sono un optional] per riavere i suoi poteri. Riepilogando, la vecchia viene uccisa dalla rauca [che ha un inglese peggiore del mio, il che mi consola] e viene fatta letteralmente a pezzi. La rauca si preoccupa di toglierle il cuore aprendola come un pollo allo spiedo, mentre ad Adalind spettano mani e piedi [scene di cattivissimo gusto, soprattutto se stai mangiando le patatine mentre lo vedi] che vengono poi chiusi nella scatola dei sogni. Ce l’abbiamo fatta? No, ancora no. La rauca, i due figli [erano i figli, vero?] e Adalind si recano in quella che e’ la radura di Twilight [li avete visti Edward e Bella? Sì dai, la smetto] e lanciato il dischetto magico (?) la rauca ordina ad Adalind di scavare con una zappetta, anche questa di cattivo gusto. Scavata la buca, ci butta dentro i resti della vecchia, li sotterra e aspettiamo di vedere se e’ stata accettata o meno. Ti prego ditemi di si che almeno finiamo sta storia. Sììì. E’ stata accettata. Lo spirito o quel che era sale dal terreno e rientra in Adalind, che si riprende i suoi poteri da Maligna e il prato intorno a se, muore. Ultima prova [seriamente? Ancora? E bbbbbasta!] e’ quella di raccogliere tutti i fiori morti. La mia espressione e’ stata identica a quella di Adalind. Per me era una presa per i fondelli, ma vabbe. — Scusate la stitichezza per questa parte di puntata, ma sinceramente l’hanno menata troppo secondo me. Spero che riavuti i suoi poteri torni a Portland a far casini e addio rauca. Anche se ho il presentimento che ce la porteremo avanti ancora per un po’. 

GRIMMI, VI LASCIO CON IL PROMO DELLA PROSSIMA SETTIMANA.. 

E RINGRAZIANDO LORO, VI INVITO AD ANDARE A SPOLLICIARLE.  Serie Tv, che passione ღ | Beyond the Good and the Evil | • Telefilm Dependence • | Serial Lovers – Telefilm Page

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...