Beauty and the Beast/Telefilm

Recensione | Beauty and the Beast 2×01 “Who am I?”

Salve! So di giungere un po’ in ritardo con la tabella di marcia, ma sapete quando si dice “finisco questa cosa e la faccio?” e poi magari devi uscire, e poi prendi a fare altre cose.. ma stamattina mi sono svegliata, ho acceso il pc e sono subito passata a wordpress *brava me*

Allora, io penso che siamo tutti d’accordo sul fatto che questo ritorno è stato eccezionale, anche per gli scettici riguardo agli infiniti spoiler che ci informavano della perdita di memoria di Vincent (io ero una di quelle ndr.).

Direi che già come da regia c’è stato un salto di qualità, ora i palazzi di New York non subiscono ogni volta un leggero terremoto quando si cambia scena, ma la cosa diventa più lineare, più ad effetto.
Le sceneggiature sono state – a mio parere – perfette; e tutti i personaggi hanno mantenuto – per fortuna! – il loro essere. Eccezion fatta per Vincent, ovviamente. E dobbiamo ancora tutti un po’ inquadrare Gabe che sembra aver trovato nella morte la sua cura alla bestialità. Sarà vero?

Piccolo riassunto della puntata (perché tra un paio di giorni esce la nuova e magari non tutti l’hanno rivista in loop).
Partiamo con una delle scene che ci erano state fatte vedere dall’inizio: Catherine e JT continuano la loro disperata ricerca di Vincent. Da tre mesi ormai.
Ed un “alleato” poco certo è niente di meno che Gabe che – colpo di scena! – è stato salvato da Cat in persona. Ora, io capisco che tutti quanti avessimo un debole per Sendhil, me in primis, che fosse un attore eccellente e anche mooolto carino, ma di certo pare un po’ un’assurdità il fatto che Cat lo abbia salvato quando cinque minuti prima lui voleva fare a pezzettini Vincent. Ma tralasciamo.

Anche perché alla fine il fatto che sia vivo ha contribuito a rintracciare Vincent, laddove i due eroi hanno fallito.
C’è da dire che giova a Cat in quanto lui ora ha soffiato il posto a Joe (lo rivedremo mai?) e quindi non sta col fiato sul collo alla Detective Chandler.

Ovviamente le cose continuano, fanno il loro corso, e scopriamo che il padre (non biologico) di Cat è morto, e che sua sorella Heather vuole che lei parli ad una specie di commemorazione che faranno in ufficio.
Le cose vanno in caduta libera quando poi scopre che Vincent è di nuovo scappato. E da qui facciamo un passo indietro.

Vincent è stato catturato dal padre biologico di Catherine, che corrisponde al nome di Reynolds. È un agente dell’FBI che collaborava con il capo della Muirfield, Zhao, che aveva creato un qualcosa per rendere Vincent il suo schiavetto. In che modo? Cancellandogli la memoria, fortificando tutti i suoi sensi e facendogli credere qualsiasi cosa lui volesse, un po’ come si fa con i bambini in pratica. (oddio, ho appena paragonato Vincent ad un bambino e vorrei solo strapazzarmelo)

Solo che il caro Reynolds ha rubato l’intruglio al cinese (o forse giapponese?) e l’ha iniettato a Vincent prima che potesse farlo lui con lo scopo di farlo ammazzare dalla bestia supercarica per distruggere la Muirfield anche se non sono molto sicura del perché voglia farlo. Anche se noi besties siamo alquanto sicuri.

Ad ogni modo, non appena Cat viene a sapere che il suo Vincent potrebbe essere in una sorta di magazzino – dove effettivamente si trova – si fionda lì e con qualche colpo e qualche colpo lì arriva lì dentro proprio mentre Zhao sta scappando a destra e a manca per sfuggire alla furia mortale di Vincent.
Solo che l’arrivo di Cat complica un po’ le cose e il cinese scappa e JT e Gabe arrivano qualche istante più tardi, dovendo colpire con ben tre freccette il caro Vincent per renderlo fuorigioco almeno per un po’.

Ma prima che svenga completamente c’è stata una scena strappalacrime, seriamente.

“Chi sei tu?”

Se non ammette che il faccino di Kristin Kreuk non vi ha fatto stringere il cuore, non vi ha fatto sentire in colpa per qualunque cosa abbiate fatto nella vita, be’ allora vuol dire che siete delle persone cattive…

Credo che probabilmente nessuno si aspettasse davvero.. questo. Gli attori e la crew nelle interviste aveva parlato di memorie cancellate, della loro possibilità di innamorarsi ancora ed ancora, ma probabilmente ci aspettavamo qualcosa di drastico.
Però la cosa da del pepe alla storia. Anche se possiamo dire che Vincent non ha perso straimmediatamente la testa per lei, come Cat aveva invece fatto a suo tempo, quando lui la salvò.

“È chiaramente diverso e, francamente, anche un po’ spaventoso.”
“Spaventoso, JT, sul serio? Quanti anni hai, sei? Non sei neanche un po’ preoccupato di sapere cosa gli abbia fatto la Muirfield?”

Ma… pure se in fondo lui è sempre il nostro Vincent.Ad ogni modo lo portano a casa loro, in quello che a quanto pare era un bar per uomini, cacciano via Gabe senza neanche un grazie e le due persone più importanti di Vincent – sapete chi sono ù_ù – aspettano che il “new Vincent” si svegli.

E quando si sveglia be’.. sono diverse le batoste che JT e Cat si beccano. Non ricorda nulla. Proprio nulla. E credo che gli effetti che questo avranno su JT si vedranno man mano, al contrario di Cat che, sappiamo, non si da per vinta. Ma JT è più razionale di Catherine, è un matematico e parliamo di un’amicizia nata quand’erano dei ragazzini, non è proprio scontato che loro due tornino ad essere amici. Questa è la cosa che io penserei e che, credo, pensi anche lui.

Alla fine Cat va al famoso convegno commemorativo a suo padre, dove scambia due parole con Reynolds, e Vincent dopo una chiacchierata strana con JT prende e se ne va. Non prima di aver sparato del tranquillante al nostro povero amico scienziato.

La puntata quindi procede, senza intoppi, senza freni, con Heather e Tess preoccupate per Cat, chi perché non sa che diavolo sta succedendo, chi perché lo sa benissimo e odia il tutto, odia le bestie, odia Vincent che fa star male la propria amica, odia che il suo nuovo boss sia proprio una bestia e che, indirettamente, le ha levato il fidanzato che in un modo o nell’altro avrebbe perso comunque perché era sposato.

Comunque sia Cat non si arrende – è il suo tratto distintivo – e si mette nuovamente alla ricerca di Vincent e scopriamo i suoi nuovi poteri che ricordano tanto quelli di un orso, come JT ci ha gentilmente spiegato, perché gli permettono di seguire le sue prede che sono passate da una certa parte anche moltissime ore prima…
Il suo obiettivo qual è? Uccidere Zhao, sotto ordine di Reynolds of course.

Arriva in un palazzo tutto di vetro, dove il cinese ha il laboratorio. Vincent entra in tutto il suo trionfo, conscio della sua forza, deciso nella sua missione e inizia a fare piazza pulita di uomini e di attrezzature varie. Ovviamente Cat è la solita incosciente e arriva lì dentro, dove c’è una fuga di gas a cui Zhao ha pensato bene di proteggersi con una maschera antigas. Per cui Vincent la sente, sente lei che lo chiama, si ferma ogni volta, guardandosi attorno indeciso prima di continuare a cercare Zhao.
Ma noi, telespettatori, amiamo quell’incertezza, amiamo il fatto che alla fine ha capito che l’unica cosa da fare – come sempre – è salvare Catherine Chandler.

“You always save me.”

E dopo che i miei feelings sono esplosi tutti insieme, ecco che i due non più innamorati si spostano a casa Chandler dove lei gli cura la ferita superficiale al collo e scopriamo che tra le varie modifiche che gli hanno fatto, gli è stata tolta la capacità di guarire da solo.
E qua ci avviamo anche alla fine di questa puntata piena di colpi di scena che è volata via come se fossero una manciata di minuti anziché i canonici 42.

La scena è stata stranissima, dolce e un po’ dolceamara, vero? Sembravano tutti e due molto in imbarazzo, Cat di più. Vincent era più che altro confuso e lo sarei anche io se una ragazza mi dicesse che fino a tre mesi prima ci amavamo ed io la guardo e la trovo soltanto carina e basta.
Ma non voglio parlare, io. Perché tutti abbiamo vissuto a modo nostro questa scena. Quindi vi posto la scena..

                             

                             

                             

                             

                             

                             

Dovevo metterle… perché ci hanno spezzato il cuore. Perché Cat è scoppiata, perché ha bisogno di lui, perché sa che lo farà nuovamente innamorare di lei, perché questo è stato un nuovo primo bacio.
Ed anche il momento in cui Vincent ha promesso di non andarsene e poi l’ha fatto. Per uccidere Zhao.
Non fraintendetemi, non mi dispiace che l’abbia fatto, però, sapete no?

Prima di chiudere voglio dedicare uno spazio a Tess e a Brad Kern, entrato a far parte della crew in questa seconda stagione e magari il nome vi suona familiare perché, per nove anni, il suo nome usciva tra i vari titoli di testa di coda di Charmed, per noi italiani Streghe. Credo che il suo arrivo nello show abbia dato quest’impronta più.. definitiva, più mistica. Che è proprio quello che vuole fare, come ha dichiarato: vuole concentrarsi più sulla parte mitologica dello show che sulla Muirfield che “è soltanto una cospirazione”.
Vedremo dove ci porterà, lo stimo tanto.

Per quanto riguarda Tess, come la stessa Nina Lisandrello ha dichiarato, non sopporta il fatto che esitano tutte queste bestie che rendono il suo mondo meno sicuro. E sopporta ancora meno il fatto che Vincent faccia star male la sua amica, distraendola da tutto fuorché dalla ricerca con lui. E la capisco, non è cattiva, è solamente protettiva. Quindi, a questo punto, mi chiedo cosa farà quando scoprirà che Vincent non solo ha lo scopo di uccidere tutti quelli che gli vengono ordinati di uccidere, ma che è anche più forte e che non ricorda nulla del suo passato, tanto meno di Cat.

Io sono stracuriosa, questa seconda stagione spaccherà i culi!

Qui di seguivo vi lascio il promo per la 2×02, “Kidnapped” dove troviamo un Vincent più che deciso che mai a perseguire il suo scopo! E v’invito a passare su ParolePelate e in Beyond the Good and the Evil per avere news su BatB.

Ringrazio chi si è preso cinque minuti per leggermi (ho l’ansia da prestazione a mille e so di non aver detto tutto ciò che volevo e nel modo in cui l’avevo preventivato, ma ci ritroverete qui anche la prossima settimana.
Fatemi sapere voi che avete pensato dello show.

Io ho semplicemente adorato queste scene!

Ringraziamo: Serie Tv, che passione ღ , Beyond the Good and the Evil , We don’t have to stay away from each other anymore”. Beauty and the Beast , Beauty and the Beast » You save my life , ღ Kristin Kreuk » Italian page, • Telefilm Dependence •, Guardare decisamente troppe serie TV, Serial Lovers – Telefilm Page

7 thoughts on “Recensione | Beauty and the Beast 2×01 “Who am I?”

  1. Batb serie davvero emozionante, questo episodio di apertura della seconda stagione mi è piaciuto tantissimo, tanti nuovi aspetti da scoprire, cast davvero al top!!!

    "Mi piace"

  2. Ciao e grazie a tutti voi! Che bello ricevere tanti commenti e tanto calore da parte di chi ha amato questo primo episodio quanto me!
    E scusate se vi rispondo soltanto ora, che stiamo già aspettando i sub della seconda puntata xD
    Spero leggerete anche la nuova recensione 😛
    Un bacio a tutte!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...