Sleepy Hollow/Telefilm

Recensione|Sleepy Hollow 1×01 “United” (Pilot)

Raccontare ancora una volta la storia di Sleepy Hollow non è facile. Perché se da un lato lo spettatore che abbia letto il racconto di Irving o visto la più famosa versione di Burton, ha già una familiarità con la storia, dall’altro potrebbe non avere voglia di concedere un’altra possibilità a qualcosa di già visto per timore di incorrere nelle inevitabili ripetizioni e nella noia.

Questa versione proposta da fox utilizza, a mio avviso, l’unica opzione in grado di dare nuova vita alla storia e cioè trasportarla (in parte) ai giorni nostri.

La storia ci parla quindi di Ichabod Crane un soldato al servizio di George Washington che viene incaricato di uccidere una misterioso cavaliere che indossa la divisa delle giubbe rosse, dalla cui vita pare dipendere il destino dell’intero genere umano.

Detto fatto! Il nostro protagonista ammazza il cavaliere nella prima sequenza della serie per poi svenire e ritrovarsi catapultato 250 anni avanti nel tempo nella odierna Sleepy Hallow dove ovviamente viene subito ingabbiato e preso per pazzo da tutti tranne che dalla coprotagonista, una poliziotta con un passato travagliato (oddio travagliato si fa per dire).

Ovviamente anche il terribile cavaliere è sopravvissuto ed è tornato assieme al protagonista, con il quale ha un legame di sangue (il loro sangue si è mischiato sul campo di battaglia), per cercare la sua testa e proseguire così inevitabilmente la lotta con il nostro Ichabod. Dal pilot capiamo subito che il conflitto tra Ichabod e il cavaliere è soltanto una parte di ciò che ci aspetta e che elementi oscuri come stregoneria, demoni e misteri la faranno da padrone offrendoci così un ben più ampio universo da scoprire.

Ho personalmente trovato molto sbrigative le prime morti della serie e così anche le relative reazioni. Insomma ti ammazzano il mentore non che collega ed amico e tu ti limiti a fare qualche minuscola espressone contrita? Mah!

Poco intelligente secondo me è anche svelare fin da subito il fatto che Katrina, la moglie di Ichabod sia sopravvissuta, insomma fateci fremere almeno un pochino!

Quello che invece ho trovato convincente è il fatto di includere personaggi consapevoli di ciò che sta accadendo anche nel presente, come ad esempio il vecchio poliziotto che stava indagando sul caso o il giovane poliziotto asiatico, non limitandosi a ripescare spiegazioni dal passato, cosa che lascia ben sperare in una storyline più succulenta nel prossimo futuro.

In definitiva i due difetti principali di questo pilot sono a mio avviso la sbrigatività con cui vengono affrontate situazioni e spiegazioni, un esempio su tutti è l’estrema velocità con la quale il protagonista e l’antagonista principale si adattano alla nuova epoca e la non proprio originale caratterizzazione dei personaggi.

I pregi sono una buona mescolanza fra le scene d’azione, quelle più ricche di pathos e quelle più leggere e comiche che, per il momento, non sono fuori luogo e la promessa di diverse situazioni e intrecci da scoprire in futuro(chi è il demone che appare alla fine? Cosa centrano i cavalieri dell’apocalisse? Chi è sto benedetto cavaliere?)

Per adesso darei quindi un 6+ di incoraggiamento alla serie sperando di vedere un miglioramento.

Lascio di seguito il promo della 1×02 “Blood Moon”:

Ringraziamo:  Beyond the Good and the Evil, Tom Mison Italia ϟ

One thought on “Recensione|Sleepy Hollow 1×01 “United” (Pilot)

  1. Pingback: Recensione | Sleepy Hollow 1×02 “Blood Moon” | parolepelate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...